cani al guinzaglio anche sui sentieri

Hai riesumato una discussione del 2011 sui cani e i padroni :)
Vedo spesso anch'io cani sciolti dai padroni nei sentieri.
Non mi piacciono particolarmente i cani domestici: in genere cerco di passare largo e distante, se vedo che ne posso incrociare uno se posso passo dall'altra parte della strada ignorando la sua presenza.
Ho sperimentato che spesso i cani più grossi sono meglio dei cani più piccoli (nel senso che sono meno insistenti a venirti appresso e abbaiano meno). Forse perchè i padroni li addestrano meglio.
Una settimana fa sono andato a fare una piccola escursione (eremo dei romiti, dolomiti bellunesi), ho incrociato una coppia di persone con un pastore tedesco (cane di buona stazza) che tutto sommato si è comportato bene: il cane non mi ha dato fastidio nè quando li ho superati nè quando sono arrivati all'eremo e stavo lì in pausa (a godermi il panorama e l'aria buona).
 

Io sono allergico, quindi anche se non mordono o che basta che mi tocchino e 1- smetto di respirare all'istante e 2- devo lavarmi immediatamente la parte toccata con acqua e sapone, che in montagna non è semplice.
 
U

Utente25010

Guest
Ma il buon senso a qualcuno manca e chiaro.. qualche odio particolare verso i cani?? Ne fiuto l odore su certe risposte..

1 nei parchi naturali dove si fa presente il guinzaglio o addirittura il non farli entrare, ok sono d'accordo

2 avere un cane sotto controllo, che non dia fastidio persone/animali selvatici in un trekking fuori da un parco naturale, non vi sta bene .. FATEVENE UNA RAGIONE sono solo lamentele da vicinato queste che tirate fuori.. parlo per chi proprio non può vedere un cane libero in un prato ovvio..

3 le persone che ne vedono sempre una per chi porta il cane, no non sono d'accordo, già detta? Meglio ribadirlo..(anche prima di possederne uno, non lo ero, per fortuna direi)

Spero di non trovare la risposta sul regolamento (fuori da un parco, manco la forestale/polizia) mi ha mai detto qualcosa..
Sono davvero, più le lamentele di persone che vivono male, che altro..

BUON SENSO a tutti

un abbaio dal mio PMA

P.s La foto è stata scattata al di fuori di una villa
 

Allegati

Discussione surreale, non avevo idea dell' esistenza di veri e propri cinofobi... non ho mai visto un cane al guinzaglio in escursione (quanto meno al difuori dei parchi dove è obbligatorio per evitare che disturbino la fauna selvatica). Vederli correre anvanti e indietro è un piacere (chiarisco che non ho un cane e che non sono affatto a mio agio ad interagire direttamente con i cani).



D'altro canto normale incontrare cani liberi, da quelli che si accodano e si fanno con te l'intera escursione (mi è capitato due o tre volte, è una esperienza abbastanza simpatica) a quelli smarriti (forse l'incontro più problematico, in ambiente naturale il cane finirebbe per lasciarci la pelle prima o poi) alle mute di cani inselvatichiti, ai cani pastore (singoli o in muta), a quelli da caccia e da tartufi (per lo più accompagnati), a quelli da guardia che ti abbaiano al di là di una recinzione che se volessero potrebbero saltare (ma non lo fanno... quasi mai!)...



Insomma andare in escursione non è una cosa da cinofobi...



...una volta un "cucciolo" di pastore maremmano (diciamo sui 40Kg di cane...) in tre balzi mi è stato addosso con le zampe sul mio petto mi ha mordicchiato "amichevolmente" il braccio... mi chiedo che fine avrei fatto se, spaventato, avessi tentato una reazione...



...no stare in campagna non è cosa da cinofobi...
 
...no stare in campagna non è cosa da cinofobi...
Scusa ma mi sembra un intervento veramente inappropria
Chi è allergico o ha paura non deve uscire di casa, visto che uscendo li si trova per forza? Davvero?
Si può essere a favore del tenere liberi i cani in escursione, ma sentenziare questo proprio no.
La responsabilità per qualsiasi cosa è sempre dei padroni, che li devono tenere sotto controllo. E per i cani da pastore dei margari, spesso menefreghisti e irrispettosi.
 
U

Utente25010

Guest
Scusa ma mi sembra un intervento veramente inappropria
Chi è allergico o ha paura non deve uscire di casa, visto che uscendo li si trova per forza? Davvero?
Si può essere a favore del tenere liberi i cani in escursione, ma sentenziare questo proprio no.
La responsabilità per qualsiasi cosa è sempre dei padroni, che li devono tenere sotto controllo. E per i cani da pastore dei margari, spesso menefreghisti e irrispettosi.
sul fatto di cani non in pieno controllo ti dò ragione..

Sui cani da pastore durante il loro lavoro, il più delle volte nei rifugi, nei sentieri, viene messo un cartello su come ci si deve comportare quando si passa in una zona con cani da guardiania.. Chiunque sia la persona che passi di li, allergica o meno

Voglio dire se sei allergico e vai a fare un escursione qualcosa ti devi portare contro l'allergia mi sembra ovvio (non si sa mai tra cani da lavoro, e la possibilità di incontrarne uno..)

Molto tragica la storia dell'allergia , se uno la vive come hai scritto tu più che un problema verso il cane e una fobia

Uno allergico alla puntura di api/insetti cosa fa si chiude in un bolla?
a mio parere qui molti cercano la solita scusa per dirne una sui cani..

Ripeto.. come ogni cosa c'è chi usa il buon senso e chi no.. ma non puntate il dito su tutti i cani e padroni..
 
Ultima modifica di un moderatore:
U

Utente25010

Guest
Eccerto, mo stai a vedere che se sono allergico ai cani è pure colpa mia...
no, mi spiace se hai capito male il messaggio, ma non puoi pretendere di non trovare dei cani in un escursione (anche slegati).. come chi e allergico alla puntura di un insetto non può pretendere di non trovarne in un sentiero

se ti salta chiaramente un cane addosso la colpa/eventuale denuncia la si deve fare
ma se un cane non si comporta cosi, non vedo il vostro problema davvero..
 
Ultima modifica di un moderatore:
no, mi spiace se hai capito male il messaggio, ma non puoi pretendere di non trovare dei cani in un escursione (anche slegati).. come chi e allergico alla puntura di un insetto non può pretendere di non trovarne in un sentiero

se ti salta chiaramente un cane addosso la colpa/eventuale denuncia la si deve fare
ma se un cane non si comporta cosi, non vedo il vostro problema davvero..
Sinceramente non conosco la normativa, ma se prevede che deve essere tenuto al guinzaglio, deve essere tenuto al guinzaglio.
È ovvio che se un cane, anche slegato, non mi si avvicina mi va bene e non do in escandescenze. Ma se mi salta addosso parte una denuncia che la metà basta.
 
sul fatto di cani non in pieno controllo ti dò ragione..

Sui cani da pastore durante il loro lavoro, il più delle volte nei rifugi, nei sentieri, viene messo un cartello su come ci si deve comportare quando si passa in una zona con cani da guardiania.. Chiunque sia la persona che passi di li, allergica o meno

Voglio dire se sei allergico e vai a fare un escursione qualcosa ti devi portare contro l'allergia mi sembra ovvio (non si sa mai tra cani da lavoro, e la possibilità di incontrarne uno..)

Molto tragica la storia dell'allergia , se uno la vive come hai scritto tu più che un problema verso il cane e una fobia

Uno allergico alla puntura di api/insetti cosa fa si chiude in un bolla?
a mio parere qui molti cercano la solita scusa per dirne una sui cani..

Ripeto.. come ogni cosa c'è chi usa il buon senso e chi no.. ma non puntate il dito su tutti i cani e padroni..
ci saranno pure i cartelli che indicano come comportarsi, ma se il gregge con annesso cane sta nel mezzo del passaggio e non è nemmeno sorvegliato (ti parlo di un caso realmente accaduto), non ci sono cartelli che tengano (e comunque non c'erano).
Il cartello è solo una forma di deresponsabilizzazione, che cerca di scaricare la responsabilità su altre persone, ma la realtà funziona diversamente.
 
U

Utente25010

Guest
ci saranno pure i cartelli che indicano come comportarsi, ma se il gregge con annesso cane sta nel mezzo del passaggio e non è nemmeno sorvegliato (ti parlo di un caso realmente accaduto), non ci sono cartelli che tengano (e comunque non c'erano).
Il cartello è solo una forma di deresponsabilizzazione, che cerca di scaricare la responsabilità su altre persone, ma la realtà funziona diversamente.
ma sei in un luogo dove esistono queste possibilità, io con il mio cane mi sono trovato davanti a 3 pastori maremmani l'estate scorsa, li avevo a 5 metri, il l'alpha mi abbaiava davanti, io sapendo come comportarmi ho girato i tacchi ed è finita li.. il cartello oltre al motivo descritto da te, serve anche a quelli che non sanno come comportarsi rischiando di prendersi un morso (magari urlando e sbracciando all'aria peggiorando la situazione)

quindi il punto e sapere di queste possibilità e informarsi come comportarsi, che sia un cane di un escursionista o un cane da lavoro
 
U

Utente25010

Guest
Sinceramente non conosco la normativa, ma se prevede che deve essere tenuto al guinzaglio, deve essere tenuto al guinzaglio.
È ovvio che se un cane, anche slegato, non mi si avvicina mi va bene e non do in escandescenze. Ma se mi salta addosso parte una denuncia che la metà basta.
Certo il regolamento c'è (cosi se succede qualcosa, parla chiaro) io la mia la tengo quasi sempre slegata durante il trekking perchè ne ho il controllo, poi se incontro forestale o qualcuno che ha paura e mi chiedono di legarla ok.. fine

lo hai detto pure te ora, se un cane è sotto controllo chiaramente non vai in escandescenza.

Ma davvero se tutti si attenessero al regolamento in città/bosco, tutti multati garantito..
sarò sicuramente in torto non ci piove perchè non rispetto il regolamento, ma il fatto che io usi la testa nelle mie uscite con il cane ha fatto si di non aver mai avuto problemi anzi complimenti, se avessi avuto un cane fuori controllo sarebbe stato diverso, garantito..
ho dormito pure in rifugi dove il regolamento non prevedeva cani all'interno perchè? perchè il gestore ha usato il BUON SENSO e ha capito chi aveva di fronte.. mi piace molto questa parola

volete farmi credere che tutti i giorni siete perfettamente regolari? non avete mai sforato, perchè ritenevate eccessivo una regola e quindi tralasciarla per un attimo, usando la testa?
 
Certo il regolamento c'è (cosi se succede qualcosa, parla chiaro) io la mia la tengo quasi sempre slegata durante il trekking perchè ne ho il controllo, poi se incontro forestale o qualcuno che ha paura e mi chiedono di legarla ok.. fine

lo hai detto pure te ora, se un cane è sotto controllo chiaramente non vai in escandescenza.
Sai qual è il problema? È che il cane è un animale, e in quanto tale non è mai totalmente sotto controllo.
Quante volte è successo che un cane di famiglia, addestrato, abituato ecc ecc sbranasse qualche bambino? Decine e decine.
Il cane è sotto controllo finché non lo è più.
EDIT: E per favore lasciamo perdere il discorso "voi non avete mai sforato" perché non sta né in cielo e né in terra. Le regole esistono per un motivo, se non ti piacciono provi a farle cambiare, no che fai come ti pare, sennò ognuno si sente legittimato a piegare o rompere le regole secondo il proprio, di buonsenso.
 
ma sei in un luogo dove esistono queste possibilità, io con il mio cane mi sono trovato davanti a 3 pastori maremmani l'estate scorsa, li avevo a 5 metri, il l'alpha mi abbaiava davanti, io sapendo come comportarmi ho girato i tacchi ed è finita li.. il cartello oltre al motivo descritto da te, serve anche a quelli che non sanno come comportarsi rischiando di prendersi un morso (magari urlando e sbracciando all'aria peggiorando la situazione)

quindi il punto e sapere di queste possibilità e informarsi come comportarsi, che sia un cane di un escursionista o un cane da lavoro
Peccato che se succede qualcosa, la responsabilità è del pastore che ha l'obbligo di controllo del gregge e dei cani, e non dell'escursionista: i cartelli restano quindi un tentativo di trasferire verso questi la responsabilità, ma di certo i pastori non sono esenti dall'obbligo per questo.
Se vado in montagna so di trovare delle situazioni del genere? Io mi aspetterei che le regole, tanto più se dal mancato rispetto di queste può scaturire un pericolo, vengano rispettate. Il pastore non può lasciare il gregge e i cani totalmente incustoditi e pure in mezzo al passaggio, non ci sono scusanti

ps: gli animali sono imprevedibili nei loro comportamenti, e non è detto che una persona attaccata da un grosso cane possa avere la freddezza di mantenere un comportamento adeguato
 
U

Utente25010

Guest
il regolamento su aree extraurbane dice cosi:

672. Omessa custodia e mal governo di animali.

Chiunque lascia liberi, o non custodisce con le debite cautele [c.c. 2052] (1), animali pericolosi da lui posseduti, o ne affida la custodia a persona inesperta, è punito con la sanzione amministrativa da euro 25 a euro 258 (2).
 
U

Utente25010

Guest
Ma non p
Sai qual è il problema? È che il cane è un animale, e in quanto tale non è mai totalmente sotto controllo.
Quante volte è successo che un cane di famiglia, addestrato, abituato ecc ecc sbranasse qualche bambino? Decine e decine.
Il cane è sotto controllo finché non lo è più.
EDIT: E per favore lasciamo perdere il discorso "voi non avete mai sforato" perché non sta né in cielo e né in terra. Le regole esistono per un motivo, se non ti piacciono provi a farle cambiare, no che fai come ti pare, sennò ognuno si sente legittimato a piegare o rompere le regole secondo il proprio, di buonsenso.
Mi piace quando si tirano fuori esempi di cani con problemi facendo poi di tutta l erba un fascio
 
il regolamento su aree extraurbane dice cosi:

672. Omessa custodia e mal governo di animali.

Chiunque lascia liberi, o non custodisce con le debite cautele [c.c. 2052] (1), animali pericolosi da lui posseduti, o ne affida la custodia a persona inesperta, è punito con la sanzione amministrativa da euro 25 a euro 258 (2).
ecco, questo conferma quello che dico, ossia che non si può tenere il gregge con i cani incustodito
 
U

Utente25010

Guest
ecco, questo conferma quello che dico, ossia che non si può tenere il gregge con i cani incustodito
Ma non dico che è giusto, solo che devi sapere di questa possibilità, e sapere come comportarsi

Generalmente un cane pastore maremmano abruzzese (quelli credo più usati), avverte - non morde, il sapersi comportare ovvero prendere e andarsene piano senza scatti improvvisi e urla inutili.

Se uno parte da casa non sapendo di queste realtà e senza informarsi, può anche evitare di uscire

non voglio dare ragione al pastore sia chiaro ma queste sono realtà, per questo si usano cartelli per avvertire la loro presenza, e preparasi anche mentalmente per un eventuale incontro
 
Ultima modifica di un moderatore:
U

Utente25010

Guest
Sai qual è il problema? È che il cane è un animale, e in quanto tale non è mai totalmente sotto controllo.
Quante volte è successo che un cane di famiglia, addestrato, abituato ecc ecc sbranasse qualche bambino? Decine e decine.
Il cane è sotto controllo finché non lo è più.
EDIT: E per favore lasciamo perdere il discorso "voi non avete mai sforato" perché non sta né in cielo e né in terra. Le regole esistono per un motivo, se non ti piacciono provi a farle cambiare, no che fai come ti pare, sennò ognuno si sente legittimato a piegare o rompere le regole secondo il proprio, di buonsenso.
Il regolamento l ho postato, da quanto leggo se lasciato libero in area extraurbana e compito del padrone tenerlo sottocontrollo se senza guinzaglio.

Che non sia mai sottocontrollo dipende chi ce l ha, garantito

Anche noi siamo animali e non tutti sono sottocontrollo, vorrei dire anche questo in modo ironico:)
 
Mi piace quando si tirano fuori esempi di cani con problemi facendo poi di tutta l erba un fascio
Avrei fatto di tutta l'erba un fascio se avessi detto "tutti i cani sono pericolosi", o "tutti i cani sono fuori controllo". Non ho mai detto questo. Dico che un cane è mansueto finché non lo è più, il che significa che ci sono cani che non aggrediranno mai nessuno e altri che invece lo faranno. Ma il legislatore deve pensare al caso peggiore, mica a quello migliore.

Anche noi siamo animali e non tutti sono sottocontrollo, vorrei dire anche questo in modo ironico:)
Su questo non hai torto :si:
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto