capacità termiche tuta di non-tessuto

mi riferisco a quelle tute bianche usate per dipingere.

sul blog impariamoasopravvivere ho letto che ha delle discrete capacità coibentanti.
ammetto di essere un diffidente cronico, ma secondo voi funziona bene?
 
mi riferisco a quelle tute bianche usate per dipingere......sul blog impariamoasopravvivere ho letto che ha delle discrete capacità coibentanti.ammetto di essere un diffidente cronico, ma secondo voi funziona bene?
Dipende a cosa le paragoni. Se le paragoni al "nulla" sono OTTIME !!! :si:
Il tessuto è, normalmente, a base di polipropilene (o polisterene) ad una densità particolarmente bassa (40 gr/mq per usi normali), è traspirante e spesso non forniscono una protezione contro liquidi se non in forma "molto" relativa.
Ripeto, rispetto a NIENTE sono PERFETTE (!!!!) ma non sono, imho, meglio che un normale foglio di carta da quotidiano (che, anche se non ha un gran senso paragonarli su questo parametro, hanno +/- la stessa grammatura).

I soli vantaggi sono il peso ed il costo ma vedo solo quelli, diversamente tanti difetti:
- si strappano facilmente
- non sono aderenti al corpo (troppo abbondanti)
- minima capacità di protezione contro liquidi o nebbie
- infiammabili
- traspiranti (troppo)

Ciao, Gianluca
 
@REtoroseduto: Dalla foto direi che sono quelle in tessuto non tessuto (sembra carta) ...... ma ovviamente sarà 'spyrozzo' a chiarire meglio. :D

...... ehm ..... vedo ora che nel titolo c'è scritto "tuta di non-tessuto", per cui, direi che sono quelle in "tessuto non tessuto" (TNT) ........ ma ovviamente sarà 'spyrozzo' a chiarire meglio. :D:D:D:D:D:D
 
Ultima modifica:
Il "tessuto non tessuto" è per sua struttura un pò più coibente e trattiene un pò di più il calore rispetto ad un foglio di carta di pari grammatura data la sua superficie leggermente spazzolata
 
Il "tessuto non tessuto" è per sua struttura un pò più coibente e trattiene un pò di più il calore rispetto ad un foglio di carta di pari grammatura data la sua superficie leggermente spazzolata
... ok :si: ..... il "tessuto non tessuto" è un pò meglio della carta .... ma non porterei mai una tuta di quel tipo nello zaino :D . Forse porterei un giornale ed infilerei i fogli sotto i vestiti (come si faceva una volta quando andavi in giro in bicicletta e non potevi permetterti le "tute termiche") :oops:
Ciao, Gianluca

PS.: Al limite se non lo usi ..... puoi sempre leggerlo o accendere il fuoco ......
 
Il "tessuto non tessuto" è per sua struttura un pò più coibente e trattiene un pò di più il calore rispetto ad un foglio di carta di pari grammatura data la sua superficie leggermente spazzolata
... ok :si: ..... il "tessuto non tessuto" è un pò meglio della carta .... ma non porterei mai una tuta di quel tipo nello zaino :D . Forse porterei un giornale ed infilerei i fogli sotto i vestiti (come si faceva una volta quando andavi in giro in bicicletta e non potevi permetterti le "tute termiche") :oops:
Ciao, Gianluca

PS.: Al limite se non lo usi ..... puoi sempre leggerlo o accendere il fuoco ......
Era solo per chiarire una affermazione inesatta, dato che Spyrozzo chiedeva della coibenza.
Se è per usare non userei nessuno dei due ;)
 
Per un utilizzo di mera sopravvivenza, della serie piuttosto che niente è meglio piuttosto, si potrebbe utilizzare una tuta di tessuto non tessuto, imbottendola all'interno con paglia, erba o foglie secche, dato che le tute in questione, vestono un pò abbondanti, di intercapedine da imbottire, ce ne sarebbe abbastanza da garantire un bello strato isolante.
 
se parlate delle tute bianche da imbianchino da 2 e usa e getta, ne ho visto fare un uso particolare. l'ho vista usare da un mio compagno di universita' mentre andava a raccogliere piante, perche' lui e' uno di quelli che attira le zecche in un modo fenomenale e se ne trova sempre addosso 5 o 6. in questo modo ha uno strato in piu' (ma comunque si strappa subito e non tiene molto)
 
Ciao e buona giornata a tutti, ho avuto occasione di indossare per lavoro le tute bianche in tyvek ( Tyvek®- DuPont )
Sono quelle intere con il cappuccio, elastici ai polsi ed alle caviglie, cerniera di chiusura frontale dal cavallo a sotto il mento, sono antivento, non traspirano o traspirano molto molto poco, sono però abbastanza resistenti.
Una volta indossata, se poco poco ti muovi e di conseguenza sudi, sei zuppo in dieci minuti,
forse stando fermi e regolando attentamente la chiusura della cerniera si riesce a trovare un compromesso accettabile. Comunque per quello che costano e quello che pesano, ne ho un paio nel bagagliaio della macchina, in escursione preferisco portare il Bivy Bag
 
Ciao e buona giornata a tutti, ho avuto occasione di indossare per lavoro le tute bianche in tyvek ( Tyvek®- DuPont )
Sono quelle intere con il cappuccio, elastici ai polsi ed alle caviglie, cerniera di chiusura frontale dal cavallo a sotto il mento, sono antivento, non traspirano o traspirano molto molto poco, sono però abbastanza resistenti.
Una volta indossata, se poco poco ti muovi e di conseguenza sudi, sei zuppo in dieci minuti,
forse stando fermi e regolando attentamente la chiusura della cerniera si riesce a trovare un compromesso accettabile. Comunque per quello che costano e quello che pesano, ne ho un paio nel bagagliaio della macchina, in escursione preferisco portare il Bivy Bag
Beh, quelle in tyvek, sono molto più robuste e performanti di quelle in tessuto-non tessuto, per contro, come hai scritto non sono un granché traspiranti, è sempre una possibilità in più averne un paio nel baule, in caso di emergenza, fra l'altro il tyvek è certificato a prova di penetrazione di liquidi biologici, abbinato a guanti, occhiali e mascherina sei virusproof al 99℅, e di questi tempi....
 
Beh, quelle in tyvek, sono molto più robuste e performanti di quelle in tessuto-non tessuto, per contro, come hai scritto non sono un granché traspiranti, è sempre una possibilità in più averne un paio nel baule, in caso di emergenza, fra l'altro il tyvek è certificato a prova di penetrazione di liquidi biologici, abbinato a guanti, occhiali e mascherina sei virusproof al 99℅, e di questi tempi....
ho visto che sono sui 10 e l'una

domanda, quanto resistono allo strappo e allo sporco? sono lavabili e riutilizzabili?
 
Ciao, sono pulibili:) spugna, acqua e detergente, mai infilate in lavatrice, se non sei particolarmente schifiltoso la puoi usare n volte, al massimo ti "sentono" arrivare da un centinaio di metri se sottovento;), tieni conto che non traspira, discorso strappi: non sono delicate ma nemmeno rip stop, se ti sposti fra i rovi qualche danno lo fai.
 
Se mi ricordo bene Marco Olmo usava una tuta di "carta" per dormire nel deserto.
Vero!
Fu un esperimento e lo fece per risparmiare il più possibile sul peso dell'attrezzatura da trasportare e sull'ingombro.
Raccontò che funzionò bene contro il vento e il freddo della notte.
Parliamo però di ultra-trail e di un atleta allenato alle condizioni avverse.

Diceva genericamente "di carta" ma secondo me si riferiva alle tute economiche di filato plastico vendute in ogni brico, cioè quelle di cui si parla all'inizio di questa discussione.
 

Alto Basso