carbone per forgia???

o_Oo_Oo_Oo_Oaiuto un dubbio atroce: ultimamente mi diverto assai a cercare di forgiare coltelli, mi sto impratichendo, tutta via vorrei sapere quale tipo di carbone devo usare nella forgia a carbone: con la legna non raggiungo le temperature giuste, ho provato con la carbonella da barbecue :)p) ma non sono soddisfatto nemmeno da quello. cosa devo usare? carboni minerali? bombe atomiche?:poke::cool:??
 
no la forgia non' ho costruita, l'avevo già( :-xmeno male); è abbastanza vecchiotta, e dove il bocchettone si innesta nella base della forgia la ruggine aveva consumato il ferro, ma l'ho sistemata rivettando della lamiera. è a manovella quidni tutte le volte mi ammazzo dalla fatica e dalla noia haha, senza contare le ustioni per le scintille prodotte dalla carbonella e dal vento!
comuqnue con carbonella e legna non raggiunge temperature infernali,e volevo sapere se nelle ferramenta (tipo self) vendono il carbone adatto, qualunque esso sia.
stavo pensando di produrmi del carbone sfruttando il sistema di char-clothizzazione: mettere del legno in un bidone di latta, coprirlo e metterlo a "cuocere", ma non so se verrà un bel lavoro ( già penso alle urla di mia madre:cosa faiii? senti che odoree!!:ka:)
 
stavo pensando di produrmi del carbone sfruttando il sistema di char-clothizzazione
ho dei seri dubbi che venga qualcosa di buono :ka: una volta ho visto un documentario sui mestieri morenti (tipo il carbonaio) e per ottenere il carbone vegetale lo facevano "bruciare" per giorni.

Oddio forse per venire viene, ma tua madre mi sa che ti uccide quasi sicuramente.

Cmq la carbonella è un carbone artificiale, così come il carbone vegetale, ed il carbon coke. Non so quanto sia più efficace. So per certo che quest'ultimo è stato usato nelle fornaci. Bisognerebbe cercare un pò.

Magari è più efficace il carbon fossile (se non ricordo male quello di torba è quello con maggiore potere calorico) ma son tutte cose che so per vecchissime ricerche o per sentito dire, non ho dati precisi da poterti dare.

E se provassi ad aumentare il flusso d'aria? sostituendo la manovella con una ventola elettrica?
 
Con la carbonella mi sono sempre trovato bene, raggiungendo (e qualche volta superando) anche i 900°, che per gli acciai al carbonio sono più che sufficienti, sia per la lavorazione che per i cicli di tempra e rinvenimento. Con il coke ho invece raggiunto la temperatura più elevata (fusione dell'acciaio, fra l'altro proprio con una forgia "a manovella"), ma se non hai intenzione di dover saldare o di realizzare il damasco, ritengo che la carbonella sia sufficiente.
Potresti però ottimizzare il rendimento della forgia, realizzando una camera adeguata al pezzo che vuoi realizzare e ventilando con maggiore vigore (non preoccuparti, al massimo consumi più carbone :)).
 
e sarebbe fattibile sostituire la manovella con una elettrica? se no compro 150 criceti, collego le loro ruote alla manovella e li faccio correre per giorni...


no comunque consumo molto carbone, sapete se vendono i sacchi di carbonella formato famiglia? quelli che ho trovato al super mercato sono da 2,5 kg, non ne fanno più pesanti?
 
Sì, è fattibile: prendi un asciugacapelli, togli la resistenza e lo colleghi alla forgia con un tubo di metallo. Poi se proprio vuoi fare le cose "in grande", compri un regolatore di luminosità per lampade e lo utilizzi invece per regolare la velocità della ventola.

Quanto al carbone, viene venduto anche in quantitativi maggiori (sacchi da 10, 20 kg e forse anche più), ma nei vari Brico non mi pare di aver visto altri formati oltre a quelli da 2-3 kg.
 
resistenza? collegamenti elettrici? o_O:ph34r::mumble:o_Oboh non ho ben chiaro cosa sia una resistenza però appena riesco vado allo Shun-fa (negozio cinese) a plendele un asciugacapelli a basso plezzo cosi lo posso lovinale pel bene
 
resistenza? collegamenti elettrici? o_O:ph34r::mumble:o_Oboh non ho ben chiaro cosa sia una resistenza però appena riesco vado allo Shun-fa (negozio cinese) a plendele un asciugacapelli a basso plezzo cosi lo posso lovinale pel bene
No ploblema! :lol:
La resistenza è quella "serpentina" di fili sottili che sta davanti alla ventola, e che serve a riscaldare l'aria. In altre parole, dopo la "mutilazione", nell'asciugacapelli resterà solo la ventola. ;)
 
eureka, ho compreso!
adesso mi manca il problema del tubo da attaccar al phon e come collegarlo, perchè non so davvero come attaccarlo alla forgia: sotto alla grata dove arriva l'aria si potrebbe,ma c'è un affarino che non si puo togliere, che serve credo a togliere la cenere da sotto la grata...
 
Da come l'hai descritta, deduco tu abbia la classica forgia "tutto compreso", il che vuol dire che se sviti la ventola, dovrebbe rimanere un tubo orizzontale sotto la forgia, attaccato proprio a quella "coppa" che serve a far cadere la cenere. Se così fosse, non devi far altro che adattare il phon all'imboccatura di questo tubo, magari misurandola e scegliendo un asciugacapelli che abbia un diametro leggermente inferiore, così ce lo appoggi direttamente dentro e via.
 
ecco qui ho fatto le foto, sono venute molto bene pur avendole fatte col cell.
comunque credo sia "tutto compreso", ma nn ho guardato come smontare la ventola. il sotto ha quel "coso" basculante per togliere la cenere, se riuscissi a fissarlo quando è sopra potrei mettere lì sotto il tubo del phon...
 

Allegati

l'ultima foto mostra due barre di acciaio che voglio trasformare in coltelli, le ho forgiate da un pezzo di tondino di acciaio di diametro molto grosso, poi l'ho tagliato a metà e sono venute fuoti queste due barrette lunghe come l'originale
 
devo ancora assottigliarle però, ma intganto ne approfittto per capire come va lavorato, le differenze tra i tipi di martellate eccetera. quando avrò abbastanza esperienza proverò a fare qualcosina col damasco.(ambizioso il ciofanotto)
 
La ventola dovrebbe (uso il condizionale perchè non mi pare di vederli) essere fissata con quattro bulloncini a quella lamiera verticale che si vede nella prima foto, mentre il tubo a cui dovresti attaccare il phon è quello sulla sinistra, visibile nella seconda foto. Non ti conviene fissarlo alla "coppa", poichè si riempirebbe ben presto di cenere, e a lungo andare si rovinerebbe.

Sbaglio o, sempre nella seconda foto, la "coppa" sembra staccata dal piano della forgia? Se così fosse, l'aria non giungerebbe tutta dove dovrebbe, quindi potrebbe essere questa la causa delle "basse" temperature che hai riscontrato...
 
ma se volessi costruirmene una piccolina piccolina "da tavolo" giusto per riuscire a scaldare e modellare piccoli oggetti (tipo gli aghi da materasso), quella bocchetta con il vano per la cenere è indispensabile o se ne può fare a meno?
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso