Carte topografiche, Gps portatili o Smartphone con app?

Hai presente quando prendi spaventi che ti scuotono bene? Bene: a me è successo una volta a causa di totale impreparazione ed avventatezza. Da allora per le cose importanti sempre il backup appresso
 
A me tanti anni fà, quando ero un sprovveduto e mi fidavo ( sbagliando ) ad altri che ritenevo preparati, è successo questo:
Escursione invernale con ciaspe, zona Alpi Carniche centrali. Quota di partenza 1000 arrivo in una casera a 1700 e ridiscesa per altro sentiero.
Eravamo in 4 e chi ci guidava, pareva a voce che di esperienza ne aveva. Arriviamo in casera, accendiamo il fuoco, pranziamo, andiamo via che erano le 16. Eravamo in gennaio o febbraio non ricordo, ma ricordo già la mancanza di luce appena usciti dalla casera.
Davanti c'è il nostro capo gruppo, scendiamo, ma subito lui si ferma, si guarda attorno. Ripartiamo...
dopo un ora e mezza al buio completo, con delle frontali del piffero, su un pendio boscoso innevato e soprattutto ghiacciato. La cosa bella era anche che lui non sapeva se eravamo sul lato esatto del monte, per capirci non sapeva se saremmo sbucati dove avevamo le auto o nei paraggi.
Il tutto diventa un incubo quando il sentiero non lo troviamo più a causa delle innumerevoli slavine e alberi caduti.
Alla fine, uno del gruppo avvista dei fari provenire dal basso, sono auto, quella è la strada. Bene, fuori sentiero, al buio, si perchè con quelle piccole frontali non si vedeva niente, senza sapere se avanti di 10 o 20 metri avremmo trovato qualche ostacolo, piano piano, scendiamo, un pò di culo, si proprio col culo per terra, un pò in piedi reggendosi sugli alberi per non andare troppo oltre.
Insomma raga, un incubo.
Arrivammo alla strada alle 20, mi pare anche dopo. E dopo un ora di strada arrivammo alle auto.
Mai dare troppa fiducia.
 
Sono giorni che passo su questa discussione la ascolto,leggo,rifletto e poi dico....non ho niente da aggiungere di utile alla discussione.Dopo aver letto l'intervento di Vacca,mi sono ricordato di averne vissuta una simile nella neve anche io insieme ad un amico,finita anch'essa bene. Alla luce di quella esperienza, io aggiungo il mio centesimo affermando che e' piu che sufficiente uno smartphone con powerbank per levarsi oggi dalle grane.Le carte non servono,i gps non trasmettono la posizione in tempo reale mentre lo smart se c'e linea e si sa' utilizzare whatsapp lo fa'. il gps e' superato, il futuro e' smart perche' ti guida,puoi telefonare,comunicare la posizione e fare foto,clip e tutto il resto.Un Pc portatile che alimentato con intelligenza ci fa' compagnia per almeno due giorni consecutivi.Lo si puo' spegnere la notte.Con lo smart fai tutto con il gps no e poi nello smart metti tutte le carte che vuoi,imparando a gestire i vari software cartografici,altro che gps.Adesso sono in commercio anche oggettini capaci di interrogare il sistema Leonardo,la rete gps europea piu precisa ma l'errore consiste quando va' male in pochi metri.Ecco, l'ho detto e lo sottoscrivo: il Gps e' superato e destinato a sparire cosi come le mappe cartacee.
 
personalmente ho provato molte app,
nessuna mi ha esaltato, anzi,quasi nessuna è stata affidabile.
per un periodo mi sono fatto prendere da wikilok,mi piaceva,li tuttora trovo molte idee .
ricordo di aver voluto seguire un percorso attorno all'invaso della diga di ridracoli (fc),in solitaria.
ho scaricato la mappa online perché li non c'è campo ovviamente e parto.
(di questo vi ho già raccontato molto tempo fa...)
fatto sta che l'applicazione non è stata in grado di geolocalizzarmi quasi mai e dopo aver rinunciato a oltre metà percorso perché non mi ha fatto fare il giro come programmato, sono tornato in dietro per lo stesso sentiero (cosa che detesto) quindi dallo stesso lato dell'invaso.
all'altezza del rifugio "ca di sopra" una notifica mi ha avvisato complimentandosi con me perché secondo loro io avrei terminato correttamente il giro .
L'ho immediatamente disinstallata e per oltre 6 mesi non ne ho più voluto sapere di app per il trekking.
ho anche un Garmin Oregon ecc... ma non ho mai imparato ad usarlo.oggetto inutile.
la cartina è sempre la migliore!!
poi dall'estate 2019 mi hanno parlato di un'app che va bene anche offline .... la provo.
miracolooooo outdooractive funziona da dio, mi ha anche tolto dai guai una volta che abbiamo rischiato di dover dormir fuori. l'unica cosa che non mi spiego è che trova sempre sentieri non segnati, non cai,non battuti, non sentieri insomma.però ti geocalizza SEMPRE e ti riporta a casa.
ora ci ho preso gusto a quei sentieri e la sto usando alla grande.
si è meritata anche il pagamento della versione premium(circa30euri anno).
 
Tutto valido a patto che ti trovi in una zona coperta da segnale telefonico.......infatti nel tuo commento c'è un SE che i determinate situazioni può fare la differenza tra tornare a casa o..........
(mentre lo smart se c'e linea )
eh beh..ovvio. -

Io dello smart mi fido a patto che non lo si maltratti. E' sconsiglabile l'utilizzo ai distratti ma se uno e' distratto....la vedo dura,tipo il John Pollo di una "Passeggiata nei boschi".... ed aggiungo: ma se il chip del gps dello smart e' simile a quelli utilizzati nei gps che conosciamo tutti perche' mai dovrei acquistare solo il gps? Lo smart mi geolocalizza,mi ci traccio il percorso,ci faccio tutto quello che posso fare con un gps, e poi ci ascolto musica,faccio foto,piccoli video,se ho campo non ne parliamo,posso addirittura parlare con qualcuno mentre cammino,inviargli la posizione in coordinate in tempo reale, ma ovviamente chi va' in ambiente montano e' l'ultima cosa che si sognerebbe di fare quindi "modalita' aereo" ed allora? continuiamo a parlare di mappe cartacee,matita,bussola e GPS? Le cartacee non le ho mai portate, anzi quelle poche che avevo le ho buttate. Adesso solo smart,Locus,Orux,Sportractive, porzioni di mappe IGM, ortofoto georeferenziate..powerbank e via.
 
personalmente ho provato molte app,
nessuna mi ha esaltato, anzi,quasi nessuna è stata affidabile.
per un periodo mi sono fatto prendere da wikilok,mi piaceva,li tuttora trovo molte idee .
ricordo di aver voluto seguire un percorso attorno all'invaso della diga di ridracoli (fc),in solitaria.
ho scaricato la mappa online perché li non c'è campo ovviamente e parto.
(di questo vi ho già raccontato molto tempo fa...)
fatto sta che l'applicazione non è stata in grado di geolocalizzarmi quasi mai e dopo aver rinunciato a oltre metà percorso perché non mi ha fatto fare il giro come programmato, sono tornato in dietro per lo stesso sentiero (cosa che detesto) quindi dallo stesso lato dell'invaso.
all'altezza del rifugio "ca di sopra" una notifica mi ha avvisato complimentandosi con me perché secondo loro io avrei terminato correttamente il giro .
L'ho immediatamente disinstallata e per oltre 6 mesi non ne ho più voluto sapere di app per il trekking.
ho anche un Garmin Oregon ecc... ma non ho mai imparato ad usarlo.oggetto inutile.
la cartina è sempre la migliore!!
poi dall'estate 2019 mi hanno parlato di un'app che va bene anche offline .... la provo.
miracolooooo outdooractive funziona da dio, mi ha anche tolto dai guai una volta che abbiamo rischiato di dover dormir fuori. l'unica cosa che non mi spiego è che trova sempre sentieri non segnati, non cai,non battuti, non sentieri insomma.però ti geocalizza SEMPRE e ti riporta a casa.
ora ci ho preso gusto a quei sentieri e la sto usando alla grande.
si è meritata anche il pagamento della versione premium(circa30euri anno).
Incuriosito dall'app l'ho installata subito. Bohhh... Nella mia zona vede solo i sentieri principali. Alla fine viewranger è quello che mi da maggior garanzie anche in termini di progettazione dell'escursione
 
Ho scoperto Locus,a mio parere,un altro pianeta rispetto addirittura a Orux. A parte la varieta' di mappe gia utilizzabili rispetto ad Orux, permette di caricare di tutto:tracce gps (gpx).porzioni di IGM,foto georeferenziate,file KML,KMZ tutto utilizzabile in offline quindi ridotto consumo sia di batteria che di Giga.Di view ranger ne ho sentito parlare e bene. Lo provero'.Il problema delle altre App e' che non permettono l'import di mappe create al pc. Solo Locus permette di farlo.Attendo gradite smentite. Usate il telefono,tutto il resto,gps,macchine fotografiche,Ipod,carte e bussola a casa!!
 
Viewranger permette l'importazione di tutte le tracce che vuoi. Io di solito importo da cuneotrekking e poi modifico le tracce a mia necessità.
--- Aggiornamento ---

Outdooractive non mi garba,troppo incompleto. Locus sembra molto interessante. Lo provo subito. Posso usarlo da PC per la pianificazione tracce?
--- Aggiornamento ---

no, mi pare di no... peccato. comunque lo proverò. poi al massimo pianifico con view ranger e importo su locus
 
Ultima modifica:
@ Echoes : spe',dimenticavo, sportractive lo uso solo per le uscite con la bici (fermo oltretutto da fine febbraio sich...) e non sbaglia un centimetro,sempre preciso.
 
Hai presente quando prendi spaventi che ti scuotono bene? Bene: a me è successo una volta a causa di totale impreparazione ed avventatezza. Da allora per le cose importanti sempre il backup appresso
:si:
--- Aggiornamento ---

Ecco l 'ultimo video che ho fatto, forse un pò scarno di contenuti, ma comunque interessante, soprattutto voi cosa portate.

bel video!!!!! sintetico ed efficiente!!!!!!!
 
Ultima modifica:
Locus è spettacolare...concordo.
Concordo con Max a riguardo di Locus e per non aver problemi mi scarico le tracce da wikiloc e le modifico a piacere se voglio e poi le scarico sia sul mio garmin 64s e anche su Locus map nell app del cell così ho sempre 2 confronti sempre attivi specialmente quando non hai copertura telefonica
 

Discussioni simili



Alto Basso