Escursione Castello di Sant'Aniceto motta san giovanni e dintorni

scusate se ritorno sull'argomento qualcuno ha visitato i fortini di pentimele sulle colline di reggio calabria? mi hanno detto che è stato restaurato
1200px-Fortino_di_Pentimele_%28Reggio_Calabria%29.jpg





esterno-fortino-sud.jpg



fortino.jpg





FORTINO-NORD.jpg
12_big.jpg



forteumbertinoieri3_copia.jpg
Pentimele%2007.JPG





Pentimele%2004.JPG
 
sempre alla scoperta di fortini fortezze torri castelli, mi hanno segnalato a Palizzi un vecchio borgo denominato credo "pietrapennata", ne vale la pena di andarci a fare una escursione tipo " fagottari" mordi e fuggi, qualcuno ha visitato quei luoghi? fatemi sapere grazie

1266962176.jpg

20120930094214(6).jpg
276668-511x800-319x500.jpg

Descrizione:

Il Castello domina Palizzi Superiore elevandosi su una mastodontica rocca. È stato dichiarato Monumento Nazionale dal Ministero ai Beni culturali. Non si hanno notizie certe relative alla data di costruzione dell'edificio, ma su una lapide posta all'ingresso si legge in latino che nel 1580 era “cadente per vecchiaia”. Nel 1751 venne ricostruito dalla famiglia Colonna. Nel 1866 fu ristrutturato e ampliato per volontà del barone Tiberio de Blasio. Nel 1943 Carlo de Blasio vi si rifugiò, quando Reggio venne bombardata dagli anglo-americani. Da un certificato del Mastro d'atti di Palizzi, Saverio Grimaldi, risulta che nel 1751 il castello era cinto da mura con due torrioni. All'interno c'era una grande scala con una sola finestra, la cucina “con sua ciminera focolare”, una camera con soffitto di tavole rotto, “un'antecamera anche rustica insuffitata di tavole”, una serie di altre stanze, magazzini e cantine. Ancora visibili i muri perimetrali (su cui si notano una serie di finestre ogivali), parte della mura di cinta e una torre illuminata da due finestre ogivali. All'interno lo stemma dei Colonna e, scavate nella viva roccia, le carceri




335274-800x600-500x375.jpg
 
una informazione se posso, non vorrei approfittare della vostra pazienza e del vostro prezioso tempo, siccome vado spesso nella zona di monasterace e dello stilaro, è vero che si pratica l'arrampicata sul monte del parete del monte Consolino?
https://www.falesia.it/it/crag/506/stilo.html

descrizione:
Accesso: Stilo si raggiunge in 2 modi dall'autostrada A3:
-Uscita a Lamezia e percorrendo la SS280 per Catanzaro fino a raggiungere la costa ionica; di qui seguire la SS 106 verso Reggio Calabria fino a Monasterace e quindi girare verso Stilo.
-Uscita a Rosarno e percorrere la S.G.C. Jonio-Tirreno fino a Marina di Gioiosa Ionica, da qui prendere la SS 106 in direzione Catanzaro fino a Monastrace e quindi girare verso Stilo.

Da Stilo seguire le indicazioni per il cimitero, poi a destra dell'entrata del cimitero prendere una ripida strada acciottolata e sterrata (se è chiusa alle auto lasciare l'auto nel parcheggio del cimitero e proseguire a piedi) che sale con alcuni tornanti in direzione del castello normanno. Parcheggiate l'auto in corrispondenza del quinto tornante (verso destra) dove si ha a disposizione 4/5 posti auto.
Da qui un sentierino in leggera discesa porta in 3 minuti alla Falesia Gaia. La ben visibile Grotta si raggiunge a metà sentiero e salendo direttamente nel bosco.

Se si sale a piedi dal cimitero si può tagliare nel bosco con comodo sentiero(superato il terzo tornante,dopo circa 150mt, un evidente sentiero in salita fiancheggiato da un muro in pietra porta al settore gaia in 10 min).
Per gli altri settori proseguire per tracce in direzione della grande parete e quindi costeggiare la parete.

  • Falesia: stilo
  • N. Vie: 57
  • Difficoltà: 4a/9a
  • Altezza: 386 mt.
ipo Roccia: Calcare di ottima qualità

stilo.jpg

ho sentito dire che vogliono provare a praticare il parapendio, il territorio mi si dice è favorevole a questa pratica, qualche amico utente ne sa niente? grazie per l'attenzione
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso