Proposta Cerco compagni per viaggio escursione sul Mt Kilimanjaro

salve a tutti amici del foro:),

come dal titolo cerco compagni di qualsiasi età, razza, sesso, per un viaggio in tanzania, e precisamente scalare il monte kilimanjaro, di quasi 6000 mt di altezza...

il viaggio durerà circa 8-10 gg, normalmente lo si scala in 6 giorni, si dorme in tenda (niente rifugi!) per apprezzare di più i paesaggi circostanti (ci sono diversi percorsi, quello con le tende dicono che è il più spettacolare)...

è opportuna una buona forma fisica, per avere meno problemi per la scalata, considerato che cammineremo un bel pò di km in pochissimi giorni, ma soprattutto grandissima volontà di voler raggiungere la vetta!



ancora non mi sono rivolto a nessuna agenzia di viaggi, ma come costi ho letto che stiamo intorno ai 2500€

partenza agosto 2012



p.s. io sono inesperto, ho raggiunto quota 1600 slm, e in più ho da poco ricostruito un ginocchio malandato, e una forma fisica da recuperare in questi 9 mesi, quindi fatevi coraggio, se c'è la volontà c'è tutto!!
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.
Conosco chi c'è stato. A livello 'tecnico' non è nulla di particolarmente impegnativo, i due problemi principali sono le temperature e l'aria rarefatta. E cito: "Parti con un abbigliamento estivo e arrivi con un abbigliamento da alta montagna in inverno."
Come preparazione, ti conviene farti, quest'inverno, quanta più alta montagna possibile.
 
per gennaio/febbraio dovrei aver concluso la riabilitazione del ginocchio, inizierò a correre e uscirò con la bici un paio di volte a settimana...

per il materiale, ho quasi un anno per cercare e comprare tutto il necessario anche perchè sono abbastanza scrupoloso quindi...

mi rendo conto che è difficile reperire gente per una tappa del genere, per questo motivo ho postato oggi, a quasi un anno dal viaggio-escursione...
se qualcuno volesse venire, garantisco max serietà, eventualmente possiamo incontrarci di persona prima del viaggio senza alcun problema...




p.s.ci tengo a sottolineare che non rappresento nessuna agenzia turistica e non c'è nessun scopo di lucro dietro, io pagherò il tutto, come giusto che sia, come gli altri, anzi se qualcuno ha da proporre qualche agenzia ben venga perchè al momento ho solo info, niente preventivi...
 
Ultima modifica:
Se ti saresti avventurato qualche settimana fà sarei venuto volentieri con te dato che ero in Sudafrica,ed una deviazione l'avrei fatta volentieri sul kilimangiaro,anche se è un'impresa tosta!
 
Se ti saresti avventurato qualche settimana fà sarei venuto volentieri con te dato che ero in Sudafrica,ed una deviazione l'avrei fatta volentieri sul kilimangiaro,anche se è un'impresa tosta!
sarebbe stato fisicamente impossibile per me:cry:...

purtroppo mi sono sottoposto a intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento crociato anteriore di un ginocchio e non sarò riabilitato al 100% non prima di gennaio/febbraio e da questa data, partirà la preparazione per la spedizione...
 
Ultima modifica:
Ciao TheProf, tempo fa mi ero interessato al Kilimangiaro e avevo trovato il sito delle guide del Kilimangiaro che organizzano questi trek,
a me non dispiacerebbe solo che economicamente non conviene comprare il pacchetto, conviene arrivare li e affittare le guide al momento.
Poi è meglio prendersela comoda e fare il viaggio in 15-16 giorni grazie al risparmio ottenuto senza il pacchetto.
Ma tu hai mai viaggiato all'estero facendo trekking?
ciao
Francesco
 
Ciao Prof, i siti indicano gennaio o febbraio oppure tra giugno e settembre, le due stagioni secche. Fuori di questi periodi, con la stagione umida si rischia di trovare fango e nuvole che coprono tutto.
Piacerebbe molto anche a me in Ago 2012 tentare una cima così, anche se non sono stato mai oltre i 4.200 m. finora.
Vado costantemente in montagna e ho esperienze di trekking duretti, anche all'estero, rigorosamente in tenda, su un arco di 8-10 gg. . Serve una preparazione molto buona, anche mentale, perchè la tenda non è un albergo con bagno in camera. Metti in conto che nei mesi da maggio a Luglio ti devi fare diverse salite in ambiente alpino sopra i 3.500 - 4.000 almeno 2 gg. la settimana (i week-end), per fare fondo atletico e gambe e giocarti qualche reale possibilità di arivare sù in cima. Su 100 che tentano il "Kibo", ne arrivano 40, quindi c'è una bella selezione. Il ginocchio ti da più fastidio in discesa che in salita. Tieni il contatto, magari il prossimo anno potrebbe essere che si combina. Bye.
 
Ciao TheProf, tempo fa mi ero interessato al Kilimangiaro e avevo trovato il sito delle guide del Kilimangiaro che organizzano questi trek,
a me non dispiacerebbe solo che economicamente non conviene comprare il pacchetto, conviene arrivare li e affittare le guide al momento.
Poi è meglio prendersela comoda e fare il viaggio in 15-16 giorni grazie al risparmio ottenuto senza il pacchetto.
Ma tu hai mai viaggiato all'estero facendo trekking?
ciao
Francesco


ciao spinmode,

purtroppo il monte kilimanjaro è una montagna protetta per entrare nel parco e scalarlo, devi pagare...
non è come le dolomiti, che stasera mi metto in macchina mi faccio 1000io di km, e domani mi faccio qualche ora di trekking gratuitamente, là purtroppo non è così, è tutta una questione commerciale...
il costo elevato è la permanenza nel parco che dovrebbe essere intorno ai 100 dollari al giorno...
e se consideri 8/10 giorni di permanenza nel parco hai speso 1000io di dollari, poi aggiungici la mancia alla guida che ho letto che è obbligatoria, il costo del biglietto aereo che +- 8/900€ arriviamo a 2000€ circa...

purtroppo io amo la montagna, ma non ho avuto nessuna esperienza di questo livello che oltre alla preparazione fisica non presenta grosse difficoltà consideriamo che parliamo di trekking e non di scalate/arrampicate con la corda...
come detto vengo da un intervento chirurgico (ricostruzione lca), sono aumentato come un maiale di 20 kg in brevissimo tempo, parliamo di 4/5 mesi, ho bisogni di stimoli per riprendermi e mi sono prefissato la scalata del mt kilimanjaro come meta...

amo la montagna, quando posso salgo a 1600 mt, e dopo questo viaggio, ho già in programma qualcosa in nepal, e perù, stati utiniti e canada...
sono ancora abbastanza giovane per poter viaggiare senza problemi, quando sarò più avanti con l'età, mi dedicherò alle montagne italiane come le dolomiti che come bellezza non hanno niente da invidiare a nessuna montagna everest compreso...


se sei interessato, perchè il tuo viaggio non andò in porto, e vuoi per me sei il benvenuto, io è probabile che partirò, anche da solo...
 
Ciao Prof, i siti indicano gennaio o febbraio oppure tra giugno e settembre, le due stagioni secche. Fuori di questi periodi, con la stagione umida si rischia di trovare fango e nuvole che coprono tutto.
Piacerebbe molto anche a me in Ago 2012 tentare una cima così, anche se non sono stato mai oltre i 4.200 m. finora.
Vado costantemente in montagna e ho esperienze di trekking duretti, anche all'estero, rigorosamente in tenda, su un arco di 8-10 gg. . Serve una preparazione molto buona, anche mentale, perchè la tenda non è un albergo con bagno in camera. Metti in conto che nei mesi da maggio a Luglio ti devi fare diverse salite in ambiente alpino sopra i 3.500 - 4.000 almeno 2 gg. la settimana (i week-end), per fare fondo atletico e gambe e giocarti qualche reale possibilità di arivare sù in cima. Su 100 che tentano il "Kibo", ne arrivano 40, quindi c'è una bella selezione. Il ginocchio ti da più fastidio in discesa che in salita. Tieni il contatto, magari il prossimo anno potrebbe essere che si combina. Bye.

per me saresti il benvenuto, ed egoisticamente parlando considerando che sei anche esperto di grandi altitudini (come si sta a 4200 mt?) sicuramente mi potresti dare dei consigli durante la scalata...
ho diversi campi estivi a 8/900 mt, in tenda, troppe comodità, internet compreso:) ma ho un grande spirito di adattamento e disposto a fare notevoli sacrifici per prepararmi per la scalata...

come hai detto tu, tutto parte dalla mente, la mia sta già là che aspetta il corpo...


p.s. senza uscire off-topic mi spiegate come si cammina con i bastoni(ho letto che viene scaricato il 30% del peso)?
io ho camminato con le stampelle, muovevo stampella dx, e ginocchio sx, poi stampella sx e ginocchio dx praticamente sci di fondo...
così si utilizzano anche i bastoni?
 
Proprio la settimana scorsa mi ero interessato al Kilimangiaro...mi sarebbe piaciuto,ma i costi tendono ad essere alti. E poi questa cosa delle guide sarà anche necessaria,ma preferisco fare cose,magari più semplici,ma in autonomia.
Oh comunque continuerò a controllare il topic,hai visto mai che scatta la molla e...:D
 
Se puo' interessarti, il Cai di Reggio(RC) ha in programma il Kilimangiaro, pero' in Dicembre.
dicembre è praticamente impossibile per me, devo recuperare da un intervento chirurgico ad un ginocchio, mancano ancora 14 cm di massa muscolare rispetto all'altra gamba, quindi sarebbe impossibile per me pensare di fare una spedizione del genere:wall: :cry:
 
ciao prof, se posso permettermi di darti un consiglio io eviterei di cercare di arrivare in cima ad un 6000 senza pasare prima per "altezze" intermedie...
per di più se vieni da un grave problema fisico come il tuo...
mi spiego meglio: in genere qualunque persona riesce ad arrivare intorno ai 2500/3000 metri senza grandi problemi, ovviamente siamo tutti diversi e può succedere che io mi debba fermare a 2300 come tu possa arrivare tranquillamente a 3500 senza nessun acclimatamento, il fatto però è che se non hai mai provato prima non puoi sapere qual'è il tuo limite e come reagirà il tuo fisico.
per farti un esempio pratico io, in un lungo viaggio in sud america, sono arrivato a sfiorare i 5000 (4970 mt. per la precisione) e ho avuto (fortunatamente) sono un leggero mal di testa passando nel giro di un giorno dai 2300 ai 3900 (il mal di testa l'ho avuto solo la prima notte) mentre tra i miei compagni di viaggio c'è stato anche chi è dovuto andare in ospedale, o anche chi solo il passaggio sui 5000 (era un passo obbligatorio prima di scendere sui 4000...) gli ha comportato gravi problemi respiratori quale la mancanza di ossigeno.
sempre per esempio io prima del viaggio ero stato sulle dolomiti a quota 3000 proprio per vedere come avrei reagito all'altezza, mentre io non ho avuto nessun problema la mia compagna dell'epoca era già in grave crisi e faceva molta fatica solo a camminare in evidente fame di ossigeno...
quindi ritornando al punto a mio parere dovresti cominciare con altezze inferiori e, in caso di problemi, mettere in conto anche un periodo di acclimatamento.

per informazioni puoi anche sentire la trekking international di milano (quelli di overland) in quanto sono espertissimi, tra le altre cose, del kilimangiaro...
il buon beppe tenti credo abbia perso il conto di quante volte vi è salito in cima...
ciao seagull27,
hai perfettamente ragione, però se inizio a pormi tantissimi problemi, in primis il ginocchio, va a finire che chiuderei la discussione e ogni discorso....
da gennaio avrò 7/8 mesi di tempo per prepararmi fisicamente con la mtb e corsa posso salire 2-3 volte a settimana a 1500 mt, e vorrei pianificare per la prox primavera vs aprile/maggio qualche scalata al di sopra dei 2000 mt e stavo pensando al gran sasso...
poi come reagirà il mio fisico a quell'altitudine è una cosa che proverò là, anche se oggi salissi sul monte bianco, mancherebbero comunque più di 1000 mt, che potrebbero crearmi problemi...
purtroppo io sono del sud italia, e per fare qualche uscita, impiegherei meno tempo per andare in tanzania, basti considerare che per salire sulle dolomiti impiego almeno 9-10 ore di macchina, le stesse di aereo per andare all'altra parte del mondo e tentare la scalata sul kilimanjaro...
 
Ultima modifica:
capisco che possa essere difficile e/o dispendioso ma pensa a come reagiresti se, arrivato sul kilimangiaro dopo tanti soldi e fatica spesi, dopo poca strada ti ritrovassi impossibilitato a proseguire (che ne so magari a 4000/4500 metri per esempio) perchè vittima di mal di montagna o di qualsiasi altro problema di preparazione...
un conto è spendere qualche centinaia di euro investendoli in benzina (o anche in treno) e tempo per vedere come si reagisce all'altezza partendo dal gran sasso e magari continuare con monte bianco, un conto è spendere subito migliaia di euro e magari buttarli nel nulla...
metti (sempre per ipotesi, ti auguro ovviamente di raggiungere tutti i tuoi obiettivi) che hai già problemi sul gran sasso: in questo caso avresti perso pochissimo tempo e pochissimi soldi, o anche avere problemi sul bianco, certo ti sarebe costato di più ma di sicuro sempre meno che rinunciare una volta arrivato in africa...
senza contare poi la preziosa esperienza ed il preziosissimo allenamento, visto che scrivi di non essere poi molto esperto di alta quota...
secondo me dovresti progredire per gradi e in molto più tempo, considerando che la fine del mondo è ancora lontana arrivare sul kilimangiaro il prossimo anno o quello dopo non cambierebbe molto, o meglio, cambierebbe sen'altro in positivo potendo affrontare una montagna ardua con molta più esperienza e allenamento.
poi sei libero di fare come preferisci, il mio è un consiglio spassionato che darei ad un amico...

non hai tutti i torti, e accetto i tuoi consigli amichevoli volentieri, fino ad agosto data prefissata per il viaggio, ho in programma almeno 3/4 escursioni di medio livello, il gran sasso che vorrei fare almeno un paio di volte, e dolomiti, certo non saranno i 6000 mt del kilimanjaro, ma mi permetteranno di capire se è il caso di andare in tanzania o rimandare come dici tu...
se vado in tanzania e non raggiungo la cima sarebbe un fallimento, e se parto da qua, non devo salire fino in cima, ma salire oltre, scalare anche il cartello che segna 5895 mt...
comunque sia mi toccano 3 mesi di duro lavoro con l'isocinetica, poi inizierò ad uscire in mtb dove raggiungerò i 1200 mt slm e a correre, sperando che il ginocchio risponderà bene al cervello, poi tirerò un primo bilancio...:)
 
Ultima modifica:
una nota sul mal di montagna: non esiste preparazione fisica per prevenirlo, ognuno reagisce in maniera del tutto personale, fino a quando non sali non sai come andrà. persone che erano con me esperte di alta montagna hanno avuto giramenti e nausee forti, cosa che io, per nulla abituata, ho avuto in maniera leggera e in maniera un po' più forte sopra i 5000 mt.
per quanto riguarda l'allenamento trek fai bene a prepararti! in bocca al lupo per il tuo bellissimo viaggio :D

anzi...il post è vecchio! com'è andata????
 
non hai idea di quanto ti capisca...
proprio domenica scorsa ho pensato che il mio ginocchio cedesse di brutto dai dolori che avevo...
so già in cuor mio che dovrò rinunciare a molte cose ma non riesco ad accettarlo.
e per un giramondo come me è davvero una tortura!!!
un in bocca al lupo quindi e se hai bisogno di consigli chiedi pure, questo forum fortunatamente è pieno di persone preparate e competenti.
grazie, sicuramente il lupo deve crepare, e controcambio!
io avevo una lesione al legamento crociato anteriore, che purtroppo ho dovuto ricostruire, e ora spero, prima o dopo non ha importanza, di recuperare...
se tu hai problemi di questo tipo, oggi con l'artroscopia subito risolvi, ormai l'intervento al ginocchio è meno problematico di un'appendicite...
 
anzi...il post è vecchio! com'è andata????

no il post è attuale!!!!!

il viaggio è da fare in agosto 2012, se vuoi venire sto cercando gente di qualsiasi età, sesso e razza, che voglia venire con me... più siamo meglio è... pretendo e do, max serietà!

purtroppo dei miei amici/conoscenti nessuno è disposto a venire, e giustamente essendo una meta "particolare" non è che possa obbligarli a fare qualcosa controvoglia, sopratutto se il costo è tra i 2500/3000 €, e portarli a 6000 mt anche perchè non sarebbe garantita la riuscita e non vorrei mettermi nelle condizioni di farmi buttare giù dal mt kilimanjaro...
 
uuuhhhhh che rintronata che sono :rofl: occhio a invitarmi che poi io vengo :rofl:
sono già stata in africa e per un po' volevo cambiare, altrimenti molto interessante la proposta :biggrin:
 


Alto Basso