Chi mi aiuta a far "rivivere" un Coltello simil Camillus? -

I fatti: qualche giorno fa' osservando il mio vecchio simil camillus, pur disponendo di pochissimi attrezzi mi sono messo in testa di farlo diventare un "tantoo" camillus.

Risultato? un Camillus con la punta spezzata, un'inutile ora di seghetto da ferro, tutte le lame del seghetto rovinate,una sudata pazzesca ed il coltello che giace insieme alla sua vecchia impugnatura sullo scaffare "outdoor" del mio garage.

Potrei acquistarne uno nuovo, uno piu' bello, un nuovo strabiliante coltello outdoor nuovo di fabbrica ma sara' perche' a volte ci leghiamo ai nostri ammenicoli che mi e' venuta l'idea di rivolgermi alla paltea di appassionati e cultori del self- made per avere un aiuto.

Si intendo proprio un aiuto materiale da parte di chi volesse darmi una mano esperta a modificarne l'aspetto e la lama con il rifacimento della punta e l'applicazione di guancette ad hoc.

Chi vuole darmi una mano? Ovviamente le spese di spedizione e le ore di lavoro sono interamente a carico mio entro limiti avventurosi e compatibilmente ed a fronte della cifra per l'acquisto di un nuovo coltello, ovviamente....pero'.... mi piacerebbe continuare ad usarlo.

Pensateci su'. Aspetto contatti. Se servono foto ditemelo, al massimo questa sera le carico. A dopo. (... penso che il forum sia anche questo)
 
Consiglio ..... carica delle foto dello stato del simil camillus e se hai voglia tempo e puoi un disegnino di come lo vorresti.

Ciao :si:, Gianluca
 
Vedendo le foto, mi è venuto un dubbio; poi fugato con l'aiuto di google immagini, la punta "tanto" ha la forma contraria a quella che hai fatto tu, l'angolo che tronca al lama è inclinato verso il filo della lama, non verso il dorso, se vuoi un consiglio, a questo punto, per non sacrificare troppo acciaio io farei la punta della lama simile al "saex", come questa:
20141207_094001.jpg

il manico lo lascerei a codolo passante, non toccherei il codolo; se regge la saldatura lasciala, solo nascondila con un bel manico in legno, o in anelli di cuoio con una sezione più "flat," (il manico tondo non piace nemmeno a me e la gomma è difficile da lavorare artigianalmente).
Toglimi una curiosità: il pomolo di che materiale è?
 

Allegati

Ultima modifica:
ok, ti suggerivo il saex, per accorciare il meno possibile la lama, ma se a te non piace...
Quindi circa così, come forma della lama.
20141207_093939.jpg
Il manico in micarta nera?
Senza guardia?
Scusa se ti tedio con tutte queste domande, ma se il progetto mi piace potrei darti una mano.
 
Assolutamente nessun tedio, solo piacere nele leggere il tuo intervento. La cosa importante del manico e' che non sia rotondo e che possa essere in tinta con il metallo. Se vuoi,si puo' togliere il codolo, la guardia e la sua filettatura. Ti ringrazio per la risposta ed il tuo teressamento. Ti allego un paio di foto di impugnature tipo preferite. A dopo.
 

Allegati

Altre domande: la lama è in acciaio inox?
Il colore nero della lama è una specie di vernice?
L'acciaio si intacca con una semplice lima?
Il fodero è in cuoio?
Come si blocca il coltello al fodero?
Un manico in micarta nero, secondo me potrebbe stare molto bene, terrei il codolo nascosto, senza pomolo, semplicemente incollato ad epossidica, senza rivetti, ma con un solo tubo in acciaio inox ribattuto, verso il fondo del manico, volendo potrebbe servire anche per poterci mettere un cordino.
Il disegno è solo per cercare di spiegarmi meglio, con paint meglio di così non posso fare...
prova.jpg
Penso di aver esaurito le domande, se ti piace il progetto, e se pensi che ti convenga, potremmo sentirci in p.m. e scambiarci i n° di telefono, ti anticipo che dovrai comprare un blocchetto di micarta, circa 20-25 € e che mi serviranno altrettanti 20€ circa di materiali di consumo (carta vetrata, colla ecc..), che dovrai farti carico delle spese di spedizione e che per il lavoro non ti chiedo compenso, basta che non hai fretta, lo faccio volentieri nei ritagli di tempo, mi piace l'idea di ridare forma e dignità ad un onesto attrezzo che ha sempre fatto il suo dovere.
Detto ciò, valuta tu se ti piace la mia proposta e fammi sapere.
 
Ragazzi valutate bene perchè spendere 40/50 euro per un coltello del genere che ha pure il codolo spezzato e aggiustato alla buona non so quanto senso abbia. Poi, per carità i soldi son vostri.
 
Aggiornamento per chiudere la discussione:

ho abbandonato l'idea di avvalermi della collaborazione e dell'aiuto degli amici del forum perche' poco economico a causa delle spese di spedizione ma anche perche',diciamocelo francamente, la spesa complessiva per apportare le modifiche non sarebbe stata conveniente.

Ringrazio Henri particolarmente ma anche gli altri utenti che mi hanno gentilmente "sopportato" e aiutato. Sto' cercando di realizzare i cambiamenti di cui si parlava,da solo. Giusto per sorridere un po', sono alla 8^ lama da seghetto consumata ma ho terminato il finale lama come volevo. Ho acquistato per 3 euro delle mole cinesi per trapano che fanno il loro lavoro. Il problema adesso sara' il manico, non ci capisco un tubo.... Mi procurero' un pezzo di legno morbido tranne il manico di scopa che , mi pare, non ha venature lineari, insomma mi sembra un legno schifoso, poi lo taglio longitudinalmente in due ,lo modello e lo adatto al manico di ferro.....e.... poi.... dai... ci aggiorniamo.
 
Ultima modifica:
la micarta potresti anche farla tu, con stoffa e resina poliestere, ci sono un sacco di tutorials sul web, non è così difficile come sembra; comunque, senza fretta, ma aspetto il risultato finale; sulla fiducia so già che sarà molto bello.
 
Devo assolutamente approfondire la conoscenza sulla micarta, penso sia un materiale interessante...Allora Henri, purtroppo le tue aspettative sul mio risultato finale sono miseramente naufragate nella mia inesperienza, ma mi sto' rendendo conto che per tirare su' un buon animaletto ci vuole molta inventiva, un notevole senso estetico e olio di gomito in abbondanza. Comunque per coinvolgervi emotivamente nel misero tentativo miseramente fallito di dare nuova vita al pseudo-camillus, vi posto alcune foto.... e senza sghignazzare.!..vi prego..!.. Mi sono reso conto che il manico in legno andra' per forza incollato se lo voglio portare ad un livello di sottigliezza adeguato ed esteticamente presentabile. Per il momento e penso sia la parola definitiva, ho riapplicato il manico originale. Almeno potro' usarlo. Mentre il suo degno e duraturo successore sara' un Mtech economico e bellissimo. Per la prova sul campo ne riparleremo.
 

Allegati

Hai iniziando ad avvicinarti ad un mondo, quello della customizzazione, che difficilmente si improvvisa, può essere il preludio di un modo di vedere il coltello in maniera diversa, può anche essere l'inizio di una passione (quella della costruzione delle proprie lame), come può essere la conferma che non ti interessa molto passare il tuo tempo in mezzo alla limatura d'acciaio, comunque sia ci hai provato; non pensare che i miei inizi ed anche gli inizi di coltellinai molto più in gamba di me, siano stati meglio del tuo.
Non ti abbattere e non sminuire i tuoi risultati, che hai ottenuto con pochi attrezzi, poco spazio per lavorare e poca esperienza.
Non ti dico gli sgorbi che ho fatto io all'inizio customizzando vecchie lame in disuso, pur disponendo di spazio per lavorare, qualche semplice attrezzo elettrico (trapano e flessibile) e vicini molto tolleranti.
Sono curioso di leggere la recensione del miltek.
Ciao
Enrico
p.s. mi piace che tu abbia tolto la guardia al simil camillus, sembra sia più maneggevole.
 

Discussioni simili



Alto Basso