Cibo dal peso leggero

Ciao, ho letto molti topic che consigliano in tantissimi modi come togliere peso allo zaino, ma tutti escludono un particolare: il cibo. Al di là delle barrette energetiche da consumare durante il tragitto, cosa mi consigliate per pranzi e cene in trekking di più giorni? Magari qualcosa che evita di portarsi dietro accessori per il fuoco, fornelli e pentole così da risparmiare ulteriore peso. Al momento porto sempre del cibo in scatola, ma sono comunque intorno ai 300grammi, che sommandosi diventano 1,2kg di cibo per soli 2 giorni! Grazie a chi mi dispenserà il suo sapere ^-^
 
Sempre rimanendo in tema scatola, il tonno in scatola può esser cotto con l'aggiunta di un fazzoletto di carta.. ci sono video su YouTube..

A pranzo Van di moda i beveroni, tipo Bivo, mai provati però ...

Puoi portare del formaggio e del salame avvolto in un panno che è stato bagnato giorni prima nell'aceto, così dura per giorni.. ovviamente il panno deve esser asciutto al momento dell'utilizzo..
 
Frutta secca/disidratata
Carne secca
Gallette
Biscotti secchi
Marmellata
Miele
Cioccolata/Nutella
Burro di arachidi
Tonno (in busta, non in scatola)
Noodles in "bicchiere" (occupano spazio ma pesano nulla)

Sconsiglio lo "scatolame" per il peso del contenitore, per lo smaltimento dello stesso e perché, indicativamente, l'apporto calorico non è elevato in rapporto al peso trasportato.

Ciao :si:, Gianluca
 
W

Woodvivor

Guest
Ciao, ho letto molti topic che consigliano in tantissimi modi come togliere peso allo zaino, ma tutti escludono un particolare: il cibo. Al di là delle barrette energetiche da consumare durante il tragitto, cosa mi consigliate per pranzi e cene in trekking di più giorni? Magari qualcosa che evita di portarsi dietro accessori per il fuoco, fornelli e pentole così da risparmiare ulteriore peso. Al momento porto sempre del cibo in scatola, ma sono comunque intorno ai 300grammi, che sommandosi diventano 1,2kg di cibo per soli 2 giorni! Grazie a chi mi dispenserà il suo sapere ^-^
Dipende molto anche da come vuoi mangiare quando sei fuori...
Vuoi mangiare per piacere... per esempio... oppure per nutrirti il giusto indispensabile ?
Sei abituato a mangiare molto o poco ? Sei abituato a mangiare calcolando tutto, calorie, grassi, ecc... oppure hai abitudini generali, mangi quel puoi e fai comunque quel che devi ?

Ma soprattutto, sei disposto ad adattare ciò che porti e l'utilizzo che ne vorrai fare, in base a ciò che cerchi oppure mh, no ;) ??

Ci sono i "beveroni" (Bivo, Bertrand)
I vari cibi "sportivi", che siano gel, frullati, ecc... (Pro-action e compagnia)
I soliti cibi liofilizzati.
Oppure salame, carne secca, pane, ecc...
Le soluzioni sono molte... ma tutte diventano ingombranti e pesanti se si utilizzano con determinati approcci, aspettative...

Come si dice... é difficile avere la botte piena e la moglie ubriaca ;)

C'é chì si fà durare una busta di pasta liofilizzata per 4 pasti e chì ne vuole due per pasto ;)
 
Come dice @znnglc evita lo scatolame come la peste... qualche settimana fa ne parlavo su un altro 3D dove sostituendo il tonno in scatola con carne secca si risparmiano 3 /4 etti di peso. Una scatola di tonno sottolio da 160 gr pesa circa 230 grammi e contiene circa 100 grammi di tonno. Quindi se mangi 1 scatoletta a pranzo è una a cena ti porti dietro 4 etti di scarto tra latta e olio... poi però devi calcolare che se porti roba disidratata ti serve più acqua... ma questa è un'altra storia
 
Ok, ho trovato del tonno in busta sgocciolato che senza olio e latta pesa meno. Non ho mai provato la carne secca (a parte le coppiette che però sono piccanti e mi fanno finire l'acqua subito). Ne conoscete qualche marca dal sapore decente? Tutto il resto, tipo miele, frutta secca e cioccolato, li porto sempre ma non mi saziano, li uso come spuntino tra un pasto e l'altro.
 
Per la carne secca, che io sappia, devi guardare sui prodotti tipicamente 'mericani (beef jerky) che però cominciano ad essere commercializzati fisicamente anche in Italia oltre che on line. Le coppiette romane, molto buone, sono un altra cosa e, anche secondo me, poco consoni all' escursionismo di più giorni.

Per il tonno ti consiglio di cercarlo con olio e non al naturale, sia per un discorso organolettico (ma questo è soggettivo) ma soprattutto per l'apporto calorico.

I Noodles non sono male e, chiudendo gli occhi, sembrano quasi un piatto di pasta :eek:

Quanto però suggerito fino ad ora sono soluzioni "fai da te" nel senso che non sono specifiche per l'escursionismo, se vuoi una soluzione più tecnica, e più variegata, dovresti guardare a prodotti liofilizzati come i trek'n eat che nascono appositamente per le attività all'aperto (ti serve solo dell'acqua calda e la busta la puoi usare come contenitore per mangiare).

Un esempio https://www.sportler.com/it/p/trek-n-eat-balkan-risotto-cibo-per-il-trekking-10259159 ma ne trovi anche di altre marche.

Ciao :si:, Gianluca
 
Io credo che le considerazioni sul cibo siano piuttosto personali, una volta scremati i cibi/packaging troppo sconvenienti a peso/calorie
Ad es: io se faccio la notte DEVO avere qualcosa di caldo da mangiare.
Io digerisco benissimo grassi che fanno 900kcal/100gr (mi si racconta che si arrampicava col lardo come integratore...)
Io devo avere una discreta quota proteica x sentirmi in piena forza.
Io bevo molto, a prescindere da quel che mangio.
Ecco a partire da queste cosniderazioni poi decido che ...
 
....... i gusti son gusti ed ognuno è libero di fare quello che vuole ma ho la sensazione che in quel modo l'olio raggiunge una temperatura superiore a quella di "fumo" trasformandosi da condimento a modo migliore per mandare in vacca il fegato (cercate acroleina per avere una idea).

Ciao :si:, Gianluca
 
in giro si trova di tutto un pò... tempo fa avevo trovato uno che si faceva in casa una mistura di benzina e sapone da usare come esca per il fuoco... poi bisogna vedere la salubrità della cosa...
 
Piuttosto verserei il tonno in una tazza di alluminio con una parte dell'olio, lo condisco con quello che voglio (cipolla, aglio, peperoncino) e lo sminuzzo.
Nella scatoletta ci metto dentro il pezzo di carta, da casa mi porto due chiodi più lunghi del diametro della scatoletta che appoggio sul bordo.
Incendio il tutto e metto la tazza di alluminio sopra i chiodi (stile griglia).
Giro ogni tanto ....... ma anche no.

Non ho idea se realmente si può fare, è una "idea", ma così non mangio olio bruciato (che è poi uno dei motivi perché la frittura è un problema per il fegato).

Ok uno deve avere due chiodi ma, al limite, uno si ingegna in qualche modo per tenere sollevata la tazza.

Ciao :si:, Gianluca
 
Io credo che le considerazioni sul cibo siano piuttosto personali, una volta scremati i cibi/packaging troppo sconvenienti a peso/calorie
Concordo, e i punti basilari sono già stati detti:

Frutta secca/disidratata
Carne secca
Gallette
Biscotti secchi
Marmellata
Miele
Cioccolata/Nutella
Burro di arachidi
Tonno (in busta, non in scatola)
Noodles in "bicchiere" (occupano spazio ma pesano nulla)

Sconsiglio lo "scatolame" per il peso del contenitore, per lo smaltimento dello stesso e perché, indicativamente, l'apporto calorico non è elevato in rapporto al peso trasportato.

Ciao :si:, Gianluca
ossia cibi con poca acqua e quindi concentrati, dall'alto apporto calorico. Però serve anche l'acqua nell'alimentazione, quindi se nel percorso non si è sicuri di trovarla, occorre portare anche quella e crolla tutto il castello delle ipotesi in relazione al peso.
 
Come carne secca basta andare da un macellaio e comprare le salsicce secche.

Però non credo si trovino ovunque, qui in Abruzzo sono una cosa comune
 
Ultima modifica:
...... moglie ubriaca e botte piena è un pochino dura :)

...... però credo che trovare una fonte d'acqua sia più facile che trovare una pianta di pane e salame o di spaghetti :lol: :rofl:

Ciao :si:, Gianluca
 
ossia cibi con poca acqua e quindi concentrati, dall'alto apporto calorico. Però serve anche l'acqua nell'alimentazione, quindi se nel percorso non si è sicuri di trovarla, occorre portare anche quella e crolla tutto il castello delle ipotesi in relazione al peso
In qualsiasi caso, sia con una alimentazione tradizionale che secca, l'acqua ti serve, un pò di meno nel primo caso ma alla fine l'acqua serve ...... con tutte le conseguenze del caso.

Ciao :si:, Gianluca
 
è quello che dicevo qua:
"poi però devi calcolare che se porti roba disidratata ti serve più acqua... ma questa è un'altra storia"
alla fine è una coperta corta
Corta relativamente, se conosci bene i luoghi dove si andrà e sei sicuro di un buon approvvigionamento di acqua, quella non te la porti :biggrin:
 

Discussioni simili



Alto Basso