Escursione Cima Vezzana (Pale di S.Martino) dalla Val Strut - 3192m

Un' avventura in solitaria di stampo alpinistico con pernotto in bivacco ed ascensione alla vetta più alta del gruppo delle Pale di San Martino!
Ho scelto una via non tanto frequentata, specie in salita (ed era palese capire il perché), godendomi sprazzi di pace e silenzio anche a ferragosto, lontano dal putiferio che si incontra generalmente in luoghi turistici come questo!
Un ambiente incredibilmente spettacolare e suggestivo tra le Pale di San Martino, perla delle Dolomiti!
01.jpg


Dati

Data: 15-16 agosto 2019
Regione e provincia: Trentino Alto Adige (S. Martino di Castrozza)
Località di partenza: Rif. Pedrotti (2581m)
Località di arrivo: Cima della Vezzana (3192m)
Grado di difficoltà: EEA
Descrizione delle difficoltà: Ho fatto una breve deviazione sotto la cima con una paretina di circa 10 metri ( II+ / III-) in libera.
Periodo consigliato: estate
Segnaletica: sv. 703 (sentiero alpinistico delle Farangole) + 716 Val Strut + ferrata Gabitta d'Ignoti + discesa sv. 716
Quota massima: 3192m
Accesso stradale: Arrivo a San Martino di Castrozza (TN) - parcheggio impianti di risalita.

173.gif

Descrizione

Da San Martino di Castrozza si sale con gli impianti del Rosetta. Dalla stazione a monte in pochi minuti si raggiunge il Rifugio Pedrotti sorpassando la marea di turisti. Si procede sul sentiero n. 703 scendendo al Pian dei Cantoni mt. 2313 e già qui si è da soli o quasi... Si prende ora verso sinistra (a destra si scende a Gares) e si attraversa la Val delle Galline in ambiente grandioso tramite il sentiero alpinistico delle Farangole (a tratti attrezzato ed esposto) fino a giungere allo sbocco della selvaggia Val Strutt.
Da qui devio a sinistra e salgo su sfasciumi e rocce del ghiacciaio della Val Strut (o quello che ne rimane, in realtà sono rimasti due nevai).. si va quasi a naso perché non è segnatissimo, e non con poca fatica arrivo al bivacco Brunner (2667m) sotto le strapiombanti pareti de Le Ziroccole, e per stanotte sarà il mio hotel! :poke:
02.jpg 03.jpg 04.jpg 05.JPG 06.JPG

Mi sistemo il posto letto, sacco a pelo, piazzo il mio fedele termometro (misurazione interna/esterna), gavette e fornelli ecc... ed intanto preparo un tè caldo utilizzando la scorta appena fatta dalla neve presente nei pressi del vallone. Credevo di esser da solo sulla Luna ed invece 2 compagni di avventura mi raggiungono al bivacco. WELCOME!!! (Tra l'altro scopro che uno di loro l'avevo già conosciuto l'anno prima sul Cevedale con il CAI di Pordenone :woot: ...piccolo il mondo eh?! :p

07.JPG 08.jpg 10.jpg

Dopo un po di sane chiacchierate, una cenetta dignitosa.... meglio riposarsi mentre la nebbia rende questo magnifico posto uno scorcio lunare!

09.jpg

Al mattino successivo, ripuliamo il bivacco meglio di come l'avevamo trovato e, con alle spalle la bellissima Civetta, già saliamo in maniera prepotente...

11.JPG 12.JPG
13.jpg

Troviamo con un po di fatica l'attacco nascosto della breve ferrata Gabitta d'Ignoti (generalmente fatta in discesa per chi sale dal versante opposto per la via normale o per l'altra ferrata Lugli Bolver).

14.JPG e06f5b50-e314-4258-8098-cbd1dd0a15c7.JPG

Dopo una breve deviazione / scorciatoia ci tocca arrampicare su di una parete non attrezzata e sufficientemente esposta con un passaggio di III (forse anche qualcosina in più).. come da foto.

Dopo un centinaio di metri di dislivello di facili roccette eccoci finalmente in vetta con la Madonnina!

15.JPG

Veduta verso Sud

16.JPG 17.jpg
18.JPG

Ci godiamo il panorama abbastanza limpido e poi iniziamo la lunga e ripida discesa.... che in effetti sarà un sali e scendi alla fine.

19.jpg 20.jpg 21.jpg

23.JPG 24.JPG 25.JPG

Accuso un pochino questi repentini sali-scendi anche perchè stavolta lo zaino pesa un po e si sente sulle spalle!

22.JPG 26.JPG

...qualche incontro piacevole... :) ..ma non manca l'episodio spiacevole... :azz: (alla fine per fortuna nulla di grave)

27.jpg 28.JPG

Finalmente ecco sbucare il rifugio e già ho sete :biggrin:
29.JPG

Credo sia meritata!!!! :sleep:

30.jpg

Partito per un'esperienza dal lato introspettivo ed in compagnia di me stesso, ed invece ho trovato amicizia!
Ecco perché adoro la montagna!

ECCO IL VIDEO DELL'ESCURSIONE


ISCRIVETEVI !! :p
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso