Normativa coltelli e legge

Ho acquistato, lo faccio da anni, la rivista trimestrale "Lame d'autore"(N 44,anno 11,aprile 2009). Mi ha incuriosito l'editoriale che rimanda ad un articolo interno e che spiega pressapoco quali tipi di coltelli,secondo la legislatura,sono qualificati come armi "propie",cioè atte ad offendere e quali no. In prima posizione compare la molletta(coltello a scatto),in seconda posizione il pugnale,la daga,la spada ecc... Ma la cosa che mi ha spiazzato e che in tutta franchezza trovo piuttosto assurda, è che in questa categoria, rientra il famoso nonchè usatissimo Opinel. E si! A causa del viroblok. Avendo il blocco della lama, secondo la legge, diventa arma atta ad offendere. ???????? Che ne pensate? Non trovate sia eccessivo punire con l'arresto chi ne porta uno in tasca magari per un' escursione? Preciso comunque che la punizione può variare a discrezione del giudice che valuterà ogni singolo caso. Quindi un escursionista POTREBBE non rischiare niente se ha con se un Opinel e,(qualora fosse fermato), il giudice ne riconosce la totale buona fede. ATTENTI HO DETTO "POTREBBE"!!!
 

c'era una lunghissima discussione a tale proposito da qualche parte, la differenza fondamentale sta nel fatto della "giustificazione" del porto

se tu stai facendo attività outdoor sei giustificato a portare con te un opinel, un qualsiasi altro coltello col blocco della lama o anche un bowie con 20 cm di lama, sempre che tu riesca a dimostrare tale fatto, se giri per la piazza della tua città con un coltello a serramanico in tasca ti possono rompere le scatole
 
Cito testualmente quanto scritto nell'articolo:"Vengono definiti come arma(o arma bianca propria)gli strumenti da punta e da taglio la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona,come pugnali,stiletti e simili e quindi la baionetta,la daga,la spada,eccetera (articolo 585 cp,articolo 30 TULPS,articolo 45 Rd 1940/635).....Ciò non ha risparmiato nemmeno il semplice coltello a serramanico con meccanismo di blocco manuale della lama(come il comune e semplice opinel ripieghevole) equiparato anch'esso (in un momento di assoluto furore legislativo poichè il bloccaggio in questi coltelli è stato introdotto per poter svolgere piccole mansioni senza ferirsi) agli stiletti.....un coltello che, pur essendo semplicemente a serramanico senza essere munito di un congegno a scatto, sia dotato di lama fissa e rimuovibile solo mediante l'azionamento di apposito meccanismo, in tal senso assumendo la caratteristica propria di pugnale o stiletto. Cassazione penale, sez. 1,19 aprile 1996.
 
ecco bravo sniper a ritrovare quel testo, cito la parti finale:

"Considerazioni finali
I coltelli ( tutti, di qualsiasi misura ) possono essere portati solamente per "giustificato motivo". Il cacciatore è, per legge, in situazione di giustificato motivo dal momento in cui parte da casa a quando vi ritorna. Però non può salire in corriere o in treno con un fiero coltello alla cintura. Meglio se lo tiene nel sacco da montagna o in un luogo di non facile accesso.
In tutti gli altri casi bisogna trovarsi in una situazione in cui sia dimostrabile che si è portato o si sta portando il coltello per uno scopo preciso: cercatore di funghi per tagliare i funghi, escursionista o campeggiatore per le necessità di campagna, artigiano per lavori attinenti al suo mestiere, ecc. ... "

visto che non mi piace girare armato, il coltello me lo porto solo in campagna e anche la spero che debba tagliare sempre e solo pane salame e al limite legna da ardere.. il problema non me lo sono mai posto e penso che sia così per la maggior parte delel persona normali no?
 
Ultima modifica:
Tengo per valida la tua affermazione e confermo che chiunque porta con se un coltello dovrebbe farlo per un motivo valido e non perchè è mezzo matto. Il cacciatore che porta un coltello è in ogni caso autorizzato in quanto possessore di porto d'armi Quanto riguarda l'articolo da me citato, l'ho preso in considerazione perchè è aggiornato. In ogni caso sai che ti dico,anzi, che VI dico??? Io il mio opinel quando vado in campagna,in escursione o comunque "outdoor", lo porto con me.Anche perchè col mio pattada credo che rischierei di farmi male più facilmente nonostante lo uso ormai da parecchi anni.
 
[...]Il cacciatore che porta un coltello è in ogni caso autorizzato in quanto possessore di porto d'armi [...]
Non ne sarei del tutto certo. Il porto d'armi autorizza al porto di armi da fuoco. Insomma, con un porto d'armi uso difesa personale puoi andartene a spasso con 2 pistole ma potrebbero farti storie perché hai un coltello. Miracoli della burocrazia...
 
bah penso proprio che per quanto gli agenti che ti possono fermare possano essere incarogniti abbiano abbastanza buonsenso per non venirti a rompere le scatole perchè in campagna giri col un opinel in tasca
 
bah penso proprio che per quanto gli agenti che ti possono fermare possano essere incarogniti abbiano abbastanza buonsenso per non venirti a rompere le scatole perchè in campagna giri col un opinel in tasca
Si, sarebbe anche "sciocco". Il problema coltello si presenta quando è portato in tasca da uno studente senza cervello per fare il "duro". Un'escursionista che porta il propio coltello ,qualora lo dovesse usare, lo fa con criterio...almeno si spera.
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto