Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Normativa Coltellino svizzero nel marsupio, scout condannato a pagare 23mila euro

Indubbiamente ma non ci scandalizzava neanche se venivi accoltellato e depredato, non ci si scandalizzava se andando dal panettiere trovavi più "pagnotte" che panini, non ci si scandalizzava se per andare dalla città A alla città B ti fermavi a mangiare pane e formaggio tagliando sia il formaggio che il pane sul momento .......

I tempi sono cambiati :),
Verissimo!
Il mio maestro elementare (come tantissimi altri di allora) oggi sarebbe finito su tutti i TG per maltrattamento di minori, nei ristoranti in campagna i gatti gironzolavano sotto i tavoli e tante altre cose normali di quando ero bambino oggi farebbero scandalo.

Non so se avete presente la scena del film "Bello, onesto, emigrato Australia ecc. ecc." con Alberto Sordi e Claudia Cardinale dove ad un certo punto, sull'aereo che porta le donne da marito in Australia, all'ora di mangiare ognuna sfodera dalla borsetta una bella "molletta" per tagliare pane e salame! Una scena così oggi sarebbe fantascienza (e giustamente, dopo l'11 settembre...).
 
Ultima modifica:
Io invece penso davvero che il legislatore si alzi dalla mattina e faccia leggi stupide a caso e ne abbiamo molti esempi in Italia. Quindi sarei anche io a favore di una legge che mi faccia portare il coltello senza rischiare la galera è uno strumento che può diventare un arma ma sempre strumento è.
 
il tuo discorso è assolutamente sensato znnglc, abitando in città sono daccordo con te che sono sicuramente di più i potenziali criminali che gli escursionisti. Solo vorrei un po' meno discrezionalità e una maggior chiarezza nelle leggi, permettendo al comune cittadino di portarsi qualcosa per difendersi eventualmente (ad es. dove lavoro vendiamo anche spray al peperoncino di libera vendita, ma il porto è consentito o no? molta gente non lo sa), e oggetti tipo la lama senza blocco da 3 cm del mio multitool portachiavi. Come verrebbe giudicata da uno zelota in divisa? Cosa potrei portarmi senza rischiare la galera che abbia una minima capacità di taglio? forbicine con la punta arrotondata?
Io sarei per una legge che dice: il tale oggetto si può portare, il talatro no.
Ci sono i pro e i contro in quello che dici. Ad esempio in Inghilterra si può portare un coltellino di 6 cm di lama, senza blocco (praticamente i piccoli Vic) però è illegale anche il solo possedere un coltello "balisong", a farfalla, perchè considerati armi a tutti gli effetti, quindi io sare i fuorilegge...

Invece la nostra normativa, seppur imprecisa e soggetta ad interpretazione, secondo me mi dà comunque delle chance se venissi fermato e mi trovassero il mio Vic in tasca: essendo multiuso, il giustificato motivo si espande, spero... :biggrin:
 
il tuo discorso è assolutamente sensato znnglc, abitando in città sono daccordo con te che sono sicuramente di più i potenziali criminali che gli escursionisti. Solo vorrei un po' meno discrezionalità e una maggior chiarezza nelle leggi, permettendo al comune cittadino di portarsi qualcosa per difendersi eventualmente (ad es. dove lavoro vendiamo anche spray al peperoncino di libera vendita, ma il porto è consentito o no? molta gente non lo sa), e oggetti tipo la lama senza blocco da 3 cm del mio multitool portachiavi. Come verrebbe giudicata da uno zelota in divisa? Cosa potrei portarmi senza rischiare la galera che abbia una minima capacità di taglio? forbicine con la punta arrotondata?
Io sarei per una legge che dice: il tale oggetto si può portare, il talatro no.
Il problema del stato disastroso di questo paese è appunto l'esistenza degli escamotage.Fatta la legge trovato l'inganno. Inganno che in base a quanti soldi hai e distribuisci poi fare tutto.Se invece non hai se alla mercè del dipena da con chi capiti e questo in TUTTI i campi,lo sappiamo benissimo,su!!
 
Però loro sono gli USA e hanno nella costituzione che è lecito possedere e portare un'arma con se... :roll:
Da quello che mi ricordo nella costituzione americana è sancito, nel secondo emendamento, che è un diritto che non può essere infranto la detenzione di armi non che si possano portare, tant'è che anche da loro esiste il porto d'armi, poi ogni stato ha la sua legislatura e ci possono anche essere situazioni in cui il porto è ammesso (magari con l'obbligo di non essere occultata) ma non è un diritto costituzionale il porto.

Ovviamente è un modo completamente diverso di porsi davanti al problema.

Ciao :si:, Gianluca
 
Il problema del stato disastroso di questo paese è appunto l'esistenza degli escamotage.Fatta la legge trovato l'inganno. Inganno che in base a quanti soldi hai e distribuisci poi fare tutto.Se invece non hai se alla mercè del dipena da con chi capiti e questo in TUTTI i campi,lo sappiamo benissimo,su!!
Ed ovviamente è una prerogativa solo Italiana ? ...... negli altri stati tutti santi ?

Tutto il mondo è paese ...... secondo me.

Ciao :si:, Gianluca
 
Io però continuo a soffermarmi su un concetto che mi dà l'impressione che nessuno vuole vedere.

Le leggi non vengono fatte, in via teorica e concettualmente, solo perché uno si alza al mattino e decide che è vietato andare in giro con le scarpe blu perché al legislatore, ovvero alla forza politica di turno, non gli piace il blu.

Il coltello, attrezzo utile in moltissimi contesti, non è solo un oggetto "innocuo", non è solo il pieghevole che ognuno di noi, io compreso, vorremmo avere con se per rispondere a quelle esigenze naturali, pacifiche e quotidiane che chiunque può avere nella vita di tutti i giorni che non è andar per boschi (ok c'è anche chi andar per boschi rappresenta la quotidianità ma è lo zero virgola zero un per cento della popolazione Italiana), che piaccia o non piaccia è anche un arma, poffardinella non piace neanche a me !!!!! però è così ed è sempre stato così dall'alba dei tempi.

PS.: il maiuscolo che trovate non è per "urlare" ma solo per sottolineare maggiormente una parola nel contesto in cui viene espressa.
Gianluca, per una volta siamo civilissimamente in disccordo.

A) Abbiamo un eccesso legislativo e pure mal scritto. Prendi una legge e cerca di avere il testo completo. Talvolta vieni rimandato parecchie volte a articoli di leggi prededenti. Quindi una lettura non facile. per nessuno.
Molti provvedimenti sono presi sull'onda di emozioni forti, di fatti eclatanti, magari successi dove ci sono legislazioni diverse. E impattano sempre sul cittadino persona perbene. E guarda caso sono provvedimenti sempre più restrittivi.
Certo che il coltello diventa in un attimo un'arma, ma se mi minacci con un fisso anche solo con 10cm di lama è una cosa, se mi minacci con un Vic mini, prega che io non abbia anche solo un ombrello. Il Vic mini è vietato tanto quanto il fisso.

B) in Autostrada, essendo arrivato una volta sul luogo di un incidente appena successo, qualcosa come un minuto o due prima, in assenza di soccorritori, mi son fermato e ho cominciato a verificare la situazione. All'arrivo delle ambulanze e VVFF hanno cominciato a lavorare e problema i lettighieri non avevano nulla per tagliare le cinture di sicurezza. Gli ho passato un vic fireman: coltello buono o cattivo?

No vietato, ma utilissimo. Per fortuna la polstrada è arrivata dopo e non ha visto se no magari erano rogne.
 
Da quello che mi ricordo nella costituzione americana è sancito, nel secondo emendamento, che è un diritto che non può essere infranto la detenzione di armi non che si possano portare, tant'è che anche da loro esiste il porto d'armi, poi ogni stato ha la sua legislatura e ci possono anche essere situazioni in cui il porto è ammesso (magari con l'obbligo di non essere occultata) ma non è un diritto costituzionale il porto.

Ovviamente è un modo completamente diverso di porsi davanti al problema.

Ciao :si:, Gianluca
Grazie per la precisazione.

Infatti, ora che ci penso, un problema degli USA è che concedono il porto d'armi con troppa facilità, senza approfondite verifiche psico-fisiche e di fedina penale, almeno in certi Stati.
 
@olasvadas io non sono quà a difendere il legislatore in tutto il suo operato, non sono mica così scemo nè ottuso :)

Il nostro ordinamento legislativo, da ignorante e non addetto ai lavori, ha mille problemi strutturali primo fra tutti che ogni sentenza è concettualmente a sè il che vuol dire che due tizzi con la stessa imputazione possono tranquillamente, almeno in teoria, subire due trattamenti completamente diversi, anche se il giudicato rappresenta comunque "giurisprudenza", concettualmente, può capitare ed è secondo me un assurdo ben più grosso che il diritto ad un porto giustificato di un coltello.

Noi quì siamo tutti maggiorenni e vaccinati, bravi, belli, buoni e coscienziosi ...... ma se fosse libero il porto anche di un victorinox cosa impedirebbe ad un bambino di portarselo legalmente a scuola ? Ok da giovincelli avere un coltellino era normale ...... ma sareste lo stesso tranquilli, oggi, con la scuola che c'è oggi, se si avesse lo stesso un coltello per (ogni) bischero ? Io no.

Ciao :si:, Gianluca
 
Grazie per la precisazione.

Infatti, ora che ci penso, un problema degli USA è che concedono il porto d'armi con troppa facilità, senza approfondite verifiche psico-fisiche e di fedina penale, almeno in certi Stati.
Il problema USA è il tessuto sociale lacerato IMHO. Poi il PdA lo rilasciano AC-DC anche da noi...
 
Noi quì siamo tutti maggiorenni e vaccinati, bravi, belli, buoni e coscienziosi ...... ma se fosse libero il porto anche di un victorinox cosa impedirebbe ad un bambino di portarselo legalmente a scuola ? Ok da giovincelli avere un coltellino era normale ...... ma sareste lo stesso tranquilli, oggi, con la scuola che c'è oggi, se si avesse lo stesso un coltello per (ogni) bischero ? Io no.

Ciao :si:, Gianluca
Intanto potrebbe essere solo per i maggiorenni; secondo, non capisco perchè se una cosa è lecita, per forza uno DEVE farla. Se è lecita si PUO' fare ma poi non è che tutti si buttano a pesce e la fanno...

Esempio stupido: la cannabis, se domani diventasse legale fumarla, non per questo domani comincerei a farmi le canne (non fumo). Stessa cosa per il tabacco: è lecito fumarlo ma non per questo fumo, non mi piace...
 
Intanto potrebbe essere solo per i maggiorenni
E gli scout per esempio ? :) ..... cosa facciamo libero ai maggiorenni in città e con giustificato motivo in montagna per tutti ? e quando si ha montagna ? ed una città in montagna ? :)

Non sto facendo il provocatore, non fraintendermi, prendi le mie come battute però non sono solo battute.
secondo, non capisco perchè se una cosa è lecita, per forza uno DEVE farla
Sono d'accordissimo con te ...... ma tu non sei un bischello ;)

Ciao :si:, Gianluca
 
B) in Autostrada, essendo arrivato una volta sul luogo di un incidente appena successo, qualcosa come un minuto o due prima, in assenza di soccorritori, mi son fermato e ho cominciato a verificare la situazione. All'arrivo delle ambulanze e VVFF hanno cominciato a lavorare e problema i lettighieri non avevano nulla per tagliare le cinture di sicurezza. Gli ho passato un vic fireman: coltello buono o cattivo?

No vietato, ma utilissimo. Per fortuna la polstrada è arrivata dopo e non ha visto se no magari erano rogne.
E' quello che ho pensato anche io per anni. Da ragazzo mi capitò di prendere una lastra di ghiaccio, rigirarmi con la macchina, e dolcemente ma inesorabilmente sentirla scendere in retromarcia lungo un pendio, con sotto un torrente.
Stessa cosa ad un amico, nebbia totale, "machecazz... non si vede niente..." bam, dritti in una curva con salto della macchina dentro una roggia, (per fortuna vuota).

Mi colpì il fatto che ebbero delle difficoltà ad aprire le cinture di sicurezza, per cui per anni tenni pinza, cacciavite, coltellino, guanti di cuoio nel cruscotto.
(Ora mi limito a guidare con una lentezza esasperante, tipo nitroglicerina nel portabagagli).

Con queste linee guida altro che verbale... mi avrebbero portato direttamente dal Giudice, incaprettato.
 
non avevano nulla per tagliare le cinture di sicurezza. Gli ho passato un vic fireman: coltello buono o cattivo?
Coltello buono, cittadino buono :) ...... ma (visto che sto facendo l'avvocato del diavolo) se gli davi un martelletto con annesso taglia cinture avrebbero fatto lo stesso e, all'arrivo della Polstrada, non avresti neanche preoccuparti di avere "forse" delle rogne.

Ok @olasvadas ci sono centinaia di esempi in cui un coltello è utile, a prescindere dal contesto, su questo non ho nulla da dire. Io non metto in dubbio la sua utilità, lo uso anch'io spesso pur non portandolo in giro. E' un attrezzo non un arma, però può facilmente diventarlo ed è su quel facilmente che, immagino, il legislatore abbia il diritto, ed il dovere, di dire qualcosa.

Ciao :si:, Gianluca
 
@olasvadas io non sono quà a difendere il legislatore in tutto il suo operato, non sono mica così scemo nè ottuso :)
Non mi permetterei mai di pensarlo.

Detto questo Wombat ha già dato una dritta. L'età. Anche se c'è chi non cresce mai.
Circa l'educazione di oggi tu parli di scuola, io parlo anche di famiglia e non da oggi, di educazione generale nella società che è peggiorata rispetto a decenni fa.

Peraltro la mia esperienza dice anche che iniziare con certe attività fin da bambini, li educa. Ci vuole attenzione, sempre, non parliamo poi nel passaggio all'adolescenza.
Meglio se poi ci sono anche figure diverse da madri e padri. Però poi superato il periodo della stupidera.... sanno cosa fare e cosa no meglio dei coetanei ineducati.

Intanto mi vengono in mente immgini di adolescenti che fucile d'ordinanza vanno in poligono col motorino a fare i tiri,m a questo succede in Svizzera.....
 
E gli scout per esempio ? :) ..... cosa facciamo libero ai maggiorenni in città e con giustificato motivo in montagna per tutti ? e quando si ha montagna ? ed una città in montagna ? :)

Non sto facendo il provocatore, non fraintendermi, prendi le mie come battute però non sono solo battute.

Ciao :si:, Gianluca
Se vuoi, ti posso scrivere il testo di una "leggina" inappuntabile che non faccia una piega, che definisca maggiorenne/minorenne, contesto urbano/forese ecc. eec. Ovviamente con una postilla che un utente sul Forum di Avventurosamente che abbia nickname Wombat può portare tutte le lame che vuole, dove vuole (un piccolo cavillo "ad personam" ci vorrà, no?) :lol:
 
Se vuoi, ti posso scrivere il testo di una "leggina" inappuntabile che non faccia una piega, che definisca maggiorenne/minorenne, contesto urbano/forese ecc. eec. Ovviamente con una postilla che un utente sul Forum di Avventurosamente che abbia nickname Wombat può portare tutte le lame che vuole, dove vuole (un piccolo cavillo "ad personam" ci vorrà, no?) :lol:
con una legge del genere prenderesti tutti ti voti degli utenti del Forum!
candidati Wombat!
 
Se vuoi, ti posso scrivere il testo di una "leggina" inappuntabile che non faccia una piega, che definisca maggiorenne/minorenne, contesto urbano/forese ecc. eec. Ovviamente con una postilla che un utente sul Forum di Avventurosamente che abbia nickname Wombat può portare tutte le lame che vuole, dove vuole (un piccolo cavillo "ad personam" ci vorrà, no?) :lol:
Bhè solo il tuo ? Io la postilla la metterei per tutti gli utenti di avventurosamente :biggrin: :lol: :roll:
Circa l'educazione di oggi tu parli di scuola, io parlo anche di famiglia e non da oggi, di educazione generale nella società che è peggiorata rispetto a decenni fa.
L'educazione, concettualmente, è marginale nel senso che se si dovesse aspettare che la scuola fosse tanto matura da poter giungere ad una educazione del coltello ...... bhè mi sembrerebbe di ritornare a militare quando da recluta mi dicevano che mi sarei congedato quando distribuivano le pistole laser al posto dei Garand.

Il problema è che la società è questa, multi etnica, e con tutti i casini che ci sono, con valori e scala dei valori diversa da quella di anche solo trent'anni fà.

Se la scuola fosse veramente in grado di educare, e non solo formare culturalmente, i giovani, bhè aboliamo il porto d'armi e rendiamo libero il porto non solo dei coltelli ..... ma quando quei stessi bischelli delle elementari sono diventati settantenni, poi non vorrei essere frainteso, non sto' sparando a zero sulla scuola, gli insegnanti ect ect ma la realtà che io percepisco è questa.
Intanto mi vengono in mente immgini di adolescenti che fucile d'ordinanza vanno in poligono col motorino a fare i tiri,m a questo succede in Svizzera.....
Paese piccolo chiuso come le "loro" cassaforti, è come il vino..... nelle botti piccole c'è il vino buono ma anche quello può andare a male ;) e qualche volta si sente di chi ha imbracciato il "suo" fucile d'ordinanza e abbia dato di matto.

Ciao :si:, Gianluca
 
Che poi nemmeno loro, gli Svizzeri, siano immuni da critiche, è un altro discorso, basta vedere come si comportano fuori dalla confederazione, tuttavia a casa loro stanno schisci.

qualche volta si sente di chi ha imbracciato il "suo" fucile d'ordinanza e abbia dato di matto.
Sai che io ho sentito nel tempo, tanto tempo parlare pochissimo di fatti avvenuti con le armi in dotazione. Me ne ricordo un paio, ma comunque le dita di una mano bastano e avanzano.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso