Coltello da Bushcraft qual'è il migliore?

Buonasera a tutti, probabilmente l'argomento è già stato trattato un milione di volte, ma in realtà io vorrei avere qualche notizia su due articoli in particolare!
Da qualche giorno, sto studiando qualche coltello da bushcraft di fascia medio alta, e al momento sono fermo a pari merito su due articoli,
lo Spyderco BushCraft G10, quasi introvabile, l'ho trovato qui https://www.maxblade.it/spyderco-bushcraft-g10, ma devo ancora chiedergli se hanno la disponibilità effettiva dell'articolo, altrimenti ho visto che online si torva anche a meno.
e il Puukko della Benchmade, che sarebbe questo per intenderci, https://www.knifepark.com/it/home/1984-coltello-benchmade-puukko-200-coltello-outdoor-benchmade.html , anche questo, leggendo in giro, non è facilissimo da trovare, pare che la Benchmade non abbia fatto tantissimi pezzi.
Adesso vorrei sapere se oltre alla differenza di prezzo qualcuno ha già avuto modo di testare uno dei due articoli? cosa ne pensa? se ne vale la spesa?

Grazie mille!

Ho postato nuovamente questa domanda qui, su consiglio di alcuni utenti del forum, che mi hanno consigliato essere questa la sez. giusta. mi scuso con chi ha già letto questo post, non avendo ricevuto risposte in precedenza, ho seguito il consiglio, nuovamente grazie!
 
salute, il coltello migliore è quello con cui ti senti a tuo agio sia nel trasporto che nell'utilizzo forme pesi e dimensioni non sono nulla pensa che ci sono persone che fanno tutto con il "coltellone " e chi se ne porta dietro uno per ogni utilizzo , quindi tira tu le somme ovviamente fai bene a chiedere consigli pareri etc. così puoi farti un idea più o meno ma tanto poi lo devi provare è come per le macchine o le donne ognuno ha la sua idea ne possiamo parlare per settimane ma tanto si torna li bisogna toccare con mano
 
Non esiste un migliore o un peggiore... in quanto ognuno interpreta le cose alla propria maniera ;)
Se ci si basa sui nomi commerciali e ciò che viene detto da Pinco Pallino come fosse la "bibbia" (per i credenti) é un conto, altrimento é solo questione personale.

Per esempio per me é un semplice Victorinox, chiudibile, piccolino e nemmeno lui é indispensabile per l'attività, ma parlando di "lame", voilà ;) Perché anche tutte le attività, tecniche, ecc collegate a quell'attività son poi soggettive, non sono regole, obblighi assoluti ;)

Dimenticavo... quindi per me qualsiasi spesa, oggetto, scelta che uno fà... ponderata solamente sulla propria persona, é una scelta giusta, corretta e sensata. Al contrario, scelte fatte basandosi su ciò che pensano gli altri, sono a priori sbagliate. Per me.
 
Ultima modifica:
Premessa...... ognuno è libero di spendere i soldi come meglio crede e anche solo criticare una scelta, in base a quello, lo trovo semplicemente inutile visto che non sono i miei ;)

........ però per 357€, io, il coltello me lo farei fare da un "coltellinaio" anche copiando brutalmente un commerciale in toto (acciaio compreso), ho la sensazione che mi avvanzerebbe anche qualche euro per la colazione come ho la quasi certezza che quei soldini corrisponderebbero al reale valore del coltello e non a un mero "ricarico" commerciale ;)

Poi, ripeto, i "piccioli" non sono i miei per cui.....

Ciao :si:, Gianluca
 
Beh, qualsiasi coltello di "fascia medio alta" che comperi ne devi comperare due: Uno da usare e uno in riserva da mettere in cassetto. Se non hai la riserva avrai sempre paura di rompere, perdere, rovinare quello che usi e quindi non lo userai nel pieno delle sue facolta'. E' una cosa psicologica, ma chi ha a che fare con i coltelli capisce.
 
Mi piacerebbe avere la possibilità di scegliere una spesa fino a 360 euro, solo che nel coltello non ne investirei più di 100. Bushcraft non è solo coltello. Oggi guardavo un po di prezzi per una lama in 1095 acciaio che non ho mai provato, ci sono prezzi a partire da poche decine di euro a centinaia e mi rendo conto che si paga molto il nome, altrimenti non si spiega. Comunque se il gioco è come quello della torre di pisa, prenderei il benchmade.
 
Entrambi i coltelli nacquero come progetti di puro marketing. Il Bushcraft di Spyderco venne disegnato da Chris Claycombe e venne prodotto, in origine, come coltello del forum BushcraftUK. La prima versione, ormai di diversi anni fa, aveva le guancette in legno, in breve rimpiazzate con quelle in G-10 perché poco stabili ai cambiamenti di umidità. Da un paio d'anni ne è stata cessata la produzione, in favore del Proficient, in S90V e guancette in fibra di carbonio.
https://www.spyderco.com/catalog/details/FB36CF/943

Il Puukko di Benchmade, pare, nacque come scommessa con i DBK, i due youtuber olandesi. Non so quanto intenzionale sia, ma la linea e le misure del coltello ricalcano completamente, aggiungendoci solo il ricasso, quelle dei puukko realizzati da Jari Liukko, mai contattato come consulente, ma che non si è offeso quando gli ho fatto notare la cosa.

All'atto pratico, che uso primario prevedi? Più legno o più cibo?
 
Ultima modifica:
No, date da magiare a Varusteleka, che ha progettato, mentre il lavoro è fatto dalla Lauri per i coltelli e da Janne Kammpila, per i foderi.

Ad ogni modo i due coltelli in oggetto hanno un'origine piuttosto particolare rispetto a tanti altri, nati semplicemente come offerta per il pubblico e fonte di introito per l'azienda, ma senza una storia "colorita" alle spalle.
 
Ultima modifica:
Personalmente ho trovato i coltelli Helle, eccezionali, belli alla vista e anche estremamente resistenti. non sono economici come i Mora, ma ritengo che la loro qualità sia superiore avendoli entrambi. Comunque se qualcuno è alla ricerca di un buon coltello, può tenerli in considerazione se ne trovano svariati sia su Amazon che da Collini che su Knife Park Belli Belli :)
 
Personalmente ho trovato i coltelli Helle, eccezionali, belli alla vista e anche estremamente resistenti. non sono economici come i Mora, ma ritengo che la loro qualità sia superiore avendoli entrambi. Comunque se qualcuno è alla ricerca di un buon coltello, può tenerli in considerazione se ne trovano svariati sia su Amazon che da Collini che su Knife Park Belli Belli :)
Io invece con gli helle ho avuto una pessima esperienza.. Mai più.
 
Mai avuto uno Yakut, non mi piacciono esteticamente... ma l'esperienza mi ha anche fatto capire molto bene... che l'apparenza inganna ;)

Ne dovrei prendere uno, se non costano uno sproposito, per fare conoscenza anche di quel tipo di lama ;) Male non fà...

Del resto... per me il miglior coltello per le attività descritte é quello che non si rompe e fà il suo dovere ;) Che sia una barra d'acciaio da cantiere, affilata oppure la spada di He-Man poco mi importa, ah

Infatti non ho mai avuto esperienze negative, con nessuna lama.... forse perché ho approcci strani, BOH... stà di fatto che li uso per le tipiche attività in natura e standoci anche per settimane, ahah
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso