Coltello nonno

ciao a tutti mi chiamo marco e sono un nuovo iscritto ne approfitto per presentarmi e chiedere a voi esperti una cosa
Ho trovato questo coltello che era di mio nonno. So che è un coltello da caccia con estrattore credo anni 60 ( correggetemi se sbaglio ) ed era prodotto dalla coltelleria A. Centazzo a Maniago Friuli Venezia Giulia . Mi piacerebbe sapere indicativamente l'anno , se era artigianale e in che materiale e il manico. Secondo voi con cosa posso pulirlo senza rovinarlo e senza togliere completamente l'effetto vissuto ? Grazie a tutti
 

Allegati

Ultima modifica:
bello, io lo lascerei com'è salvo magari dare una puassatina con il wd 40 o roba simile sulla lama, ma lasciandogli comunque un pò di patina.
 
Ciao, non sono un esperto, ma..per cominciare puoi usare uno spazzolino con un protettivo non aggressivo e togli un po di morchia, ad abradere fai sempre in tempo! Bello lo sblocco laterale, non ne avevo mai visti, il manico sembra plastico ma può essere che la foto non rende..
 
Grazie. La patina mi piacerebbe lasciarla. Fa vissuto Il wd40 non lo avevo preso in considerazione. Visto che è sempre presente in cassetta ci provo giusto da togliere il grosso.
Riguardo al manico non saprei. Al tatto non sembra plastica ma tutto può essere
 
Anche mio nonno ne aveva uno simile, mi pare però a molla semplice.

Era molto in uso negli anni '70 specialmente presso i cacciatori ma tutti quelli che ho visto da bambino avevano il manico in plastica, simil corno di cervo.
 
Bello, un coltello da cacciatore con estrattore, passati in disuso quando sono state introdotte le cartucce in plastica
(quelle precedenti in cartone a volte faticavano ad uscire dalla sede), con il blocco a leva non ne avevo mai visti.
Per il manico, c'è un metodo per capire se è plastica o corno; se provi a pungerlo con uno spillo arroventato, la plastica fonde, il corno invece non fa una piega.
 

Discussioni simili



Alto Basso