Recensione Cometa sull'Annapurna

218058


In questo suo primo libro Simone Moro, descrive del suo avvicinamento all'alpinismo, ma soprattutto dell'incidente avvenuto durante la scalata invernale dell'Annapurna dove persero la vita Anatoli Boukreev e Dimitri Sobolev, causa un distacco di una cornice di neve dalla cresta. Lui stesso riesce a salvarsi miracolosamente dopo essere stato trascinato dalla valanga per 800 metri. Scritto molto bene, si descrivono perfettamente quei giorni di attesa e scalata, ed i luoghi circostanti, tanto che sembra di essere li con loro. Gran bel libro...
 
Ho letto questo libro anni fa, subito dopo aver letto 'Aria sottile' di John Krakauer dove la figura di Boukreev era stata messa (ingiustamente) in cattiva luce nella condotta di quella spedizione.
Sono stato tanto affascinato da questa storia e da questa montagna che una decina di anni fa, ho fatto un trekking in solitaria fino al campo base della parete Sud dell'Annapurna, vedere 4000 metri di parete verticale faceva una certa impressione.
Questa è la fotografia che ho fatto alla targa commemorativa dedicata a Boukreev, che ha quanto pare a quell'epoca era il più forte di tutti
P1040184.jpg
 

Alto Basso