Consigli per costruzione paiolo-stove

Mi sono imbattuto in un video sul tubo dove un fornelletto viene realizzato utilizzando una "fire rope", che credo sia la treccia ignifuga che si usa anche come isolamento per stufe, ecc.
Puo' essere un'alternativa alla lana di roccia?
Ha controindicazioni? (cancerogena?)
 
Dovrebbero essere delle trecce fatte in fibra di vetro: sono ignifughe come la lana di roccia, ma ho dubbi che siano altrettanto assorbenti... non ho ancora avuto modo di provarle, comunque
 
altro esperimento con ovatta e una scatoletta di manzotin mini,
di quelle piccole da 70 g


per me sono ideali perche d'alluminio resistente (non come le coppette di cera)..sono piu alte che larghe
contengono l ideale quantita di alcool per ogni tipo intruglio
come supporto bastano tre pietre ben messe con al centro l accrocco e va alla grande!
 

Allegati

  • manzotin.jpg
    manzotin.jpg
    113,5 KB · Visite: 93
Le scatolette di carne sono fra le cose a cui butto sempre un occhio nei supermercati, solitamente trovo quelle da 90 grammi (stesso diametro ma più alte di quelle da 70 grammi)

In passato li ho usati per fare delle varianti della nota super-cat stove; hanno lo stesso diametro (51mm, se non erro) dei miei fornellini da 30ml "bassi e larghi"...mi ero sempre riproposto di provare a farci una paiolo-stove, bravo che mi hai anticipato! :)
 
Volendo limare un po di peso ho iniziato a convertirmi ad alcool, a caponord sono andato ancora a gas, ma in qualche due\tre giorni l'ho usato e non mi sembrava male, ora parto qualche settimana e me lo porto , un grazie a @paiolo per lo spunto , ho usato la fibra ceramica visto che l'avevo già in casa e una lattina di coca , ma se ne recupero uno a vite lo rifaccio.

La pentola è la classica da 900 in alluminio, il contenitore (25gr con coperchio) è quello dello yogurt greco da 500g del lidl , ci entra a misura e visto che la maggior parte delle volte non pulisco il pentolino, mi sembrava una buona soluzione per non sporcare fornello etc.
 

Allegati

  • IMG_2022-09-14-21-22-13-700.jpg
    IMG_2022-09-14-21-22-13-700.jpg
    286,7 KB · Visite: 95
  • IMG_2022-09-14-21-23-03-928.jpg
    IMG_2022-09-14-21-23-03-928.jpg
    299,2 KB · Visite: 94
  • IMG_2022-09-14-21-24-00-057.jpg
    IMG_2022-09-14-21-24-00-057.jpg
    300,5 KB · Visite: 99
Volendo limare un po di peso ho iniziato a convertirmi ad alcool, a caponord sono andato ancora a gas, ma in qualche due\tre giorni l'ho usato e non mi sembrava male, ora parto qualche settimana e me lo porto , un grazie a @paiolo per lo spunto , ho usato la fibra ceramica visto che l'avevo già in casa e una lattina di coca , ma se ne recupero uno a vite lo rifaccio.

La pentola è la classica da 900 in alluminio, il contenitore (25gr con coperchio) è quello dello yogurt greco da 500g del lidl , ci entra a misura e visto che la maggior parte delle volte non pulisco il pentolino, mi sembrava una buona soluzione per non sporcare fornello etc.

Ennesima dimostrazione del famoso :p "teorema di Paiolo":
"dato un bidone della spazzatura sufficientemente pieno, c'è sempre tutto il necessario per mettere assieme un set di cottura ad alcol" :rofl:
 
:lol::rofl:
Vabbè credo che, per dovere si cronaca, si debba mettere anche qui il risotto funghi e fontina (per 2 persone) preparato a 2700 mt slm con parecchio vento…

4/3 di busta di risotto knorr in 500 ml d’acqua e cottura passiva Paiolo style ;):si:


ECE22649-DE8B-49BF-AEDB-0F62248445B6.jpeg

C8CE739E-BE70-4D16-958B-8F1E2BF38AE7.jpeg
 
Non molto diverso da prima, ma qualcosa è cambiato…

Chiuso:

6B1A5514-5FEC-4462-A292-2AE25CDDA75A.jpeg

Aperto:

7707A473-F42D-41F8-9CDB-2A46821163F3.jpeg

In pratica ho aggiunto il bicchiere interno dalla confezione di noodles, e ho tenuto il coperchio in aggiunta al coperchio Nivea che va a fare da base (piatta e stabile) per fornelletto e supporto pentola… per questo scopo il coperchio Illy era ancora meglio ma è molto più pesante…

A differenza di Paiolo NON ho tagliato il bicchiere che in questo modo mi da spazio (circa 2 cm) in altezza laddove il fatto che il bicchiere si stringe me ne toglie…

In ogni caso tra il bicchiere e la tazza ci sta il paravento e il riduttore di fiamma senza diverlo piegare…

F93EBEEB-ED42-48F1-A141-B9B2F7003127.jpeg 109EA7D1-6B5C-4798-BE92-07AC21E2BEF7.jpeg 9F60BBEE-9536-476C-90EB-1546B3E7E150.jpeg

Se poi uno volesse altro spazio può tagliare la parte superiore del bicchiere e infilarla sopra…
L’altezza utile a questo punto è di circa 12,5 cm con un’aggiunta di peso ridicola…

3885EB80-8324-4125-BFCF-B21E8F38BFE4.jpeg 9A8C26AC-C79E-4DE3-9E8E-E2A5F4BFD9DF.jpeg 089D7AE0-94DD-480D-9593-05DB03BCDB38.jpeg

@paiolo con l’aggiunta dovrebbe starci la tua amata bottiglietta degli yogurt (che finalmente ho trovato anche se son quelle trasparenti)
;):si:
 
Ultima modifica:
@Rikpal Bel lavoro! :si: Ma ricordati, il set ad alcol non è MAI definitivo, io è dal 2010 che lo cambio/modifico/aggiorno di continuo! :rofl:

@walterfishing Quel tazzone di noodles nero a Padova l'ho visto mi sembra al Conad (altrimenti era alla Coop o l'Interspar....ma da qlc parte l'ho visto anche di recente).
Di sicuro non da Lando e non al Lidl dove vado più regolarmente
 
Buongiorno a tutti vorrei chiedere una info..ho recuperato un pezzo di lana di roccia con la quale vorrei assemblare un paiolo stove.. questa porzione di materiale presenta su di un lato un foglio argentato che penso abbia la funzione di agevolarne la posa. Secondo voi devo eliminarlo o posso lasciarlo attaccato e ritagliare la striscia di cui necessito? Darà problemi con la combustione o si tratta anch'esso di materiale ignifugo?
Forse per qualcuno potrà essere una banalità ma siccome la quantità di materiale è limitata vorrei evitare inutili sprechi facendo qualche tentativo.. grazie a tutti
 

Allegati

  • IMG_20220930_103313.jpg
    IMG_20220930_103313.jpg
    368 KB · Visite: 65
Io se possibile toglierei la pellicola argentata, se è alluminio con le temperature della fiamma potrebbe accartocciarsi, se è plastica metallizzata invece brucerebbe...
 
Io se possibile toglierei la pellicola argentata, se è alluminio con le temperature della fiamma potrebbe accartocciarsi, se è plastica metallizzata invece brucerebbe...
Ok grazie mille.
--- ---

Ne ho fatti due di diverso diametro e sembrano abbastanza potenti. Ho solo un paio di dubbi.. è normale che non sia riuscito ad " arrotolare" la lana di roccia se non in maniera molto approssimativa e di conseguenza ho cercato di riempire il fornello aggiungendone qualche porzione comprimendola? Questa imprecisione può essere la causa della fiamma troppo "gialla"? Una fiamma gialla se non sbaglio dovrebbe essere indice di poco ossigeno nella combustione e nel mio caso sembra abbastanza gialla e non il classico azzurro/blu dei fornelli stile trangia.. sul pentolino non ci sono molti residui quindi non riesco a capire se ho sbagliato qualcosa o se magari l'alcol usato è troppo scarso (90°). Avete esperienza in merito?
 
Ultima modifica:
Ciao, di lana di roccia ne esistono di diversi tipi, alcuni sono più "malleabili" di altri.. vanno tutti bene, anche se magari il risultato estetico non con tutti è il top! ;)
Quindi non preoccuparti se l'hai ficcata dentro in maniera un po' approssimativa, l'importante è che ci sia! :)

L'alcol con la lana di roccia fa una fiamma più gialla che senza nulla, è normalissimo e non è indice di cattiva combustione (anzi, fa comodo quando lo usi di giorno perché aiuta a vedere la fiamma altrimenti invisibile). L'importante è che non annerisca troppo le gavette, in quel caso devi ridurre la distanza fornello - gavetta.

Alcol a 90° è perfetto.

Per ora quindi da quel che dici mi sembra tutto ok, se hai altri problemi meglio se posti una foto del fornello in funzione che nel caso vale più di 1000 spiegazioni, nel frattempo.... buon proseguimento di esperimenti! :si:
 
Ciao, di lana di roccia ne esistono di diversi tipi, alcuni sono più "malleabili" di altri.. vanno tutti bene, anche se magari il risultato estetico non con tutti è il top! ;)
Quindi non preoccuparti se l'hai ficcata dentro in maniera un po' approssimativa, l'importante è che ci sia! :)

L'alcol con la lana di roccia fa una fiamma più gialla che senza nulla, è normalissimo e non è indice di cattiva combustione (anzi, fa comodo quando lo usi di giorno perché aiuta a vedere la fiamma altrimenti invisibile). L'importante è che non annerisca troppo le gavette, in quel caso devi ridurre la distanza fornello - gavetta.

Alcol a 90° è perfetto.

Per ora quindi da quel che dici mi sembra tutto ok, se hai altri problemi meglio se posti una foto del fornello in funzione che nel caso vale più di 1000 spiegazioni, nel frattempo.... buon proseguimento di esperimenti! :si:
Hai perfettamente ragione qualche foto sarebbe stata molto più esaustiva ma ho fatto tutto un po' di fretta..cmq penso di aver fatto tutto correttamente allora...poi se le rassicurazioni arrivano dal più esperto in materia posso stare davvero sereno... grazie di tutto e buone cotture ..
 
Alto Basso