Consigli per una " Nuova Adepta "

Buongiorno amici di Avventurosamente.
Mi sono presentata qualche giorno fa ed eccomi qui a chiedere i primi consigli da neofita.

Zaino scelto :
Sarà un Deuter ACT TRAIL PRO 38 SL

Scarpe : La Sportiva Ultra Raptor ma si accettano consigli.

Abbigliamento tecnico Mico.

Sacco a pelo boh ???? So che non esiste un quattro stagioni.
Non vi debbo dormire in quota ne nei mesi più freddi.
Mi potrà però capitare di dormire all'aperto in zone calde di giorno e fresche di notte ( Cammino di Santiago sett/ ott/ metà novembre max ad esempio ) per il puro piacere di guardare le stelle.
Niente sarcofagi tipo mummia... amo lo spazio.
Quindi si accettano consigli.

Odio il poncho quindi spiegate a questa novellina i vari softshell, hardshell ect ect

Ultimo, ma " minaccio" prossimi post..

Qualcuno mi sta fracassando parti del corpo che non posseggo un quanto donna per fare un corso di Nordic Walking...Per imparare ad usare i bastoncini.
Ma serve..E caspita come facevano tutti prima dell'avvento di questa nuova disciplina mi chiedo ? Se però serve si farà.

I bastoncini da trekking
Premetto che li vorrei in carbonio.
Il mio primo marito lo lavora nell'ambito del suo hobby ma non riuscirà a farmi quelli telescopici...Anche se sgamerà quelli che in carbonio non sono.
I primi per gli allenamenti saranno quindi home made e fissi.
Quanto dovranno essere lunghi ?
Sono alta 165 cm slm.
I telescopici..Avete modelli da consigliarmi...Babbo Natale è stato generoso ed io spendo tutto in attrezzatura il tacco 12 lo lascio ad altre.
Grazie a tutti
 

Ultima modifica:
va tutto bene ma il corso di nordin walking secondo me non serve a un tubo; ovvero, vuoi andare a camminare in montagna o in pianura? nel secondo caso potrebbe anche andare bene, ma in montagna quello che occorre è camminare e basta, l'utilizzo dei bastoncini verrà da se, non è difficoltoso imparare ad usari e non occorre avere alcuna tecnica.
l'altezza si regola in base alla salita o in base alla discesa, oppure non si regola quando sono talmente vecchi che non scorrono più e te li tieni della lunghezza che viene :lol:
 
Beh x i bastoncini avrei qualche perplessità sul materiale, il carbonio attira i fulmini come la cacca le mosche ed in montagna in campo aperto saresti un ottimo parafulmini.
X la lunghezza, in piano il gomito deve formare un angolo di 90°.
Il sacco a pelo direi un 10° temperatura comfort, ma lascio la parola ai più esperti!
 
va tutto bene ma il corso di nordin walking secondo me non serve a un tubo; ovvero, vuoi andare a camminare in montagna o in pianura? nel secondo caso potrebbe anche andare bene, ma in montagna quello che occorre è camminare e basta, l'utilizzo dei bastoncini verrà da se, non è difficoltoso imparare ad usari e non occorre avere alcuna tecnica.
l'altezza si regola in base alla salita o in base alla discesa, oppure non si regola quando sono talmente vecchi che non scorrono più e te li tieni della lunghezza che viene :lol:
Kima entrambe: sia in montagna vivo sul lago d'Iseo ( ma mi sono innamorata del sentiero delle 52 gallerie ) sia pianura ( Cammino di Santiago, via Francigena ect ect )..Il "coso" lì il corso mica mi entusiasma troppo farlo.
Cmq ok per i bastoncini a quanto mi par di capire ?
 
Ultima modifica:
Cmq ok per i bastoncini a quanto mi par di capire ?
ci sono diverse scuole di pensiero, secondo me i bastoncini sono da portare dietro ma da usare nei lunghi cammini o in momenti di stanchezza; è vero che aiutano nella progressione ma è anche vero che modificano la tua camminata naturale e quindi anche la muscolatura, ad esempio ne potrebbe risentire la propriocettività.
parlo comunque di tante uscite annuali, se vai una volta al mese non capita nulla
 
ci sono diverse scuole di pensiero, secondo me i bastoncini sono da portare dietro ma da usare nei lunghi cammini o in momenti di stanchezza; è vero che aiutano nella progressione ma è anche vero che modificano la tua camminata naturale e quindi anche la muscolatura, ad esempio ne potrebbe risentire la propriocettività.
parlo comunque di tante uscite annuali, se vai una volta al mese non capita nulla
Saranno tante uscite annuali.
Sono finalmente veramente ricca: ho tempo!!
 
I miei 2 cents sui bastoncini.
Servono, ma dipende dal percorso.
Se la salita o la discesa è lunga (per me, maggiore di 2,5-3 ore e 800 mt di dislivello almeno) avere i bastoncini aiuta, perché danno slancio in salita e fanno affaticare di meno le ginocchia in discesa.
Con percorsi più brevi e con meno dislivello invece non sento una differenza sostanziale, e spesso preferisco non usarli (anche perché è un impiccio portarseli dietro).
Come ti ha detto bene @kima, se appena stai iniziando puoi anche partire senza bastoncini e aiutarti con qualche ramo, e cominciare a usarli più avanti.
 
I miei 2 cents sui bastoncini.
Servono, ma dipende dal percorso.
Se la salita o la discesa è lunga (per me, maggiore di 2,5-3 ore e 800 mt di dislivello almeno) avere i bastoncini aiuta, perché danno slancio in salita e fanno affaticare di meno le ginocchia in discesa.
Con percorsi più brevi e con meno dislivello invece non sento una differenza sostanziale, e spesso preferisco non usarli (anche perché è un impiccio portarseli dietro).
Come ti ha detto bene @kima, se appena stai iniziando puoi anche partire senza bastoncini e aiutarti con qualche ramo, e cominciare a usarli più avanti.
Saremo su quei livelli presto. Montagne alte nelle mie valli e cmq escursioni in programma anche in altre zone
 
Licenziata per vivere come amo.
Ho solo questo vita.
E Benvenuta :si:

La tecnica d'uso dei bastoncini nel nordic walking è radicalmente diversa da quella del trekking, tanto che i bastoncini stessi sono differenti, soprattutto nell'impugnatura... quindi due cose ben distinte.

Io amo il fai da te, ma un bastoncino non telescopico è una gran rottura quando non ti serve o comunque lo devi riporre ed in alcuni passaggi in cui servono le mani libere e dovresti riporli nello zaino potrebbe incagliarsi ed essere minimo fastidioso se non addirittura pericoloso... io penso che alla fine ti vengono a noia e li lasci a casa e sinceramente sono attrezzi che secondo me servono tanto per scaricare peso e fatica e non caricare le ginocchia soprattutto in discesa.

Le scarpe che hai scelto sono da trail running e non propriamente da trekking, posso chiederti come mai?
 
Per quanto riguarda i bastoncini da Nordic Walking ti quoto appieno anche perché la camminata che impongono è diversa da quella che si ha in montagna.
Sulle scarpe chiedo,imploro eaccetto consigli avevo scelto le Ultra Raptor in vista del viaggio a Santiago de Compostela inoltre vi sta l'air cast che ogni tanto devo mettere per una caviglia instabile grazie a legamento rotto.
Per le scarpe da trekking chiedo consiglio...Poi proverò i vari modelli proposti e i piedini sceglieranno..☺
 
Ultima modifica:
Beh x i bastoncini avrei qualche perplessità sul materiale, il carbonio attira i fulmini come la cacca le mosche ed in montagna in campo aperto saresti un ottimo parafulmini.
X la lunghezza, in piano il gomito deve formare un angolo di 90°.
Il sacco a pelo direi un 10° temperatura comfort, ma lascio la parola ai più esperti!
Lodiga...10+ ... Io sono una stufetta di mio, confortevole in inverno da scacciare in estate...Non è che ci muoio dal caldo ? Mi hanno regalato un sacco lenzuolo in seta e mi hanno detto che posso metterli nel sacco a pelo senza darmi lumi sulla temperatura..
 
Per quanto riguarda i bastoncini da Nordic Walking ti quoto appieno anche perché la camminata che impongono è diversa da quella che si ha in montagna.
Sulle scarpe accetto consigli avevo scelto le Ultra Raptor in vista del viaggio a Santiago de Compostela inoltre vi sta l'air cast che ogni tanto devo mettere per una caviglia instabile grazie a legamento rotto.
Per le scarpe da trekking chiedo consiglio...Poi proverò i vari modelli proposti e i piedini sceglieranno..☺
Ci sono diverse persone che fanno anche trekking con le scarpe da trail, io sinceramente preferisco scarpe più strutturate e che proteggano la caviglia, ma per terreni non troppo sconnessi va benissimo quello che hai individuato (uso delle wildcat3 di La Sportiva tutti i giorni) poi come hai detto sceglieranno i piedi :si:

Un bastoncino in carbonio "per provare" è tanta roba :biggrin: tieni conto che per poco meno di 10 anni ho usato senza problemi dei bastoncini del Decathlon pagati 9 euro l'uno poi ne ho spezzato uno ed ho optato per altri più leggeri ed anche più corti quando chiusi (però più costosi).
A maggior ragione se hai una caviglia non in perfetta efficienza, ed anche se funziona bene diciamo per preservarla, io i bastoncini te li consiglio a prescindere. Io ho un paio di ernie cervicali ed un ginocchio (capsula legamenti) parecchio usurato, vado senza bastoncini solo quando so di fare davvero passeggiate su terreni regolari e con poco peso sulle spalle, altrimenti sono sempre con me.
 
Lodiga...10+ ... Io sono una stufetta di mio, confortevole in inverno da scacciare in estate...Non è che ci muoio dal caldo ? Mi hanno regalato un sacco lenzuolo in seta e mi hanno detto che posso metterli nel sacco a pelo senza darmi lumi sulla temperatura..
Il sacco lenzuolo ti serve anche se vai a dormire in rifugi gestiti, mediamente è obbligatorio.
La temperatura del sacco a pelo è molto in virtù di quello che ci farai e dove lo farai: un sacco che copre 4 stagioni non esiste e dormire in collina o a 2000m anche ad agosto non è la stessa cosa.
Per orientarti un minimo ci sono belle risorse qui sul forum, se non hai letto quella sui sacchi te la consiglio
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto