Consigli su attrezzatura campeggio in Oman

Ciao a tutti,

Come alcuni di voi avranno letto nella mia presentazione non ho alcuna esperienza di campeggio, nonostante ciò io e mia moglie abbiamo deciso di esplorare l'Oman in tenda, comunque con il supporto di un fuoristrada e senza l'accompagnamento di una guida (tranne che per il deserto inoltrato).

Essendo tradizionalmente viaggiatori zaino in spalla siamo abituati a cavarcela con il minimo indispensabile e possediamo già una parte di attrezzatura utile; altre cose ho già avuto modo di comprarle seguendo i contributi nel forum. Per partire quanto più leggeri possibile parte dell'attrezzatura la compreremo direttamente lì.

Vi sarei grato se poteste darmi una mano a fare un check dell'equipaggiamento, segnalandomi cosa manca, cosa è superfluo e cosa non è abbastanza (ad esempio, il fornello, ne basta uno?).

In breve ho particolari ho dubbi su tutto quello che serve per cucinare per due persone, sul sacco a pelo scelto e sulla effettiva necessità di una lampada UV (per la presenza di scorpioni)


Comincio con qualche informazione sul viaggio:

Periodo: marzo
Durata: 16 giorni (tra 12 e 14 in tenda)
Temperature medie: max 30, min 20; montagna max 22, min 9
Clima: generalmente secco/arido, in alcune zone umido. Piogge improbabili, possibile nebbia.
Zone di campeggio: deserto, montagna, spiaggia e sterrati pianeggianti.
Mezzi di trasporto: automobile 4WD

Per quanto riguarda l'attrezzatura i limiti che abbiamo sono quelli imposti dalla compagnia aerea e dal litraggio dei nostri zaini:
Limite peso bagagli (stiva + cabina): 2x 30Kg + 2x 7Kg
Volume zaini: 60l + 50l + 20l (opzionalmente potrei sostituire il 60 con un 100 litri e/o sacrificare parte dell'attrezzatura fotografica in favore di un secondo zaino da 20l).

Posti questi limiti pensavo di portare parte dell'attrezzatura già in nostro possesso, ovvero:
  • due torce frontali
  • Una torcia a mano (convertibile in lampada da tenda con un diffusore. Basterà o è meglio una soluzione dedicata?)
  • asciugamani in microfibra
  • Un sacco lenzuolo in cotone (ma è proprio necessario?)
  • Caricabatteria USB da 17000 mAh effettivi
  • due sacche idriche e una borraccia
  • due thermos (possono sostituire le tazze?)
  • sacche di compressione per il vestiario
  • una o due sacche per i panni sporchi.
  • kit medico (medicine e bendaggi)

Per l'occasione in questi giorni ci siamo dotati di quanto segue (tutto ancora restituibile nel caso):
  • Una tenda Naturehike Cloud Up 3 (la versione 20D)
  • Due materassini Klymit static V2
  • Due sacchi letto Easy Camp Chakra (temperatura di comfort dichiarata tra +10 e +15 gradi, estreme +5, +25 - non ne conosco l'affidabilità, qualcuno li ha sperimentati?)
  • Un coltello Morakniv Companion
  • Un fornello Primus Mimer duo (qualcuno lo ha testato con le cartucce campingaz?)
  • Una piccola doccia portatile da 10l
  • adesivi per riparare eventuali strappi alla tenda o ai materassini

Quello che intendo comprare in Oman, invece, considerando che saranno oggetti che non riporterò con me in Italia:
  • Pentola, padella, bollitore per caffè/the, una griglia minimale, posate e stoviglie
  • borsa termica (ovvero una sacca stagna con una busta contenente ghiaccio)
  • una o due bacinelle di plastica per lavare i panni e le stoviglie, sapone di marsiglia secco
  • filo per stendere i panni e mollette
  • un tappetino da mettere fuori la tenda
  • una piccola pala (perché quando natura chiama...)

Questi infine gli articoli in dubbio:
  • un treppiede per stabilizzare la cartuccia del gas tipo QUESTO o QUESTO
  • un tarp o una stuoia (da acquistare in Oman) per avere un riparo dal sole, improvvisare una tenda per la doccia o un tappeto
  • due sgabellini
  • martelletto per piantare i paletti (o basta una pietra?)
  • corda da campeggio (quanta?)
  • utensili vari (cacciaviti, chiavi, tronchesi?)
  • una lampada UV, che pare sia utile in caso di scorpioni, fauna comune in Oman (ammetto che sembra un'esagerazione, ma non saprei come comportarmi in caso di incontri ravvicinati)
  • bastoni da trekking (solo se utili durante i trekking e da usare eventualmente con un tarp per fare ombra)
  • due poncho antipioggia (600 grammi in totale... serviranno in Oman?)

Intanto ringrazio a chi ha avuto la pazienza di arrivare fino in fondo a questo "papiello" :)
 
Ciao @Aspire, a incontrarli leopardi, linci e per la verità pure lupi! purtroppo sono specie rare e qualcuna in via di estinzione. Gli scorpioni mi piacciono decisamente meno e non sarebbe una bella sorpresa trovarseli in tenda o nelle scarpe; pare tuttavia che quello più comune sia doloroso ma non letale e spero sinceramente di non doverlo constatare. Quanto ai serpenti dopo la Birmania penso di poter resistere a tutto ;)
Comunque campeggerò in siti già battuti da altri che hanno più esperienza di me: con un po' di fortuna e buon senso dovrei evitare spiacevoli incontri.
 
Consigli non te ne posso dare, mai stato nel deserto.
Ma una domanda, se è deserto acqua poca, con cosa la riempi la doccia?
Quante taniche di acqua vi portate dietro nella macchina?
Oltre alla benzina.
Power bank da 17000 x 2 settimane.
Come non averlo, ci fate 5/6 cariche a un cellulare.avete un carica batterie solare?
Scorpioni, animale affascinante, ogni tanto ne trovo in giro x casa.
Mettere gli scarponi dentro un sacco chiuso la notte, così non ve li trovate dentro la mattina.
Stendete i sacchi appena prima di dormire e chiudete bene la tenda.
Non dimenticate tanta crema solare
 
Io non rinuncerei a un Victorinox e/o a una pinza multifunzione, per altri attrezzi indispensabili per l’auto (a meno che già abbia una dotazione anche di emergenza visto che andate nel deserto) lascerei la parola ai fuoristradisti del forum.
GPS???
 
Beato te che non hai paura dei serpenti velenosi letali (ce ne sono sette specie) e ragni velenosi letali :)
I poncho non li prenderei, il giorno che pioverà se pioverà li nel deserto sarete felici di bagnarvi :)
Informati bene se potete bivaccare.
 
Ciao e grazie per i vostri spunti di riflessione.

@Camminoquandoposso grazie per i consigli sull sacco per le scarpe e sulle tempistiche di preparazione della tenda. Per il sole, oltre alla crema, viaggio sempre con le rashguard essendo bianco come il latte.
Nel deserto ci starò solo una notte, accompagnato da una guida di un operatore turistico; la guida ha anche il compito di verificare che noi si abbia tutto il necessario per bivaccare la notte. Si parte subito dopo pranzo, noi con la nostra auto e lui con la sua, ci si addentra per circa 30 o 40 km e si cerca l'area dove si passerà la notte. Una volta create le condizioni la guida va via e ritorna a prenderci alle 8 e 30 del mattino successivo.
Per l'acqua, avendo la macchina, porterò tra i 10 e i 15 litri d'acqua da bere, più due taniche da 25 litri per cucina e lavaggi. Io personalmente non conto di docciarmi nel bel mezzo del deserto, trattandosi di una sola notte. Per concludere il capitolo acqua, pare che in Oman sia abbastanza comune rifornirsi a casa della gente: conto anche sulla bontà della popolazione e, a detta di mia moglie che ha vissuto diversi anni nei paesi arabi, sono persone generose.
Grazie per avermi fatto ricordare di dotarmi di pasticche per purificare l'acqua! Non so se è il caso di acquistare anche un sistema di filtraggio portatile.

Per la batteria hai sollevato uno dei miei dubbi esistenziali: pannelli solari o no? È un oggetto che mi affascina, ma funziona? La mia idea è quella di ridurre l'uso dell'elettronica al minimo indispensabile, usare il caricabatteria per lo smartphone soltanto (lo terrei acceso solo per navigazione e comunicazioni d'emergenza) e, occasionalmente, per ricaricare le batterie della fotocamera. Per ricaricare il caricabatterie stesso sfrutterei l'accendisigari dell'auto durante gli spostamenti.
Ma accetto consigli su una soluzione efficace per ricaricare con l'energia solare.

@vagabondo60 dopo aver letto i topic sul forum mi state convincendo sul victorinox! Il problema è quale? Ce ne sono davvero tanti; di sicuro mi farebbe comodo quello che ha anche l'apriscatole, ma quali altri aggeggi integrati sono indispensabili? Si accettano consigli! L'auto immagino abbia gli attrezzi minimi per la sostituzione della ruota: non appena fittata faccio un check di quello che ha a disposizione e mi comporto di conseguenza. Le condizioni limite sono quella del deserto (ma come dicevo ho una guida che, a quanto leggo online, sono dotate di tutto il necessario, non ultimo gonfiato te portatile per ripressurizzare le gomme) e l'area montana (Jabal Shams, Jabal Akhdar), presidiata da turisti e villaggi. Tutto il resto è a portata di asfalto, con città e villaggi vicini. Poi se sono fortunato potrei trovare di volta in volta dei compagni di viaggio, che potrebbero necessitare, così come dispensare, aiuto nelle emergenze.

GPS uso telefono con SIM comprata in loco, più cartografia offline (locus map, wikiloc e simili per intenderci). Ammetto che hai toccato un tasto dolente. Vorrei risparmiarmi l'acquisto ma effettivamente il solo smartphone non mi rassicura al 100%. Questo nonostante si sia rivelato funzionante in aree sprovviste di connettività durante alcuni trekking fuori dall'Italia.
Nel caso, tu a quale tipo di dispositivo fai riferimento, navigatore stradale o topografico?)


@Aspire ma scherzi? Fanno paura anche a me, che ho la strizza pure delle api! Però cerco di vincere il timore, altrimenti non vedrei nulla del mondo. Dovunque sia stato in viaggio negli ultimi tre anni c'era rischio serpenti, dalle vipere ai pitoni, ai serpenti marini. Vogliamo parlare delle meduse? Mi avessi visto nuotare come un olimpionico quando me ne sono trovata una a 30 centimetri! Ma anche solo andando per funghi o al mare in Italia, tra vipere e malmignatte, di incontri spiacevoli se ne possono fare. Come si dice dalle parti mie "stiamo sotto il cielo del signore".
Sul poncho mi hai convinto, peso inutile e se piove è una benedizione!
Il campeggio in Oman, infine, non è regolamentato e virtualmente puoi piantare una tenda in qualunque luogo pubblico. Le limitazioni non scritte sono quelle di non bivaccare troppo vicino ai villaggi o alle aree di campeggio attrezzate (anche se qualcuno lo tollera e offre l'uso temporaneo dei servizi per pochi rial).
 
i pitoni? :woot: mi dovesse passare sopra un pitone mentre dormo mi verrebbe un infarto :biggrin:

@Kenada79 con tutte le guerre, anche nucleari, che ci potrebbero essere li vicino, l' Oman si trova sotto all' Iran, non ti converrebbe spostarti un po più a sud-ovest tipo in Sudafrica :) fanno anche il vino buono :)
 
Ultima modifica:
Dormire con gli scorpioncini nel letto è sempre una bella esperienza :biggrin:
Se sono più grossi è meno divertente.
Il pitone non è velenoso, percui meno problematico della vipera...per preoccupare un uomo dev'essere veramente grosso, mi sa che ora sono molto rari quelli grossi così.
 

Discussioni simili



Alto Basso