Informazione Consigli su trekking 7 giorni in tenda nel sud Italia o Sardegna

Un cordiale saluto a tutti! Siamo in cerca di qualche idea per un trekking della durata di 5-8 giorni nel sud Italia o in Sardegna. Preferenze: sentieri ben segnalati/mantenuti, la possibilità di poter dormire in tenda, bivaccare o campeggiare in prossimità di un rifugio e sarebbe troppo bello se comprendesse regolari fonti d'acqua.

Saremo grati per qualsiasi indicazione :):):)
 
In provincia di Salerno c'è il Cilento comodo da raggiungere in macchina ed ancor più in treno per una vacanza green, il territorio offre monti che sfiorano max i 1800 mt e sono a ridosso della costa "dei miti" l'Eneide, mare fantastico con paesaggi mozzafiato, gente tranquilla che non crea problemi, sentieri tenuti bene ma non ci sono fonti, anche se è tutto risolvibile. Conosco molto bene il territorio per fornire tutti i dettagli alla riuscita di un trek decisamente da ricordare.
 
Nel Lazio e regioni limitrofe ci sono dei "cammini" oggetto di discussioni nella relative sezioni (lazio ed Abruzzo), l' ambiente è quello appenninico e sub appenninico, mediamente antropizzato ed i tratti di vera montagna sono solo una frazione del percorso.

>cammino dei Briganti (dalla zona di Carsoli / Tagliacozzo verso il massiccio del Velino)
>via dei lupi (dalla provincia di Roma ai parchi d' Abruzzo)
>di S. Benedetto dall' Umbria verso Cassino

Prima di partire sarebbe meglio avere le tracce gps, specie per i tratti nelle zone pedemontane al di fuori della rete dei sentieri CAI
 
In provincia di Salerno c'è il Cilento comodo da raggiungere in macchina ed ancor più in treno per una vacanza green, il territorio offre monti che sfiorano max i 1800 mt e sono a ridosso della costa "dei miti" l'Eneide, mare fantastico con paesaggi mozzafiato, gente tranquilla che non crea problemi, sentieri tenuti bene ma non ci sono fonti, anche se è tutto risolvibile. Conosco molto bene il territorio per fornire tutti i dettagli alla riuscita di un trek decisamente da ricordare.
Mi sembra un'ottima proposta, ti ringrazio! :si: Se disponibile, potremmo approfittare delle tue ottime conoscenze del territorio nell'organizzare il cammino? Oppure se conosci qualche guida/mappa che potrebbero esserci utili?
--- ---

Nel Lazio e regioni limitrofe ci sono dei "cammini" oggetto di discussioni nella relative sezioni (lazio ed Abruzzo), l' ambiente è quello appenninico e sub appenninico, mediamente antropizzato ed i tratti di vera montagna sono solo una frazione del percorso.

>cammino dei Briganti (dalla zona di Carsoli / Tagliacozzo verso il massiccio del Velino)
>via dei lupi (dalla provincia di Roma ai parchi d' Abruzzo)
>di S. Benedetto dall' Umbria verso Cassino

Prima di partire sarebbe meglio avere le tracce gps, specie per i tratti nelle zone pedemontane al di fuori della rete dei sentieri CAI
Ti ringrazio delle idee, sembrano tutte ottime! :)
 
Mi sembra un'ottima proposta, ti ringrazio! :si: Se disponibile, potremmo approfittare delle tue ottime conoscenze del territorio nell'organizzare il cammino? Oppure se conosci qualche guida/mappa che potrebbero esserci utili?
Sono disponibile certo, ed in base alle vs. esigenze e gusti si può organizzare tutto con la massima semplicità.
 
Un cordiale saluto a tutti! Siamo in cerca di qualche idea per un trekking della durata di 5-8 giorni nel sud Italia o in Sardegna. Preferenze: sentieri ben segnalati/mantenuti, la possibilità di poter dormire in tenda, bivaccare o campeggiare in prossimità di un rifugio e sarebbe troppo bello se comprendesse regolari fonti d'acqua.

Saremo grati per qualsiasi indicazione :):):)
Devo dire che _Manuel_ ha visto giusto per quanto riguarda la Sardegna. A parte l'acqua, riuscire a trovare percorsi ben segnalati, manutenuti ed addirittura rifugi non è possibile.
 
Mi sembra un'ottima proposta, ti ringrazio! :si: Se disponibile, potremmo approfittare delle tue ottime conoscenze del territorio nell'organizzare il cammino? Oppure se conosci qualche guida/mappa che potrebbero esserci utili?
--- ---


Ti ringrazio delle idee, sembrano tutte ottime! :)

Mi è venuto in mente lo splendido Sentiero dell'Inglese ma non so se sia fattibile in tenda.

https://sentierodellinglese.wordpress.com/
 
Oltre ai sopracitati cammini, aggiungo il grande anello dei Sibillini ( con aggiunta monte Vettore e lago di pilato), il cammino dei borghi silenti in Umbria, il cammino delle terre mutate e il cammino del Salento.
 
Devo dire che _Manuel_ ha visto giusto per quanto riguarda la Sardegna. A parte l'acqua, riuscire a trovare percorsi ben segnalati, manutenuti ed addirittura rifugi non è possibile.
Io mi riferivo principalmente al problema acqua che appunto, al sud o in sardegna, fanno la differenza tra il riuscire nell'impresa programmata o fallire miseramente rientrando in anticipo.
Per quello che riguarda i rifugi, che mi risulti, di sempre aperto oramai ci sono solo vani ricordi; miriadi di merenderos hanno fatto scempio di strutture lasciate in mano al buon cuore degli avventori. Non mi stupisce quindi il vedere strutture chiuse con lucchettoni o quant'altro, ma organizzandosi per tempo è sicuramente possibile accedere.
 
Bussola solare di Avventurosamente
Alto Basso