Consigli tenda Norvegia

io ti consiglierei una nordisk halland2, la PU non la ultralight stai nel tuo budget, pesa 3kg che mi pare che a te vada bene
è a prova di bomba, sia per pioggia che per vento (90 kmh)

io, che avevo preso in offerta la ultralight, ne sono contentissimo, sono costruite veramente bene, anche se anche loro stanno adesso avvicinandosi alle hilleber come prezzi

avevo postato una recensione quando la comprai
 
ragazzi invece della Robens Tor 3 qualcuno sa dirmi qualcosa ?
--- ---

vero.
Però quel che volevo dire è che queste condizioni non sono quelle che portano a ritenere necessaria o altamente consigliata una Hilleberg e relativa spesa, mentre può essere sufficiente un buon prodotto e sottolineo buono, non mediocre.
Certo, i prodotti di qualità eccelsa sono sempre i migliori, ma poi si tratta di valutare i costi-benefici nel caso pratico e quello del nostro amico non mi pare un viaggio in contesti radicali.

io ho solo tende 4stagioni ad esempio e mi è capitato di usarle in varie situazioni, un paio di volte anche al mare. Certamente in climi caldi sono più comode tende in zanzariera, perchè meno costore e più leggere anche da trasportare, ma anche una 4 stagioni è utilizzabile e, con le necessarie accortezze, senza problemi.


Verissimo.
Quando le esigenze sono personali, anche le scelte sono tali.
Le uniche cose che non cambiano sono i dati tecnici di base: noti quelli, ciascuno può scegliere le soluzioni che ritiene più adatte a lui, sulla base delle sue esigenze e delle disponibilità.
Es. per uno può non essere un problema portarsi 3,5 kg di tenda sulle spalle mentre un altro ritiene già troppi 2 kg. Uno vuole solo tende con doppie absidi, un altro ritiene sufficiente un'abside sola. C'è chi apprezza le monotelo e chi le critica.

in realtà, se sono fatte in nylon o comunque in materiale di qualità non hai problemi nemmeno con temperature polari.
domanda tecnica sul materiale...
-Avventura 3 ha il telo esterno in polyestere 210T P.U. & Silicon 3000 mm
-robens Lodge 3 invece HydroTex HD RS 5000 mm, 75D polyester 190T, Fire retardant, 100% polyester
- mistral 2 polyestere 210T alluminato termoisolante 3000 mm

Ora la mistral 2 ha il telo alluminato quindi è più isolata termicmente dall' esterno rispetto alle altre che non le hanno ma non avendo il silicone è meno impermeabile della avventura 3? pero le colonne d acqua sono le stesse...
e invece robens e avventura sono entrambe poliestere ma avventura con silicone, questa ultima non dovrebbe essere più impermeabile ? invece la robens ha più colonne d acqua.
 
Ultima modifica:
@Nic10 nelle tue domande mescoli cose diverse, con gran confusione complessiva.
Per valutare un telo bisogna considerare:
1) materia prima del filato del tessuto;
2) pesantezza del tessuto, nei parametri di D e T;
3) valore di impermeabilità, conseguente alla spalmatura del tessuto;
4) proprietà meccaniche e durevolezza della spalmatura, conseguenti al tipo di spalmatura;
5) eventuale presenza di ulteriori trattamenti dei teli, come FR, DWR, alluminatura, etc.
Se vai a cercare fra le mie risorse, ne trovi una dove sono spiegate tutte queste cose, quindi per evitare di fare copia-incolla qui di quanto già indicato nella risorsa, ti rinvio a leggere quella e qui mi limito solo ad un paio di osservazioni.

mistral 2 polyestere 210T alluminato termoisolante 3000 mm
il telo alluminato non è termoisolante.
L'alluminatura del telo è un trattamento che non conferisce alcuna capacità isolante al telo, ma solo una minima (e ripeto minima) capacità riflettere la radiazione termica emessa dal nostro corpo. Ha un'efficacia pratica di poca incidenza.
E' lo stesso meccanismo delle coperte isotermiche in alluminio (dette anche metalline): le metti con il lato di alluminio rivolto verso il corpo quando vuoi scaldarti, perchè appunto ti riflette addosso il calore emesso dal tuo corpo; le metti con il lato di alluminio rivolto verso l'esterno, quando hai bisogno di difenderti dal caldo, per riflettere via la radiazione termica ambientale cui è esposto il tuo corpo (es. sole, calore ambiente, etc.). Ovviamente le coperte sono efficaci perchè le metti a diretto contatto con il corpo, ma nel caso di una tenda puoi capire bene anche tu che la radiazione riflessa è poca cosa, dato che i teli son distanti dal corpo e che la quantità di calore che emettiamo in radiazione non è quella di una stufa.

I mm di impermeabilità sono tali indifferentemente dal fatto che tu li raggiunga con spalmatura in PU o in Sil o in PeU.
La qualità della spalmatura dipende da molti fattori: tipo e qualità della materia prima, cura nell'esecuzione e numero di strati/spessore di spalmatura.
Inoltre, tali differenze nella spalmatura provocano conseguenze sia sulla durevolezza della stessa, sia sulle qualità del tessuto, sia su altri dettagli di lavorazione (possibilità di applicare nastrature, trattamenti FR, DWR e alluminature).

quindi, per venire a te:
la mistral 2 ha il telo alluminato quindi è più isolata termicmente dall' esterno rispetto alle altre
No, non è più isolata e la differenza pratica non è macroscopica.
non avendo il silicone è meno impermeabile della avventura 3?
Assolutamente no, sono ugualmente impermeabili 3000mm e non importa con quale materiale raggiungi tale valore.
robens e avventura sono entrambe poliestere ma avventura con silicone, questa ultima non dovrebbe essere più impermeabile ? invece la robens ha più colonne d acqua.
Un conto son i materiali dei teli, un altro conto quelli delle spalmature.
La Robens ha un valore migliore in colonna d'acqua perchè probabilmente ha spalmature migliori sui teli, per qualità e tipo.
 
Ultima modifica:
ragazzi ritorno sul discorso Norvegia ma chiedendovi un parere su un sacco a pelo.
Il Salewa Sacco A Pelo Micro II 850 ( 11/ 7 / -7 )
https://www.tradeinn.com/trekkinn/i...mtDT47XboEPYBAhJCUAaAvkxEALw_wcB&gclsrc=aw.ds
qualcuno l ha mai avuto ?
Allora non so se con la T confort di 11 gradi e T limite 7 avremo freddo in Norvegia ad agosto in tenda... c'è pero da considerare che io e la mia ragazza li vogliamo unire quindi immagino che in due staremo più caldi che stando singoli.
Quello che mi piaceva di questo sacco a pelo è che era rettangolare cosa che ci permette di unirlo fino in fondo e che considerando che andremo in aereo, o a Copenaghen o ad Oslo, se risparmiamo un po di spazio è meglio e questo da chiuso è davvero piccolo e compatto (17x28cm) comodo da mettere nello zaino e portarselo dietro
 
Allora non so se con la T confort di 11 gradi e T limite 7 avremo freddo in Norvegia ad agosto in tenda...
dipende, è un po' come chidere se per fare un viaggio in ITalia ad agosto hai freddo con il sacco a pelo pincopallo, perchè dipende da quanto a nord vai e da quanto sali di quota, perchè anche in Norvegia puoi stare in spiaggia oppure a 10 metri sul livello del mare oppure ancora a 1500 metri o più.
Io comunque prenderei qualcosa di più caldo.
Poi non prenderei quelli rettangolari ma quelli a mummia che a parità di tutto sono un pelo meno ingombranti e un pelo più leggeri
 
guardavo quelli rettangolari perche potevo accoppiarli fino in fondo mentre quelli a mummia solo fino a 3/4.
Non dormiremo mai in quota, faremo dei trekking ma scenderemo sempre, quindi le volte che dormiremo in tenda lo faremo o in spiaggia o in campeggi lungo la strada.
l idea e di fare Oslo- Lofoten ...tu che sacchi mi consigli?
considera anche che abbiamo 100 euro di budget più o meno
 
4 estati passate in Norvegia (anche Svezia e Finlandia) camping o wild camp.
- Prima estate "Salewa Diadem 900" (+3 / -10): troppo caldo
- Seconda estate "Salewa Phalcon -1" (+6 /-1): giusto, ma materiali poco confortevoli
- Terza e quarta estate "Ice Flame" quilt (+5 / 0): perfetto anche x le nottate di trasferimento passate in Germania.
In caso di notti fredde dormivo con i trapuntini che si indossano sotto il completo da moto.
 
4 estati passate in Norvegia (anche Svezia e Finlandia) camping o wild camp.
- Prima estate "Salewa Diadem 900" (+3 / -10): troppo caldo
- Seconda estate "Salewa Phalcon -1" (+6 /-1): giusto, ma materiali poco confortevoli
- Terza e quarta estate "Ice Flame" quilt (+5 / 0): perfetto anche x le nottate di trasferimento passate in Germania.
In caso di notti fredde dormivo con i trapuntini che si indossano sotto il completo da moto.
ma dormivi in alta quota o in campeggi o sul mare?
 
A fine Luglio inizio Agosto per la tratta capornord\lofoten e a scendere mi era bastato un 12 confort + reactor plus della sea to summit, se non ricordo male a nord come minima ho visto 3-4 gradi con un vento glaciale, la vedo come Mcap67 un 5 \ 0 limite basta se non sali in quota.

Occhio , quando accoppi i sacchi a pelo aumenti il volume d'aria da scaldare e aumenti la possibilità d'uscita aria in zona collo visto che non hai più possibilità di tirare la chiusura , senza contare che se uno deve fare "bisogni" o altro rompe le balle all'altro.
 
ma dormivi in alta quota o in campeggi o sul mare?
Massimo 1000/1500 m. La temperatura più fredda l'ho avuta una notte a Capo Nord (3/4° con vento forte e pioggia fine, sono dovuto andare in campeggio senza poter piantare direttamente sul promontorio del Capo) e una notte a 2º nel parco di Rondane.
Ma considerando tutti i giorni che ho passato gli Scandinavia d'estate sono stati eventi rari. Mi è capitato nel finnmark di trovare 26 28 gradi.... e al sud anche 32 33º :eek:
 
Corso di Orientamento
Alto Basso