Consiglio abbigliamento per fotografo/videomaker temperature rigide

Ciao a tutti.

Ho cercato un po' argomento simile ma ho trovato una discussione piuttosto vecchia con link non più funzionanti e prodotti probabilmente usciti di produzione.

Sto cercando di configurare un abbligliamento che riesca a tenermi caldo durante sessioni video/fotografiche con temperature intorno ai -10/-15 anche per parecchie ore, con spostamenti sul posto ridotti e tragitti in auto per spostarmi da un posto all'altro.

Avrei principalmente necessità di un piumino ed eventuale guscio + intimo termico, calze e guanti. Per le calzature ho dei sorel caribou per poter entrare anche in acqua fino ad una certa altezza.

Come piumino avrei individuato un 800 fill power:
North Face Piumino Summit L3: https://www.thenorthface.it/shop/it/tnf-it/giacca-in-piumino-uomo-l3-summit-serieso-3sqj?variationId=KX7&gclid=EAIaIQobChMI3rXOqfvw5gIVQuR3Ch2gywr9EAQYASABEgJfJvD_BwE&gclsrc=aw.ds

Difetto principale: visto che non vorrei usarlo solo in viaggio e per questo tipo di attività ma anche in città è che è nero, ma purtroppo lucido (ho paura sia troppo azzardato per usabilità futura). Avete alternative simili come fit/estetica etc ma non lucidi da consigliarmi? Ho guardato un po' in giro ma non è semplice.

Intimo termico/calze/guanti: a voi i consigli, io attualmente uso calzamaglia termica + micro pile, calze in lana e dei guanti Barts con sopra delle moffole sempre Barts. Qui non ho mai avuto grandi problemi ma è anche vero che sotto certe temperature nelle zone che frequento non si è andati spesso. Problemi non ne ho avuti, ma non vorrei che in artico magari con vento sia necessario qualcosa di più pesante.

Grazie per ora.
 
L3 è troppo leggero per stare fermo ore a temperature di 10 o 15 sottozero. Andrei su qualcosa di più pesante, tipo Patagonia Fitzroy o, in casa TNF, se trovi il vecchio Coronado o la sua versione non summit, il continuum. Oppure il Rab neutrino o il positron, o il montane 850. In alternativa un parka che non ha neppure bisogno del guscio esterno. Calze puoi guardare le Lorpen
 
Ciao. Sono un fotografo amatoriale che esce 12 mesi all'anno e il problema del freddo ( le mie zone sono trentino , sud tyrol) l'ho già dovuto affrontare. Ovviamente la percezione del freddo è una cosa soggettiva. Premesso questo, io ho sempre avuto problemi alle mani e dopo varie ricerche sono approdato a dei guanti di una ditta Austriaca che si chiama THE HEAT COMPANY. Sono guanti costosissimi (più di 100 eur) ma mi hanno risolto definitivamente il problema. Per l'abbigliamento, qualche ora a -15 l'ho fatta ma non ho mai avuto particolari problemi. Uso un piumino della mammut (broad peak che non è nemmeno così pesante) e per le gambe un semplice paio di pantaloni autunno/Invernali mi sono sufficienti. Mai usato calzamaglia in quanto non avverto nessun freddo alle gambe e nemmeno ai piedi. Ad ogni modo per sicurezza nello zaino tengo un paio di Odlo x-warm chesono dei veri e propri fornellini, sia calzamaglia che maglia. Una cosa banale, economica ma provvidenziale possono essere quei scaldamani chimici che trovi al decathlon .
 

Discussioni simili



Alto Basso