Consiglio acquisto nuovi scarponi

Salve a tutti,
è arrivato il momento di mandare in pensione le mie Berghaus Saslong GTX che hanno la suola ormai completamente consumata e si sono rovinate parecchio ai lati.
Quello che cerco è una scarpa a caviglia alta che sia adatta per trekking e ferrate, con un buon grip e una suola abbastanza rigida, oltre che con una buona impermeabilità. Non pratico alpinismo però vorrei segnarmi ad un corso di escursionismo in ambiente innevato, per cui stavo pensando che forse potrei optare per un semiramponabile.
Ho fatto un giro per alcuni negozi di montagna per farmi un'idea e ho provato un po' di modelli differenti.
Quelle che a vista mi sembravano perfette per il mio scopo erano le Garmont Ascent GTX, ma quando le ho provate ho cambiato subito idea: sentivo che il piede era troppo stretto e, anche prendendo due numeri in più, mi sentivo che premeva forte sul dorso del piede e le dita erano bloccate.
Ho così provato le Salewa Rapace GTX. A un primo impatto mi sono sembrate buone e la calzata era perfetta. Ottima anche la suola Vibram che però mi ha lasciato un po' perplesso per il fatto che temo sia un po' troppo flessibile. Poi in seguito ho letto di molte persone che si sono lamentate per la scarsa impermeabilità, motivo per cui tenderei a scartarle.
Ho poi provato un modello di cui mi sono innamorato: le Scarpa Ribelle Lite OD. Davvero ben fatte e comodissime. Però a me serviva un mezzo numero in meno che non era disponibile al momento in negozio. Al di là del fatto che siano abbastanza costose, non so se sono eccessive per l'uso che ne vorrei fare.
Ieri ho fatto un giro da Decathlon e sono rimasto colpito da un paio di scarpe che non avevo per niente preso in considerazione: le Simond Alpinism Light. Sono un po' spartane, ma mi piace il fatto che abbiano la tecnologia OutDry. La suola Vibram sembra buona e anche la rigidità è notevole. Calzandole mi sembra che il piede stia bene. Forse sono un po' troppo pesanti.
Vorrei inoltre provare le celebri Scarpa Ladakh. Un mio amico con molta più esperienza in montagna di me ne decanta le doti e dice che negli anni ne ha cambiate tre paia sempre con grande soddisfazione. Non hanno l'aggancio per i ramponi, ma questo mio amico dice che li ha sempre usati su quelle scarpe senza alcun problema. Aspetto di avere l'occasione di provarli anche se ciò che mi lascia qualche dubbio è il fatto che hanno la tomaia in nabuk, con il quale non ho mai avuto esperienza.
Spero nei prossimi giorni di provare anche altri modelli. In particolar modo vorrei provare qualche modello di La Sportiva e altri di Scarpa.

Detto tutto ciò, voi avete dei consigli da darmi? Quale modello, secondo la vostra esperienza, potrebbe essere adatto alle mie esigenze?
Grazie a chi vorrà consigliarmi e condividere la propria esperienza.
 
Gli scarponi sono forse la cosa più "personale "che esista... Per te potrebbero essere perfetti scarponi che io non riuscirei a tenere ai piedi per più di mezz'ora, o a me potrebbero calzare perfettamente scarponi che qualcun'altro scarterebbe immediatamente... Come si suol dire, è il piede che sceglie.
In linea di massima, io mi attengo a tre criteri per la scelta, vale a dire: scarpa alta (protegge la caviglia), membrana Goretex e suola Vibram, poi del resto si può discutere. Come marche, dipende dalla forma del piede, ad esempio La Sportiva calza stretto, io mi trovo bene con Tecnica, Lowa, e non da ultimo, Crispi (questi meritano un occhio di riguardo, in quanto Azienda italiana che produce in Italia).
 
Per alpinismo o "trekking avanzato" o anche arrampicata trad e sportiva si sa che La Sportiva e Scarpa hanno la maggior parte del mercato.

Se te le puoi permettere ti consiglierei quindi di prendere un modello di questi due marchi.

L'attacco sul tallone ti serve solo per i ramponi con l'attacco semi-automatico, che è preferibile solo per i tratti a pendenza elevata. Quindi dipende da cosa vuoi fare.

Le Simond Alpinism Light non sembrano male, ma penso siano da usare in estate, forse sono troppo leggere per l'inverno, ma anche qui dipende cosa vuoi fare.
Ho le Simond Alpinism (non quelle light) da un annetto e ci ho fatto un po' di tutto nella neve, alle volte in congiunzione con altre scarpe più leggere proprio perché pesano tanto. So bene che non sono il massimo, ma le ho pagate 75 euro...

Le Scarpa Ribelle sono uno spettacolo, prova anche le La Sportiva Trango Tech (appena uscita, costa qualcosina di meno).

Sono calzature piuttosto tecniche per chi fa alpinismo, arrampicata trad e trekking intenso... Le sconsiglierei ai merenderos e a chi non va oltre le 2-3 ore di terreno impervio con pendenze elevate semplicemente perché esistono calzature adeguate a prezzi inferiori.
 
Ultima modifica:
Gli scarponi sono forse la cosa più "personale "che esista... Per te potrebbero essere perfetti scarponi che io non riuscirei a tenere ai piedi per più di mezz'ora, o a me potrebbero calzare perfettamente scarponi che qualcun'altro scarterebbe immediatamente... Come si suol dire, è il piede che sceglie.
In linea di massima, io mi attengo a tre criteri per la scelta, vale a dire: scarpa alta (protegge la caviglia), membrana Goretex e suola Vibram, poi del resto si può discutere. Come marche, dipende dalla forma del piede, ad esempio La Sportiva calza stretto, io mi trovo bene con Tecnica, Lowa, e non da ultimo, Crispi (questi meritano un occhio di riguardo, in quanto Azienda italiana che produce in Italia).
Sì, sono assolutamente d'accordo. Per questo infatti prima di fare l'acquisto sto cercando di provarne il più possibile. Volevo solo sapere se qualcuno aveva dei modelli da consigliare che possano fare al mio caso.

Le Crispi non le conosco. Ho fatto un giro sul loro sito e sembrano ben fatte, ma non saprei dove provarle perché non le ho mai viste in vendita qui a Roma
 
Per quanto riguarda Crispi, (io sto a Roma sud) la puoi trovare nei negozi alla Cecchignola, Viale dell'Esercito soprattutto per la linea militare, veramente eccellente.
Comunque ho controllato sul loro sito, ci sono parecchi rivenditori, dipende da che zona di Roma ti interessa: https://crispi.it/it/32/rivenditori
Altri marchi che puoi prendere in considerazione: Aku, Scarpa... Sono un nazionalista, quindi tendo a preferire aziende italiane, soprattutto se producono in Italia... ;)
 
Ultima modifica:
Carissimo, sicuramente gli scarponi sono una cosa molto personale.
Ti consiglio di provarli bene. In particolare prima di entrare in negozio fai un bel giro a piedi altrimenti gli scarponi ti sembreranno più larghi di quello che è. Devi simulare una camminata così il piede si gonfia un po'.
Questo è uno degli insegnamenti del signor zamberlan che fabbrica scarponi dal 1929 a 3 km da casa mia. Gli scarponi del marchio zamberlan li indosso da 35 anni e mi trovo benissimo. Sono molto robusti e hanno lunga durata. Ne ho un paio ancora buono che ha 20 anni e un altro che lo ho strausato, sempre in pelle che ho da 6 anni già risuolato.
Lo scarpone che fa al caso tuo sarebbe zamberlan baltoro di cui ho fatto una recensione in questo forum. Sono semi ramponanabili ma un po' meno rigidi dei classici semirigidi tipo trango tower quindi ci si cammina da Dio anche x trekking. Sono belli caldi d inverno e d estate lì si può usare tranquillamente sopra a una certa quota. Li ho da 2 anni e sono molto versatili. Non sono leggerissimi ma d altro canto se si usano anche d inverno....finora ci ho fatto di tutto: ferrata, estate, neve, ghiaccio, ramponi a temperature di -15 anche.
Chiaro che si discostano dai soliti marchi alla moda.
Di un po' più leggeri che hanno l attacco per rampone semiautomatico, con suola ancora più morbida ti consiglio i
La sportiva trango guide. Li ho presi in primavera direttamente a ziano di Fiemme nell' angolo delle occasioni a 160 euro. Provati su neve primaverile, belli impermeabili, molto leggeri, vanno benissimo per trekking, ferrata ma coi ramponi secondo me non è che fai giri tanto lunghi, l uso da farsi con ramponi è attraversare qualche nevaio o poco più. Non certo fare vaj. D estate vanno benissimo. D inverno non lo so ma temo che a temperature molto basse siano un po' freddini.
I trango Tech sono un nuovo modello ma te li sconsiglio. Un mio amico li ha presi di recente e sono già rotti. I guide hanno degli inserti in pelle protettivi, i tech sono fatti con un tessuto non molto protetto in quanto ad abrasioni.
Io ho la pianta stretta e i la sportiva generalmente mi vanno bene.
Altro la sportiva da considerare è il trango micro evo GTX ma non è ramponabile.
Zamberlan fa versioni pianta larga e stretta. Diciamo che i baltoro hanno una pianta intermedia.
Se hai pianta larga scarpa ti vanno bene.
Ribelle è fantastico ma bisognerebbe vedere la uso che ne faresti.
Scarpa Zodiac tech GTX anche ti consiglio. Meno tecnici dei ribelle. Somigliano un po' ai la sportiva trango guide GTX che ho.
Diciamo che al momento dalla mia esperienza ti consiglio questi. Non conosco personalmente altri marchi.
Lascia stare Salewa che non sono capaci di fare scarpe ma bravi in altre cose. Con scarponi Salewa 2 amici lì hanno fatto fuori in meno di 2 anni usandoli 2 volte o tre al mese in media.
 
Ultima modifica:
Carissimo, sicuramente gli scarponi sono una cosa molto personale.
Ti consiglio di provarli bene. In particolare prima di entrare in negozio fai un bel giro a piedi altrimenti gli scarponi ti sembreranno più larghi di quello che è. Devi simulare una camminata così il piede si gonfia un po'.
Questo è uno degli insegnamenti del signor zamberlan che fabbrica scarponi dal 1929 a 3 km da casa mia. Gli scarponi del marchio zamberlan li indosso da 35 anni e mi trovo benissimo. Sono molto robusti e hanno lunga durata. Ne ho un paio ancora buono che ha 20 anni e un altro che lo ho strausato, sempre in pelle che ho da 6 anni già risuolato.
Lo scarpone che fa al caso tuo sarebbe zamberlan baltoro di cui ho fatto una recensione in questo forum. Sono semi ramponanabili ma un po' meno rigidi dei classici semirigidi tipo trango tower quindi ci si cammina da Dio anche x trekking. Sono belli caldi d inverno e d estate lì si può usare tranquillamente sopra a una certa quota. Li ho da 2 anni e sono molto versatili. Non sono leggerissimi ma d altro canto se si usano anche d inverno....finora ci ho fatto di tutto: ferrata, estate, neve, ghiaccio, ramponi a temperature di -15 anche.
Chiaro che si discostano dai soliti marchi alla moda.
Di un po' più leggeri che hanno l attacco per rampone semiautomatico, con suola ancora più morbida ti consiglio i
La sportiva trango guide. Li ho presi in primavera direttamente a ziano di Fiemme nell' angolo delle occasioni a 160 euro. Provati su neve primaverile, belli impermeabili, molto leggeri, vanno benissimo per trekking, ferrata ma coi ramponi secondo me non è che fai giri tanto lunghi, l uso da farsi con ramponi è attraversare qualche nevaio o poco più. Non certo fare vaj. D estate vanno benissimo. D inverno non lo so ma temo che a temperature molto basse siano un po' freddini.
I trango Tech sono un nuovo modello ma te li sconsiglio. Un mio amico li ha presi di recente e sono già rotti. I guide hanno degli inserti in pelle protettivi, i tech sono fatti con un tessuto non molto protetto in quanto ad abrasioni.
Io ho la pianta stretta e i la sportiva generalmente mi vanno bene.
Altro la sportiva da considerare è il trango micro evo GTX ma non è ramponabile.
Zamberlan fa versioni pianta larga e stretta. Diciamo che i baltoro hanno una pianta intermedia.
Se hai pianta larga scarpa ti vanno bene.
Ribelle è fantastico ma bisognerebbe vedere la uso che ne faresti.
Scarpa Zodiac tech GTX anche ti consiglio. Meno tecnici dei ribelle. Somigliano un po' ai la sportiva trango guide GTX che ho.
Diciamo che al momento dalla mia esperienza ti consiglio questi. Non conosco personalmente altri marchi.
Lascia stare Salewa che non sono capaci di fare scarpe ma bravi in altre cose. Con scarponi Salewa 2 amici lì hanno fatto fuori in meno di 2 anni usandoli 2 volte o tre al mese in media.
Grazie per i consigli. Interessanti questi Zamberlan, non li conoscevo. Vedrò se è possibile provarli a Roma in qualche negozio.
 
Acquisto fatto!
Ieri, dopo aver provato e riprovato diversi modelli, alla fine ho preso La Sportiva Trango Trk GTX. Ha una calzata perfetta per il mio piede, mi ha dato subito un'ottima impressione. Per l'uso che ne voglio fare penso che siano perfetti. Altri modelli più tecnici mi sono sembrati eccessivi per me.
Per ora sono soddisfatto... Poi vediamo come si comportano sul campo! Non vedo l'ora di testarli!
 
Non ho resistito e ieri li ho subito testati in una montagna non lontano da Roma. L'impressione è molto buona: il grip è eccezionale e il piede è ben protetto
 
Ciao a tutti...
Possiedo gli Scarpa Ribelle Lite OD e devo dire che è stato l'acquisto perfetto.
Ho altri 4 scarponi che uso alternatamente ma con questi riesco a fare anche 10 - 12 ore di cammino senza dolori e fastidi.
Poi sono leggerissimi e comodissimi.

Ad ottobre usciranno i nuovi modelli con al posto della membrana OutDry la KDry (usata anche per i capi Karpos)
Unico consiglio come già detto perdere molto tempo e provare più scarponi possibili sperando in un personale del negozio in gamba ( a me tutti davano il 42 mentre nell'ultimo negozio mi hanno controllato il piede con plantare e misuratore e mi han consigliato giustamente il 41 e mezzo;)
194902
 
per questo sono orientato verso la sportiva da poco e da sempre su Zamberlan (alcuni modelli) ditta vicina a casa mia.
Un peccato secondo me perchè scarpa fa degli scarponi veramente validi tipo questo ribelle. E' una ditta che potrebbe permettersi di fare di almeno alcuni modelli sia la pianta larga che stretta ed avrebbe molti acquirenti compreso il sottoscritto. probabilmente commercialmente la cosa non sembra interessare.
Piccole ditte magari non possono permettersi di fare questa scelta (anche se ad es so che Zamberlan fa diverse piante per lo stesso modello; ed è una ditta piccola a confronto di Scarpa o La sportiva).
Ripeto, un vero peccato! Ma purtroppo se lo scarpone balla sul calcagni ed anche sulle pareti laterali mica si può prendere. Quest anno ad esempio cercavo uno scarpone leggero per trekking pesanti e avevo provato anche Scarpa Zodiac ma niente da fare anche se la forma esternamente sembrava affusolata. E quindi alla fine ho preso un La sportiva trango Guide gtx.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso