Consiglio affilatura coltelli acciaio inox/al carbonio

Ciao, volevo chiedere un consiglio per l'affilatura dei coltelli. Io possiedo un mora FT10791 (acciaio al carbonio) e utilizzo pietre ad acqua, grana 200-400 circa (non era specificato quando l'ho presa, ma per quello che ho pagato non mi interessava all'inizio) e una 1000-6000. La pasta abrasiva invece, che si usa sulla coramella, si trova di vari colori, ognuno ha un utilizzo specifico?
Inoltre ho visto alcuni usare le pietre nagura insieme a quelle con grana fine. è essenziale questo passaggio o basta la pasta abrasiva alla fine?
Per la lappatura so che si può fare con il metodo di una superficie liscia tipo vetro + carta abrasiva grana 120, ma esistono anche le pietre da lappatura e volevo sapere se qualcuno le ha usate e come si trovava.
eee ultima domanda, per l'acciaio inox ho letto sul forum alcuni consigliare una pietra doppia faccia diamante/ceramica. Andrebbe utilizzata al posto delle solite ad acqua perché l'inox è più duro?
Chiedo scusa per le tante domande!☹
 
Ciao, volevo chiedere un consiglio per l'affilatura dei coltelli. Io possiedo un mora FT10791 (acciaio al carbonio) e utilizzo pietre ad acqua, grana 200-400 circa (non era specificato quando l'ho presa, ma per quello che ho pagato non mi interessava all'inizio) e una 1000-6000. La pasta abrasiva invece, che si usa sulla coramella, si trova di vari colori, ognuno ha un utilizzo specifico?
Inoltre ho visto alcuni usare le pietre nagura insieme a quelle con grana fine. è essenziale questo passaggio o basta la pasta abrasiva alla fine?
Per la lappatura so che si può fare con il metodo di una superficie liscia tipo vetro + carta abrasiva grana 120, ma esistono anche le pietre da lappatura e volevo sapere se qualcuno le ha usate e come si trovava.
eee ultima domanda, per l'acciaio inox ho letto sul forum alcuni consigliare una pietra doppia faccia diamante/ceramica. Andrebbe utilizzata al posto delle solite ad acqua perché l'inox è più duro?
Chiedo scusa per le tante domande!☹
parto dal fondo : io uso queste pietre e ci affilo inox,carbonio e d2

https://www.coltelleriacollini.it/kai-pietra-per-affilare-ap-0305-grana-400-1000-accessori-coltelli.html

https://www.coltelleriacollini.it/kai-pietra-per-affilare-ap-0304-grana-3000-accessori-coltelli.html

poi do una passata con la coramella e sono a posto. Delle pietre Diamante/ceramica non saprei che farmene,le sintetiche hanno un prezzo giusto e lavorano bene. se usi la coramella,perchè poi esegui pure la lappatura??
 
Io uso una Shapton 220 per rifare i fili da zero o se le lame hanno problemi grossi. Normalmente parto da una king 800 per poi passare (o in alternativa) una Naniwa 1000, Naniwa 3000 e infine una king 6000. ho anche altra roba ma in linea di massima questo è quello che uso di più, e ci faccio più o meno tutti i tipi di acciai
 
Ciao Van93, personalmente quoto zUorro uso più o meno lo stesso procedimento e le stesse pietre, un tempo arrivavo alla 3000 adesso molto spesso mi fermo alla 1000+ coramella perché ritengo sia un buon compromesso fra resa finale e tempo speso.
La Nagura serve per creare la patina per lappare il coltello con le pietre più fini, non escludo vi siano altri sistemi per creare tale patina ma io non li ho trovati pertanto ho preso una Nagura economica che funziona benissimo.
Le pietre di rettifica sono molto valide e agevolano certamente il lavoro tuttavia confermo che si possono rimpiazzare con della carta vetrata bloccata su una mattonella o su una lastra di vetro. Uso tutti e tre i sistemi e sono validi.
Se propendi per la pietra/piastra di rettifica ti consiglio di prenderla piuttosto ampia rispetto alla pietra da rettificare perché il lavoro sarà certamente più veloce e agevole a discapito però di un costo tanto maggiore quanto la grandezza della pietra stessa.
La colorazione della pasta per la coramella identifica il grado di abrasivo presente nella cera più o meno aggressivo scelto in base a quello che vuoi ottenere.
Io affilo le lame inox e quelle al carbonio allo stesso modo, le diamantate e le ceramiche le uso per le une e per le altre in base all'estro del momento e non ho mai sentito la necessità di pietre specifiche per lame inox che richiedono solamente più tempo.
 
Ultima modifica:
Pietre diamantate,per lame in ceramica...in quanto quelle normali,non affilerebbero perché troppo "morbide" rispetto al materiale da affilare....la "lappatura" consiste nel lavorare una superficie a specchio, quindi se usi una grana da 120 su vetro..serve solo a consumare la lama....con la pasta abrasiva,ottieni la lappatura in quanto le particelle "abrasive" sono della dimensione pochi "micron"! La superfice,nel caso sia vetro o mattonella o qualsiasi altra superficie perfettamente piana,serve appunto a lavorare meglio la lama...in "piano"!
 
Per vetro + 120 intendevo per la rettifica della pietra ad acqua e non per la lama: quando Van93 scrive pietra da lappatura credo intendesse pietra da rettifica ma probabilmente ho interpretato male io il testo.
 
Per vetro + 120 intendevo per la rettifica della pietra ad acqua e non per la lama: quando Van93 scrive pietra da lappatura credo intendesse pietra da rettifica ma probabilmente ho interpretato male io il testo.
Ah certo!...per "spianare" le pietre,va' benissimo! ...se trovi la vetrata di grana molto fine,puoi usare la medesima tecnica...proprio per affilare!
 
se usi la coramella,perchè poi esegui pure la lappatura??
Ti ringrazio per i link, cosi mi faccio un po di idee sui materiali. Sicuramente saranno meglio delle mie pietre dato il costo!:roll: Comunque per lappatura intendevo la rettifica delle pietre da affilatura
--- Aggiornamento ---

Io uso una Shapton 220 per rifare i fili da zero o se le lame hanno problemi grossi. Normalmente parto da una king 800 per poi passare (o in alternativa) una Naniwa 1000, Naniwa 3000 e infine una king 6000. ho anche altra roba ma in linea di massima questo è quello che uso di più, e ci faccio più o meno tutti i tipi di acciai
Grazie mille, anche queste sono tra le migliori diciamo. Magari le prenderò un po alla volta :poke::si:
--- Aggiornamento ---

molto spesso mi fermo alla 1000+ coramella perché ritengo sia un buon compromesso fra resa finale e tempo speso.
Ciao, grazie mille anche a te per la risposta! Io pensavo di fare sempre fino a 6000 perché teoricamente un coltello più affilato dura di piu. Quindi non sarebbe necessario rifarlo ogni volta?

ho preso una Nagura economica che funziona benissimo.
Secondo te questa potrebbe andar bene? https://www.ebay.it/itm/Japan-waterstone-whetstone-SUEHIRO-NAGURA-stone-flattening-cleaning-sharpening/131125109344?hash=item1e87aa6260:g:eTQAAOSwtGlZCShw

Se propendi per la pietra/piastra di rettifica ti consiglio di prenderla piuttosto ampia rispetto alla pietra da rettificare perché il lavoro sarà certamente più veloce e agevole
Ma dopo bisognerà sistemare anche la pietra da rettifica?cioè si usurerà come la pietra da affilatura?
--- Aggiornamento ---

la "lappatura" consiste nel lavorare una superficie a specchio, quindi se usi una grana da 120 su vetro..serve solo a consumare la lama
Lappatura significa lucidatura a specchio
Devo aver sbagliato termini se mi correggono tutti :biggrin: io intendevo di utilizzare la carta vetrata o un'altra pietra per sistemare quella da affilatura quando si consuma
 
Ultima modifica:
E allora avevo interpretato correttamente il tuo testo. In effetti pietra da lappatura esiste come termine così come piastra da rettifica e si intende appunto quell'affare che serve per spianare le pietre ad acqua consumate. Ad ogni modo in risposta alle tue domande:
1)Non sono totalmente d'accordo sul fatto che più un coltello è affilato e più dura....entrano in gioco altre variabili in primis l'utilizzo che ne farai. Per i miei coltelli bushcraft ribadisco che ho trovato un buon compromesso con 1000+ cuoio, chiaro che se ci devo tagliare il sushi magari alla 6000 ci arrivo ma su questo punto ognuno ha la sua visione. Conosco persone che portano pure l'accetta a 6000 ma per me non ha senso proprio per la destinazione d'uso.
2) La pietra Nagura che hai postato non la conosco, ne ho prese un paio in tanti anni pagate veramente pochissimo e funzionano bene.
3) La pietra da lappatura o piastra di rettifica sono molto dure mentre la pietra a d'acqua è più morbida pertanto cederà il materiale più tenero.
Io ne possiedo una in acciaio da una decina di anni e non l'ho mai ripristinata ma a onor del vero devo dirti che ho anche spianato poche pietre perché mi piace diversificare le tecniche di affilatura spaziando fra naturali,diamantate ecc...tuttavia non escludo che nel lungo periodo possa manifestarsi dell'usura anche per quella di rettifica.
Ad ogni modo c'è molto da sapere in merito e ti consiglio di leggere le info presenti in questo sito per non fare un acquisto azzardato. Se fossi in te propenderei per 120+ vetro,soluzione efficace ed economica.
https://www.utensiliprofessionali.com/abrichtblock.html
 
Ad ogni modo c'è molto da sapere in merito e ti consiglio di leggere le info presenti in questo sito per non fare un acquisto azzardato. Se fossi in te propenderei per 120+ vetro,soluzione efficace ed economica.
https://www.utensiliprofessionali.com/abrichtblock.html
Grazie mille Tex, super risposta :si: !!Per il coltello proverò a fare qualche prova solo con la 1000 e penso che seguirò il tuo consiglio e rettificherò con 120 e vetro, almeno all'inizio. Per la nagura hai combinato sul sito del link?
 
La prima no l'ho presa su eBay mentre la seconda l'ho presa li. Da qualche anno la mia prima scelta per gli acquisti è passionepericoltelli che è serio e conveniente, chiaro però che se cerco qualcosa di particolare ordino sul sito del link che in fatto di pietre e accessori è più specializzato.
 
Alcune precisazioni... sulle pietre sintetiche la Nagura non ha la funzione di creare una patina per l'affilatura, ma si usa per pulire la pietra di base che si intasa coi residui dell'affilatura della lama e perde il suo potere abrasivo, ma quella patina non va usata, la pietra dopo la passata di Nagura va lavata.
Su pietre naturali japponesi invece la TomoNagura ha una funzione completamente opposta, ovvero è quella che da il grit alla pietra base che è generalmente molto più dura e di grana maggiore alla Tomo, esistono dei veri e propri set che si usano in successione che hanno diversi grit, si sfregano sulla pietra di base e si crea la patina che non va lavata ma è quella che va ad affilare la lama.

Comunque per i coltelli non andrei oltre la 1000 e una buona coramella.
 
...ho letto tutti gli interventi con molto interesse e mi è sorta spontanea la domanda: è davvero utile portare il filo a specchio?
Intendo su lame da utilizzo quotidiano...
 
io porto tutte le mie lame tranne la Nata e l'ascia con il filo passato su pietra finale 6000
Non è proprio a specchio ma comunque ha già una bella lucidità. Non lo faccio tanto per avere il filo a specchio o lucido quanto perchè è l'ultimo passaggio tra le varie pietre
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
kar120c Bushcraft 21
Giovanni81 Bushcraft 26
Ebbho Bushcraft 17
nirvanafans Bushcraft 31

Discussioni simili



Alto Basso