[Consiglio] Amaca: mi consigliate un sistema leggero e semplice per appenderla?

Ub avevo accennato sempre all'inizio una soluzione per il tarp . Provo a fare l'esempio passo passo anche per quello . Questo sistema vale per tutto quello che va tensiometro o regolato . È estremamente efficace la corda "suonerà" proprio come quella di una chitarra da quanto risulterà tesa senza fatica, unico inconveniente il largo uso di corda per il nodo . È sempre bene avere 1,5 - 2 m in più rispetto alla distanza tra gli alberi .
 
questo sistema può sembrare complicato ma la sua efficacia è davvero stupefacente , vedrete.
i nodi usati sono solo tre una gassa d'amante e due occhielli fatti con il nodo savoia.
20120806103650.jpg

la gassa va legata intorno all'albero di destra .
20120806103817renamed31.jpg

gli occhielli vanno fatti subito prima dell'albero di sinistra.
20120806104017renamed17.jpg

dopo essere passati intorno all'albero passare la corda nell'occhiello più lontano dall'albero e poi in quello vicino .
20120806104034renamed25.jpg

continuare a passare la corda negli occhielli per un altro paio di giri . devono essere 3 o 4 per garantire la tenuta del nodo se dovesse allentarsi serve un giro in più.
20120806104108renamed27.jpg

tirando la corda avviciniamo gli occhielli moltiplicando laforza fatta da noi per ogni giro fatto dalla corda.
20120806104154renamed28.jpg

il nodo resta teso da solo per scioglierlo bisogna far fare alla corda il giro contrario negli occhielli . se gli occhielli sono troppo vicini abbiamo poca corsa e potremmo non riuscire a tendere a dovere se sono troppo lontani non avremo questo problema ma avremo bisogno di molta più corda per fare i giri .
spero vi possa interessare anche questa soluzione.
Ciao bajaj
 
A me interessa moltissimo!
ma una curiosità.. i 3-4 giri che la corda fà negli occhielli bastano a tenere ben saldo il nodo in modo che non si sciolga facendo il "sentiero inverso"?
 
per l'asola di sicurezza passi la parte in eccesso della corda intorno al nodo e lasci un occhiello
20120806170117.jpg

fai un altro occhiello che passa sentro al primo .
20120806170129.jpg

stringi il tutto
20120806170146.jpg

questo nodo è a rilascio rapido (ganciato) se tiri il capo libero si scioglie .
se credi puoi rifare gli stessi passaggi con l'occhiello rimasto facendo la contr'asola.
20120806170203.jpg
 
Ultima modifica:
Scusa forse sono stato un Po frettoloso cercherò un video
ma no.. intendevo che se quel nodo che hai descritto sopra non ha bisogno di una sicura è meglio.. solo questo..
non devi scusarti di niente, anzi, scusami.. sono io che faccio fatica ad impararli e ricordarli quindi la faccio troppo lunga :si:
 
Non per appesantire la discussione ma il nodo può essere anche usato come cinghia per imbragare la roba a portapacchi e affini .la differenza è che si fa solo una gassa e un occhiello con il Savoia e si passa la corda intorno a quello che si stringe fossero due alberi la corda sarebbe quindi doppia passando da tutti e due i lati del tronco .
Ciao
 
la cosa mi interessa tantissimo, ed anche il materiale fotografico che poi vi chiederò di poter pubblicare su mio sito. anzi quasi quasi ve lo chiedo fin da adesso :)

mi rifaccio al nodo scorsoio fatto per strozzarsi attorno all'albero.
nel nostro caso abbiamo una pianta con una bella corteccia ruvida, ed anche se fosse che garanzia darebbe questo metodo che l'amaca in fase di approntamento non tenda a scivolare verso il basso in mancanza di peso al suo interno? la vera forza ed il vero blocco avvengono quando ci si carica sull'amaca facendo forza sul cappio, ma prima e dopo? non si corre il rischio di vederla scivolare verso il basso?
 
Non so se per materiale fotografico intendessi anche il mio bel caso la risposta è ovviamente si . Se credi posso anche fare delle foto migliori con tue specifiche in base a cosa ti interessa.

Lo scorsoio alla fine non scivola tantissimo ma in effetti non è pensato per un impiego verticale per quello appunto è meglio il parlato o il nodo del muratore . Pensato proprio per trascinare sollevare assi e travi in verticale
 
Il parlato se fatto con un corrente lasciato molto lungo può essere assicurato ad un ramo più alto non lasciano spazio a slittamenti verso il basso
 
io stò perfezionando un sistema costituito da un telo occhiellato su 4 angoli ,non mi piace essere infossato dentro al sacco-amaca a causa della mia schiena dolorante... per le fascie utilizzo le cinture di sicurezza delle auto da demolizione ,si possono cucire creando cappi o usare fibbie di tensione fatte con elettrodi inox da 4mm privati del rivestimento,idem per i ganci agli occhielli del telo. se devo allungare il tiro ho le fasce a crikketto per fissare il kayak al portapacchi dell'auto
 
io adopero due cordini di circa un metro di lunghezza e 9 di diametro, faccio un comunissimo nodo piano e moschettono l'amaca al cordino, facile e veloce.
saluti The_Hawk
 
Corso di Orientamento
Alto Basso