Informazione Consiglio escursione "particolare"

Ciao a tutti, siamo un gruppo di amici di roma appassionati da anni di escursioni, e vorremmo chiedere consiglio su qualcosa qui nel Lazio Umbria o Abruzzo.
Ci piacerebbe fare qualcosa di più "avventuroso" del classico sentiero battuto, abbiamo già nella nostra lista il sentiero ventricini al Corno Piccolo e i laghi di Pilato.
Le idee erano:
- fuori sentiero tra i boschi magari in mezzo a qualche piccolo ruscello di montagna da guadare (un qualcosa di simile a Collepardo ma più sperduto tra i boschi)
- escursione giornaliera con rientro in notturna sempre tra i boschi, cosi da vedere si spera qualche animale (per ora abbiamo trovato solo qualche volpe ed è stata comunque un'esperienza fantastica)
- escursione giornaliera con "capatina" a qualche grotta "semplice" esempio siamo stati già all'Inferniglio, Subiaco
- escursione più semplice da fare completamente in notturna


Spero possiate aiutarci

Grazie
Valerio
 
Ciao Valerio,

> - fuori sentiero tra i boschi magari in mezzo a qualche piccolo ruscello di montagna da guadare (un qualcosa di simile a Collepardo ma più sperduto tra i boschi)

Vallone del Lacerno.

> - escursione più semplice da fare completamente in notturna

Pizzo Deta da Prato di Campoli, partenza tarda notte, in modo da vedere l'alba in vetta.

Ciao
 
...cosi da vedere si spera qualche animale...

La vedo dura, andandosene semplicemente a spasso ((magari chiacchierando allegramente, vestiti con una giacca rossa e ben profumati di bagnoschiuma) capita di incontrare gli animali più comuni (cinghiali, volpe, lepre, qualche serpente...) una o due volte l'anno pur uscendo tutte le domeniche... se c'é un interesse specifico occorre cambiare un po' tutto assumendo (per semplificare) la mentalità del cacciatore come orari, vestiti, luoghi, conoscenza dell'animale da avvistare, appostarsi piuttosto che spostarsi...
 
Ciao a tutti, siamo un gruppo di amici di roma appassionati da anni di escursioni, e vorremmo chiedere consiglio su qualcosa qui nel Lazio Umbria o Abruzzo.
Ci piacerebbe fare qualcosa di più "avventuroso" del classico sentiero battuto, abbiamo già nella nostra lista il sentiero ventricini al Corno Piccolo e i laghi di Pilato.
Le idee erano:
- fuori sentiero tra i boschi magari in mezzo a qualche piccolo ruscello di montagna da guadare (un qualcosa di simile a Collepardo ma più sperduto tra i boschi)
- escursione giornaliera con rientro in notturna sempre tra i boschi, cosi da vedere si spera qualche animale (per ora abbiamo trovato solo qualche volpe ed è stata comunque un'esperienza fantastica)
- escursione giornaliera con "capatina" a qualche grotta "semplice" esempio siamo stati già all'Inferniglio, Subiaco
- escursione più semplice da fare completamente in notturna


Spero possiate aiutarci

Grazie
Valerio

Ciao Valerio, io sinceramente non ho capito la domanda...

La Ventricini del Corno Piccolo è una ferrata, il lago di Pilato (da Forca o da Foce) una passeggiata anche piuttosto trafficata (altro che lontano da sentieri battuti... ;)) ma tu parli di estivo o invernale?

Se vuoi una zona che ti offra parecchio di quello che hai scritto: monti della Laga.. però non so come siete messi ad esperienza, la Laga è grande, impegnativa, boscosa, piena d'acqua e valloni profondi, selvaggia e quindi pericolosa... giusto andarci all'avventura se si è ben consapevoli.. E poi è talmente poco battuta in diverse zone che non serve andare fuori sentiero per starsene soli.. ma devo ancora capire se parliamo di estivo o invernale, perché nel secondo caso cambia tutto e non di poco.

Per fare un esempio, in estivo anche salire sul Camicia da Fonte Vetica è impegnativo ma non proibitivo e sicuramente appagante.. in invernale - come saprai - ci vuole attrezzatura e competenza.. ;)
 
Intanto grazie a tutti per le risposte.
@danilo: ho dato un'occhiata molte veloce a quei posti e sembrano molto belli, grazie! poi me li guardo meglio
@appennino: effettivamente di giorno mai visto nulla (apparte una volpe per sbaglio), solamente di notte durante il pernotto in tenda sulle rive di un ruscello. Dici quindi che senza "appostarsi" piuttosto che spostarsi non si rimedia nulla?

@Ciccio, allora io parlavo di vari tipi di escursione e probabilmente mi sono espresso male, so che il sentiero ventricini prosegue con la ferrata Danesi e l ho incluso perché ipotizzo essere una cosa "emozionante", stessa cosa per i laghi di Pilato che nonostante il sentiero battuto sono certo siano qualcosa di unico, e sicuramente diverso dalla maggior parte delle escursioni standard che di solito facciamo. Faccio tesoro anche dei tuoi consigli, non siamo cosi esperti ma finora non abbiamo mai fatto un'escursione fuori dalle nostre capacità, quindi la prudenza non manca, speriamo di trovare qualcosa di affrontabile per noi anche nella Laga :)

Grazie di nuovo a tutti!
Valerio
 
Intanto grazie a tutti per le risposte.
@danilo: ho dato un'occhiata molte veloce a quei posti e sembrano molto belli, grazie! poi me li guardo meglio
@appennino: effettivamente di giorno mai visto nulla (apparte una volpe per sbaglio), solamente di notte durante il pernotto in tenda sulle rive di un ruscello. Dici quindi che senza "appostarsi" piuttosto che spostarsi non si rimedia nulla?

@Ciccio, allora io parlavo di vari tipi di escursione e probabilmente mi sono espresso male, so che il sentiero ventricini prosegue con la ferrata Danesi e l ho incluso perché ipotizzo essere una cosa "emozionante", stessa cosa per i laghi di Pilato che nonostante il sentiero battuto sono certo siano qualcosa di unico, e sicuramente diverso dalla maggior parte delle escursioni standard che di solito facciamo. Faccio tesoro anche dei tuoi consigli, non siamo cosi esperti ma finora non abbiamo mai fatto un'escursione fuori dalle nostre capacità, quindi la prudenza non manca, speriamo di trovare qualcosa di affrontabile per noi anche nella Laga :)

Grazie di nuovo a tutti!
Valerio

Valerio, figurati, è un piacere :si: non avevo capito bene il contesto, perché - se la mettiamo con il "linguaggio tecnico" - avevi parlato di un'escursione EEA (Ventricini) con una E come il Pilato che sono si emozionanti entrambi ma richiedono competenze ed attrezzature differenti che non si "misurano" in emozione ;)

Magari se ci dici anche che genere di escursioni fate (magari elencandone qualcuna) possiamo pure inquadrare e suggerirti meglio.

Qui comunque di recensioni ce ne sono diverse, la Laga come ti dicevo offre davvero tanto e con diversi tipi di difficoltà... ma comunque tutti da "sudare" perché anche le passeggiate sono mediamente belle lunghe.

Poi c'è il Gran Sasso che hai già citato col corno Piccolo, che è bellissimo ma c'è tanto Gran Sasso, cime e vallate, molto poco battuto e che di emozioni ne offre pure ;)

poi comunque secondo me, e da come scrivi si intuisce che siamo d'accordo, le cose si fanno per gradi, quindi (non che serva il patentino di "bravura", per carità :biggrin: io per primo mica sono Messner, anzi in montagna so più Alvaro Vitali... :woot:) se ci dici un po' che tipo/difficoltà di attività fate, e vi piace fare, forse riusciamo ad indirizzarci meglio :si:

P.S. Per gli animali, vale quello che ti ha detto Francesco... quello è un altro "lavoro" altrimenti restano gli incontri fortuiti (come quello che hai avuto) che però son fortuiti e quindi è tutto grasso che cola quando accade... ;)
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso