Consiglio gps per wannabe alla primissima esperienza

U

Utente 32570

Guest
Io ho sempre con me la lampada da fronte, talvolta specie a settembre, rientro dai trekking che già alle 18 fa buio.
Se hai una torcia potrebbe non servirti. Non so che differenza ci sia ma credo che questa strobo si vedrà meglio da lontano? Non ne ho idea ma io non ho la torcia da fronte e la trovo utile per mandare segnali in caso di necessità.


Raga. Ripeto. Vi auguro caldamente di non avere un problema quando vi appoggiate ad un singolo device che fornisce tutto.
Con il Gps ci fai solo quello, non hai mille cose che dipendono dal dispositivo. Se muore sei senza navigatore e basta.
 
Sto utilizzando da diverso tempo un garmin 30x no touch proprio per le valutazioni da te evidenziate. L'ho preso usato a 100 euro, ma era praticamente nuovo. Su subito.it, se hai pazienza, trovi dei prezzi simili, anche il garmin 20 va bene.
La cosa migliore di questo prodotto secondo me sono le pile stilo che si possono sostituire.
Ho preso delle ottime batteria Ladda ricaricabili da Ikea da 2450 amper e con una coppia riesco a farci almeno 3 giorni di escursione piena. Una volta ho fatto un cammino di 10 giorni e sono riuscito a coprire l'utilizzo con tre coppie di batterie, senza portare il caricatore: molto pratico.
Ultimamente poi ho scoperto che sul mio vecchio orologio Suunto Ambit 3, ci posso caricare le tracce e seguire un percorso. Quindi in escursione porto entrambi, ma alla fine il garmin rimane sempre nello zaino: l'orologio è molto più pratico (la batteria dura circa 10 ore). Anche questo preso usato a 60 euro.
 
Anche a me con il telefono è capitato di avere problemi di crash delle applicazioni, consumo rapidissimo della batteria per le condizioni ambientali non contando le numerose volte in cui mi ha perso. Insomma è un dispositivo inaffidabile, ovvio che dipende sempre da dove si fa e per cosa lo si usa. Su molti sentieri non serve nemmeno avere un navigatore a dirla tutta, in casi però più problematici il GPS dedicato è un'altra cosa.
 
Raffaella, ho letto le tue esigenze.
In estrema sintesi, eTrex 30 oppure 32.
poi carichi le mappe openmtbmap.org, poi un breve corso per imparare ad usarlo bene.
 
ma davvero volete navigare tra le mappe solo con i tasti direzionali e NON con il touch?
Per me si.

Ho avuto per anni il eTrex30. Purtroppo l'ho perso durante una ciaspolata sui monti Lessini. Cosi mi son preso il 35t. Migliore per molte cose, ma anche peggiore in (vado a memoria che son passati anni):
-software (improvvisamente si bloccava, e l'unica cosa da fare era resettare. Se non sbaglio ho fatto anche piu' di qualche master reset e scritto a Garmin, ricevendo un 2 di picche).
-il touch. Non avrei mai pensato, ma non l'ho trovato per niente comodo, sopratutto in inverno col freddo, oppure quando piove/nevica.

A mio avviso gli eTrex sono ottimi, ma se oggi dovessi prenderne uno, punterei anch'io al 32x. Meno cose complicate ci sono, meno problemi si hanno. Il 32x va al sodo senza troppi fronzoli.
 
...navigare tra le mappe...
Cosa vuoi "navigare", se stai andando a piedi, alla velocità di 2-4Km/h?

Se la freccia della tua posizione è finita fuori schermo fai zoom out (con apposito tasto) finché non appare, ci posizioni il cursore sopra e fai zoom in, te la posiziona al centro dello schermo.
Oppure più semplicemente fai scrolling laterale (dirigi il cursore a bordo schermo, quando questo tocca il bordo invece di spostarsi il cursore fa scrolling la mappa) finché non la inquadri di nuovo.

Non troppo diverso se hai cambiato zona ed il gps si ostina per qualche motivo a mapparti il luogo dove eri nell' escursione precedente: zoom out quanto basta per rendere agevole lo scrolling della mappa (potresti essere a decine di km di distanza) centri la zona in cui ti trovi, zoom in. Ma questo può accadee al massimo una sola volta, ad inizio escursione, poi il problema di grandi spostamenti non si pone più.

Saltuariamente uso il telefonino (locus map) e non è poi così diverso con lo schermo touch.
 
Ultima modifica:
ma davvero volete navigare tra le mappe solo con i tasti direzionali e NON con il touch?
Purtroppo dopo tanta bici invernale dove spesso mi chiamavano al cell, mi sono pelo pelo stufata di gelarmi le dita per strisciare quel dannato schermo e di vedere saltare la mappa perché per errore ho toccato lo schermo... pensa che ho manuale pure il wahoo e la fujifilm.

Troppe volte il touch è andato in palla per la sensibilità alla pioggia oppure non funzionava perché avevo la pelle troppo asciutta o troppo umida (col cell SEMPRE, una rabbia....) o lo schermo è troppo freddo per funzionare.

Preferisco meno menate possibile e che sia utilizzabile con guanti, moffole, mano bagnata o secca, pioggia battente o grandine, cespugli (eh si il touch del cell nonostante NON DOVREBBE funzionare senza le dita, mi hackera la NASA con tutto ciò ho in tasca e fuori tasca, 'tacci sua)

Cmq trovato un 32x usato, a 150chf in garanzia sino a marzo 24...
Direi un affare
 
Credo che la scelta fondamentale sia se vuoi un cartografico (nel qual caso etrex e vai) o solo l'indicazione della tracvcia col "bisciolino" (nel.qual caso un garmin instinct con la comodità di consultazione di orologio prevale). Entrambi vanno a tasti.
 
C'era un etrex 30 a 100 euro inserito giovedì, è già venduto, era su subito. It

Come ti hanno detto etrex 30 evoluzione in 32 e 35
Hai sensore barometrico e bussola
2AA ci fai 2gg, se usi le eneloop nere magari arrivi a 3
Piccolo e leggero, ideale per escursionismo

Unico handicap, per me, lo schermo piccolo e con la presbiopia da diversamente gggiovane faccio fatica a vederlo senza occhiali

Adesso uso un 66, il base ovviamente
Hai lo schermo un po' più grande, ma pesa anche un po di più
Puoi caricare tracce con BT, cosa che il 30 o il montana 6xx non facevano
Funziona sempre con 2AA
 
C'era un etrex 30 a 100 euro inserito giovedì, è già venduto, era su subito. It

Come ti hanno detto etrex 30 evoluzione in 32 e 35
Hai sensore barometrico e bussola
2AA ci fai 2gg, se usi le eneloop nere magari arrivi a 3
Piccolo e leggero, ideale per escursionismo

Unico handicap, per me, lo schermo piccolo e con la presbiopia da diversamente gggiovane faccio fatica a vederlo senza occhiali

Adesso uso un 66, il base ovviamente
Hai lo schermo un po' più grande, ma pesa anche un po di più
Puoi caricare tracce con BT, cosa che il 30 o il montana 6xx non facevano
Funziona sempre con 2AA
Io vivo con gli Occhiali da lettura perenni allo spallaccio e spesso giro con 2 insieme.
Ti capisco fratello.....
--- ---

Credo che la scelta fondamentale sia se vuoi un cartografico (nel qual caso etrex e vai) o solo l'indicazione della tracvcia col "bisciolino" (nel.qual caso un garmin instinct con la comodità di consultazione di orologio prevale). Entrambi vanno a tasti.
Diciamo che un cartografico aiuta i diversamente visivi cm me ma un etrex10 qua costa nuovo ancora 100chf al mediaworld, con 150 prendo un 32 usato ma cn ancora 2 anni di garanzia...
Insomma , um buon affare
 
Personalmente ho valutato che un dispositivo comodo col bisciolino (quindi instinct) mi fopra il grosso, mentre per vedere una mappa digitale (cosa che faccio più raramente, per l'orientanenti più vasto) il cartografico non mi fa vedere gran che e preferisco lo smartphone. E poi sempre mappa cartacea e bussola di riserva.
--- ---

Cioè io cone fivetsanente gedente su un etrex o un gpsmsp non ci vedo una mazza!
 
U

Utente 32570

Guest
Brava Raffaella, ottima scelta.
Ora il prossimo passo è cercare in rete un pdf che si chiama Considerazioni di utilizzo dell'eTrex.
Pur essendo relativo ai modelli precedenti è un valido aiuto anche per il modello 32. Mille volte meglio del manuale Garmin.
Vedi se riesci a scaricarlo qui: https://dokumen.tips/documents/considerazioni-utillizzo-etrex-30-rev05.html?page=1

Poi vediamo il tema mappe…
Aspetto sempre di riprendere il discorso con te, @AleZan sull'utilizzo di Openmtbmap, che a tutt'oggi non sono ancora riuscito a vederlo.
Quello installato non ha l'exe da lanciare ma ha solo il setup che mi fa cambiare i layout.
 
Bussola solare di Avventurosamente
Alto Basso