consiglio nuovo coltello e mini ascia.

#1
In questo periodo la coltellite mi ha reso un po schiavo.
Sto cercando un coltello da bushcraft non enorme da portare dietro in uscite meno impegnative.
Ho gia il fox parang ma vorrei qualcosa di più compatto magari con geometria drop-point
sono orientato su un modello tipo blackFox Vesuvius ma non ho eperienza con questa linea che dovrebbe essere la linea economica di fox.
Inoltre sto cercando anche un ascia da campo da poter trasportare comodamente nello zaino
qualcosa di questo tipo.
http://www.maxblade.it/magnum-fly-and-camp-mini-axe
ho gia la x5 ma non mi convince del tutto vorrei qualcosa full tang.
ho visto che ci sono ottime rensioni della piccola ascia della gerber ma prorio uscire con un attrezzo marghiato GB ni da i brividi.
Non ho diciamo problemi di budget ma nn vorrei spendere uno sproposito.
 

#2
Per l'accetta fulltang io ne ho una marchiata mtech, robusta, piccola e pesantuccia
È praticamente la schrade scaxe10.
Se no c'è anche la gransfors bruks hand hatchet, sui 90-100€ (sono però una garanzia!)
Per il coltello hai una vastità di marche più o meno costose, cloni cinesi, mora, schrade, enzo, esee ecc ecc...
Io per esempio uso un cinesissimo cima1, e per quanto ignorante non fa una piega nel chopping/batoning/feather/picchetti/chi piu ne ha piu ne metta.
 
#3
Per la scure prenderei qualcosa di italiano destinato all'agricoltura anche se non sono full tang. Guarda i prodotti dei F.lli Rinaldi o dei F.lli Daprile o di Angelo B., ci sono lame da 250 gr.. Con un po' di impegno le puoi ulteriormente alleggerire e personalizzare, e soprattutto spenderai poco.
Ovvio è un consiglio estemporaneo e che non tiene conto della coltellite, di cui anche io in qualche occasione soffro :)
 
#4
Guarda il Vesuvius è un buon coltello, ottimo rapporto prezzo prestazioni, lama in 440c fatta in cina con controllo di qualità della Fox, devo dire che si comporta bene, mantiene discretamente bene il filo e si riaffila con poca fatica, ha un buon fodero in kydex, sono di quei coltelli a cui si tende dare poca importanza che invece poi si dimostrano buoni compagni di escursione, io l'ho in collezzione e mi è piaciuto, non sarà blasonato ma non tradisce.
 
#7
Stavo pensando anche io che il Vesuvius nn è così male. Ma secondo voi L esee4 é così superiore?
Per certi versi si, tiene il filo un pò più a lungo, acciaio più elastico in caso di abuso o forti flessioni, di contro non è inox e ha il manico meno comodo, ovviamente costa anche di più, insomma per un uso medio il Vesuvius va più che bene.
 
#8
Io credo invece che l'esee 4 sia decisamente superiore ad un Black fox, sia per manifattura, che per tt, che per materiali, inevitabilmente anche per prestazioni, senza contare la garanzia a vita offerta da Esee rispetto all'assistenza clienti offerta da fox di cui molti si sono lamentati.
Detto questo, non credo assolutamente che la differenza di prezzo fra i due sia un corretto riflesso delle differenze sopracitate.
Il Vesuvius sarà certamente un ottimo compagno di escursioni, più economico e che non ti tradirà.
Spero che il mio discorso si capisca anche se un po' ambiguo...
 
#9
L esee mi piace molto ma purtroppo non riesco a farmi convinto dell acciaio sto cercando un coltello da campo diciamo compatto e secondo me sarà facile che entri in contatto con del cibo per questo preferirei fosse inox.
Ma un coltello da bushcraft in acciaio inox o é fatto veramente bene oppure rischi che sia un flop e non so se i 75 euro del vesuvius bastano a garantire la qualità che serve.
 
#14
Io posseggo sia l'M3 Lionsteel che il blackFox Vesuvius, non posso dire che come qualità e costi stiano sullo stesso piano, ovvio, dipende un pò da quello che si pretende da un coltello, l' M3 è bello,efficace e di qualità ma direi che anche il Vesuvius per quanto riguarda qualità prezzo si difende più che bene, comunque su quella taglia di coltelli per il bushcraft c'è una scelta di prezzi, modelli e fasce di prezzo che puoi ben perderci più di una giornata su internet.
Buona scelta!!! E buon uso quando avrai trovato il tuo.
P.S. dai un occhio su "habilischannel" ci sono dei bei video interessanti su coltelli del genere.
Ciao
 
#17
L esee mi piace molto ma purtroppo non riesco a farmi convinto dell acciaio sto cercando un coltello da campo diciamo compatto e secondo me sarà facile che entri in contatto con del cibo per questo preferirei fosse inox.
Ma un coltello da bushcraft in acciaio inox o é fatto veramente bene oppure rischi che sia un flop e non so se i 75 euro del vesuvius bastano a garantire la qualità che serve.
Guarda li vale tutti e anche di più, poi cosa intendi per qualità che serve? Se non abusi ne hai più che sufficenza, certo l'M4 suggerito da Scala è molto buono ma costa più del doppio ed è più duro da affilare ad esempio, poi ovvio se hai budget importante da spendere, allora il Tops Bob in 154 CM, inox e veramente eccezzionale a qualità, ma si inizia a spender un duecento euro.
 
#18
per i coltelli puoi vedere:

- Tops Bob , sia in 154 CM sia in 1095 (carbonioso) 150 - 200€
- Lionsteel M4 160€
- Fallkniven F1 -120€
- Mora Garberg - 80€
- Black fox Vesuvius - 80€
- Benchmade 162 Buschcrafter - 200€
- Mora Robust PRO - 13€
- Hultaforce - 14€

così hai una panoramica anche dei prezzi
 
#20
Aggiungerei il FOX FX-513 a circa 130: l'acciaio X51CRMOV15 da utensili e' ottimo per l'uso che pensi tu

Per l'ascia lascia perdere (scusa il gioco di parole) Mtec e gerber BG: sono pezzi di ferro, non lame
 

Discussioni simili

Alto