Informazione Consiglio paese base abbruzzo

Ciao a tutti,
sto pensando di organizzare qualche giorno in montagna con la mia ragazza, l'ideale sarebbe andare sulle alpi (che conosco bene), ma dato che veniamo da Roma, per pochi giorni non varrebbe la pena.

Qualcuno saprebbe consigliarmi un buon posto da utilizzare come base per raggiungere facilmente (max 1 ora) bei percorsi di media difficoltà tecnico/fisica? tutti i percorsi che conosco sono abbastanza distanti tra loro e non sarebbe praticabile. So che la zona pescasseroli-barrea-scanno è molto carina, e vado spesso a sciare a roccaraso ma non ho idea di cosa offra in estate. vorrei anche approfondire la mia conoscenza del parco del gran sasso, ho fatto più volte la direttissima, ma al di la di quella non conosco altro.

ovviamente si accettano contestualmente consigli sui percorsi stessi :)

Grazie in anticipo
 
Ultima modifica:
Penso che sia fondamentale, in prima battuta, decidere che zona dell'Abruzzo vuoi esplorare. Ci sono PNALM (Parco Nazionale d'Abruzzo), Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Parco Nazionale della Majella e la zona del Sirente-Velino.

Ti consiglio di dare una letta a questo topic in attesa che intervenga qualcuno qui.

https://www.avventurosamente.it/xf/...oni-imperdibili-in-abruzzo.52324/#post-995492

Avevo già letto quel topic, grazie :) in ogni caso la zona non ha molta importanza dato che appunto sono un novizio nella maggior parte dei posti, quindi si tratta più che altro di capire cosa offrano le diverse zone. Credo che gran sasso e laga offrano di più in termini di altitudine e paesaggio scoperto, mentre ad esempio la zona di pescasseroli sia più boscosa, giusto? Majella e Sirente-Verino cosa dobbiamo aspettarci?
 
Io abito a Sulmona con un ora massimo raggiungo le basi di partenza per tutti i principali massicci abruzzesi, la Majella ce l ho sotto casa.
Il Sirente é meraviglioso nel versante roccioso nord + orientale .
La Majella é un mondo..ci sono una infinitá di percorsi possibili. Se devo consigliarti un uscita.. la cima murelle dal rifugio pomilio.
 
In Abruzzo ho visitato PNALM e Gran Sasso. Sinceramente per una "cosa veloce" penso sia meglio il primo anche per la vicinanza da Roma, noi l'abbiamo visitato l'anno scorso.
Se cercate sfida e vette secondo me c'è meno che in altri posti (forse solo il Marsicano merita), in compenso ne vale la pena per le tante possibilità offerte.
Partendo da Opi e Pescasseroli (siamo stati in campeggio) si arriva in pochissimo un po' ovunque.

Altro punto a suo favore, se è tuo gusto: ad Agosto, appena lasciati i primi km dei percorsi popolari non abbiamo incontrato praticamente nessuno.
 
Io abito a Sulmona con un ora massimo raggiungo le basi di partenza per tutti i principali massicci abruzzesi, la Majella ce l ho sotto casa.
Il Sirente é meraviglioso nel versante roccioso nord + orientale .
La Majella é un mondo..ci sono una infinitá di percorsi possibili. Se devo consigliarti un uscita.. la cima murelle dal rifugio pomilio.
da sulmona si, però ad esempio il gran sasso da pescasseroli è proprio fuori portata
 
Trattandosi di una vacanza proporrei di escludere i luoghi raggiungibili in giornata da Roma le scelte restano tuttavia numerose:

>nel PNALM: OPI, si raggiunge facilmente anche da Sora (uscita Ferentino della Roma Napoli)
>nel PNALM: Scanno, c'é il lago omonimo oltre alle numerose passeggiate

>nella Majella Roccacaramanico, città termale, visita alla valle dell' Orfento ed agli Eremi (di fatto rispetto alle severe cime della Majella resti a quote piuttosto basse) ed al Morrone di Pacentro (massiccio staccato della Majella)

>nel Gran Sasso Prati di Tivo ( e paesini limitrofi): accesso alle cime più importanti dal versante adriatico
 
Bhe certo. Sulmona é esattamente al centro dell abruzzo. Da qui solo i monti della laga sono piuttosto lontani. Per il resto con un ora vai veramente ovunque: da a campo imperatore(fonte vetica) si va al monte camicia che é sicuramente tra le escursioni piu belle del gruppo, dal rifugio pomilio vai a tutte le principali vette delle majella, da passo s.leonardo a mezzora da sulmona vai a monte amaro e al morrone. Con 45 min sei allo chalet del sirente e ti fai la cima..
 
In Abruzzo ho visitato PNALM e Gran Sasso. Sinceramente per una "cosa veloce" penso sia meglio il primo anche per la vicinanza da Roma, noi l'abbiamo visitato l'anno scorso.
Se cercate sfida e vette secondo me c'è meno che in altri posti (forse solo il Marsicano merita), in compenso ne vale la pena per le tante possibilità offerte.
Partendo da Opi e Pescasseroli (siamo stati in campeggio) si arriva in pochissimo un po' ovunque.

Altro punto a suo favore, se è tuo gusto: ad Agosto, appena lasciati i primi km dei percorsi popolari non abbiamo incontrato praticamente nessuno.

sfide le cerchiamo relativamente (lei è molto meno preparata di me), infatti anche a me la soluzione migliore al mometno sembra PNALM. quindi mi sembra di capire che pescasseroli sia il top in quanto a base?
--- ---

Se ragioni così rischi di stare 4 giorni in automobile... devi scegliere un solo parco!

sisi, appunto volevo capire su quale zona (e quale base) convenisse puntare, non avendo inizialmente nessuna idea precisa
 
Avevo già letto quel topic, grazie :) in ogni caso la zona non ha molta importanza dato che appunto sono un novizio nella maggior parte dei posti, quindi si tratta più che altro di capire cosa offrano le diverse zone. Credo che gran sasso e laga offrano di più in termini di altitudine e paesaggio scoperto, mentre ad esempio la zona di pescasseroli sia più boscosa, giusto? Majella e Sirente-Verino cosa dobbiamo aspettarci?

Per le differenze tra le varie aree ti consiglio di fare una breve ricerca su internet: sono molto variegate ed estremamente vaste.
Che io sappia la Laga offre principalmente boschi e corsi d'acqua, la Majella è invece caratterizzata da canyon lussureggianti in contrasto con cime aspre ed impegnative. Il PNALM è un mosaico di ambienti straordinario con laghi (Scanno/Barrea), pianori e boschi stupendi ma non ha vette particolarmente rilevanti dal punto di vista dell'altitudine (a me non interessa questo fattore ma a molti sì).
Il Gran Sasso è ovviamente famoso per le vette rocciose ed impegnative, oltre che per gli altopiani tibetani.
Il Sirente Velino offre grandi pianori (tipo i Piani di Pezza) e ascese molto impegnative su versanti rocciosi nel versante laziale.
 
Io mi farei la zona del gran sasso. Dormendo a Castel del Monte o Santo Stefano di Sessanio sei subito sotto la piana di Campo Imperatore. Da li hai moltissimi sentieri con difficoltà variabili. I panorami sono decisamente migliori rispetto a Pescasseroli, che tra l'altro è un paese con molte costruzioni moderne, mentre gli altri sono due borghi medievali tra i più belli d'Abruzzo. Poi Campo Imperatore ha sempre qualcosa di magico, non per niente ci hanno girato una marea di film. Buona Vacanza.
 
Io abito a Sulmona con un ora massimo raggiungo le basi di partenza per tutti i principali massicci abruzzesi, la Majella ce l ho sotto casa.
Il Sirente é meraviglioso nel versante roccioso nord + orientale .
La Majella é un mondo..ci sono una infinitá di percorsi possibili. Se devo consigliarti un uscita.. la cima murelle dal rifugio pomilio.

La Majella è in assoluto il luogo che mi attira di più in tutto l'Abruzzo. Ci sono stato solo una volta da bambino, obbligando i miei ad una deviazione mentre tornavamo da Vasto proprio per vedere quel massiccio così affascinante. Comprai anche una mini-guida ai trekking all'epoca (parliamo di metà anni '90) quindi forse ce l'ho nelle corde da sempre questo luogo.
Mi consiglieresti 3/4 itinerari imprescindibili (giornalieri) su questo massiccio? Avevo puntato le Gobbe di Selvaromana facendo il canyon e la Cima delle Murelle da Fara San Martino ma ho letto da qualche parte che il sentiero viene spesso interdetto.
 
La Majella è un massiccio molto impegnativo, a parte le citate gole dell' Orfento sono tutte scursioni belle toste. Stando più giorni potete fare anche l'Amaro da Fonte Romana (salita classica) sono 1400mt (correggetemi se sbaglio) di dislivello sapete voi se ce la fate. Si può "circumnavigare" in auto ma ci vorrebbe credo una giornata intera per questo se si sceglie un versante (esempio: Fara San martino) si rinuncia all' altro.
 
La Majella è in assoluto il luogo che mi attira di più in tutto l'Abruzzo. Ci sono stato solo una volta da bambino, obbligando i miei ad una deviazione mentre tornavamo da Vasto proprio per vedere quel massiccio così affascinante. Comprai anche una mini-guida ai trekking all'epoca (parliamo di metà anni '90) quindi forse ce l'ho nelle corde da sempre questo luogo.
Mi consiglieresti 3/4 itinerari imprescindibili (giornalieri) su questo massiccio? Avevo puntato le Gobbe di Selvaromana facendo il canyon e la Cima delle Murelle da Fara San Martino ma ho letto da qualche parte che il sentiero viene spesso interdetto.
Con piacere, intanto due itinerari che conosco molto bene: 1.da ovest , partenza da fonte di nunzio o da fonte romana, in entrambe i casi si esce dal bosco a 1700 presso fonte dell orso, poi si risale tutto il magnifico anfiteatro di fondo majella e si svalica alla forchetta, si percorre il lunghissimo falso piano della valle di femmina morta fino a salire a monte amaro, passaggio per grotta canosa, la piu alta grotta pastorale dell appennino, se si vuole l anello si riscende dalla rava del ferro (b5).
2 da est . rifugio pomilio , fontanino , passaggio obbligato, " sentiero dell areoplano" fino alla cima delle murelle , discesa per il bivacco fusco.
Entranbe i giri sono molto lunghi e impegnativi, la sola andata si attesta intorno alle 4 .30 senza soste.
Il sentiero dell areoplano é sicuramente il più bello per salire a cima murelle ma non é ufficiale quindi ha solo omini di pietra, in pratica si segue l ufficiale g7 fino all ultima "curva a gomito" dove si lascia il g7 e si continua su quello tratteggiato fino alla "carezza" dove si inizia a risalire la cresta fino in cima.
I sentieri che attraversano le profonde e lunghissime valli orientali
sono difficilmente percorribili interamente in un solo giorno.
 

Allegati

  • 20200708_215937.jpg
    20200708_215937.jpg
    278,4 KB · Visite: 107
  • 20200708_215855.jpg
    20200708_215855.jpg
    359,3 KB · Visite: 117
Ultima modifica:
Per varietà degli ambienti e delle opportunità, e grandiosità del territorio ti suggerirei senz'altro la Majella. Può essere estremamente impegnativa, ma anche docile, tant'è che l'ho fatta anche con moglie e figlia.

Puoi essere in spiaggia a Francavilla (PE) al mattino e dormire al Rifugio Pomilio a quasi 2000 metri vista mare la sera (la strada è stata riaperta in settimana).

Da lì con una breve passeggiata puoi raggiungere la Tavola dei Briganti ed eventualmente continuare per il Monte Focalone (2.676 m), l'Acquaviva (2.737 m), tutto il fantastico altopiano della Majella (con fossili marini: la Majella è il resto di un atollo corallino) ed eventualmente il Monte Amaro (2.793 m), dove potresti anche dormire se sei ben attrezzato nel Bivacco Pelino; con impegno fisico via via esponenzialmente crescente.

E poi tutti gli eremi rupestri, le chiese romaniche, la lussureggiante Valle dell'Orfento (autorizzazione per l'accesso a Majambiente), i confetti nella splendida Sulmona, il pastificio Cocco (e anche De Cecco) a Fara San Martino, il Birrifico Artigianale Majella di Pretoro.
E me ne sono dimenticate tante.

Qui altre info e un testo di sintesi.
https://www.montinvisibili.it/Tavola-dei-Briganti
 
"Avevo puntato le Gobbe di Selvaromana facendo il canyon e la Cima delle Murelle da Fara San Martino ma ho letto da qualche parte che il sentiero viene spesso interdetto"

Stupendo ma ..in due giorni, a meno che non macini km e dislivelli da trial runner.
Sentiero delle gobbe (da Pennapiedimonte)
G2 (11km , 1400 d+, 6h) + G7 (fontanino-cima murelle) altri e 4.5 km x 3h .
Da Fara e da Taranta peligna hanno inizio le altre due omonime valli , te le consiglio entrambe io preferisco la valle di Taranta con alla testa il magnifico altare dello stincone, paesaggi davvero unici e surreali . percorrenza sempre sulle 6h con passo svelto e senza soste...
 
"Avevo puntato le Gobbe di Selvaromana facendo il canyon e la Cima delle Murelle da Fara San Martino ma ho letto da qualche parte che il sentiero viene spesso interdetto"

Stupendo ma ..in due giorni, a meno che non macini km e dislivelli da trial runner.
Sentiero delle gobbe (da Pennapiedimonte)
G2 (11km , 1400 d+, 6h) + G7 (fontanino-cima murelle) altri e 4.5 km x 3h .
Da Fara e da Taranta peligna hanno inizio le altre due omonime valli , te le consiglio entrambe io preferisco la valle di Taranta con alla testa il magnifico altare dello stincone, paesaggi davvero unici e surreali . percorrenza sempre sulle 6h con passo svelto e senza soste...

Quando sono allenato arrivo senza problemi a 30 km e 1500 m di dislivello e sono sicuro di poterne fare anche 2000.
Il problema è che per la forma che ho adesso se faccio una roba simile sulla Majella devi venirmi a recuperare.
 
Ultima modifica:
Quando sono allenato arrivo senza problemi a 30 km e 1500 m di dislivello e sono sicuro di poterne fare anche 2000.
Il problema è che per la forma che ho adesso se faccio una roba simile sulla Majella devi venirmi a recuperare.
Io mi fermo a 1600 d+ e d- per 22km circa..non mi sento comunque di consigliare un andata e ritorno in giornata per uno dei sentieri che attraversano i rispettivi valloni, molto meglio una traversata ma capisco le difficoltá logistiche che anche a me hanno impedito di realizzare le traversate
In un posto nuovo c é sempre da considerare che si potrebbe perdere del tempo per difficoltá di orientamento
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso