Consiglio per sacco a pelo per cicloturismo

Buongiorno a tutti, premetto che sono un neofita quest'estate sto organizzando un ciclotur di 10 giorni Austria e Germania. Attualmente possiedo un scrausissimo sacco a pelo dalla camp che ha temperature confort +10 +5 ed un peso esoso di 1,4 kili.
Ogni anno faccio circa 7 - 6 notti in sacco a pelo e la maggior parte delle volte mi trovo infreddolito ( mi è capitato di usarlo a temperature prossime allo 0 sul montegrappa/summano e, pur essendo vestio come una cipolla, pensavo di congelare). Se non si fosse capito sono anche una persona freddolosa la notte. Per il giro ciclotur ho bisogno di un sacco a pelo più leggero e più performante, quindi stavo considerando la piuma. Ideapmete avrei bisogno del ferrino 1000 duvet, ma siccome ho pochi soldi ( sono studente) pensavo al forclaz 900 in piuma. Stando sui 150 max 200 cosa mi consigliate? Altra cosa, quanto è utile un liner in seta/sintetico?
 
Ultima modifica di un moderatore:
Il liner servirebbe per evitare di sporcare il sacco a pelo .
Se pernotti sempre in camping è inutile visto che puoi lavarti , se fai sempre o quasi freecamping e fai tanto sterrato è utile visto che non sempre puoi lavarti.

Io uso il liner reactor plus della sea tò summit e mi trovo bene.


Volevo cambiarlo pure io su quel range di prezzo temperature guarda anche il marmot palisade
 
Ultima modifica:
Ciao a tutti,
sto cercando anche io un sacco a pelo in piuma. Le mie "esigenze" sono un buona comprimibilità e un buon calore (viaggio con bivy ferrino e durante i trail mi fermo a dormire anche un po' in quota).
tra qualche settimana farò il carso trail. Le temperature non saranno bassissime ma vorrei riposare qualche ora senza patire.
Ho visto naturehike (non so come siano e le descrizioni sono spesso confusionarie) e altri piccoli marchi. Avete suggerimenti?
 
Corso di Orientamento
Alto Basso