Consiglio pile autunnale da trekking

Ciao a tutti, nelle mie varie escursioni, soprattutto nel periodo autunnale sento spesso l'esigenza di un pile da usare in escursione, quindi in movimento, quando si produce comunque calore e visto che fra i vari materiali tecnici delle case di abbigliamento non so muovermi per niente chiedo consiglio ai più esperti del forum.
Mi interesserebbe quindi qualcosa di leggero, da tenere sù durante lo sforzo fisico della camminata, non il classico pile che tiene caldo quando si sta fermi ma che ti fa fare la sauna se lo utilizzi in movimento (spero di aver reso l'idea): quest'ultimo tipo di pile lo possiedo di già.
Come budget mi piacerebbe stare sotto i 100 €, ma non è un vincolo troppo stringente: l'importante è individuare il tipo di materiale adatto.
Grazie a tutti, se vi servono altre specifiche chiedete pure.
 
Ciao. Per l'esigenza che hai ci sono delle soluzioni sul mercato che non sono certo miracolose (tradotto: sudi lo stesso! ) ma che permettono comunque di gestire meglio la sudorazione durante l'attività creando una specie di termoregolazione e che non ti fanno morire dal freddo se ti devi fermare e sei già sudato.
Senza entrare nel dettaglio e citare una marca specifica, ti consiglierei pertanto di documentarti e orientarti su prodotti a base di polartec ALPHA oppure Patagonia con la sua nano air (magari la versione nano air light veramente fantastica).
Occhio però che il primo strato ha anch'esso la sua enorme importanza!
 
Intanto grazie ad entrambi per la risposta.
Come primo strato mi trovo molto bene con le coldgear e heatgear di Under Armour (le prime per le temperature più basse) ed indicativamente vorrei proprio qualcosa da abbinare ad entrambe, a seconda del periodo/temperatura dell'escursione, in condizioni normali (quindi per esempio senza vento forte).
Come guscio ho un torrentshell di Patagonia.
Grazie ancora
 
Ho una giacca softshell della CMP (quella nella foto profilo) che però non mi pare adatta per questioni di traspirabilità allo scopo che avrei in mente ora.
Probabilmente avrei potuto scegliere con più attenzione la softshell in modo da poterla utilizzare anche in questo caso, ma l'offerta per questa era troppo allettante :biggrin:
 
Intanto grazie ad entrambi per la risposta.
Come primo strato mi trovo molto bene con le coldgear e heatgear di Under Armour (le prime per le temperature più basse) ed indicativamente vorrei proprio qualcosa da abbinare ad entrambe, a seconda del periodo/temperatura dell'escursione, in condizioni normali (quindi per esempio senza vento forte).
Come guscio ho un torrentshell di Patagonia.
Grazie ancora

I prodotti under armour non sono male. Ho una coldgear che si difende bene! Io il pile non lo uso più (ho un powerstretch e un thermal pro bello grosso) perché a mio avviso ci sono sul mercato prodotti che funzionano meglio. Il pile lascia passare l'aria e per me non tiene così caldo. Inoltre mi fa sudare di più rispetto ad altre cose che uso. Ovviamente il tutto imho :)
Come ti dicevo prima, l'opzione polartec alpha è molto valida!
 
@maxfontana tu per un'escursione ottobre/novembre intorno ai 2.000/2.000 insieme alla coldgear cosa ci abbineresti? Condizioni meteo normali, intendo, senza vento forte.
Grazie
 
Beh ci sono un po' di fattori da considerare tipo:
- temperatura
- grado tuo di sopportazione del freddo
- giro con soste o giro "tutta una tirata"
Diciamo che contrariamente all'Estate, quando giro in Inverno tendo sempre a portarmi anche più del necessario nello zaino al fine di fronteggiare situazioni impreviste.
Io personalmente sono molto soddisfatto di una giacca molto leggera in polartec Alpha 60 che mi garantisce un po' di protezione anche dal vento e adeguata traspirazione. Se poi mi fermo un attimo, non sento la necessità di usare un altro strato. Recentemente però ho cominciato ad usare la Patagonia Nano air e onestamente ne sono ancora più entusiasta al punto che mi sono appena ordinato anche la versione light hybrid. Rispetto al classico pile apprezzo la loro traspirabilità, il loro potere calorico superiore e la loro protezione, seppur minima, al vento. Sono capi che, se non arriva la bufera di neve/acqua o le temperature precipitano, puoi tenere indossati l'intera giornata.
Per farti un esempio, Sabato scorso sono partito all'alba con 2° ed indossavo un intimo merinos + la mia norrona alpha60. Alle 11 la temperatura era salita a 12 gradi ma la giacca non l'ho mai tolta e non ho sentito né freddo quando mi son fermato, seppur sudato, a fare foto, né troppo caldo verso il rientro all'auto.
Poi ripeto, ci sono troppe variabili da tenere in considerazione....Ognuno di noi reagisce differentemente. Ricordo un Agosto al pass Falzarego a mezzanotte a far foto alle stelle con temperatura vicina allo zero.. Io con piumino e berretto di lana, il mio amico in camicia , bermuda e sandali senza calze e alla fine della sessione fotografica si è pure bevuto una birra ghiacciata :rofl: :puah:
tanto per dirti..............
 
Il marchio Norrona mi intriga molto, ma non ho la possibilità di vederne i prodotti dal vivo: ora cerco il tuo Alpha 60 per studiarmelo meglio.
Si, chiaramente ci sono tantissime variabili da tenere in considerazione, però in linea di massima le mie escursioni sono da tutta una tirata con pause fotografiche di 5/10 minuti, e sempre con partenza dall'auto non prima delle 8.30/9 (causa lunghi trasferimenti in auto) e rientro per le 16/16.30, ben difficilmente con meteo non accettabile (poi in montagna ovviamente il meteo può cambiar in fretta).
In linea di massima fra te e il tuo amico sono più come te... :rofl:
Grazie ancora
 
Alto uguale, peso sugli 80...immagino la L sia giusta anche per me.
Anche il Patagonia davvero bello e come marca mi piace molto (ho pantaloni e guscio), anche se costicchia eh...
Ora ci rifletto un po' e vediamo, intanto grazie ancora
 
l'ho comprato anchio ma turchese, lo uso a pelle oppure con una sottomaglietta antivento oppure termica, se fa più freddo o vento, aggiungo un terzo strato, un leggero antivento, il capo più costoso, con questi 3 capi in base al movimento (andatura/pendio), alle temperature, al sole, al vento, neve ... trovo la combinazione confacente....
dimenticavo; guanti, cuffia e buff coadiuvano la termoregolazione

ma di che temperature stiamo parlando?
perchè con un pile leggero del deca https://www.decathlon.it/pile-uomo-mh500-verde-oliva-id_8505186.html
potresti trovarti bene... dipende cosa ci metti sotto e sopra (penso per esempio al vento)
 
Ultima modifica:
Alto uguale, peso sugli 80...immagino la L sia giusta anche per me.
Anche il Patagonia davvero bello e come marca mi piace molto (ho pantaloni e guscio), anche se costicchia eh...
Ora ci rifletto un po' e vediamo, intanto grazie ancora

Sì. Patagonia si fa pagare un po' troppo però quel poco che ho lo trovo fantastico.
 
ma di che temperature stiamo parlando?
perchè con un pile leggero del deca https://www.decathlon.it/pile-uomo-mh500-verde-oliva-id_8505186.html
potresti trovarti bene... dipende cosa ci metti sotto e sopra (penso per esempio al vento)

Mmh, obiettivamente come traspirazione c'è di meglio.
Io ho quello da 15 euro, RET dichiarato 5 che è un valore basso, ma se ci sono più di 10°C e tengo il pile anche aperto sudo come una bestia, quindi sono costretto a toglierlo.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso