• Informiamo tutti gli utenti che attualmente abbiamo un problema sul server che non ci permette di inviare e ricevere e-mail. Pertanto momentaneamente non è possibile effettuare nuove registrazioni e ricevere notifiche via mail. Stiamo provvedendo per risolvere il malfunzionamento nel più breve tempo possibile.

Consiglio temperatura sacco a pelo

Ciao a tutti,
questo weekend parto per 4 notti e faccio la Via Flavia (in Friuli, costeggiando il mare, golfo di Trieste).
Le temperature di questo periodo dovrebbero essere sui 15° di notte ed il sacco a pelo che ho, Forclaz 15°, dovrebbe essere perfetto.
Il mese scorso l'ho usato per dormire all'aperto (senza tenda) in spagna, a 800m, stesse temperature notturne (15°), però ho avuto freddo. Avevo una magliettina leggera e sopra un micropile.

Mi stavo quindi chiedendo se prendere un sacco a pelo più pesante, però non vorrei aumentare troppo volume e peso... Poi, io vorrei cominciare a fare tendate anche ottobre ed in quota, quindi dovrei prendere un sacco a pelo 0°. E usare quello per questo weekend, mi sembrerebbe eccessivo.

Alcune mie domande sono:
* La tenda aiuta a scaldare un po'? Oppure è come dormire senza tenda? (ho una tenda doppiotelo)
* Voi come vi vestite?
* Ci sono alcuni "trucchi" per dormire comodi e non avere freddo? Considerate che io sono un neofita, magari ho sbagliato qualcosa :D

PS: Nel sacco a pelo non mi sembra ci sia molta imbottitura... però essendo da 15° forse è normale.
 
Ciao,

La tenda non riscalda, ti ripara dalle intemperie. Il calore viene generato dal tuo corpo, e il sacco serve appunto a trattenere il calore per mantenere il caldo all'interno.
Per dormire bene ci vuole un buon sacco a pelo, ed un buon materassino isolante.
C'è chi ha utilizzato quel sacco a 10 gradi e ci ha dormito lasciandolo aperto (non ricordo chi del forum).. a primo acchito potresti essere un freddoloso, quindi oltre a coprirti bene, hai bisogno di un sacco con temperature più basse.

Per prima cosa comprati un termometro (c'è il fischietto del decathlon che integra anche il termometro) così ti rendi conto più o meno a che temperatura scende di notte.
Poi se la partenza è imminente, per questo week mi procurerei un intimo termico maglia e gambe, in modo tale che con quello dovresti essere più confortevole..

.. dopo penserai a fare un upgrade del sacco.
 
Non voglio sembrare polemico ma questa storia che la tenda non riscalda è un mantra che sento dire da sempre, ho oltre mezzo secolo di pernottamenti sia con tenda che senza e la mia esperienza è diversa, è vero che al termometro c'è poca differenza tra l'interno della tenda e l'esterno ma la differenza c'è e si sente, oltre alla mera temperatura che si misura in gradi c'è da considerare anche la temperatura apparente, all'interno della tenda la velocità dell'aria è estremamente bassa e il comfort aumenta a dismisura, di solito uso un sacco da 12 gradi e se dormo all'esterno a volte ho freddo anche a 15, all'interno della tenda dormo bene anche a 10 quindi, per mia esperienza la differenza c'è.
Altra cosa, per non fare una collezione di sacchi o semplicemente per rimediare ad una temperatura più bassa del previsto, ci si può portare un saccolenzuolo, pesa e ingombra pochissimo e migliora nettamente le prestazioni del sacco, altro piccolo trucco per rimediare ad una notte particolarmente fredda è quello di mettere sui piedi una giacca o una felpa, con i piedi al caldo la sensazione di freddo scompare magicamente.
In ogni caso un sacco Forclaz15 è poco adatto ad un uso autunnale in quota, valuta di prendere un sacco nuovo, un 5 gradi + saccolenzuolo è sufficiente per dormire tranquilli a meno che tu non voglia fare la stagione invernale in quota perchè allora cambia tutto
 
Quoto @surf , se è vero che non è il compito principale della tenda limitare la dispersione del calore, è altresì vero che permette di creare un microclima intorno alla persona, principalmente per il fatto che limita la circolazione dell’aria, ma anche per altri motivi. La temperatura di una tenda con una persona dentro sarà sempre più alta della temperatura fuori della tenda.

Detto questo @Loverdrive che materassino avevi?
Prima di cambiare sacco proverei a intervenire su materassino e indumenti.
Io dormo in boxer e maglietta dentro il sacco, aggiungendo strati se ho freddo.
Valida anche l’idea del sacco lenzuolo.

Comunque un 15 gradi è un po’ leggerino se lo vorrai usare anche ad ottobre in quota, meglio un 5 o uno 0 se sei freddoloso.
 
Sono d’accordo con quanto sopra.
Il freddo percepito indipendentemente dal sacco è una cosa soggettiva e le condizioni ambientali incidono non poco. Personalmente con uno zero gradi comfort ho avuto freddo in bivacco e sono stato benissimo in tenda in Lapponia. Come consigliato su, sacco lenzuolo, calze in lana e intimo termico!
 
Ciao a tutti!
Scusate se non ho più risposto, riporto la mia esperienza "col senno di poi" :)
Innanzitutto è assolutamente vero, con lo stesso sacco a pelo ho avuto freddo senza tenda, e a tratti caldo nella tenda. La temperatura era pressochè la stessa nelle due situazioni.
Questa volta però ho cambiato anche materassino. Prima avevo un materassino piatto da yoga, ora ho dormito con un materassino Forclaz gonfiabile.

Siccome non ero in quota e le previsioni erano ok, ho preso il Forclaz15 che già avevo.
Ho dormito bene, pantaloni e maglietta + softshell che però a metà notte ho tolto perchè avevo caldo.

Presto però comprerò un sacco a pelo sintetico da 0 da usare nelle mezze stagioni e in quota. Se farà caldo mi regolerò aprendolo e dormendo in boxer se necessario, così da non fare collezione di sacchi a pelo e avere comunque un sacco caldo nelle situazioni fredde

@Hiker77 davvero hai dormito in tenda in lapponia con sacco a pelo 0? Hai usato qualche strategia particolare per scaldarti?
L'idea della tenda in lapponia mi piace un sacco, se hai spunti da condividere su come l'hai organizzata mi farebbe piacere :) Magari sarà una delle mie prossime avventure :)

Grazie davvero a tutti per i preziosissimi consigli! :)
 

Discussioni simili



Alto Basso