Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Consiglio Torcia Frontale

Io posso dirti che prima per scendere dal bosco dietro la casa di montagna(800metri al buio pesto) usavo una lampada supertecnologicissima, in titanio pressostampato, con non 2 circuiti ma bensì 4..o_Oacuqistata ad una bancarella cinese..:lol: una vera patacca. ho fatto l'errore di tenere le superpile cinesi, sono esplose e mi ha corroso la pataccata di pila.
sabato scorso invece ho preso una tikka plus al decathlon insieme al mio equipaggiamento base.. (url=http://www.decathlon.it/IT/tikka-plus-2-95799829) e funziona molto bene. varie intensità di luce.. max 55lumen, minimo e strobo..in piu led rosso e led rosso strobo.buona autonomia, 140h con luce al minimo. non lho ancora testa sul campo..ma mi sono limitato a provarla nelle campagne del mio paese e fà una bella luce. non sarà calpestabile ma sembra fatta di una buona plastica. io te la consiglio, stà nel tuo budget e dato che non ci vai a fare speleologia secondo me rimani contento.

Lo sai che la tua torcia è più tecnologica di una semplice a 2 circuiti? e sai che quando devi dare un consiglio devi essere certo che sia un cosiglio valido?

No perchè tendenzialmente quando si da un cosiglio serio si propone il meglio accettabile e non lo scarso accettabile, sopratutto quando la differenza di prezzo è 10 - 20 euro permettendoti di avere una qualità decisamente maggiore.. Poi, se come hai detto tu, ti senti sicuro con una pila che reputi sicura senza averla veramente messa alla prova fai pure.. però fai il favore di dare consigli quando ne sei certo al 101%.

Non si deve sottovalutare neppure una gita in campagna, ed è stupido uscire di casa impreparati, per poi darsi degli idioti durante un imprevisto.. Ps per darsi degli idioti bisogna comunque avere intelligenza, molti si trovano nei guai per disattenzioni e danno la colpa alla natura funesta.


Ps la luce rossa per noi è utile solo quando sei in rifugio per non traumatizzare chi deve rimanere a letto. Ma in sostanza non ti serve per non essere visto da bestie feroci, o non ti da poteri particolari al buio, tranne quello di vedere poco niente, oppure di non essere visto dai rettili.


Se poi sei in grado di avanzare in natura con altre abilità il discorso cambia.
 
Ultima modifica:
Lo sai che la tua torcia è più tecnologica di una semplice a 2 circuiti? e sai che quando devi dare un consiglio devi essere certo che sia un cosiglio valido? No perchè tendenzialmente quando si da un cosiglio serio si propone il meglio accettabile e non lo scarso accettabile, sopratutto quando la differenza di prezzo è 10 - 20 euro permettendoti di avere una qualità decisamente maggiore.. Poi, se come hai detto tu, ti senti sicuro con una pila che reputi sicura senza averla veramente messa alla prova fai pure.. però fai il favore di dare consigli quando ne sei certo al 101%. Non si deve sottovalutare neppure una gita in campagna, ed è stupido uscire di casa impreparati, per poi darsi degli idioti durante un imprevisto.. Ps per darsi degli idioti bisogna comunque avere intelligenza, molti si trovano nei guai per disattenzioni e danno la colpa alla natura funesta. Ps la luce rossa per noi è utile solo quando sei in rifugio per non traumatizzare chi deve rimanere a letto. Ma in sostanza non ti serve per non essere visto da bestie feroci, o non ti da poteri particolari al buio, tranne quello di vedere poco niente, oppure di non essere visto dai rettili. Se poi sei in grado di avanzare in natura con altre abilità il discorso cambia.
il mio era un consiglio sulle basi della mia modestissimissimissimissima esperienza. ho solo detta che la tikka plus per 35€ è una buona pila a mio parere. ho specificato che ancora non è stata testa in condizioni avverse ma solo al buio, quindi Avventura calmiamoci perfavore. mi pare di non aver detto nulla di equivoco nel mio post precedente. tu hai espresso un tuo parere consigliando la pila "tal dei tali" e io ho fatto lo stesso. e lo "scarso accettabile" lo è per te che fai chissà cosa, per me, ora come ora và più che bene. scusate l'OT.
 
Non era una polemica era un cosiglio, io non faccio nulla di che vado per boschi sopratutto. Un bosco ha più insidie di un ghiacciaio, per il fatto che non hai recensioni, cartine dettagliate e tendi ad essere più isolato. Su di un ghiacciaio o montagna hai paradossalmente più luce naturale rispetto ad un bosco. Quello che importa è capire che per dare un consiglio bisogna essere certi al 101%, sopratutto se il consiglio è dato ad un neofita.

Io sinceramente non mi sarei sentito di dire nulla, è questione di responsabilità.
 
Vorrei spezzare una lancia in favore dellla luce rossa :)
Quest'estate mi è capitato di dover cercare dei ragazzi che si erano persi in un bosco e devo dire che la luce rossa è stata provvidenziale. La luce bianca mi ha permesso di seguire senza problema i sentieri e leggere le indicazioni, ma la luce rossa mi ha permesso di trovare i ragazzi perchè a differenza della prima non appiattisce gli oggetti che vediamo ed inoltre aiuta a non rimanere sparaflashati una volta che si spegne quella bianca. E' utile anche per cucinare e leggere poichè non affatica la vista. Le torce che montano led rossi e bianchi secondo me sono le più versatili :)
 
Vorrei spezzare una lancia in favore dellla luce rossa :)
Quest'estate mi è capitato di dover cercare dei ragazzi che si erano persi in un bosco e devo dire che la luce rossa è stata provvidenziale. La luce bianca mi ha permesso di seguire senza problema i sentieri e leggere le indicazioni, ma la luce rossa mi ha permesso di trovare i ragazzi perchè a differenza della prima non appiattisce gli oggetti che vediamo ed inoltre aiuta a non rimanere sparaflashati una volta che si spegne quella bianca. E' utile anche per cucinare e leggere poichè non affatica la vista. Le torce che montano led rossi e bianchi secondo me sono le più versatili :)
Sono le luci al neon che appiattiscono perchè sono luci soffuse e non spottate, eliminando nel primo esempio le ombre aumentandole invece con una luce diretta e ad ampio campo come le torce sopracitate, molto probabilmente la tua fontale ha un campo di luce stretto e più profondo e non è dotata di una regolazione abbastanza tenue perchè sia confortevole per gli occhi. Hai dovuto usare la luce rossa di conseguenza ad una carenza di ottimizzazione delle luci principali. La vera funzione è quella di non flesciare la gente e essendo infrarossa di non essere vista da determinati animali ( rettili e anfibi ) o determinati apparecchi di localizzazione visiva. Tu l'hai utilizzata ache per altre funzioni che reputavi più corrette per quella situazione è hai fatto bene.
 
Dimenticavo ! La luce rossa è utilissima per le segnalazioni di sos in particolare sulla neve ( è la funzione principale ), perchè non verrà vista con maggior facilità, una luce bianca può essere attenuata dalla luce lunare.
 
La luce rossa, data la sua bassa frequenza, riduce di molto l'adattamento dell'occhio al buio (evitando così fenomeni di abbagliamento), oltre ad attenuare quelle fastidiose ombre "nette" che falsano il senso di profondità e tridimensionalità dello spazio circostante.
A mio parede, vista l'incidenza degli imprevisti, non ritengo siano proprio "sottigliezze": potendo scegliere, è bene prendere una lampada schermabile/rossa (andrebbe bene anche una luce blu o verde, ma data la "chimica" dell'occhio è più indicata quella rossa).
 
secondo voi si può costruire un filtro rosso con la pellicola fotografica???
che ne pensate della surefire che ho postato???
 
secondo voi si può costruire un filtro rosso con la pellicola fotografica???
che ne pensate della surefire che ho postato???
Con la pellicola fotografica dovresti ottenere un filtro infra-rosso, per cui non otterresti l'effetto desiderato una debole (a seconda dello spessore della pellicola) luce marrone/bluastra.
Riguardo la SureFire, molto probabilmente sarà un'ottima lampada (conoscendo il marchio) ma 175-200 euro per una torcia mi sembrano "appena appena" troppi. Ma appena, eh! :lol:
 
Cosa intendi per filtro infrarosso??
E' un filtro che lascia passare solo la frequenza di luce al di sotto del rosso, che è quella più bassa visibile dall'occhio umano (da cui il nome). Un filtro del genere è praticamente nero, e posto davanti ad una fonte luminosa la scherma completamente, lasciando però passare solo la luce visibile con un "visore notturno" (che è quello che ho fatto io, realizzando un "proiettore" infrarosso a basso costo, da usare con la videocamera dotata di visore notturno).
 
Lo usero' ,se lo usero' ,solo ed unicamente in montagna ma perche' ti preoccupo? secondo me, e' utile davvero. Certo non lo puntero' sul primo cacciatore che mi capita vicino perche' immagino la reazione.....
 
!!! La luce rossa è fondamentale, se si decide di camminare al buio.
E non è certo per non essere visti o per fare segnali, ma per un motivo fisico dell'occhio: al buio i bastoncelli che stanno nella retina, si ricoprono di un pigmento chiamato rodopsina che ci permette di vedere meglio nell'oscurità. La luce bianca distrugge la Rodopsina in un attimo, e per recuperare la visione notturna, bisogna attendere un'altra mezz'ora buona. Quindi se camminando ad un certo punto dobbiamo accendere una luce per guardare ad esempio una mappa, è fondamentale che la luce sia rossa.
 
Ora mi chiedo, una luce che illumina correttamente, non va bene al buio ci vuole una luce rossa al buio. Sostituiamo ogni lampadina al mondo con una luce infrarossa, ci fa vedere meglio. Infatti le case automobilistiche stanno cercando di mettere luci infrarosse hai fari delle macchine! perchè hanno capito che fanno ombre migliori e non ti fanno finire fuori strada, o non ti fanno tirare sotto le persone, e ti salvano i cerchi delle macchine da quelle fastidiose buce nell'asfalto.. Loro investono milioni di euro in lampadine sbagliate bisogna avvertili che la rodopsina sparisce. :D Sarebbe meglio un visore notturno. Ma una classica luce con ampio raggio e fascio centrale studiata per non farti finire in un burrone e studiata male che stupidi questi ingenieri che non hanno messo una luce rossa che illumina a 4 m da te ma in compenso fa delle bellissime ombre. Ragazzi, l'infrared delle luce nasce da uno scopo militare... ed è proprio quello di non essere avvistati da determinati visori notturni che non leggono questi colori come capita anche hai rettili. Mentre per noi serve o per non accecare chi ti sta davanti o per fare segnali ben visibili, in certe situazioni particolari, le torce serie hanno solo la funzione di sos in rosso ( come gli stop delle auto e vari segnali di avvertimento come le lucine degli aerei ).

Mi sto ripendo e con questo io passo :D perchè non voglio dimostrare niente, ma voglio evitare che gente vada in un negozio e chiada ad un commesso una frotale una frotale con lampadina rossa come caratteristica principale.
 
Ultima modifica:
Scusami Missione Natura, ma leggo delle inesattezze che è doveroso precisare:

Non puoi fare un paragone con le case automobilistiche, non c'entra niente, nel traffico ci sono milioni di automobili che vanno a decine di km l'ora, nella natura di notte probabilmente ci siamo solo noi. E camminiamo... il punto è che gli occhi si abituano abbastanza in fretta al buio, e se uno cammina per ore nel buio non credo che tenga la torcia sempre accesa, perlomeno a me non è mai capitato e non sono mai nè inciampato nè caduto in un burrone. Infatti quello che io dicevo non è di camminare con la luce rossa accesa, ma di utilizzarla in particolari casi, tipo leggere una mappa.
E conservi la visione notturna. Fico, no? ;)
In condizioni difficili certo che è meglio usare la luce bianca, questo non toglie che la rossa sia utile.
La luce rossa per i militari non ha niente a che vedere con i visori notturni, anzi è pure controproducente, si viene visti più facilmente
E poi stai confondendo led rosso con infrarosso, non c'entra assolutamente niente, la luce rossa è visibile ad occhio nudo, l'infrarosso no.
Non capisco perchè te la prendi tanto con una funzione utilissima, tra l'altro una torcia frontale seria non ha mai la luce rossa come principale, ma il contrario.
Gli stop della auto sono rossi proprio perchè non abbagliano quelli che seguono quando si accendono (altre al fatto che il rosso è il primo colore che si vede)
Copioincollo alcune caratteristiche utili e abbastanza comuni:

  1. luce bianca fissa a bassa intensità, ideale per leggere una mappa da vicino
  2. luce bianca fissa a forte intensità, ottima per illuminazione a media distanza fino a 15-20 metri
  3. luce bianca intermittente, 60 segnali al minuto
  4. segnale internazionale di soccorso S.O.S in codice morse
  5. luce intermittente a tre colori ad alta visibilità(rosso-bianco-giallo)
  6. luce intermittente a due colori di emergenza (rosso-giallo)
  7. luce rossa fissa per preservare la visone notturna
  8. luce rossa intermittente a bassissima intensità ogni cinque secondi, selezionabile ponendo la tacca tra due delle qualsiasi altre modalità (locator beacon) garantisce una durata della batteria di quasi due anni (15.000 ore) tenuta sempre accesa. Funge da localizzatore della lampada ad esempio in casa o per un utilizzo militare quando si lascia lo zaino per essere poi facilmente ritrovato.
 
La luce rossa è molto comoda in ambienti chiusi tipo la tenda, oppure come giustamente detto da qualcuno, per non abbagliare e perdere quindi la capacità di vedere al buio. Praticamente il motivo per il quale le stelle si vedono meglio lontano dai paesi. Anche alcuni software di astronomia (astrolabio informatico praticamente :D) hanno la possibilità di inserire la funzione "notte" che appunto è formata da caratteri rossi. Questo perchè altrimenti dopo aver guardato il monitor non vedi più le stelle.

Mi sembra difficile poter camminare in sicurezza su un sentiero con la luce rossa, almeno con quella che ho io.

Vorrei spendere due parole sui test però. Non è detto che quello che compriamo debba per forza essere super resistente e antiproiettile.
Kima lascia stare con questi test, butteresti 50 buoni eurozzi perchè la petzl se la prendi a sassate si rompe! :D
I test sono utili se verificano il prodotto nelle condizioni in cui verrà usato, quindi, in montagna.


  • La frontale deve potersi accendere e cambiare modalità con una sola mano e con guanto, anche da neve.
  • Deve essere leggera e ben salda sulla testa o sul casco
  • meglio se può essere orientata
Per quanto riguarda le caratteristiche elettroniche son d'accordo con quanto ha detto Missione.

ps: il test della caduta vale ma fino ad un certo punto. Se ti cade la torcia, magari non si rompe, ma non è detto che tu possa andare a riprenderla.
 

Discussioni simili



Alto Basso