Escursione Corniolo - quattro passi nella neve

Dati

Data: 21 e 22 gennaio
Regione e provincia: Emilia Romangna/ Forlì-Cesena (FC)
Località di partenza: Corniolino
Località di arrivo: Corniolino
Tempo di percorrenza: 1h 50' il primo giorno - 2h 15' il secondo
Chilometri: 5 il primo giorno, 8 il secondo
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: solo attenzione al fondo scivoloso per la neve
Periodo consigliato: tutto l'anno
Segnaletica: buona
Dislivello in salita: non calcolato
Dislivello in discesa: non calcolato
Quota massima: Monte della Maestà 977 mslm
Accesso stradale: facile (SS 310)



Descrizione

Era da un po' di tempo che non mettevamo gli scarponi nella neve e quale migliore occasione dell'ultimo fine settimana, dove le previsioni meteo mettevano neve fino a quote basse nell'appennino Tosco-Romagnolo?

Siamo partiti sabato alla volta della località Corniolo, e lasciate le auto nei pressi del Castello di Corniolino, in un parcheggio a lato della Statale del Bidente SS 310, abbiamo imboccato il sentiero che porta in direzione Tre Faggi.
1674556057786.jpeg



A terra c'era già della neve, circa 5 cm, e man mano che salivamo, continuava a nevicare sempre di più.
1674556091306.jpeg



Siamo saliti costantemente per un'oretta circa, fino ad arrivare al Monte della Maestà, ad appena 977 mslm
1674556179191.jpeg


e da qui abbiamo continuato a per un po' sul crinale per poi scendere in località Tre Faggi.

Ghiaccioli
1674556122358.jpeg


Attraversata la statale, abbiamo imboccato la discesa che porta a Case Castagnoli e la neve ha reso l'ambiente sempre più affascinante.
1674556232103.jpeg


Ecco la meta del primo giorno, la casa del nostro amico nel ghetto di Case Castagnoli.
1674556310320.jpeg


All'interno della casa la temperatura era di 4,7°C e quindi subito accensione di camino e stufa!

Il padrone di casa, che è oramai Modenese di adozione, per la cena ci ha preparato le tigelle,
1674556363755.jpeg


da consumarsi con formaggi, salumi e un loro prodotto locale caratteristico a base di trito di pancetta e lardo...
1674556416602.jpeg


Intanto fuori la nevicata intensifica...

Alla mattina, al risveglio, la neve sta ancora cadendo e questo condizionerà il percorso che dovremo fare oggi.
1674556444375.jpeg



Verso le 9:30 smette di nevicare e questo è quello che ci appare appena fuori dalla porta
1674556479406.jpeg


1674556511375.jpeg


Ieri sera gli scalini si vedevano...
1674556535145.jpeg


A occhio e croce a terra ci saranno dai 20 ai 30 cm di neve.

Chiusa la casa, si parte in direzione della Chiesa di Sant'Agostino di Corniolo.
1674556566930.jpeg


1674556585902.jpeg


Guado di un piccolo torrente
1674556692489.jpeg


Si incontra prima il gruppo di case di Ca' Fiume,
1674556623667.jpeg


poi si giunge a Sant'Agostino (oggi penso non ci sarà la messa... :poke:)
1674556721687.jpeg


e successivamente incontriamo Case Fiumari.

Arriviamo ad un bivio dove ci sono i cartelli che indicano la nostra provenienza.
1674556745036.jpeg


Si prosegue con il cielo che comincia ad aprirsi
1674556859254.jpeg



fino ad uscire dal Parco delle Foreste Casentinesi.
1674556879281.jpeg


Prima di incrociare nuovamente la Statale Bidentina, incontriamo questo manufatto che porta acqua alla Diga di Ridracoli, una delle tante fonti di approvigionamento di questo invaso artificiale.
1674556906151.jpeg


Ed eccoci alle auto, dove si vede bene dal tetto quanta neve ha fatto la notte appena passata.
1674556932017.jpeg


1674556948162.jpeg


E questo è l'imbocco del sentiero di ieri, dove sono cancellate dall'abbondante nevicata le nostre impronte.
1674556967550.jpeg


Nel ritorno, riprende a nevicare intensamente e questa è la strada poco prima di scendere a Santa Sofia...
1674556995765.jpeg


Comunque, a parte qualche piccolo rallentamento, arriviamo a casa tranquillamente ma accolti dalla pioggia :(

Però intanto la neve l'abbiamo vista! :woot:
 

Allegati

  • 1674556363249.jpeg
    1674556363249.jpeg
    233,6 KB · Visite: 5
Ultima modifica:
Buone le tigelle. Vissute in questo contesto, poi. Io mi sarei portato un libro, la pipa, una buona scorta di Lapsang Souchong e non sarei più uscito.
 
bellissimo! Ed io che speravo in una imbiancata sulle valli di Comacchio, abbiamo avuto solo quei 15 minuti di neve tonda con accumulo sciolta dopo un'oretta, meglio di niente...
 
Per me il bosco innevato è molto più affascinante dell'alta montagna innevata, con sola roccia e niente alberi.
ha un aspetto più fiabesco, una specie di mondo idilliaco fatto di cristalli di ghiaccio dove gli alberi scuri risaltano nel bianco candito, tutto molto suggestivo e poetico...........complimenti per le foto:si::si::si:
 
ha un aspetto più fiabesco, una specie di mondo idilliaco fatto di cristalli di ghiaccio dove gli alberi scuri risaltano nel bianco candito, tutto molto suggestivo e poetico...........complimenti per le foto:si::si::si:

Grazie per i complimenti ma io ho semplicemente scattato, il vero artista è stata la Natura con la sua neve e i suoi alberi!
 
Lente di Fresnel
Alto Basso