Alpinismo Corno Grande-Vetta Occidentale: direttissima (in ambiente innevato)

Sono stato un po' preso ultimamente, quindi sono venuto poco sul sito, ma non posso esimermi dall'esternare tutta la mia ammirazione per l'ennesima tua impresa.
Foto e panorami da urlo, impreziositi dall'ambiente innevato.
Grande Alex!

ps: sempre forza grigiorossi :woot:
 
Ciao Alex. Stra-complimentui per l'ascensione! Bellissimo ambiente cui le foto, ancorché siano molto belle, sicuramente non rendono giustizia. Grazie della condivisione dell'ascensione ma sopratutto delle emozioni, che si possono intuire per chi ha un comune sentire della montagna, anche riguardo alle situazioni nelle quali si tratta di trarre dentro di sé la spinta per proseguire oltre gli ostacoli.
Certo qui siamo ben oltre le mie capacità ed esperienze, per cui doppi complimenti da parte mia.
Grazie mille dell'apprezzamento Luca. Hai colto in pieno quello che abbiamo provato salendo lassu', sul tetto dell'Appennino.
Credimi, fossi al posto tuo non direi che il Corno Grande e' ben oltre le tue capacita'. In un paio di stagioni invernali, in cui ti farai le ossa su neve, potrai tranquillamente acquisire quella sicurezza e quella motivazione per eseguire salite del genere. Ricorda, ma credo lo saprai meglio di me, la motivazione ti porta molto lontano...
 
Tanto di Cappello!:woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::rofl::rofl::rofl::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot::woot: Gran bel sogno!!! Io ho paura solo a sognarla una cosa del genere. Complimenti ! Complimenti ! Complimenti ! Tre grandissimi appenninisti. Tre grandissimi alpinisti. Bravi!
Grazie Leo... io ho realizzato un sogno, i miei amici di scalata credo idem... e' bello realizzare i propri sogni, ed e' bello sognare montagne del genere!
 
Ambiente maestoso....ascensione ben pensata, pianificata,studiata...ripensata, ristudiata e condotta. Il mio parere sulla difficoltà ale te l ho già detto in macchina...per me è un "facile più ", ma in ambiente stragrandioso e severo...probabilmente ero io talmente fuso di emozione,però. ...boh...vallo a capire.ma le emozioni al contrario delle difficoltà ale,beh quelle non si possono davvero gradare!!!
sono davvero felice di aver conosciuto due anni fa su questo bel forum Valerio (@valerior) e di aver mantenuto nel corso di questo lasso tempo, nonostante impegni vari, la nostra amicizia, che ci ha portato a riprendere le nostre scorribande e toglierci svariate soddisfazioni.
Sono altresi molto contento di aver conosciuto Stefano (@Ulysses), con cui ci siamo trovati subito in sintonia, un ragazzo che ha la montagna dentro e che sa gestire ogni tipo di situazione. Non e' un caso che noi tre insieme abbiamo realizzato questa meravigliosa salita sul Corno Grande, e non mi stupisco se ne faremo ancora altre di altrettanto belle
 
Non saprei esprimere la soddisfazione e la felicità per aver preso parte a questa grandiosa impresa.
Innanzitutto, vorrei fare un sentito e rinnovato ringraziamento ai miei amici e compagni @alexmoscow73 e @valerior che hanno saputo coinvolgermi in questo progetto, affascinarmi durante la pianificazione ed esaltarmi durante la realizzazione.
L'arrivo in vetta è stato un momento carico di intense emozioni, il coronamento di una salita lunga e impegnativa, ma anche la conquista di quello che è stato definito il ''nostro piccolo Nanga Parbat''.
Al di là di paragoni forse (ma non troppo) eccessivi, è pur sempre vivo il fascino della vetta più alta dell'Appennino. Raggiungere la sommità per la Direttissima e in quelle condizioni è stato per me (e per i miei amici) motivo di enorme soddisfazione. Forse un traguardo, o un punto di partenza come sostiene Alex; fatto sta che esserci riusciti ci ha riempito l'animo di forti sensazioni che solo chi ama la montagna sa comprendere.

Riguardo alla scala delle difficoltà: forse perchè i criteri si basano sulla pendenza e non tengono conto della lunghezza e della complessità dell'avvicinamento, io ho trovato la Direttissima nettamente più difficile dell'Orsacchiotta, benchè in letteratura è riportato il contrario.
Poi, come già sostenuto, le ambientazioni e le quote altimetriche del GS sono completamente più sfidanti e severe confronto a quelle del Terminillo (con tutto il rispetto).

Per il resto, posso dire che il Gran Sasso non è solo Corno Grande: la limpidezza della giornata ci ha permesso di osservare e apprezzare in veste bianca alcuni fra i più stupendi giganti dell'Appennino: Intermesoli, Corvo, Cefalone, Corno Piccolo. Immagini stupende di quei colossi che ho avuto la fortuna di poter ammirare in versione invernale, dal più alto punto di osservazione della penisola.
il mio pensiero l'ho espresso durante la via del ritorno, sono felice di aver condiviso con voi questa meravigliosa piccola grande impresa. Io dico che e' un punto di partenza, e credo che lo pensi anche tu...
 
Bellissima, un piacere vedere le vostre facce soddisfatte in un ambiente tanto solenne e affascinante. Questa volta ti sei portato solo il vento, anche se a mia memoria in inverno è sempre stato lì. Una nota climatica: preoccupante vedere quelle quote con così poca neve a metà aprile.
grazie dell'apprezzamento Marco. Certo, questo inverno e' stato balordo e ci ha negato almeno un mese di salite alpinistiche su neve buona..di questi tempi l'anno scorso di neve ce n'era il quadruplo
 
Grazie mille dell'apprezzamento Luca. Hai colto in pieno quello che abbiamo provato salendo lassu', sul tetto dell'Appennino.
Credimi, fossi al posto tuo non direi che il Corno Grande e' ben oltre le tue capacita'. In un paio di stagioni invernali, in cui ti farai le ossa su neve, potrai tranquillamente acquisire quella sicurezza e quella motivazione per eseguire salite del genere. Ricorda, ma credo lo saprai meglio di me, la motivazione ti porta molto lontano...
Alex grazie mille per lo sprone. Purtroppo questo tipo di ascensioni fa un po' a pugni con la solitaria. Quindi mi mancano l'esperienza e la capacità tecnica necessarie, nonché i compagni di escursione... certo, se mai comincio....
Complimenti ancora.
 
sono davvero felice di aver conosciuto due anni fa su questo bel forum Valerio (@valerior) e di aver mantenuto nel corso di questo lasso tempo, nonostante impegni vari, la nostra amicizia, che ci ha portato a riprendere le nostre scorribande e toglierci svariate soddisfazioni.
Sono altresi molto contento di aver conosciuto Stefano (@Ulysses), con cui ci siamo trovati subito in sintonia, un ragazzo che ha la montagna dentro e che sa gestire ogni tipo di situazione. Non e' un caso che noi tre insieme abbiamo realizzato questa meravigliosa salita sul Corno Grande, e non mi stupisco se ne faremo ancora altre di altrettanto belle

Mi lasci senza parole con tutti questi complimenti ... grazie soprattutto per il ragazzo ...
Confermo la sintonia e l'affiatamento che abbiamo subito reciprocamente trovato (prima con te e poi con Valerio), sintonia che ci ha portato a compiere gesta per me leggendarie e impossibili da concepire senza l'adeguata compagnia.
Questo che partiva per la Direttissima era un treno che per me non sarebbe più passato: dovevo prenderlo se volevo arrivare al Corno Grande. E, per fortuna, non me lo sono lasciato scappare.

E, come dici tu, la prossima escursione sarà sempre la più bella!
 
Quindi mi mancano l'esperienza e la capacità tecnica necessarie, nonché i compagni di escursione...
i compagni li trovi, magari simili a te come carattere. Infatti noi non siamo un gruppo e mai lo saremo, ma e' questa la nostra forza: siamo cani sciolti che si riuniscono volontariamente sulla base dell'amicizia e di una passione comune, facendo gruppo quando serve
 
Ultima modifica:
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso