corso alpinismo ?

Buonasera a tutti,
l'inverno si accivina e mi piacerebbe fare un corso di alpinismo, ma quest anno il CAI della mia sezione non lo fa.
inoltre ho libera solo la domenica per fare le uscite e non potrei fare quindi le uscite di 2 giorni

in realtà non voglio fare niente di "trascendentale" solo imparare le cose basilari, per un escursionismo invernale e un alpinismo "soft"

a chi ci si potrebbe rivolgere per un corso del genere ?
una guida alpina oppure un istruttore ?
esiste un albo per trovarne ?
 
Alcune sezioni Cai organizzano corsi di escursionismo invernale (uscite la domenica) che é cosa ben diversa dai corsi di alpinismo.
Tu cosa vuoi fare?
Ciaspolare o fare canali/vaji etc?
 
ma sei sicuro che i cai facciano corsi di alpinismo anche in questo periodo? da quel che sapevo li facevano solo nel periodo estivo
 
lo scorso anno il corso doveva iniziare verso gennaio, poi è stato "interrotto" causa covid e quest anno non lo faranno, comunque sia, ho visto che alcune volte fanno uscite di più giorni e per il lavoro non posso assentarmi se non la domenica
 
ah ok da noi d'inverno fanno solo quello di sci alpinismo, comunque non ti consiglio di farlo con le guide alpine perché sono molto care e il corso dura pochissimo. Al cai sono tutti volontari, quindi paghi poco. Per le uscite invece alcune sono la domenica (principalmente quelle su roccia, dove un giorno basta dato che non devi salire in quota), ma già per tutte le uscite su ghiacciaio avrai bisogno di tutto il fine settimana a parer mio,ma non solo con il cai, con tutti, perché comunque l'avvicinamento al ghiacciaio se gli impianti non ti portano troppo su di quota dovrai fartelo a piotte. Ti consiglio di prendere ferie il sabato o darti per malato :biggrin:. Così ti godi il corso al meglio, una giornata su ghiacciaio e basta è abbastanza buttata
 
Come ti dicevo per messaggio st'anno se il corso si farà a marzo (covid permettendo) bisogna vedere se tutti i partecipanti confermeranno la presenza, per ora mi sembra tutti abbiano dato l'ok (il messaggio è arrivato i giorni scorsi e nessuno ha abbandonato o detto che non poteva)
Se ci fossero defezioni ovviamente i posti verrebbero presi da nuovi partecipanti.
Per quanto riguarda chi sentire puoi rivolgerti a qualcuno in sezione, oppure al signore che gestisce "la piramide" lui fa corsi anche più blandi chiamiamoli di escursionismo invernale. Questo dissero a me quindi informati bene e prendi ste informazioni con le pinze
 
se no se scii potresti fare quello di sci alpinismo, non avrai problemi a frequentare, anche se il sabato ce l'hai occupato. Comuque anche se non è proprio "alpinismo" ti avviccina molto a quel mondo
 
se no se scii potresti fare quello di sci alpinismo, non avrai problemi a frequentare, anche se il sabato ce l'hai occupato. Comuque anche se non è proprio "alpinismo" ti avviccina molto a quel mondo
Non è una brutta idea eh anche perché anno scorso quello dovrebbero averlo concluso... non come noi :azz:
--- Aggiornamento ---

@Luca23 eheheh con il mio attuale lavoro non esistono ferie e non mi posso mai dare per malato
comunque grazie vediamo come potrò fare

@carlo96 grazie mille
Di nulla!
 
sci alpinismo non fa per me, non sò nemmeno sciare, solo usare un pò la tavola da snowboard
e sopratutto non mi va di investire anche sugli sci, ho già fin troppi hobby :D
 
Magari ti conviene cercare anche appassionati non professionisti diciamo.
A seconda della zona in cui sei può essere più o meno difficile ovviamente... Su facebook ci sono molti gruppi, con anche migliaia di iscritti e magari lì trovi qualcuno, oltre che qua, su Gulliver, su lafiocavienmola eccetera...
D'inverno comunque è probabile che servano le ciaspole (almeno dalle mie parti è così...), almeno un po'... per l'avvicinamento. Dove sei tu magari nevica meno :)
 
Da indicazioni della CNSASA tutte le Scuole CAI possono riprendere le attività, a condizione che vengano seguiti i protocolli di sicurezza emanati dal Governo.
Detto questo ogni Scuola sa in coscienza cosa può e cosa non può fare, per cui la ripresa sarà lentissima e molto "cauta".
Noi per esempio abbiamo ripreso dei mini-corsi tecnici sia in palestra che in ambiente (manovre, artif, progressione individuale di arrampicata, etc.) con piccolo numero di allievi e giornate singole, ma so di Scuole che hanno ripreso anche i corsi canonici.
Non so nulla delle GG.AA., ovvero so quelloche fanno i miei amici, e cioè giornate singole o weekend in quota con pochissimi clienti (in questo loro sono avvantaggiati).

Per le uscite invece alcune sono la domenica (principalmente quelle su roccia, dove un giorno basta dato che non devi salire in quota), ma già per tutte le uscite su ghiacciaio avrai bisogno di tutto il fine settimana a parer mio,ma non solo con il cai, con tutti, perché comunque l'avvicinamento al ghiacciaio se gli impianti non ti portano troppo su di quota dovrai fartelo a piotte. Ti consiglio di prendere ferie il sabato o darti per malato :biggrin:. Così ti godi il corso al meglio, una giornata su ghiacciaio e basta è abbastanza buttata

Confermo. L'alpinismo invernale e in quota, purtroppo, per le sue peculiarità, costringe a partire il sabato, alzarsi molto preso alla domenica e salire, con rientro tassativamente entro le prime ore del pomeriggio (pena il peggioramento delle condizioni della neve per il calore e quindi l'innalzamento dei rischi da attraversamento di ghiacciai, collasso di meringhe, salvine etc.).
Non ti consiglio un corso di alpinismo dove si esca solo alla domenica, a meno che non sia "appenninico" come qui da noi, dove con due ore di auto puoi essere in zona e con un avvicinamento di un'oretta sei alla base della parete, quindi partendo alle 5 da casa ce la puoi fare, anche perchè le salite non superano i 350-500 metri di sviluppo.
Condizioni queste che non potrai mai trovare in Alpi, dove si svolgono le salite ben più di ampio respiro e remunerative,sotto tutti i punti di vista.
 
si abito vicino l'appennino (1 ora di strada)
purtroppo al momento non riesco a prendermi due giorni consecutivi, magari se capitano dei ponti, ma il mio lavoro mi consente solo la domenica libera

sinceramente ora mi accontenterei di fare qualche uscita qua nell'appennino

io non ho mai fatto arrampicata, sarebbe utile prima partire con quella ? oppure non è così necessario ?

considerate che mi accontenterò di fare cose veramente facili
 
Magari ti conviene cercare anche appassionati non professionisti diciamo.
A seconda della zona in cui sei può essere più o meno difficile ovviamente... Su facebook ci sono molti gruppi, con anche migliaia di iscritti e magari lì trovi qualcuno, oltre che qua, su Gulliver, su lafiocavienmola eccetera...
D'inverno comunque è probabile che servano le ciaspole (almeno dalle mie parti è così...), almeno un po'... per l'avvicinamento. Dove sei tu magari nevica meno :)
JR1987 dev' esser una brava persona , ci siam scambiati un po di messaggi e non avrei problemi a farci un giro insieme se dovesse capitare scambiando due chiacchiere , ma come due che si incontrano casualmente . legalmente un uscita "didattica" sarebbe pericolosa per la persona più esperta in caso di incidente se l'infortunato dovesse denunciare , o solo se chi soccorre si ponga 2 domande più del dovuto , quindi dico che senza un titolo pochissima gente si prenderebbe il rischio di una cosa del genere ...
 
JR1987 dev' esser una brava persona , ci siam scambiati un po di messaggi e non avrei problemi a farci un giro insieme se dovesse capitare scambiando due chiacchiere , ma come due che si incontrano casualmente . legalmente un uscita "didattica" sarebbe pericolosa per la persona più esperta in caso di incidente se l'infortunato dovesse denunciare , o solo se chi soccorre si ponga 2 domande più del dovuto , quindi dico che senza un titolo pochissima gente si prenderebbe il rischio di una cosa del genere ...
Purtroppo confermo anche questo, in caso di presenza di due o più persone che vanno in giro insieme, si instaura il cd. principio dell'affidamento, per cui se intervengono alcuni requisiti essenziali (tra cui il consenso della persona accompagnata e la volontà del più esperto di "fare da guida" spontanea) in pratica il più "esperto", anche se non titolato, risponde di ogni azione od omissione occorsa.
E questo prinicipio di responsabilità viene richiamato non solo ma soprattutto nel rapporto amicale (quindi ogni volta che noi usciamo con gli amici, al di fuori di lezioni o corsi), e, badate bene, interviene (ed è stato richiamato dalla giurisprudenza in diverse occasioni) anche quando sul sentiero o sul percorso, un altro escursionista (a noi fino a quel momento estraneo) si accoda e ci segue, chiedendo ovviamente il permesso, e si "fida" del nostro itinerario o andare.
Vi posso citare due precedenti nella storia dell'alpinismo, ambedue occorsi a Bonatti, nei quali il famoso alpinista è stato accusato e - in qualche modo - anche "processato" acclamando tale principio di responsabilità: la salita (e drammatica discesa) al Pilone Centrale e l'episodio della Brenva, qualche anno dopo.
Scusate l'OT (ma non troppo, visto che si chiedeva anche di occasioni di accompagnamento).
 
Bah a sto punto conviene andare soli piuttosto che uscire con qualcuno meno esperto, anche si trattasse di una semplice escursione...
Che poi sta maggiore esperienza non è facile da valutare e quindi dimostrare.
Quindi più che alla sterile legge che in montagna secondo me trova il tempo che trova, mi affido al buonsenso sia quando devo fare un uscita con qualcuno più esperto di me sia quando sono io a decidere e "guidare" la gita. Il tutto a mio parere si riduce alla scelta del compagno o dei compagni non in base all'esperienza ma all'affinità e la fiducia reciproca.
Sugli esempi riportati mi sento di fare un piccolo appunto, ma credo rilevante, le critiche e condanne non arrivarono dagli stessi interessati nelle disavventure, ma dal mondo, alpinistico e non, esterno alla vicenda se non erro.
 
Alto Basso