cosa ci riserver? il futuro

cosa ci riserverà il futuro

proprio stamattina me lo stavo domandando...
1.prezzo del petrolio in continuo aumento
2.devastazioni climatiche
3.governi immobili
4.fame crescente
5.problemi energetici (di approvvigionamento)
6.sostenibilità (e qui ci sarebbe molto da dire)...


mi domando noi e i nostri figli che futuro si dovranno aspettare...

prima di dare la mia opinione (che potrebbe modificare le vostre) mi piacerebbe sentire voi che ne pensate.
byez!
 
... comunità autosufficienti, ho lincato il Green energy Camp.... adesso è strutturato a centro formazione survivor, ma lo schema è del circuito chiuso, riproducibile ovunque .... basta essere competenti in materia!
Credo che ben presto qualcuno si alzerà su una sedia e dividerà l'umanità... non credo sia necessario essere espliciti, è davanti agli occhi di tutti, poi entreremo su argomenti socio politici che escono dai presupposti del forum!
Io nel mio piccolo, sono già organizzato sull'Amiata.... e mi roganizzerò sempre meglio !
 
manitu...perchè non ci dai qualche dritta?...
organizzarsi da soli implica molte cose...come per esempio il reperimento (e a questo punto la creazione) anche di tutti quei medicinali che servono per la sopravvivenza -> antibiotici ecc...
...ma credo che questo non sia stato calcolato da nessuno...anche perchè sarebbe molto difficile...
anche io sto progettando di fare un piccolo centro autoorganizzato...ma manca la terra...le risorse...e le persone...nonchè un adeguata formazione...
 
federico ha scritto:
manitu...perchè non ci dai qualche dritta?...
organizzarsi da soli implica molte cose...come per esempio il reperimento (e a questo punto la creazione) anche di tutti quei medicinali che servono per la sopravvivenza -> antibiotici ecc...
...ma credo che questo non sia stato calcolato da nessuno...anche perchè sarebbe molto difficile...
anche io sto progettando di fare un piccolo centro autoorganizzato...ma manca la terra...le risorse...e le persone...nonchè un adeguata formazione...
... proseguo in FdN !
 
comunque vi do la mia opinione di quello che ci riserveà il futuro:

-la terra non è altro che un insieme complesso di retroazioni..questo vuol dire che se si sciolgono i ghiacci non è che aumenta solo il livello del mare, questo porta ad una minore salinità dello stesso e a problemi di termoregolazione planetaria.
comunque andiamo per gradi:
è stato detto da scienziati che il tempo in cui l'inquinamento prodotto genera i suoi effetti è di 100 anni..
quindi ora stiamo subendo l'inquinamento del 1900...piu o meno.
l'ipotesi piu nera è questa:
-blocco della corrente termoregolatrice atlantica.
-aumento dei ghiacciai al nord e aumento dei deserti al sud, in pratica diminuizione della fascia abitabile.
-aumento della concentrazione della CO2 presente nell'aria -> pioggie acide maggiori.
-di meglio (????) c'è che le pioggie diminuiranno come frequenza e aumenteranno come violenza
-smottamenti del territorio dovuti agli allagamenti.
-aumento delle malattie infettive derivate dalle alluvioni (malaria)
-inquinamento delle riserve potabili.
-distruzione di gran parte delle città in quanto non piu autosostenibili (mancano le campagne che gli danno il cibo)
-crollo dell'economia
-crollo dell'energia (nel senso che non c'è più)
-impossibilità a reperire medicinali (quando saranno finite le scorte.....)
-aumento della criminalità connessa alla fame
-regressione a piccoli stati feudali (vedi oasi survivor)
-eliminazione a medio termine della maggior parte della tecnologia (max 3-4 generazioni)
-aumento delle guerre fra "feudi"
-grazie anche allo sconvolgimento climatico -> fine dell'umanità.
 
questa invece è l'ipotesi media:
-gli stati convertono e autoregolano l'uso di gas serra.
-la civiltà cambia stato (capitalismo) e lo rende ecosostenibile
-di conseguenza ci sarà una drastica riduzione del numero delle persone abitanti della terra
-il fenomeno dell'inquinamento è già ad uno stato avanzato e il blocco della corrente atlantica avviene.
-seguono tutti i problemi climatici descritti sopra
-la civiltà regge perchè esiste l'energia in grado di creare microambienti ospitali e colture idroponiche
-col tempo (millenni) il clima ritrova il suo equilibrio (diverso comunque da adesso)
-la razza umana si evolve e cambia in funzione del clima.
 
l'ipotesi piu ottimistica:
-i gas serra non hanno ancora superato il punto di non ritorno.
-gli stati convertono e autoregolano l'uso dell'energia
- la civiltà intera diventa ecosostenibile
-non viene ridotto il numero delle persone presenti nel globo (pura utopia)
-gli alberi ricrescono
-il clima si stabilizza
-la civiltà trova un nuovo stato di equilibrio in accordo con la natura
 
... Federicoooo !
Mentre leggevo, tenevo costantemente le mani dove urge metterle in caso di jettatura... le mani sono solo due e di altrettanto numero sono i "supporti" da toccare!
Capisco che la situazione dell'ecosistema non sia idilliaca ma non credo che per le prossime generazioni vi siano pericoli così imminenti, anzi mi correggo... vi sono pericoli molto più imminenti la cui soluzione già allevierà quella ecologica!
Purtroppo l'argomento è da trattare FdN ! ...ti stai preoccupando delle cose sbagliate !
Guardati intorno... qualè il primo messaggio che ti dà l'ambiente urbano ed i suoi abitanti? ... arriverà prima il collasso socio economico che quello ambientale !!! ...credimi !
 
il collasso socio economico avverrà e sarà una parte percentuale di quello ambientale.
nel senso che quello ambientale contribuirà in maniera definitiva a far crollare il "castello di carte" delle attuali economie "gasoline based"
 
federico ha scritto:
il collasso socio economico avverrà e sarà una parte percentuale di quello ambientale.
nel senso che quello ambientale contribuirà in maniera definitiva a far crollare il "castello di carte" delle attuali economie "gasoline based"
... personalmente credo che tutti questi collassi "naturali" che temiamo, siano in subordine alle azioni materiali dell'uomo... vedi le emergenze terrorismo etc. etc.
 
beh, questo era sottointeso...
il collasso non è affatto "naturale"...
è derivato dalle azioni dell'uomo che fino ad ora sono state fatte senza contare che la natura è un sistema a feedback positivi e negativi estremamente complesso.
per questo dico: la società attuale con gli standard attuali non è ecosostenibile.
per diventare ecosostenibile deve essere stravolta
durante questa rivoluzione ci saranno delle perdite.
il numero delle perdite è in funzione della gravità del danno subito dall'ecosistema da parte dell'uomo e da una serie di fattori come la corretta organizzazione degli stati...di tutti gli stati del mondo.
...se poi a tutto questo ci si aggiungono gli attentati ecc....
è un casino
 
esatto...e in tutto questo sto cercando di trovare il sistema per NON far parte di quella frazione di "perdite" necessaria per la svolta...

quindi, come ripeto, se hai qualche informazione, link, storia, che possa aiutarci ... :)
 
... rimandiamo tutto al raduno... !
Purtroppo non è possibile farsi venire in mente tutte le sfaccettature e le versioni che ha il mio programma Survivor...
Un sacco di personaggi molto più esperti di me su come si mangiano lombrichi e su come ci si accampa in un bosco, fanno scuola... e la fanno ad alto livello... (soprattutto economico) !
Però tutti mancano di un concetto importantissimo... la difesa ed il camufflage ambientale !!!
 
comunque sto iniziando ad esplorare con piu attenzione i boschi e in generale quello che ho attorno: è necessario al fine di individuare il giusto posto dove....eventualmente.......

insediarsi :roll:
 
federico ha scritto:
comunque sto iniziando ad esplorare con piu attenzione i boschi e in generale quello che ho attorno: è necessario al fine di individuare il giusto posto dove....eventualmente.......

insediarsi :roll:
... a che distanza sei dalle coordinate della Direzione ?
In termini di ore viaggio! ... ecco, sapere questo già ti dovrebbe dare un'idea su come organizzare il tuo Pronto24H !
 

Discussioni simili



Alto Basso