costruire un semenzaio

#1
Salve a tutti, vorrei costruire, come da titolo, un semenzaio e vorrei alcuni piccoli chiarimenti.

Mi sono un po informato e non dovrebbe essere una cosa difficile, anzi il fatto che non ho trovato molte indicazioni in merito dovrebbe significare che è difficile sbagliare :).

Ho un bel vetro 1,5 mq e vari bancali da cui prendere le assi, ho un bel posto soleggiato tutto il giorno e proteggerei la costruzione dalle correnti settentrionali con un cassone (che costruirò insieme al semenzaio) dove metterò l'erba secca per la pacciamatura.

Ma veniamo al mio "unico" dilemma (unico almeno finché voi non mene creerete altri :biggrin: ): il semenzaio è meglio che appoggi direttamente sul terreno o è meglio che sia un po rialzato in modo da creare una "camera d'aria" sotto??

Per il momento a me basta questa informazione, se poi qualcuno volesse approfondire l'argomento, ne sarei lieto.

Grazie!!
 

#2
Quelli che ho visto io non avevano particolari accorgimenti del genere, semplicemente erano chiusi con quattro assi ed una copertura trasparente, i vari sementi erano dentro dei vasi (e relativi sotto vasi) appoggiati al terreno. In altri casi erano dentro dei plafon sempre appoggiati sul terreno.
L'unica cosa che ho visto è che il terreno era coperto da un telo nero per evitare che le erbacce crescessero.

In altri, molto più grossi, i vari plafon erano riposti in scaffali metallici con il pianale realizzato in tondini per evitare il ristagno dell'acqua fra plafon e pianale.

Ciao :), Gianluca
 
#3
Grazie Gianluca.

Io lo doterò anche di un pavimento di assi (che dovrebbe svolgere il compito telo nero) e non vorrei usare i vasi ma riempirlo di terra e terriccio.

Cos'è un "plafon"??
 
#4
PlafonD :biggrin: .... errore mio

Sono dei contenitori con tanti alloggiamenti di dimensioni variabili, tipo questo:

cont_S40f.jpg

(in polistirolo)

o questo
il-semenzaio_N1.jpg

(in plastica)

il vantaggio rispetto alla terra nuda è che le radici rimangono molto più contenute e non si infiltrano nel terreno

trapiantare-piante.jpg


per cui quando estrai la piantina non ti ritrovi a scomodare nostro signore o tutti i santi dal primo gennaio al trentun dicembre.

Ciao :), Gianluca

PS.: Se vai in un vivaio di solito te li tirano dietro .... altre volte te li fanno pagare ma generalmente hanno costi ridicoli (per loro) poichè ne fanno un uso industriale
PS2: Se vuoi puoi riutilizzare i porta uova in plastica, bottiglie di plastica tagliate .... bicchieri sia di plastica che di vetro ..... qualsiasi cosa può svolgere la stessa funzione ;)
 
#7
Se sollevato da terra, lo strato di terriccio soffre di piu' la sete.
Quindi e' meglio posare il semenzaio in terra.
Almeno cosi' faccio.
Ricordati di rendere opaco il vetro.
Oppure fare una tettoia con rete ombreggiante .
 
S

Speleoalp

Guest
#8
Dove lavoravo utilizzavamo quelli simili alla foto che ti hanno linkato sopra (nero), al di sopra un ugello che spruzzava acqua vaporizzata.
Il tutto appoggiava su una grande vasca in cui si accumulava un po' di acqua, senza essere comunque troppa. poi evapora è fa tutto un bell'ambiente ,-)

Quando lo facevano direttamente nel terreno usavamo il nastro di plastica nera, forata. Sotto ad essa lasciavo dei tubetti da cui usciva l'acqua, sui due lati.
 
#9
SemiMonade
scusa ... ma parli di semenzaio in terra, su cassone messo in "letto caldo" o in "letto freddo" ma soprattutto prima di fare il semenzaio bisogna sapere cosa si vuol coltivare e dove siamo.
Dimmi cosa vuoi fare (semini ortaggi? e se si di che tipo, invernali, primaverili, estive? oppure piante officinali ... e se si di che tipo ... oppure ....) ... e di dove sei (regione climatica ma mi accontento pure della provincia ...) e ti rispondo nel meglio che posso con le mie limitate conoscenze pratice e di studio come "zappatore" laureato.
Si crea un semenzaio in funzione di quello che si vuol fare e non si coltiva a seconda dell'arrabattamento che si riesce a costruire con vetro e pancali ...
ovviamente nei limiti delle proprie disponibilità di denaro, mezzi e tempi.
:)
 
#10
Io per i miei pomodori quest'anno ho fatto così:
Ho rimediato delle vecchie plafoniere, quelle lunghe per i neon, che si sono rivelate ottime.



Smontato tutto ho lasciato soltanto la carcassa composta da cassetta di plastica e cupola trasparente. Le ho riempite di terra e sparso i semi.
Una volta che le piantine sono nate ed erano abbastanza grandicelle le ho trasferite nei plafon (dei quali ho scoperto solo ora il loro nome :p).
Che tra l'altro se utilizzi quelli riciclati delle piantine in vendita sembrano fatti apposta per la plfoniera.

Comunque se il semenzaio lo fai a terra è molto meglio. con quattro tavolette e un pezzo di telo risolvi tutto. A meno che tu non voglia seminare piante fuori stagione, nel caso la faccenda è più complessa.
 
#11
Grazie a tutti!!!

Spiego meglio le mie bisogne, allora: io ho intenzione di coltivare una porzione di circa 40 mq del mio giardino, vorrei piantare un po tutti gli ortaggi più comuni usando la rotazione quadriennale (dividendo l'orto in quattro settori).

Finora (nonostante le mie cure :biggrin:) ho raccolto con soddisfazione pomodori, bietole, lattughe, zucchine, cipolle ma avevo solo comprato le piantine e le avevo piantate senza troppi accorgimenti.

Quest'anno vorrei provare a seminare direttamente (e provare a ricavarmi i semi per gli anni successivi) e così ho pensato al semenzaio.

Vorrei piantare bietole, lattughe, cavoli, zucchini, fagioli, piselli, pomodori, melanzane, peperoni, carote, cipolle, aglio, erbe aromatiche e magari il melone.

Abito in provincia di Fermo.

Vedo che è un discorso più complesso di quanto immaginavo ... ma sono pronto ad imparare :)
 
#12
Io sono almeno 3 anni che mi faccio l'orticello per conto mio ma mio nonno faceva il contadino di mestiere e mio padre, sempre per hobby (se così si può dire) coltiva la terra da quando ho memoria.
Farsi le sementi e le piantine da soli è una soddisfazione ma non è facile tarare il sistema.
Visto che hai a disposizione una piccola superficie, e di conseguenza non avrai bisogno di tante piante, potresti utilizzare un sistema molto semplice per fare i semenzai. Rimedia dei normali secchi (quelli della pittura da pareti vanno benissimo) fai un foro sul fondo, li riempi di terra e ci spargi i semi. Per l'effetto serra basta un pezzo di plexiglas o un vetro da poggiarci sopra. Sono comodi anche perchè li puoi spostare dove e quando vuoi.

Per quanto riguarda quello che vorresti coltivare (prendo la tua lista) i semenzai vanno fatti a febbraio/marzo di
pomodori;
melanzane;
peperoni;
lattughe; (queste le puoi fare in più riprese anche durante l'estate regolandoti con l'esposizione al sole)
Cavoli estivi;

si seminano direttamente a terra
fagioli;
piselli;
zucchine;
I meloni da me non vengono bene quindi non saprei, forse è meglio fare i semenzai.

Ti conviene fare delle prove scalari nel tempo per i semenzai, casomai inizia con poche quantità ripetendo la semina ogni 15 gg per 2/3 volte così sarai certo di ottenere il risultato sperato e farai esperienza sul periodo giusto per la tua latitudine/clima.

Per farti capire io quest'anno ho fatto i semenzai dei soli pomodori. A febbraio ho messo i semi nelle serrette ma il Marzo freddo che c'è stato non li ha fatti crescere bene e di conseguenza a maggio le piantine erano più piccole e brutte di quelle provenienti dalla semina successiva che ho fatto a marzo.

Altro consiglio, proveniente dalla mia limitata esperienza, metti più semi delle piantine che ti servono e poi scegli le più belle. Io su un migliaio di piantine nate ne ho potuto utilizzare meno di 500.
 
#13
Grazie mille squob!!

Io vorrei restare al discorso del semenzaio "tradizionale" per via del fatto che ho diversi bancali di cui dovrei disfarmi e poi perché una struttura fissa mi dà più senso di ordinato (inoltre dovrei procurarmi i secchi).

Ora devo andare, a dopo!!
 
#14
SemiMonade
bè allora siamo proprio dirimpettai se stai a Fermo .. e mi inviti a nozze se chiedi info ... mi piace spiegare .. allora per prima cosa assicurati di acquistare seme "tradizionale" talvota definito biologico, comunque sia NON ibrido.
Se lo acquisti all'estero (ti posso dare alcune dritte .. ma ovviamente non vorrei far pubblicità mandami un post in privato che ti rispondo) devi scegliere "Organic" (dico all'estero perchè ho trovato delle ottime varietà italiane a prezzo di semi e spedizioni a metà di quelle che trovi in italia).
Le produzioni non ibride ovvero "biologiche" danno prodotti più piccoli (moolto più piccoli ... però a me piacciono di più), in minor quantità ma più rustici (meno problemi di parassiti animali e vegetali) di quelli ibridi che invece danno prodotti più grossi ma raccoglibili solo una volta (i semi non danno nelle generazioni future la stessa grossa quantità e qualità anzi danno delle schifezze spesso con pochi frutti ... non mi dilungo sulle tecniche di imbreeding ... che ovviamente non hanno nulla a che fare con gli OGM ... ma mi sto dilungando troppo ... ).
Se vuoi semplicemente fare le piantine di pomodoro e insalata primaverile (si inizia sempre così eppoi si finisce per coltivare i più strani ortaggi del mondo ... ) ti consiglio di considerare la germinabilità del seme che compri (alta per l'insalata e bassa per i pomodori ad esempio ma le info le trovi dal venditore ... se serio) ed agire di conseguenza con la scelta del quantitativo da seminare (es. voglio 30 piantine di pomodoro e la germinabilità è del 50% ... allora semino una 70na di semi .. visto che sono alle prime armi ... ) .
Compra della buona torba e prepara i vasetti (ottimi quelli piccoletti multipli che ti han fatto vedere .. se capiti da qualche vivaista c'e' caso che te li rifili aggratis perchè usati e un po' rovinati e li deve buttare .. ma chissene ... ) consiglio vivamente di posizionare, se puoi, i vasetti su banconi non a diretto contatto del piano terra per diversi motivi ... ma uno su tutto sono i parassiti che controlli meglio (es. le limiacce ... ) se non altro gli fai fare la fatica di salire le gambe del bancone . :biggrin:
 
Ultima modifica:
#15
Grazie Kijio, sapevo dei semi ibridi ma, cercando al supermercato (avrò detto un'eresia :)), non ho trovato nulla che specificasse se si trattava di ibridi o di tradizionali che preferisco in tutto.

Quindi tu consigli di fare il semenzaio un po rialzato: è una cosa che preferisco perché mi permetterebbe di non dovermi "accucciare", limiterei la curiosità dei miei figli ;), e sarebbe esteticamente migliore secondo me.

Se siamo molto vicini e ti servisse un pezzetto di terra per fare degli esperimenti possiamo metterci d'accordo: tu coltivi l'orto ... i mangio i frutti :D

P.S.: mi dice che non posso mandarti messaggi privati!!!
 
#16
non ho trovato nulla che specificasse se si trattava di ibridi o di tradizionali che preferisco in tutto.
Non c'e' mica scritto che son ibridi: son mica scemi! tutt'al piu' li puoi riconoscere dalle sigle (F1, F2 ecc) ma cerca l'etichetta dove c'e' scritto il contrario (es: questa semenza non e' ibrida) e sara' un'impresa. (Come io che cerco prodotti che non siano Nestle' : quasi quasi non esestono.)
Alla faccia di chi dice che il cartello delle semenze e' una bufala.
 
#17
SemiMonade
come non puoi mandarmi i messaggi in mp ? ... booo riprova ... altrimenti domando all'admin ... eppure ho abilitato la ricezione ... non è il primo che me lo dice ... ho ricontrollato le impostazioni ... riprova se puoi ...

sui semi .. concordo con Piervi ... la lobby sementiera è veramente una potenza ... credo più debole solo di bigpharma e poche altre ...

la germinabilità, derivante dalle caratteristiche della specie stessa ma anche della "freschezza" del seme (più passa il tempo e meno germinabile è il seme) è un elemento importante .... considera che ho acquistato in un famoso supermercato lowcost due pacchi di semi di carote e due di prezzemolo (ditta tedesca sconosciuta ... ma per 2 euri 4 bustine ... ) .. seminati direttamente nell'orto con tutti i crismi (terreno affinato, bagnato e pacciamato ) ... poi son capitato in un negozio di prodotti agricoli ed ho comprato un'altra confezione di prezzemolo (marchiato di una nota casa sementiera italiana che ci tiene alla qualità) e qualcuno accanto a me mi ha detto "quanto cacchio di salsa verde vuoi fare quest'anno???" :biggrin: ... risultato ...
0 carote e 0 prezzemolo nati da quelli del supermercato ....
il prezzemolo invece del negozio ... buttato lì accanto alle altre parcelle .. senza tanti riguardi è nato benissimo (giusto una annaffiata ... se viene viene altrimenti che me frega c'ho due parcelle di prezzemolo ... pensavo ... :oops:) nonostante non lo abbia curato affatto (ora è pienissimo d'erba) lo continuo tutt'ora a raccogliere bello e sano ...
 
#20
come non puoi mandarmi i messaggi in mp ? ... booo riprova ... altrimenti domando all'admin ... eppure ho abilitato la ricezione ... non è il primo che me lo dice ... ho ricontrollato le impostazioni ... riprova se puoi ...
Clicco sul tuo nick, clicco su "invia un messaggio privato a Kijio" e mi appare: kijio ha scelto di non ricevere messaggi privati o potrebbe non essere abilitato a riceverli quindi non puoi inviarglieli.

Non so, prova a mandarmi un messaggio tu!!

la lobby sementiera è veramente una potenza ... credo più debole solo di bigpharma e poche altre ...
con medicine e cibo dalla tua, controlli il mondo.
Spero, con il mio orticello, di limitare il dilagamento di specie artificiali :)
 

Contenuti correlati

Alto