Nautica Croazia da Pinezici a Glavotok (KAYAK)

#1
Data: agosto 2018

Regione e provincia: Croazia – Isola di KRK

Tempo di percorrenza: mezza giornata

Chilometri: 15(8 nm)

Grado di difficoltà: Medio-basso

IMGP5035.jpg

qui sopra il borgo di Glavotok

Descrizione delle difficoltà: Si tratta pur sempre di mare, quindi serve preparazione e pianificazione e non può essere presa troppo alla leggera. C'è da attraversare un porto (Valbisca) ma è molto tranquillo dato che ci sono solo tre traghetti che passano (uno per Rab che arriva raramente e due fanno la spola per Cres) per cui affacciandosi alla profonda baia è facile trovare il momento giusto per attraversare la stretta imboccatura senza troppa fretta.
La costa è bassa e rocciosa (rocce spesso molto, molto taglienti) ma frequenti sono le spiagge di ciottoli su cui si può sbarcare sempre in sicurezza.
Verso fine agosto (quando sono stato in zona per una settimana) traffico diportistico poco intenso e generalmente di turisti educati.
Acqua tendenzialmente fredda anche ad agosto.

E' comunque necessaria tutta la dotazione di sicurezza (PFD, paraspruzzi, pagaia di scorta, paddle float, pompa di sentina e sacchi di punta se il kayak non ha gavoni).


Periodo consigliato: In estate sicuramente, non conoscendo bene i venti tipici non azzardo di consigliare altre stagioni ma a scopo informativo ho chiesto info per l'autunno e mi dicono che solitamente fino a metà ottobre è bello e poi arriva il brutto tempo.



Punti d'imbarco: Al porto di Pinezici ampio parcheggio gratuito letteralmente sul mare. Scendendo dal paese a sx del porto una breve strada, che poi diventa sterrata, su cui si può parcheggiare stando a lato offre un ottimo punto d'imbarco stando anche fuori dal porticciolo.

Descrizione:

Un lato lievemente più antropizzato rispetto all'altro percorso sempre partendo da Pinezici ma comunque pienamente godibile. Le spiagge da questo lato sono più facilmente raggiungibili anche da terra.
Dall'imbarco a Pinezici si costeggia in direzione NO e subito dopo la partenza si passa di fronte ad una grossa spiaggia (grossa relativamente) con giochi e bar/ristoro aperto in alta stagione. Da li in poi comincia il sussegursi di baie poco pronunciate con le varie spiagge. A circa 5,5km dalla partenza (indicazione imprecisa dato che dipende da quanto si taglia o ci si addentra nelle baie) si incontra il faro Manganel che ha base quadrata. Decisamente moderno non è per nulla affascinante ma è un chiaro segnale (l'unico, a parte una baia con un porto turistico e noleggio motoscafi) che ci da indicazioni sulla posizione. Grosso modo da queste parti si apre anche la visuale oltre l'isola di Cres ed in lontananza si vede la grande città di Fiume (Rijeka). In questa zona comincia a venire meno la copertura sui quadranti tipici di provenienza del vento (E – NE) per cui è facile incontrare vento ed onda anche quando altrove su questo lato dell'isola è tutto tranquillo. 2 km dopo il faro si arriva al caratteristico paese di Glavotok dove si inverte la rotta per rientrare al punto di partenza.


IMGP5025.jpg

qui sopra il faro Manganel



Per altre foto lascio il link dell'articolo sul mio blog ed all'album Flicrk... non si tratta di questo percorso specifico ma di 4 escursioni sulla costa ovest di Krk (tutta con le stesse caratteristiche). A corredo di ogni foto nella descrizione si trova il tratto di costa in cui è stata scattata:
http://kayakerdestrepa.blogspot.com/2018/09/turisti-krk.html
https://www.flickr.com/photos/147705601@N07/sets/72157701006425575
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto