Nautica Croazia da Pinezici a Luka Sveti Juraj (KAYAK)

#1
Data: agosto 2018

Regione e provincia: Croazia – Isola di KRK

Tempo di percorrenza: mezza giornata

Chilometri: 15(8 nm)

Grado di difficoltà: Medio-basso

Descrizione delle difficoltà: Si tratta pur sempre di mare, quindi serve preparazione e pianificazione e non può essere presa troppo alla leggera. C'è da attraversare un porto (Valbisca) ma è molto tranquillo dato che ci sono solo tre traghetti che passano (uno per Rab che arriva raramente e due fanno la spola per Cres) per cui affacciandosi alla profonda baia è facile trovare il momento giusto per attraversare la stretta imboccatura senza troppa fretta.
La costa è bassa e rocciosa (rocce spesso molto, molto taglienti) ma frequenti sono le spiagge di ciottoli su cui si può sbarcare sempre in sicurezza.
Questo lato dell'isola è generalmente sottovento.
Sul percorso l'isola è completamente selvaggia.
Verso fine agosto (quando sono stato in zona per una settimana) traffico diportistico poco intenso e generalmente di turisti educati.
Acqua tendenzialmente fredda anche ad agosto.

E' comunque necessaria tutta la dotazione di sicurezza (PFD, paraspruzzi, pagaia di scorta, paddle float, pompa di sentina e sacchi di punta se il kayak non ha gavoni).

Periodo consigliato: In estate sicuramente, non conoscendo bene i venti tipici non azzardo di consigliare altre stagioni ma a scopo informativo ho chiesto info per l'autunno e mi dicono che solitamente fino a metà ottobre è bello e poi arriva il brutto tempo.

Punti d'imbarco: Al porto di Pinezici ampio parcheggio gratuito letteralmente sul mare. Scendendo dal paese a sx del porto una breve strada, che poi diventa sterrata, su cui si può parcheggiare stando a lato offre un ottimo punto d'imbarco stando anche fuori dal porticciolo.

Descrizione:Questo tratto rispecchia le caratteristiche di questo lato dell'isola. Costa bassa e rocciosa, piena di piccole baie al cui fondo solitamente si trova una piccola spiaggia di ciottoli. A pochi metri dal mare una rigogliosa, infinita ed incontaminata pineta ricca di piante di vario tipo.
Nelle baie con acqua bassa e fondale roccioso meno frequentate dall'uomo si possono vedere numerosissime stelle marine, ricci, pomodori di mare ed altre creature. Qualche giardino di roccia in cui passare tra gli scogli.
Dall'imbarco a Pinezici si costeggia in direzione SE ed a circa 2 km dalla partenza si è a Valbisca, dove bisogna prestare attenzione ai traghetti che partono ed arrivano in fondo alla baia. Porto segnalato con fanale verde (quindi sul lato opposto rispetto a quello da cui si arriva), ci si affaccia alla baia e si da un occhio per capire se è il caso di temporeggiare per far passare il traghetto o se si può passare.
La navigazione continua fino alla baia di Luka Sveti Juraj dove ho trovato ormeggiati yackt e barche a vela. Questa è una baia doppia ed in fondo a sx entrando c'è un minuscolo ma affascinante porticciolo per riparare barchette poco più grandi di una canoa.
Poco prima di questa baia c'è un piccolo tunnel di roccia tra gli scogli in cui si può passare col kayak.
Il rientro ovviamente avviene sullo stesso percorso.

IMGP5474.jpg
POCO OLTRE LUKA SVETI JURAJ

IMGP5464.jpg
TUNNEL DI ROCCIA








Per altre foto lascio il link dell'articolo sul mio blog ed all'album Flicrk... non si tratta solo di questo percorso specifico ma di 4 escursioni sulla costa ovest di Krk (tutta con le stesse caratteristiche). A corredo di ogni foto nella descrizione si trova il tratto di costa in cui è stata scattata:

blog: http://kayakerdestrepa.blogspot.com/2018/09/turisti-krk.html
foto: https://www.flickr.com/photos/147705601@N07/albums/72157701006425575
 

Ultima modifica:
#6
Grazie per la condivisione! Trovo ottimo trovare ogni tanto una richiesta di informazioni in meno ed un racconto di un qualcosa di fatto e vissuto in più! Vai cosi!
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto