Informazione Crollato ponte a Comunacque per accesso cascate di Trevi

E' la solita storia: l'Amministrazione Pubblica è lentissima, farraginosa ma guai se il privato prende iniziativa per tentare di compensarne gli ingiustificabili ed inaccettabili ritardi :(

Esattamente quello che avevo scritto.

Dopo quasi 4 anni ed un'infinità di pastoie burocratiche (anche "a rovescio" : ossia una solertissima sanzione verso chi aveva approntato una passerella provvisoria, ancorchè formalmente "abusiva")
 
Hai ragione @Wombat, le iniziative personali vanno sempre a vuoto e quindi scoraggiano i volontari.
Vorrei solo completare dicendo che le iniziative personali non seguono le regole/norme previste e non hanno certificazioni, di conseguenza non c'è nessuno che può prendersi responsabilità e rispondere in caso di incidente.
Lo dico con rammarico ma è così, io sono assessore nel mio piccolo comune, sono anche volontario della protezione civile, aiuto la proloco ogni volta che posso, abbiamo avuto per 10 anni una minoranza consigliare che presentava un esposto alla prefettura se tagliavamo un ramo che sporgeva sulla strada o se pulivamo un canale di scolo nella collina, questo perché? perché il lavoro lo deve fare una ditta con personale preparato e qualificato con tutti i documenti ok, possiamo discutere della sensatezza o no della cosa ma è così. Morale in 10 anni sono partiti 35.000€ in avvocati (paese di 1.200 abitanti che ha un bilancio di neanche 1 milione in entrata) oltre che non si è fatto più nessun lavoro e una marea di ditte non volevano più prendere gli appalti (le poche volte che c'erano i soldi).

Per quanto riguarda gli appalti per i lavori, il pubblico è qualcosa di snervante, il progetto segue un iter assurdo diviso in 3 step, il costo della progettazione è legata al valore dell'opera (in %), ATTENZIONE IL COMUNE PAGA L'IVA sul lavoro quindi se il lavoro viene finanziato con es. 10.000€ ci sono 2.200€ di iva, circa 1.000/1.500€ in progettazione e permessi, il rimanente viene utilizzato per i lavori, poi devo trovare almeno 2/3 ditte che ti facciano proposte un po' al ribasso sennò ti prendi quello che c'è.

Questo per dire, non condannerei a priori l'amministrazione comunale perché avrà le sue ragioni.
 
Hai ragione @Wombat, le iniziative personali vanno sempre a vuoto e quindi scoraggiano i volontari.
Vorrei solo completare dicendo che le iniziative personali non seguono le regole/norme previste e non hanno certificazioni, di conseguenza non c'è nessuno che può prendersi responsabilità e rispondere in caso di incidente.
Lo dico con rammarico ma è così, io sono assessore nel mio piccolo comune, sono anche volontario della protezione civile, aiuto la proloco ogni volta che posso, abbiamo avuto per 10 anni una minoranza consigliare che presentava un esposto alla prefettura se tagliavamo un ramo che sporgeva sulla strada o se pulivamo un canale di scolo nella collina, questo perché? perché il lavoro lo deve fare una ditta con personale preparato e qualificato con tutti i documenti ok, possiamo discutere della sensatezza o no della cosa ma è così. Morale in 10 anni sono partiti 35.000€ in avvocati (paese di 1.200 abitanti che ha un bilancio di neanche 1 milione in entrata) oltre che non si è fatto più nessun lavoro e una marea di ditte non volevano più prendere gli appalti (le poche volte che c'erano i soldi).

Per quanto riguarda gli appalti per i lavori, il pubblico è qualcosa di snervante, il progetto segue un iter assurdo diviso in 3 step, il costo della progettazione è legata al valore dell'opera (in %), ATTENZIONE IL COMUNE PAGA L'IVA sul lavoro quindi se il lavoro viene finanziato con es. 10.000€ ci sono 2.200€ di iva, circa 1.000/1.500€ in progettazione e permessi, il rimanente viene utilizzato per i lavori, poi devo trovare almeno 2/3 ditte che ti facciano proposte un po' al ribasso sennò ti prendi quello che c'è.

Questo per dire, non condannerei a priori l'amministrazione comunale perché avrà le sue ragioni.

Hai perfettamente ragione @NinjaMargaro, ma se noti io non ho condannato "l'Amministrazione Comunale" ma quella Pubblica intesa a più alti livelli.

Le amministrazioni comunali sono "vittime" di sistemi superiori che, nel loro insieme, non permettono snellezza nell'amministrare.

Sono d'accordo che il privato cittadino non debba prendere iniziative che non gli competono, ma sarebbe opportuno che non venisse esasperato da lungaggini le quali lo spingono a compiere azioni sbagliate :si:
 
Hai ragione @Wombat, le iniziative personali vanno sempre a vuoto e quindi scoraggiano i volontari.
Vorrei solo completare dicendo che le iniziative personali non seguono le regole/norme previste e non hanno certificazioni, di conseguenza non c'è nessuno che può prendersi responsabilità e rispondere in caso di incidente.
Lo dico con rammarico ma è così, io sono assessore nel mio piccolo comune, sono anche volontario della protezione civile, aiuto la proloco ogni volta che posso, abbiamo avuto per 10 anni una minoranza consigliare che presentava un esposto alla prefettura se tagliavamo un ramo che sporgeva sulla strada o se pulivamo un canale di scolo nella collina, questo perché? perché il lavoro lo deve fare una ditta con personale preparato e qualificato con tutti i documenti ok, possiamo discutere della sensatezza o no della cosa ma è così. Morale in 10 anni sono partiti 35.000€ in avvocati (paese di 1.200 abitanti che ha un bilancio di neanche 1 milione in entrata) oltre che non si è fatto più nessun lavoro e una marea di ditte non volevano più prendere gli appalti (le poche volte che c'erano i soldi).

Per quanto riguarda gli appalti per i lavori, il pubblico è qualcosa di snervante, il progetto segue un iter assurdo diviso in 3 step, il costo della progettazione è legata al valore dell'opera (in %), ATTENZIONE IL COMUNE PAGA L'IVA sul lavoro quindi se il lavoro viene finanziato con es. 10.000€ ci sono 2.200€ di iva, circa 1.000/1.500€ in progettazione e permessi, il rimanente viene utilizzato per i lavori, poi devo trovare almeno 2/3 ditte che ti facciano proposte un po' al ribasso sennò ti prendi quello che c'è.

Questo per dire, non condannerei a priori l'amministrazione comunale perché avrà le sue ragioni.

Certo, hai perfettamente ragione, del resto ormai per voler fare il sindaco - specialmente nei piccoli paesi - occorre avere una vocazione e una motivazione non dissimili da quelle necessarie per prendere i voti e farsi monaco, viste le rogne che comporta.

https://www.repubblica.it/politica/2021/06/12/news/inchiesta_sindaci_caccia_ai_candidati-305683761/

Io però mi chiedo come si riesca in quasi tutti gli altri Paesi a far meglio dell'Italia, visto che fino a prova contraria non sono marziani.
Se crolla un ponticello in Olanda, in Francia, in Germania, in Svizzera, ecc. non tocca pure a loro fare appalti, progettazioni, ricostruzioni, collaudi, ecc. ecc. ? E come mai, cazzarola, riescono ad impiegarci tempi umani e non BIBLICI come in Italia ?!?
Perchè l'Italia non manda gente letteralmente a STUDIARE la pubblica amministrazione degli altri Paesi, per capire dove diamine si annidano i nodi e i grovigli che qui e soltanto qui trasformano puntualmente anche la questione più semplice sempre e comunque in una matassa inestricabile ?!?
 
Io però mi chiedo come si riesca in quasi tutti gli altri Paesi a far meglio dell'Italia, visto che fino a prova contraria non sono marziani.
Se crolla un ponticello in Olanda, in Francia, in Germania, in Svizzera, ecc. non tocca pure a loro fare appalti, progettazioni, ricostruzioni, collaudi, ecc. ecc. ? E come mai, ****arola, riescono ad impiegarci tempi umani e non BIBLICI come in Italia ?!?
Perchè l'Italia non manda gente letteralmente a STUDIARE la pubblica amministrazione degli altri Paesi, per capire dove diamine si annidano i nodi e i grovigli che qui e soltanto qui trasformano puntualmente anche la questione più semplice sempre e comunque in una matassa inestricabile ?!?

Provo a dare una risposta io.

1° Responsabilità. In italia è fatto tutto in modo che NESSUNO, ad alti livelli, debba rispondere della propria responsabilità per le inefficienze che provoca. Tranne i poveri cristi dei Sindaci...

2° Bisogno di soldi. La PA ha un'insaziabile eisgenza di denaro e le sanzioni sono un'importante voce di bilancio.

Ne parlavo proprio pochi giorni fa con un mio amico che, tra l'altro, lavora all'ASL.

Quando Finanzieri, Carabinieri Forestali, i funzionari ASL ecc. ecc. fanno ispezioni, DEVONO trovare infrazioni e DEVONO portare a casa sanzioni pecuniarie!!! :cry:
Ossia i controlli non sono per verificare ma per trovare infrazioni a tutti i costi.
 
Questo articolo elenca e spiega bene tutto il "labirinto di nullaosta" da cui occorre prima divincolarsi per riuscire finalmente a ricostruire un semplice ponticello o_Oo_Oo_O::31:::ignore::eek: :

- Consorzio di bonifica del Tevere;
- Provincia di Roma;
- Provincia di Frosinone;
- valutazione di incidenza richiesta dal Parco dei Monti Simbuini;
- parere dell'Autorità di Bacino;
- autorizzazione della Soprintendenza ai beni paesaggistici.

Mi chiedo cosa abbia a che fare tutta questa trafila col semplice COLLAUDO di un manufatto (quello sì, indispensabile), trattandosi del semplice rifacimento di un'opera GIA' ESISTENTE :wall::-x

E tantopiù laddove poi invece vengono autorizzati in fretta e furia asfaltature di forestali, tagli indiscriminati di vegetazione, impianti vari, ecc.

https://www.confinelive.it/ponte-di...nel-lazio-i-nulla-osta-per-iniziare-i-lavori/
 
Ultima modifica:
Questo articolo elenca e spiega bene tutto il "labirinto di nullaosta" da cui occorre prima divincolarsi per riuscire finalmente a ricostruire un semplice ponticello o_Oo_Oo_O::31:::ignore::eek: :

- Consorzio di bonifica del Tevere;
- Provincia di Roma;
- Provincia di Frosinone;
- valutazione di incidenza richiesta dal Parco dei Monti Simbuini;
- parere dell'Autorità di Bacino;
- autorizzazione della Soprintendenza ai beni paesaggistici.

Mi chiedo cosa abbia a che fare tutta questa trafila col semplice COLLAUDO di un manufatto (quello sì, indispensabile), trattandosi del semplice rifacimento di un'opera GIA' ESISTENTE :wall::-x

E tantopiù laddove poi invece vengono autorizzati in fretta e furia asfaltature di forestali, tagli indiscriminati di vegetazione, impianti vari, ecc.

https://www.confinelive.it/ponte-di...nel-lazio-i-nulla-osta-per-iniziare-i-lavori/

Pare che un caposaldo della nostra Costituzione sia:

"Complicare il semplice attraverso l'inutile"
 
Hai perfettamente ragione @NinjaMargaro, ma se noti io non ho condannato "l'Amministrazione Comunale" ma quella Pubblica intesa a più alti livelli.

Le amministrazioni comunali sono "vittime" di sistemi superiori che, nel loro insieme, non permettono snellezza nell'amministrare.

Sono d'accordo che il privato cittadino non debba prendere iniziative che non gli competono, ma sarebbe opportuno che non venisse esasperato da lungaggini le quali lo spingono a compiere azioni sbagliate :si:
Si si chiaro, non volevo metterti parole in bocca che non hai detto, volevo solo dare più info
--- ---

Ultimamente ho sviluppando un pensiero: credo che il generare cavilli o il trasformare una cosa valida ed efficiente in una enorme perdita di tempo sia una caratteristica tutta italica e mi spiego.
Da appassionato di storia leggo un sacco di libri a sfondo storico appunto, devo dire che ritrovo alcuni nostri comportamenti già nelle consuetudini degli antichi romani o nella storia della chiesa (intesa come istituzione), credo che faccia parte del nostro DNA.
Aggiungo anche che una parte della burocrazia e (scusate ma va di pari passo) di corruzione sia passata direttamente dallo stato sabaudo a quello italiano quando sono diventati la stessa cosa
 
Ultima modifica:
Da appassionato di storia leggo un sacco di libri a sfondo storico appunto, devo dire che ritrovo alcuni nostri comportamenti già nelle consuetudini degli antichi romani o nella storia della chiesa (intesa come istituzione), credo che faccia parte del nostro DNA.

Concordo, è una questione di DNA tipico dell'area mediterranea (Romani, Greci, Bizantini...). Tra l'altro esiste poprio un aggettivo "bizantinismo" che dice tutto.

Nel Nord, evidentemente, girava un altro DNA...

1503962_10152034686710795_122477357_n_zps5b5d0c2a.jpg



:lol: :rofl: :lol: :rofl:
 
Concordo, è una questione di DNA tipico dell'area mediterranea (Romani, Greci, Bizantini...). Tra l'altro esiste poprio un aggettivo "bizantinismo" che dice tutto.

Nel Nord, evidentemente, girava un altro DNA...

1503962_10152034686710795_122477357_n_zps5b5d0c2a.jpg



:lol: :rofl: :lol: :rofl:
Verissimo...mi viene però anche da dire che, quando le troviamo, sono soluzioni di qualità
 
C'è pure da aggiungere che ci sono voluti 4 anni NON per ripristinare il vecchio ponte (chi ha l'età per ricordare la guerra nell'ex Jugoslavia rammentera' la vicenda di quel gioiello che era il ponte di Mostar: ecco, questo lo fa tornare in mente in modo incredibile), bensì soltanto per costruire una passerella esteticamente obbrobriosa.
Il post che allego, tratto da FB, è più che eloquente. :azz: :(
 

Allegati

  • Screenshot_20220401-180326_Chrome.jpg
    Screenshot_20220401-180326_Chrome.jpg
    205,7 KB · Visite: 26
Corso di Orientamento
Alto Basso