Cudeman 151 L: si presta come primo coltello (e unico al momento)?

Ciao a tutti. Sono nuovo e vi rompo subito le balle: ho deciso di acquistare un coltello per iniziare a prendere dimestichezza con lo strumento e praticare un po' tecniche di utilizzo.
Mi pare che la Cudeman venga percepita dai più come una casa con prodotti "onesti".
Ho trovato il 151-L (ora fuori produzione) da un privato della mia zona a circa 30euro in stato pressoché perfetto. Qualcuno lo conosce, possiede o magari usa? Per quali utilizzi lo consigliereste? Può essere un buon primo (e unico coltello) con cui avvicinarsi al bushcraft?
Se necessario posso postare foto e dettagli (online ho trovato info discordanti su quest'ultimo punto)
Grazie mille, ciao!
 
Se conti solo di tagliarci il salame e non lavorare il legno, potrebbe andare bene, ma se vuoi andare oltre il fare una punta a un bastone temo il manico sia decisamente troppo sagomato per risultare comodo.
Inoltre riprende, estremizzandolo, il concetto di un manico disegnato da Bob Loveless per uno dei suoi modelli drop point da caccia.
 
Se conti solo di tagliarci il salame e non lavorare il legno, potrebbe andare bene, ma se vuoi andare oltre il fare una punta a un bastone temo il manico sia decisamente troppo sagomato per risultare comodo.
Inoltre riprende, estremizzandolo, il concetto di un manico disegnato da Bob Loveless per uno dei suoi modelli drop point da caccia.
Ciao FedericoB89, grazie mille per il tuo feedback!

Ottimo.. allora dovrà essere molto buono questo salame!! E dovrò affettarne parecchio per ammortizzare il costo (seppur contenuto...).

Per il momento pensavo di esercitarmi un po' con qualche try stick (si chiama così?) per le varie tipologie di intagli, nulla di particolare.
Se vedo che ci prendo gusto, per fare pratica su lavori più pesanti col legno pensavo a una piccola accetta.

Ho trovato una video-recensione spagnola dove ci fanno anche del batoning (
- 11' 45''), tutta scena?
 
No, non è tutta scena, solo non ha fatto nulla che mettesse alla prova la comodità del manico anche in lavori che richiedano di usare prese diverse da quella a martello. Se vuoi fare dei try stick dovrai invece cambiare frequentemente presa.
In linea generale per intagliare comodamente è meglio propendere per manici il più semplici possibili e senza scassi.
 
No, non è tutta scena, solo non ha fatto nulla che mettesse alla prova la comodità del manico anche in lavori che richiedano di usare prese diverse da quella a martello. Se vuoi fare dei try stick dovrai invece cambiare frequentemente presa.
In linea generale per intagliare comodamente è meglio propendere per manici il più semplici possibili e senza scassi.
OK.. Ora ho capito cosa volevi dire! Ti ringrazio per il chiarimento.. Tu parlavi di comodità manico a fare certe cose, non tanto capacità della lama
Nei prossimi giorni mi prenderò il tempo per cominciare a familiarizzarci, sono curioso delle sensazioni che mi darà un "vero" coltello. Ho sempre un mini svizzero al portachiavi ma questa immagino sia tutta un'altra cosa.
 
OK.. Ora ho capito cosa volevi dire! Ti ringrazio per il chiarimento.. Tu parlavi di comodità manico a fare certe cose, non tanto capacità della lama
Nei prossimi giorni mi prenderò il tempo per cominciare a familiarizzarci, sono curioso delle sensazioni che mi darà un "vero" coltello. Ho sempre un mini svizzero al portachiavi ma questa immagino sia tutta un'altra cosa.

E' un buon coltello per un passaggio successivo a passare da "un mini svizzero al portachiavi" ad un coltello più serio.

Poi non credo avrai al momento tanta necessità di intagliare il legno in modo sofisticato e con quello ti ci fai tranquillamente la punta ad un bastone, un picchetto per il tarp o uno spiedo per cucinare sul fuoco.

All'aumentare delle necessità, prenderai eventualmente altri coltelli :biggrin:
 
E' un buon coltello per un passaggio successivo a passare da "un mini svizzero al portachiavi" ad un coltello più serio.

Poi non credo avrai al momento tanta necessità di intagliare il legno in modo sofisticato e con quello ti ci fai tranquillamente la punta ad un bastone, un picchetto per il tarp o uno spiedo per cucinare sul fuoco.

All'aumentare delle necessità, prenderai eventualmente altri coltelli :biggrin:
Ciao Wombat, sì è esattamente lo spirito con cui ho affrontato questo acquisto. Anche per imparare a mantenere e affilare correttamente un coltello senza rovinare qualcosa di più "prezioso". Spero però di restare immune alla coltellite.. Le mie tasche sono già cagionevoli di salute
 
Per quali utilizzi lo consigliereste?
è un coltello da caccia, come giustamente sottolineato nel video, quindi è idoneo per trattare la selvaggina

Può essere un buon primo (e unico coltello) con cui avvicinarsi al bushcraft?
direi di no, visto che ha una lama biconcava,

sia chiaro, sono l'ultimo su questo forum a capir di coltelli, ma per il bushcraft di solito si utilizzano lame di diversa tipologia , qui ci sono tantissimi esperti, strano non ti abbiano già risposto.
io non aggiungo altro, non vorrei dire stupidaggini..
 
SONO IO QUELLO CHE TE LO HA VENDUTO, perché ne avevo due, E TI ASSICURO CHE BASTA E AVANZA PER LE ATTIVITÀ IN NATURA.

Poi le preferenze, i desideri verso altri modelli, geometrie, marche, ecc.... oppure la volontà di diventare esperti in lame, acciai, materiali, ecc... sono altre storie, non per forza strettamente legate alle attività in natura e alle competenze necessarie per farlo. Insomma, il coltello é uno strumento, ma é la mano ed il cervello di chì lo usa che fà la differenza.

NON TI HO VENDUTO NULLA SPACCIANDOLO PER QUELLO CHE NON È, MA BASANDOMI SULL'ESPERIENZA. NON PREOCCUPARTI. RIBADISCO CHE NON TI HO FREGATO DICENDOTI CHE VÀ BENE, SE IN REALTÀ NON È COSÌ,... MA L'HO DETTO IN BASE A DELLE SOLIDE ESPERIENZE PRATICHE, DIRETTE, PERSONALI, SERIE.

D'altra parte per giocare, esibirsi, paragonare, fare crash test, la soddisfazione di avere altro, ecc... é un conto,... (non é detto in maniera sminuente, ma é giusto fare le distinzioni tra le varie ambizioni, motivazioni, ecc...). Ma per fare quel che serve, come ti dicevo di persona, non é che sia necessario e serva chissà cosa,... tagliare il cibo é forse quello più reale e principale. Come ti dicevo per le esche, la legna minuta, i coltelli manco servono e per esempio sono quelle le basi di un fuoco. Il resto della legna la metti sopra così, se hai il super coltello e processi grossa legna,... il fuoco non lo accendi comunque. Il resto é per passare il tempo, giocare, fare gare al più prestante,... NULLA DI INDISPENSABILE.

Questo sarà stato pure venduto sotto la sezione "caccia", ma é forse il contesto in cui l'ho sentito più scomodo.

Come dico sempre l'unica vera conoscenza é l'esperienza, se credi che ti ho fregato, basandosi su certe opinioni riguardanti le lame, come dicevamo, condividiamo un'uscita e vedrai che non ho fregato nessuno e ci farai più di quel che serve.

NB: come sempre le parole valgono quel che valgono, per dimostrarti che sono una persona onesta, concreta e che si basa sulle esperienze pratiche di una certa durata, di un certo tipo,... non ho problemi a dirti che se faremo un'uscita in comune e non riuscirai ad ottenere le risorse e le condizioni necessarie a vivere in natura con il coltello che ti ho venduto, non solo di restituisco i soldi, ma ti regalo la tenda di cui parlavamo. D'altra parte devo ammettere che sò già che é ok per la vita in natura, avendolo usato per settimane intere in natura,... più d'una volta. Quindi é una questione sulle mani di chì usa un attrezzo.

Ma c'é sempre una questione basilare da tenere in considerazione. Io tutto quello che ho imparato di vita in natura l'ho appreso vivendo in un'economia di sussistenza strettamente legata alla natura selvatica, da persone che lo hanno sempre fatto. Per vivere, quindi non trovando tecniche, cose, ecc... per svago, per passare il tempo attorno al fuoco. Non mi baso su guide commerciali, video youtube, esperti da "show TV", forum, procedure, schemi, stereotipi, tradizioni, ecc... da campi scout.


POI CHIARAMENTE CI VUOLE MOLTA PRATICA PER FARE QUEL CHE SI VUOLE FARE, ANCHE AD AVERE IL COLTELLO RITENUTO MIGLIORE DA CHISSÀ CHÌ, SENZA PRATICA SARÀ COMUNQUE DIFFICILE.

NON FREGO NESSUNO, L'UNICA QUESTIONE È CHE OGNI INDIVIDUO È PORTATORE DI OPINIONI, NON DI ASSOLUTE VERITÀ, MA SPESSO SI SMINUISCE IL FARE ALTRUI PER AVVALORARE IL PROPRIO.

RAMMENTO IL FATTO CHE IO CI SONO PER CONCRETIZZARE DELLE USCITE, NON DEVO NASCONDERE NULLA, CI METTO LA FACCIA, LE MANI, LE GAMBE, IL TEMPO, LE FATICHE,... L'UNICA ACCORTEZZA È CHE LO FACCIO NELLA NATURA SELVATICA, NON CURATA, PREPARATA, ORGANIZZATA,... MA REALISTICAMENTE.
Soprattutto se si mette in dubbio qualcosa, compresa la mia attendibilità, affidabilità, onestà, ecc...

Insomma, lo scopo non é l'ennesimo scontro con altre filosofie e convinzioni, che non porta a nulla di reale e costruttivo,... MA IN QUESTO CASO FARTI PRESENTE CHE SE "HAI DEI DUBBI SU QUELLO CHE TI HO VENDUTO E QUELLO CHE TI HO DETTO, IN QUANTO HAI SENTITO ALTRE OPINIONI, SONO A DISPOSIZIONE SENZA ALCUN PROBLEMA PER CONCRETIZZARE USCITE NELLA NATURA SELVATICA, CI SONO SENZA ALCUN PROBLEMA.
 
Ultima modifica:
Ciao TiWoodvivor, non sapevo se ci fossi anche tu qui ma immaginavo di sì!
Sono convinto di quello che mi hai detto e del prodotto che mi hai venduto, ho posto la domanda prima dell'acquisto solo per avere più info sul prodotto perché trovavo pochissimo online e le info sui vari siti erano a volte discordanti, tutto qui.

Sentiamoci assolutamente in pvt per organizzare le uscite!!
--- ---

Potresti considerare anche questo, così confronti la comodità ed il modo di tagliare rispetto al Cudeman.
https://www.lamnia.com/en/p/53203/k...-carving-knife-dark-wax-lamnia-edition-535015

Acciaio con 0,7% di C e temprato sui 56 HRC, quindi non avrai il minimo problema a riaffilarlo facendo pratica.
Ti ringrazio per il consiglio, lo tengo presente ma al momento per i bisogni che ho quello comprato mi basta e avanza! Di fatto, non so neanche quali bisogni ho al momento :D e credo che uno valga l'altro. Se ci "cresco fuori" dal coltello che ho comprato per bisogno o desiderio allora valuterò passaggio ad altro.
--- ---

è un coltello da caccia, come giustamente sottolineato nel video, quindi è idoneo per trattare la selvaggina


direi di no, visto che ha una lama biconcava,

sia chiaro, sono l'ultimo su questo forum a capir di coltelli, ma per il bushcraft di solito si utilizzano lame di diversa tipologia , qui ci sono tantissimi esperti, strano non ti abbiano già risposto.
io non aggiungo altro, non vorrei dire stupidaggini..
Grazie sfoligno, lo tengo presente.
 
D'altra parte per giocare, esibirsi, paragonare, fare crash test, la soddisfazione di avere altro, ecc... é un conto,... (non é detto in maniera sminuente, ma é giusto fare le distinzioni tra le varie ambizioni, motivazioni, ecc...). Ma per fare quel che serve, come ti dicevo di persona, non é che sia necessario e serva chissà cosa,...

Verissimo quello che dici.

Da una parte ci sono i "malati di coltellite", come me, che cercano sempre nuovi coltelli, nuove geometrie, nuovi acciai proprio perchè è quello ciò che ci diverte.

Ma da un punto di vista strettamente pratico, basta vedere che utensili da taglio usino certe comunità primitive o povere e vedere che con quelli ci fanno tutto ciò che serve :biggrin: :si:
 
Verissimo quello che dici.

Da una parte ci sono i "malati di coltellite", come me, che cercano sempre nuovi coltelli, nuove geometrie, nuovi acciai proprio perchè è quello ciò che ci diverte.

Ma da un punto di vista strettamente pratico, basta vedere che utensili da taglio usino certe comunità primitive o povere e vedere che con quelli ci fanno tutto ciò che serve :biggrin: :si:

Infatti, grazie anche alla mia ignoranza nell'esprimermi, spesso non mi spiego bene e vengo frainteso. Tralasciando chiaramente le dinamiche che includono in ogni caso persone appassionate anche di polemica o assolutiste nei confronti delle proprie idee, convinzioni.

Forse non ho la coltellite estrema, ma anche a me piacciono molto determinati articoli, con determinate caratteristiche. Ma cerco sempre di fare una distinzione tra quel che mi piace, che preferisco, che cerco con determinate specifiche tecniche, da quello che in un'ipotetica uscita in natura mi serve realmente,...

Infatti il senso di quello che scrivo non é mai sminuire altri prodotti, altre filosofie, ecc... ma nemmeno farlo nei miei confronti perché non seguo magari ideologie di un certo tipo.

Inoltre tutto parte sempre dalle proprie pretese, ambizioni, filosofie rivolte al genere di uscite e all'approccio che si desidera. Questo fà un'enorme differenza per tutto.

:)
--- ---

Sentiamoci assolutamente in pvt per organizzare le uscite!!

TOP, io in settimana avevo già in mente un'uscita, eventualmente la converto per organizzare qualcosa assieme. Media Vallemaggia magari,... Oppure, tranne la prima di ottobre, io sono disponibile,... organizzandosi, perché faccio uscite tutte le settimane ;)

Ci sentiamo via "whatsapp".

Così fai lavorare il coltello, ahahah
 
Ultima modifica:
Esattamente, un concetto validissimo e che sicuramente non metto in dubbio. Ci mancherebbe altro.
Per questo dicevo che comunque parte tutto dalle preferenze personali, filosofie, ecc...

Per la mia visione di "vita in natura", coltelli come questi, ma come tantissimi altri, bastano e avanzano per fare quel che serve.
 
Io non sono un esperto di coltelli ma concordo in tutto con TiWoodvivor, per quanto mi riguarda un coltello a lama fissa non è nemmeno necessario se si è in possesso di una buona accetta e una minima conoscenza su come utilizzarla. Come ha scritto Wombat, molta gente qui è appassionata di coltelli per fini estetici e di materiali pregiati ma all'atto pratico ti basta un victorinox e un seghetto /accetta per tutte le attività che una persona normale svolge in un bosco.
 
Dopo poche uscite mi sono infatti accorto che per l'interazione con la legna mi è molto più comoda l'accetta (non faccio poi chissà quali lavori di fino..).

Classico esempio di domanda poco sensata per inesperienza.

Quello di cui mi sono accorto, e che mi aveva anticipato anche TiWoodvivor, è la mancanza anche di un piccolo segaccio. Provo a resistere alla tentazione ma temo che dovrò provvedere..
 
Dopo poche uscite mi sono infatti accorto che per l'interazione con la legna mi è molto più comoda l'accetta (non faccio poi chissà quali lavori di fino..).

Classico esempio di domanda poco sensata per inesperienza.

Quello di cui mi sono accorto, e che mi aveva anticipato anche TiWoodvivor, è la mancanza anche di un piccolo segaccio. Provo a resistere alla tentazione ma temo che dovrò provvedere..
I segacci non costano tantissimo, prova dal tuo ferramenta, comunque per cosa ritieni di usare il seghetto?
 
Dopo poche uscite mi sono infatti accorto che per l'interazione con la legna mi è molto più comoda l'accetta (non faccio poi chissà quali lavori di fino..).

Classico esempio di domanda poco sensata per inesperienza.

Quello di cui mi sono accorto, e che mi aveva anticipato anche TiWoodvivor, è la mancanza anche di un piccolo segaccio. Provo a resistere alla tentazione ma temo che dovrò provvedere..

Se vuoi, prima di spendere, ne porto un paio che potrai provare,... così vedrai come ti ci trovi, se lo ritieni indispensabile per quello che farai, ecc.... Tante cose "stereotipate", spesso non é detto che servano.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso