Recensione Cudeman MT5 e Maserin 986

Salve a tutti, questo weekend sono andato a fare un giro nei boschi in montagna e ne ho approfittato per testare i miei due nuovi coltelli: Cudeman MT5 e Maserin 986...

Cudeman MT5:
$_1.JPG


Lunghezza lama: 11 cm
Lunghezza impugnatura: 11,5 cm
Lunghezza totale: 22,5 cm
Materiale lama: acciaio Austriaco Bohler 695
Spessore Lama: 5 mm
Materiale impugnatura: micarta verde
Materiale fodero: pelle nera
Peso: 240 gr
Clip: no

Il CUDEMAN modello MT 5 è l'evoluzione del modello MT1, di questa nota ditta spagnola, che costruisce questo modello in maniera davvero generosa. Coltello di ispirazione militare, ma adatto a caccia o survival di ottima fattura con fodero ispirato al famoso coltello Bailey da utilizzato di Bear Grylls. Realizzato con lama a profilo drop in acciaio Austriaco Bohler 695, che unito all'importante spessore offre tutta la robustezza di cui un coltello di questo tipo ha bisogno. Impunatura ergonomica con guancette in resistentemicarta verde, zigrinatura sul dorso, costruzione full-tang, fanno di questo coltello un ottimo compagno per il survival. Il fodero è in vera pelle nera, con cinghie per il porto orizzontale, si può appendere in cintura con il lacciolo fermagamba. Made in Spain




Maserin 986/G10A:
maserin1.jpg


maserin.jpeg



Colore manico:
G10 Arancione
Lama: Acciaio inox N690 (100 mm)
Lunghezza aperto: 210 mm
Peso: 204 gr con fodero
Fodero: Cordura
Coltello da Caccia Survival Bacchilega MASERIN Maniago, coltelli da caccia e da sopravvivenza con lama fissa in acciaio inox N690Co Cobalto Vanadio di altissima qualità con finitura satinata - HRC 58/60 - Lunghezza lama 9,5 cm - Spessore 4 mm - Manico con guancette in G10 Arancione - Il manico è cavo ed anche smontabile con un semplice gesto, vi permette di portare con voi all'interno dello stesso dell'attrezzatura da Survival - Lunghezza totale 21,5 cm - Design by Max Bacchilega - Fornito con un fodero in Nylon - Un coltello da caccia e per sopravvivenza MASERIN Maniago davvero eccezionale con materiali di prima scelta e un ottimo design italiano, qualità superiore in tutti i componenti ed anche nelle finiture.

I TEST:
In teoria il Cudeman MT5 dovrebbe essere TEORICAMENTE più adatto per via della geometria e della misura maggiore più versatile e adatto rispetto al Maserin. Sul campo provo entrambi per lavori di intaglio e il Maserin risulta più pratico e maneggievole, passando al batoning in teoria mi aspetto più facilità con il Cudeman per via anche del maggior perso, ma alla prova pratica in realtà entrambi lavorano bene in modo uguale (ovviamente compatibilmente con le misure dei coltelli) quindi parlando di tronchetti di diametro di 5/6 cm (personalmente visto che il batoning lo reputo necessario solo per l'accensione del fuoco con situazione di bosco umido non vedo la necessità di farlo su tronchetti grossi in quanto una volta avviato il fuoco posso benissimo alimentarlo senza spaccare i tronchetti ma gettandoli direttamente interi). La prova che ho effettuato successivemente è stata quella di tagliare un tronchetto per la lunghezza facendo del batoning orizzontale (non sono a conoscenza del termine specifico) in teoria anche questo compito dovrebbe essere assolto meglio dal Cudeman per le ragioni precedentemente elencate, ma anche quasta volta in realtà i due coltelli non hanno presentato differenza in quanto con entrambi non ho fatto grossa fatica a tagliare il tronco di un albero (già morto) di diametro di 6 cm più o meno. L'ultima prova che ho fatto è stata quella di conficcare tutta la lama di entrambi i coltelli un un tronco di generose dimensioni (sempre morto) e salirci sopra per vedere se sostenevano il mio peso (75kg.). Anche questo test in teoria dovrebbe essere assolto meglio dal Cudeman per via dello spessore maggiore (5mm.) il Cudeman (4mm). Prima salgo sul Maserin il quale mi regge senza nessun problema dimostrando un' ottima elasticità, a questo punto salgo abbastanza sicuro sul Cudeman il quale appenna salgo lo sento meno elastico in quanto si piega meno ma penso: è più spesso probabilmente è per quello....ma proprio in quel momento si spezza e cado......So bene che questa ultima prova è un pò eccessiva e poco utile ma l'ho voluta fare lo stesso.

Alla luce delle mie prove reputo decisamente migiore il Maserin (pur costando tanto quanto il Cudeman) per i seguenti motivi:
1 Più compatto e meno ingombrante del Cudeman.
2 Più pratico nel lavori di intaglio.
3 Molto valido al pari di coltelli più generosi di dimensioni per utilizzi più gravosi come batoning e chopping per percussione con un tronco (a mio parere per un' ottima geometria e affilatura di fabbrica)
4 Più robusto e resistente se sottoposto a sforzi dell'avversario forse per via dell'acciaio (N690Co) oppure di un'ottimo trattamento termico made in Italy.

Insomma reputo il Maserin 986 veramente eccellente, di ottima qualità, sia come materili che come trattementi termici, ancora una volta l' Italia in quanto a coltelli si distingue per qualità davvero ottime pur avendo un'avversario di tutto rispetto. In quanto al Cudeman lo reputo comunque un buon coltello adatto a al bushcraft e survival, con buoni materiali, un coltello comodo e pratico per la maggior parte degli utilizzi in natura. Spero che questa mia recensione possa essere utile a qualcuno e vi lascio il link dei video dove vengono presentate meglio le caratteristiche dei due coltelli, un saluto Michele.


 
Fantastico, gran belle recensioni! Peccato per il sacrificio del Cudeman ma.. ad ognuno il suo test ;)
 
Ultima modifica:
Corso di Orientamento
Alto Basso