Cura e guarigione

Qual'è la differenza tra la parola "cura" e la parola "guarigione"? Vi riporto una piccola parte del libro di Tiziano Terzani che sto leggendo intitolato "Un altro giro di giostra" che consiglio vivamente:

La cura ha a che fare con i medici, le medicine, il loro uso, il loro eventuale successo nello sconfiggere la malattia. La cura è una questione soprattutto fisica, viene da fattori esterni. La guarigione invece è il processo con cui si ristabilisce l'equilibrio generale della persona ammalata. Viene soprattutto da risorse interiori, da quel che di personale ognuno porta nel suo incontro con la malattia. [...] Nella malattia la tristezza e la rabbia hanno a che fare con il modo di vivere, con le relazioni con altri esseri umani più che con la malattia in sé. Ecco i criteri da prendere in considerazione nel valutare il livello di "sviluppo" di una società! Altro che prodotto interno lordo o reddito pro capite! Con quale metro si misura la "ricchezza" di avere nella propria vita una persona su cui poter contare, con cui guardare avanti e indietro, con cui spartire le gioie e i dolori del momento? Una persona magari incontrata da giovani, con cui si è cresciuti di pari passo e con cui sarebbe bello invecchiare assieme. Quale valore ha nel processo di guarigione di un malato la semplice esistenza di una persona così? Secondo me, enorme.
Il "secondo me, enorme" di Terzani deriva dalla sua esperienza di vita in cui negli ultimi anni ha avuto un tumore. Questo suo libro parla proprio delle guarigioni che lo hanno accompagnato negli ultimi anni della sua vita e di come siano state più importanti delle cure.

Avete altri esempi di guarigione da condividere? :)
 
Personalmente considero la "guarigione" di due tipi, quella fisica e quella psicologica.

La prima è un ripristino delle normali funzioni fisiologiche, non necessariamente uguali al "prima" ma sicuramente accettabili (e questo è soggettivo) e non lo considero un sinonimo di "cura".
La seconda è il ritorno alla vita "normale" (e questo è ancora più soggettivo), non necessariamente quella di "prima", ma intesa più come stile di vita, rapporti sociali, ect. ect.

Non sempre coincidono ed alcune volte ci può essere la prima e non la seconda .... ma anche viceversa (è un pò più raro ma capita).
Esempi concreti ? ...... davanti ad una birra volentieri ;)

Ciao :), Gianluca
 
Mi è capitato sotto mano per caso proprio adesso un articolo: "La rivoluzione di Patch Adams: l'amore come medicina"
Ecco un'altro esempio di "guarigione" :)

"Rifondare le nostre società a partire dal più prezioso strumento di guarigione che possediamo: l'amore. Questo il sogno rivoluzionario del medico Hunter Doherty Adams detto Patch (in inglese: cerotto, quello che riaggiusta)."

"Patch è uno sperimentatore, ma anche uno scienziato e un artista della vita. Il suo sorriso nasce dal buio della sofferenza vissuta in gioventù. La sua idea del prendersi cura viene dall'aver sperimentato una medicina fredda e insensibile di fronte ai bisogni dell'uomo. Il suo entusiasmo è un invito e insieme uno stimolo a consacrare le nostre giornate alla gioia, all'autenticità, alla determinazione."

"[Patch Adams dice:] Mi piace affermare che la cura è amore in azione."

Parti tratte da Terra Nuova di aprile 2013
 

Discussioni simili



Alto Basso