Delusione Dual Survival

trovo su altri canali ciò che mi interessa con una pubblicità molto meno invasiva (a fronte di un canone decisamente più sostenuto che quello statale).
Proseguendo l OT ..È IL motivo (IHMO sottointeso) percui oggi nell era della banda larga ha ancora senso usare l apparecchio Tv per riprodurre prodotti televisivi.

Io non ero molto interessato anche per motivi economici (se era gratis o quasi lo mettevo) a parabola e SKY peecui di fatto uso il televisore per riprodurre contenuti su supporti dvd /blu ray con la hdmi e contenuti del WWW con connessione wi fi.
Non vedo che utilita ci sia oggi per un adulto a guardare la Tv generalista.
 

Io 10 anni comprai un televisore, in quanto andando a convivere con la compagna abbiamo arredato casa... compresa la TV e non ho portato il vecchio cassone semplicemente perché dove stavo prima... non era il mio.

Per quanto concerne tutto il resto, poco mi interessa, per quanto mi riguarda é pur sempre e solo televisione, nulla di importanza vitale... finché questo farà il suo semplice dovere d'intrattenimento, sicuramente non lo cambierò. Ma questo riguarda un pò tutto. Finché funziona, finché é riparabile non sento la necessità di cambiare nulla. Però diciamo che sono sempre stato criticato per questa mia fissa "...non é vitale?? = Non é una cosa importante sul quale farmi paranoie...", ahahah


Mi vengono in mente una miriade di situazioni, annedoti, in cui amici e conoscenti mi hanno fatto perdere la poesia, ahah Persone di una certa età, cresciute già con al "fortuna" di avere un televisore, in bianco o nero o a colori, tubo catodico, qualità di quel tempo, .... mettersi a guardare un film ai giorni nostri e fare quasi delle crisi esistenziali perché la qualità non era "HD" o superiore, ahah quasi come se stessero morendo di fame, di sete, di coliche,.... Godersi il viaggio della vita e le innovazioni, ok..., ma apprezzando e ricordando gli albori...
 
Ultima modifica:
personalmente non ce l'ho col 4k, ce l'ho col mettere il 4k a casaccio ovunque e con gli utonti che prendono un 4k e poi lo mettono in un ripostiglio oppure a 10 m di distanza.

ne ho avuto un esempio in famiglia, un mio familiare con grossi problemi di vista e che ha insistito per prendere un 4k da mettere in una stanza dove anche ad una persona con 10/10 non servirebbe a nulla.
 
Dimenticavo i servizi sul papa sul tg nazionale te lo becchi sempre come il gossip su studio aperto cbe è solo una scusa per mostrare 2 culi che tirano sempre come il papa di cui frega a pochi veramente quello che dice è x nin dar fastidio a chi cmq non crede ma vuole vedere il papa sulla tv di stato e deve andare a messa a Pasqua eNatale. Insomma si salva solo qualche dibattitto programmi di nicchia su canali regionali a chi interessa serie tv americane se tolleri la pubblicita e poco altro.
personalmente non ce l'ho col 4k, ce l'ho col mettere il 4k a casaccio ovunque e con gli utonti che prendono un 4k e poi lo mettono in un ripostiglio oppure a 10 m di distanza.
L utente medio non ha alba di queste sottigliezze vuole il 4k con un 42 pollici a 4 m di distanza.
Poi ci fa guarda robe hd ready e dvd
 
Personalmente reputo che di cose interessanti ce ne siano, per esempio ho sempre apprezzato i documentari sulla fauna selvatica, paesaggi e panorami, indifferentemente dal paese.

Non mi dispiace guardarmi qualche film, addirittura adoro andare al cinema e mi sono sparato anche molti "show", quelli che critico pure io, degli ultimi tempi, che siano di vita in natura o cucina, o meccanica o altro.

Non é sicuramente guardando qualcosa che sia in TV, su youtube, su un libro e nemmeno quì su un forum che mi fà pensare di fare qualcosa di seriamente culturale e costruttivo... quello lo faccio interessandomi nella realtà, costanza, coerenza, impegno diretto.

Come quando condivido mie esperienze, secondo non sono le offerte di qualunque tipo ad essere a priori delle "stupidaggini", "sbagliate", ecc... stà alle persone che vedono e guardavo il fatto di rendersi conto che é TV, che é un passatempo... il fatto che se una cosa attrae realmente a tal punto da volerla approfondire seriamente, nella vita reale potrà praticare, fare esperienza, seguire scuole, corsi, ecc... per dare serietà a quel punto di partenza discutibile...

Ma io sono così... difficilmente dò la colpa ad altri se non alla/e persona/e direttamente interessata/e, che ha deciso di intraprendere qualcosa secondo le sue volontà. Sarà una filosofie estremamente severa, ma per me é così. Ognuno é responsabile delle scelte che fà e delle conseguenze.

Partendo dal fatto che originariamente veniamo al mondo con il nostro corpo umano e quello che ha ;)
 
Personalmente reputo che di cose interessanti ce ne siano, per esempio ho sempre apprezzato i documentari sulla fauna selvatica, paesaggi e panorami, indifferentemente dal paese.

Non mi dispiace guardarmi qualche film, addirittura adoro andare al cinema e mi sono sparato anche molti "show", quelli che critico pure io, degli ultimi tempi, che siano di vita in natura o cucina, o meccanica o altro.

Non é sicuramente guardando qualcosa che sia in TV, su youtube, su un libro e nemmeno quì su un forum che mi fà pensare di fare qualcosa di seriamente culturale e costruttivo... quello lo faccio interessandomi nella realtà, costanza, coerenza, impegno diretto.

Come quando condivido mie esperienze, secondo non sono le offerte di qualunque tipo ad essere a priori delle "stupidaggini", "sbagliate", ecc... stà alle persone che vedono e guardavo il fatto di rendersi conto che é TV, che é un passatempo... il fatto che se una cosa attrae realmente a tal punto da volerla approfondire seriamente, nella vita reale potrà praticare, fare esperienza, seguire scuole, corsi, ecc... per dare serietà a quel punto di partenza discutibile...
Ma si non è il demonio chiaro che il livello è quello che è ci sono gli esempi positivi Piero Angela coi suoi documentari si certe cose ha acculturato gli italiani piu della scuola dell obbligo.
Poi se uno vuole imparare l arte si prende un libro illustrato serio se vuole il survival trova un esperto e con lui impara le basi e con tanta pratica sul campo
 
È ingeneroso giudicare male la TV generalista. Da bambino mi sono divertito coi cartoni animati giapponesi dei robottoni e coi telefilm "tokusatsu" tipo Megaloman e Zabogar.

Poi le reti private sono andate in crisi, e adesso i diritti televisivi li hanno pochissime organizzazioni private, ad esempio SKY che sul canale Man-ga ripropone periodicamente i suddetti cartoni animati e telefilm giapponesi. I quali destavano "scandalo" all'epoca. Tanto è vero che Silverio Corvisieri di Democrazia Proletaria propose un'interrogazione parlamentare sulla violenza dei robottoni, in quanto era previsto "l'annientamento fisico dell'avversario" (sic).

Innanzitutto l'interrogazione proposta cadde nel vuoto, dato che bisognava pensare ad Aldo Moro sequestrato dalle BR (1978), da cui il detto "meglio fare il politico [di estrema sinistra] che lavorare davvero".

In secundis, la funzionaria RAI Nicoletta Artom che appunto scoprì Goldrake (importato dalla TV francese), rispose al perplesso deputato Corvisieri che non c'era nulla di male a distruggere macchine inventate (e anche impossibili da realizzare nella realtà, attualmente, ndr)
 
...Da bambino mi sono divertito coi cartoni animati giapponesi...
Sono passati decenni, la TV è cambiata, tu sei cambiato, chiunque fosse già nato a quell' epoca non è più la stessa persona...

...quello che è difficile per molti riuscire a mettere a fuoco è che non era la vecchia Tv ad essere poi così speciale, siamo noi ad essere più "complicati" di quanto non fossimo a quell' epoca...

...recentemente ho visto (per la prima volta) una serie giapponese del '91: c'era una quantità di ingenuità che si possono perdonare ad un prodotto d' epoca ma che in un prodotto di oggi sarebbero inaccettabili...
 
Sicuramente è vero la tv e cambiata come le presone ma la tv resta sempre la tv adesso come allora e a mio avviso al90% e fiction ma continua ad attirare la gente soprattutto i reality( spazzatura al 100% ) che in questi anni anno fatto il boom sicuramente ci sono anche dei programmi interessanti di cultura .natura. e altro ma e il resto a mio avviso e solo buisness
 
...recentemente ho visto (per la prima volta) una serie giapponese del '91: c'era una quantità di ingenuità che si possono perdonare ad un prodotto d' epoca ma che in un prodotto di oggi sarebbero inaccettabili...
Questo mi incuriosisce. Era un film d'azione col gruppo di cinque ragazzi in tutina colorata (sentai)?

Se non succedessero cose impossibili fisicamente o molto improbabili, non sarebbe più un racconto di fantasia :biggrin:
 
Dimenticavo i servizi sul papa sul tg nazionale te lo becchi sempre come il gossip su studio aperto cbe è solo una scusa per mostrare 2 culi che tirano sempre come il papa di cui frega a pochi veramente quello che dice è x nin dar fastidio a chi cmq non crede ma vuole vedere il papa sulla tv di stato e deve andare a messa a Pasqua eNatale. Insomma si salva solo qualche dibattitto programmi di nicchia su canali regionali a chi interessa serie tv americane se tolleri la pubblicita e poco altro.

L utente medio non ha alba di queste sottigliezze vuole il 4k con un 42 pollici a 4 m di distanza.
Poi ci fa guarda robe hd ready e dvd
ovvio che la tv serva a vincolare una certa visione. ad es i film polizieschi per darci l'illusione della sicurezza, quando in realta' girare di sera in molti posti e' impossibile.

il papa e' spesso e volentieri palesemente travisato appunto per veicolare il messaggio che qualche capoccia vuole trasmettere, e non quello che voleva dire il papa stesso. anzi, alcuni casi in cui le sue parole siano state tagliate e ricucite ad arte sono famosissimi. idem per altri personaggi che potrebbero dire cose poco gradevoli.

in quanto al discorso tecnico, a quel mio familiare l'ho detto e spiegato per mesi, con tanto di grafici e schemi anatomici. niente, non ne ha voluto sapere.

Ma si non è il demonio chiaro che il livello è quello che è ci sono gli esempi positivi Piero Angela coi suoi documentari si certe cose ha acculturato gli italiani piu della scuola dell obbligo.
Poi se uno vuole imparare l arte si prende un libro illustrato serio se vuole il survival trova un esperto e con lui impara le basi e con tanta pratica sul campo
sicuramente qualcosa di buono c'e' anche in tv. pero' andiamo verso un mondo dove tutto e' sempre piu' spettacolarizzato e dove l'ovvio non fa audience. e questo mi da fastidio. tutto deve essere social, tutto deve essere estremo, tutto deve essere sbandierato al pianeta.

quando ero piccolo, quindi fine 80-primissimi 90, ancora in tv davano qualche replica del maestro manzi e programmi e cartoni solitamente tranquilli. adesso, se qualche tv ci provasse, finirebbe affossata.

Sono passati decenni, la TV è cambiata, tu sei cambiato, chiunque fosse già nato a quell' epoca non è più la stessa persona...

...quello che è difficile per molti riuscire a mettere a fuoco è che non era la vecchia Tv ad essere poi così speciale, siamo noi ad essere più "complicati" di quanto non fossimo a quell' epoca...

...recentemente ho visto (per la prima volta) una serie giapponese del '91: c'era una quantità di ingenuità che si possono perdonare ad un prodotto d' epoca ma che in un prodotto di oggi sarebbero inaccettabili...
*this

Sicuramente è vero la tv e cambiata come le presone ma la tv resta sempre la tv adesso come allora e a mio avviso al90% e fiction ma continua ad attirare la gente soprattutto i reality( spazzatura al 100% ) che in questi anni anno fatto il boom sicuramente ci sono anche dei programmi interessanti di cultura .natura. e altro ma e il resto a mio avviso e solo buisness
tutto e' business. il problema e' proprio questo, che ora siamo in una fase in cui tutto vale, tutto e' soldi e tutto e' potere.
 
...continua ad attirare la gente soprattutto...
Mi chiedo se con "la gente" ti riferisci alle persone che conosci o a quello che leggi sui giornali... Nella fascia di pubblico dai più giovani fino alla mezza età sembra prevalga lo streaming (legale o pirata o materiale comunque scaricato) piattaforme di distribuzione dove il reality è presente per lo 0,00%
 
Personalmente non mi ritengo più giovanissimo, ma consapevole di essere un "bimbo" per molti altri... ma non sono ancora riuscito, ammetto un pò per volontà, ad adattarmi a certe modalità di fruizione di offerte e servizi.

Per esempio rarissimamente volte guardo film/documentari tramite PC, ancor meno tramite cellulare, che lo uso prevalentemente per SMS (ma lo uso pochissimo, solitamente 0 minuti di chiamate e qualche decina di messaggi all'anno).

"Nadia - il mistero della pietra azzurra" bellissimo, lo ricordo molto bene e onestamente se dovessi vederlo ancora, lo guarderei senza problemi. I cartoni attuali non riesco quasi a guardarli, mentre quando mi capita di vedere "Scacciapensieri" (non sò se si vedeva solo sulla TV Svizzera) me lo guardo ancora per intero e apprezzo ogni cartone ;)

Però il tutto é sempre condito dalla mia filosofia con cui guardo la TV e simili, fin da quando ne ho memoria l'ho sempre vissuta così... non mi faccio troppi ragionamenti, calcoli, ecc... é semplicemente "guardare la TV per passare qualche minuto..." tutto lì.

Insomma, se desidero guardare qualcosa.... lo faccio ancora alla TV tradizionale e non ci penso nemmeno di farlo tramite PC, cellulare... scaricando, caricando, cercando, impostando e via dicendo... per me non sono cose così importanti da perderci tutto quel tempo e impegno.
 
Mi chiedo se con "la gente" ti riferisci alle persone che conosci o a quello che leggi sui giornali... Nella fascia di pubblico dai più giovani fino alla mezza età sembra prevalga lo streaming (legale o pirata o materiale comunque scaricato) piattaforme di distribuzione dove il reality è presente per lo 0,00%
Mi riferisco alla gente che conosco e quella che incontro per strada o sul lavoro i discorsi sono sempre quelli (intendiamoci non faccio di tutta l'erba un fascio) ma sono in visione sempre col telefonino per essere aggiornati continuamente sul gossip perfino le testate giornalistiche sportive (vedi gazzetta dello sport)
parlano dell toppless della ragazza di Ronaldo o il lato b della Pellegrini ormai e tutto cosi e perché?
Perché e quello che vuole vedere e sentire la GENTE se non ci fosse interesse non esisterebbe il gossip tutto li e voglio sottolineare che questo e il mio personale punto di vista
 
Mi riferisco alla gente che conosco e quella che incontro per strada o sul lavoro i discorsi sono sempre quelli (intendiamoci non faccio di tutta l'erba un fascio) ma sono in visione sempre col telefonino per essere aggiornati continuamente sul gossip perfino le testate giornalistiche sportive (vedi gazzetta dello sport)
parlano dell toppless della ragazza di Ronaldo o il lato b della Pellegrini ormai e tutto cosi e perché?
Perché e quello che vuole vedere e sentire la GENTE se non ci fosse interesse non esisterebbe il gossip tutto li e voglio sottolineare che questo e il mio personale punto di vista
Avevo scritto un messaggio pappardella poi l ho eliminato il riassunto era hai figli minorenni dagli tv con reality e squadra del cuore facebook motorino discoteca che si divertino ..che socializzino che sperimentino ..nei limiti...ecc pero digli che son cazzate .. E inseglai a fare sport di gruppo atletica ballo escursionismo mtb musica ecc. Che sono valori le cose che si amano lo sono
Un adulto ha la facolta di scegliere se guardare la tv selezionando o meno. Quel poco che trova.
Poi la media non seleziona. Allora tv di stato ti becchi il papa (cioe ma sentite le caxx/@+ che dice Bergoglio se ancora lui è papa cioe torniamo al medioevo) pollitically correct tv specie privata (ma c e buona i miei.. Domenica) deve fare audience allora bonolis tette culi gosip reality talent e finita li ne? O mica iilegale ma non mi si dica che anche il motivo piu ovvio per avere una tv (i dibattiti politici han rott e internet ti prendi le informazioni ke vuoi in 2 minuti) calcio f1 motogp è una moda diktat tifo e solo chi pratica e ne capisce a motivo di guardare ..
il resto sè passatempo motivo de ciacole alla Triestina.
IHMO ovvio
 
Allora non hai visto il telefilm "Troppo forte" (in inglese Sledge Hammer cioè Martello Pneumatico) con David Rasche. Dormiva con la pistola enorme col calcio in madreperla sul cuscino e ci parlava! Esempio di dialogo:

- Donna, non hai un po' di rispetto per te stessa?
- No
- Domanda inutile





 

Contenuti correlati

Alto