Design del porta-tazza ultralight

Visto che siamo rossi... prossimi weekend potrei sperimentare un po'... come materiali siamo lì, penso ferro-acciaio e alluminio

Design uno @paiolo

semplice filo piegato

https://www.avventurosamente.it/xf/threads/paiolo-pot-stand-il-sostegno-pentola-ultra-semplice-e-ultra-leggero.51089/
https://fornelloadalcool.wordpress.com/micro-set/



questo è quello che avevo fatto l'anno scorso, venuto un po' storto e col design un po' diverso, ma un po' funzionava



Design due, by @paiolo versione "complicata"
https://fornelloadalcool.wordpress.com/supporto-pentola/


questo mai riuscito a farlo :rofl: magari mi devo impegnare di più :ka:


Design tre, toaks inspired
https://www.toaksoutdoor.com/collections/ultra-light-pot/products/cs-02




in pratica è una rete metallica arrotolata, devo capire se è facile farla "artigianale" passando dal ferramenta o quasi impossibile o_O



Altre idee? design?

Una volta stabilita la distanza ideale tra fornellino e tazza ovviamente va riscalato tutto il progetto...
--- Aggiornamento ---


Design 4
integrato col paravento, che però deve essere abbastanza resistente da sopportare il peso di tutto...



visto qua
http://zenstoves.net/PotStands.htm


Design 5


Design 6


 
Ultima modifica:
Già che ci sei, aggiungerei anche il Caldera Cone! (anche se non è proprio semplicissimo costruirselo...)

220465


La cosa interessante di questo sistema è che il paravento, oltre a proteggere in maniera integrale la gavetta dal vento e a permettere alla gavetta di assorbire calore anche dai lati oltre che dal fondo, fa anche da reggi-pentola (più ultralight di così! ;) )
 
Ultima modifica:
Bellissima la soluzione con le molle mi ha dato l l'idea di provare con le molle delle mollette. Inoltre ho capito come piegare bene il ferro. Grazie
Per ora ho risolto cosi , per il fornelletto grande
 

Allegati

Ultima modifica:
il design numero 4 mi sembra il più interessante perchè elimina un componente rispetto al 2 e 3. per sopportare il peso della pentola non serve che l'intero cilindro sia resistente, basta che ci siano sezioni rinforzate sotto gli appoggi che scarichino a terra

molto belli i siti pieni di formule :si:
 
è anche vero che dipende da quale fornelletto usate... ecco per il trangia!



questo quello della Esbit (design 7)

so che @paiolo è contrario ad avere un "paravento" che fa anche da supporto :biggrin:
--- Aggiornamento ---

qui ce n'è uno simile al design 4, però fatto dalla Toaks

 
Ultima modifica:
so che @paiolo è contrario ad avere un "paravento" che fa anche da supporto :biggrin:
Nonnonnonnonno... :biggrin: Il paravento che fa da supporto è un'idea eccellente! (Caldera-cone docet) :si:

E' il supporto che fa da paravento che è un'idea pessima! :rofl:

E mi sembra che non sia neppure necessario stare qui tanto a spiegare molto perché....

220493
 
Ottimo il caldera cone, sto guardando questo


il problema è che praticamente va fatto su misura sulla tazza, come circonferenza intendo

inoltre se lo si fa più alto del suo e la tazza ha un'uscita più larga, con lo svaso, si riesce a coprire la tazza dal vento... e la resa sarà molto migliore suppongo...

non è proprio compatto comunque...

 
Ultima modifica:
Il problema dl caldera-cone che copre tutta la gavetta è che poi, una volta arrotolato, solitamente non entra nella gavetta stessa, e quindi ci si deve portare un ingombrante cilindrotto di plastica a parte con dentro il cono.... soluzione al giorno d'oggi non particolarmente gradita.

Attualmente il grosso dei coni venduti dalla Trail Design sono fatti per poter stare dentro la gavetta, sfruttando in alternativa uno di questi espedienti:

- Usare gavette abbastanza "larghe e basse" da poter contenere il relativo cono (unito alla Kojin Stove che è un fornellino molto "piatto"):
220497


220500


- Per le gavette "alte e strette", fanno invece coni divisibili in due parti:

220498


- Oppure, in alternativa, per gavette "una via di mezzo" si utilizza un cono di altezza un po' inferiore (quel che ci sta dentro la relativa gavetta) e si tiene la gavetta sollevata quel che serve grazie a dei picchetti messi in orizzontale:

220499


Ovviamente quest'ultima è una soluzione di compromesso ma permette comunque di avere l'80% dei vantaggi di un caldera-cone integrale senza il relativo ingombro.... è una soluzione usatissima.
 
Dunque... misure esterne della mia tazza da 450...
altezza 9cm
circonferenza 26.5cm
diametro 8.4cm

https://www.amazon.it/Life-Venture-9519-Lifeventure-Titanium/dp/B00CI3ESA0/



le dimensioni riportate su amazon sono
75x75x85mm

ha uno svaso finale verso l'esterno, con anche una specie di intercapedine in cui si incastrerebbe bene, percui pare compatibile anche col design caldera-cone

dal fornelletto la distanza ideale è tipo 2.5cm giusto?
 
Ultima modifica:
inoltre se lo si fa più alto del suo e la tazza ha un'uscita più larga, con lo svaso, si riesce a coprire la tazza dal vento... e la resa sarà molto migliore suppongo...
Dipende da cosa ti aspetti tu per "molto migliore"! ;)

Il vantaggio di un caldera-cone è soprattutto l'ottima resistenza al vento e quella ce l'hai anche con coni relativamente bassi. Con un cono che arriva fino a diciamo due terzi dell'altezza della tazza (fino a dove arriva l'acqua nella tazza...oltre dal punto di vista termico cambia poco) magari migliori l'efficienza di un 5-10% rispetto ad un cono che copre solo i primi 2cm della tazza ma non aspettarti miracoli.

dal fornelletto la distanza ideale è tipo 2.5cm giusto?
Giusto!
 
Prima di passare al filo di ferro piegato, ho usato per anni, il sistema 4, meno bello di quello in foto ma più ripiegabile. Dal punto di vista dei pesi non c'è storia.
Antivento con astine di supporto (3) in ferro da 2.2mm totale 56gr.
Antivento dei poveri in stagnola, attach, + supporto in filo sagomato da 2.2mm 36gr.

Il vantaggio del sistema ad antivento "rigido2 + che regge il vento senza problemi ne deformazioni, ma è vitale che l'altezza e conseguentemente i fori siano all'altezza giusta con un margine di errore di pochi mm.
Uno svantaggio è che i fori nel tempo cedono, rendendo il tetto meno sicuro e obbligando a sostituire tutto il paravento, che non è una grossa spesa, ma è cmq necessario reperire fogli di alluminio dallo spessore insolito.
 
@ABqualcosa Grazie per la condivisione!
Che lamierino di alluminio hai utilizzato per fare il paravento "portante"?
Attualmente utilizzi il paravento in stagnola solo perché pesa meno o perché ti ci trovi complessivamente meglio?
 
Secondo me, no. O forse sì ma mettendo in conto di cambiarle ogni X usi.
Sono solo congetture.
Io ho comprato un foglio di alluminio di spessore 0.25.
Pochi €, si piega anche a mano. Trovando il modo di fissare delle boccole nei fori porta supporti secondo me diventa eterno.

Uso quello in stagnola perché equivalente, come antivento in senso stretto è meglio rigido, ma le astine di supporto per sicurezza le ho fatte lunghe. Non entrano nella gavetta.
Il supporto sagomato al contrario entra nella gavetta. E se uso il fil di ferro sagomato come supporto allora viene meno la necessità di avere un alluminio paravento spesso.
 
Temo di no... se vuoi qualcosa di "portante" serve lamierino di alluminio "da ferramenta"
Penso dipenda anche da cosa ti aspetti di "portare"... se sono 400g di acqua è un conto, se è oltre un 1Kg cambia parecchio...

potrei provare a sacrificare una vaschetta che ho qua in casa e togliermi la curiosità...

inoltre c'è il problema della temperatura di fusione dell'alluminio (660°)... no, non penso sia fattibile con l'alluminio...
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso