Detenzione PMR 5W (Midland G9 export)

Buongiorno a tutti!
Ho iniziato a leggervi alcuni giorni fa in merito agli apparati PMR... mi è sorto un dubbio a cui non ho trovato risposta nei vari topic, ve lo spiego:

E' legale detenere una PMR446 che può trasmettere anche a potenze superiori a 0,5w (ad esempio i teorici 5w) se non viene utilizzata a quelle potenze maggiorate?

Mi spiego: pensavo di acquistare una Midland G9 export che ha il doppio PPT: quello "standard" con cui trasmetterei a 0,5w e quello "boost" con cui sarebbe in grado di trasmettere a 5w, ma che non userei, visto che è illegale in Italia.

Mi chiedo se questo apparecchio è legale in Italia o se si possono detenere esclusivamente apparecchi in grado di trasmettere al massimo a 0,5w.


Grazie in anticipo per le risposte che mi potrete dare!!!
Fra
 
Io penso di no, perché anche se non lo usi a 5W l'apparecchio è comunque fuori norma,non a caso la versione è quella per l'export.
Non so se lo sai già,ti consiglio in ogni caso di metterti in regola con la legge facendo la dichiarazione di inizio attività e pagando la tassa di 12€ annui. Anche se usi un apparecchio a norma e non hai dietro questa documentazione,in caso di controlli sono dolori...
 
Io penso di no, perché anche se non lo usi a 5W l'apparecchio è comunque fuori norma,non a caso la versione è quella per l'export.
Non so se lo sai già,ti consiglio in ogni caso di metterti in regola con la legge facendo la dichiarazione di inizio attività e pagando la tassa di 12€ annui. Anche se usi un apparecchio a norma e non hai dietro questa documentazione,in caso di controlli sono dolori...
Grazie Vagabondo60 della risposta. In effetti a logica penserei come te, il dubbio mi è sorto perchè ho letto in qualche post che si potrebbero detenere apparecchi in grado di lavorare sulle frequenze riservate ai radioamatori, si potrebbero anche ascoltare quelle frequenze, ma assolutamente non trasmetterci se non si è in possesso del relativo patentino (escluse emergenze assimilabili ad una chiamata al 118).

L'acquisto sarebbe per l'utilizzo in montagna, per poterla usare abitualmente tra i membri del gruppo, ma avere anche la possibilità di sfruttare i 5w in caso di emergenza su RRM.

Grazie per avermi ricordato della tassa, sei stato molto gentile!
Fra
 
Già con 0,5 W in montagna grazie all'altezza si va parecchio lontano come portata, è vero anche che in certi casi qualche W in più aiuta....
Comunque non è che con 5W vai 10 volte più lontano rispetto a 0,5,guadagni si ma non in quella misura.
 
La detenzione è libera come l'acquisto, di qualsiasi apparato con qualsiasi caratteristica. E' il suo uso che ne determina la sanzionabilità se non si hanno i requisiti previsti di licenza o di omologazione dell'apparato (una "export" non è omologata per l'Italia) e, tra parentesi, neanche un radioamatore può operare sulle frequenze PMR466 con potenze superiori ai 500mW.

Questo in via teorica poichè, nel caso specifico di un apparato mobile, siamo in un ulteriore terreno "grigio" poichè vi sono delle norme che asseriscono che è possibile avere una stazione trasmittente solo se in possesso di regolare licenza (parlo di operatività nelle bande radioamatoriali) e un apparato mobile è di per sè una stazione (ok non è il caso di una G9 export ma spesso c'è chi si compra un Baofeng e lo programma per operare come PMR446), l'aspetto "grigio" è nel concetto di operatività, c'è chi asserisce che non basta che sia spento e smontato per renderlo inoperativo e c'è chi sostiene invece che smontato non è altro che un pacco batterie con dei circuiti elettronici che non fanno nulla.

Ora l'argomento è stato abbastanza dibattuto nel forum e, se hai tempo e voglia, non per altro per pura cultura personale, dovresti trovarne dei thread sull'argomento.

Il mio consiglio, nell'ottica della sola potenza, che tra parentesi non è così realmente fondamentale nel senso che personalmente preferirei una migliore antenna piuttosto che dei watt, oddio preferirei maggior potenza e una antenna migliore ma non si può avere tutto :), dicevo nell'ottica della sola potenza, pur rimanendo in ambito della legalità, di guardare una Intek MT5050 che nasce omologata ma che può, in caso di necessità, aumentare la potenza semplicemente tagliando un ponticello facilmente raggiungibile (basta una piccola tronchesina).

L'aumento di potenza rende ILLEGALE sia il MT5050 che la G9 ma, in caso di reali necessità, posso modificarla al volo e giustificarne l'uso in ragione di uno stato di necessità appunto.

Ripeto che l'uso di un apparato NON omologato è punibile, per cui si risponde di persona, ma il fatto che posso modificarlo senza particolari attrezzi potrebbe risultare utile.

Comunque l'aumento di potenza non corrisponde necessariamente ad un aumento della "portata" di trasmissione in modo lineare, una buona posizione di trasmissione può risultare molto più utile e questo già con un apparato omologato.

Ciao :si:, Gianluca
 
Vi ringrazio entrambi!

In effetti in questi giorni sto leggendo veramente tanti topic sull'argomento e quello che non riuscivo proprio a capire era se si entrava nell'illegalità nel caso in cui stessi utilizzando una radio "teoricamente in grado di lavorare a potenze sopra il consentito" o se si entra nell'illegalità solo nel momento in cui iniziassi a trasmettere a potenze più elevate.

Per quello che è l'utilizzo che ne facciamo in gruppo la potenza maggiore di 0.5w non serve, ma visto che costano uguali le versioni export pensavo che poteva tornare utile in caso di necessità ricorrere a questo escamotage!

Però se mi dite che le versioni export sono già di loro "non omologate" per l'Italia direi che il rischio non vale la pena di essere corso!

Da anni usiamo delle comunissime Brondi comprate "al supermercato" e stavo valutando se poteva valere la pena investire una piccola somma per l'acquisto di una g9 (o della mt5050, che mi "spaventa" un po' per via della programmazione.... Non avendo alcuna esperienza in merito), soprattutto per l'utilizzo con rrm in caso di necessità.... Leggevo che la potenza maggiore di 0.5 non fa miracoli, ma in alcune situazioni aiuta sicuramente!
 
@znnglc
Gianluca, dammi un tuo parere.
Secondo te un apparato programmabile (tipo il Polmar Skuba), che ha tra le varie opzioni anche una regolazione della potenza di output, quindi è necessariamente non omologato?
 
La risposta è semplicemente: NO, non è legale. Difatti non sono destinate al mercato italiano.
Ascoltare sulle frequenze radioamatoriali è libero, ma solo usando apparati esclusivamente riceventi.
I radioamatori invece possono usare anche radio autocostruite, ma trasmettere e ascoltare solo sulle loro frequenze. L'area grigia sta nel fatto che un apparato autocostruito non ha per sua natura blocchi sulle frequenze quindi la domanda è: come fare a contestare a un radioamatore con un apparato autocostruito o modificato il fatto che può sforare le frequenze permesse?
 
@AleZan L'omologazione prevede dei parametri ben definiti come la frequenza operativa, la canalizzazione, il tipo di modulazione, la potenza e l'impossibilità di sostituire l'antenna.

Se puoi programmare, o impostare, una potenza superiore ai 500mW, a rigor di logica, non dovrebbe essere omologabile, lo potrebbe (condizionale d'obbligo) se l'aumento fosse fattibile solo attraverso un qualche menù di servizio o comunque protetto all'operatore ....... comunque il problema non si pone nel senso che se omologato, un apparato, ha una certificazione in merito, non è a discrezione.

Ciao :si:, Gianluca
 
@fra2k ...meno seghe mentali.
Libera vendita, libera detenzione, libero utilizzo se paghi i 12 euro l'anno... tutto il resto è noia e ipocrisia.
Se entri in un negozio e acquisti un prodotto, qualunque esso sia, non sei tenuto a sapere se sia o meno commercializzabile... lo prendi, lo paghi e lo porti via, stop.
Nulla cambia nel caso specifico di questo thread... un paio di esempi pratici:
- entri in negozio e compri una Intek MT5050, quindi regolarmente omologata (0,5w, regolari) poi a casa tagli il ponticello...risultato, la rendi illegale fino a quando non prendi il saldatore e ripristini il collegamento.
- entri in negozio e compri una Polmar Skuba, quindi regolarmente omologata (0,5w, regolari, sul display hai oltremodo la scritta LO) poi a casa, con cavetto e il sw, metti il flag su power. .. risultato, la rendi illegale fino a quando con i tasti da menù non switchi da HI a LO (o da computer togli il flag)
See you soon...

PS: in un bosco con 0.5w la radio te la dai nei denti
 
Ah magari vai anche in giro con un ak47, non sei mica tenuto a sapere che è illlegale. Lo compri au internet che risparmi. Non si trova in negozio? Boh l'avranno finito.
 
Libera vendita, libera detenzione, libero utilizzo
Non necessariamente.

La vendibilità, ovvero la possibilità di acquistare un prodotto, non vuol dire necessariamente nè che sia omologato, per l'uso nel territorio Italiano (diversamente perché indicare "export" ?), nè che sia di libero utilizzo.

Io posso comprare un tirapugni in armeria, me lo vendono (forse mi chiedono la carta d'identità ..... forse ) ...... poi prova ad andare all'aeroporto, o in tribunale, e passare sotto i metal detector e vedrai come le forze dell'ordine saranno felici di spiegarti alcune cose :)

Ironia a parte, non è sempre così, almeno per le radio trasmittenti, poi uno può anche sbattersene, per carità, sono affari suoi (e lui che ne risponde, non io) ma consigliarlo a terzi non è molto logico, quanto meno, senza sottolineare a cosa potrebbe andare incontro.

Ciao :si:, Gianluca
 
Non necessariamente... [cut] ...Ciao :si:, Gianluca
quota correttamente il mio concetto ho scritto poi "se paghi i 12 euro l'anno" hai il libero utilizzo.

Dopo tutto lo hai anche scritto tu in tuo precedente msg "La detenzione è libera come l'acquisto, di qualsiasi apparato con qualsiasi caratteristica."
Il concetto è applicabile anche al tuo tirapugni... libero acquisto e libera detenzione (prescindendo dalla richiesta di documento), ma per legge NON lo puoi portare in aeroporto, in tribunale etc.etc...
Se per assurdo ci fosse una legge... come per le PMR, per la quale, pagando 12 euro l'anno, puoi andartene in giro liberamente con un tirapugni, ciò te lo renderebbe legale anche in aeroporto e in tribunale.

Pertanto, entrate nel merito dei due esempi da me espressi, altrimenti finiamo OT
See you soon...

PS: non ho consigliato niente a nessuno
PPSS: è da decenni che le omologazioni non vengono più rilasciate
 
mah,che ci sia un goccio di confusione è logico. E' tipico della mentalità italiota ingarbugliare le cose semplici.
Io mi ricordo che in cantina tra toponi e scarafaggi e gli X repair (da ripararsi forse un giorno....) ci sono vari apparati che hanno sul dietro l'adesivo "omologato ai sensi di bla bla bla" adesivo che FORSE c'è anche su quelle moderne.

Per quanto riguarda gli 0,5 W con quelle frequenza vai parecchio lontano. Io mi ricordo che gli LPD "liberati" coprivano al 100% un paesino da 3000 anime. Per cui preferirei non si gufasse troppo sulla portata.
Anche perchè se uno UN MINIMO di radio ci capisce magari scopre che togliendo lo squelch o cercado di spostarsi spesso di 2 metri cambia un mondo.

Poi ovvio che c'è chi gufa dicendo che sempre si è dentro un canalone,sempre con tutte le ossa rotte e varie ed eventuali. ma basta crederci...o no?

Per il resto se la legge prevede qualcosa,dubito che la forestale abbia il wattmetro dietro,con annesse resistenze di carico e sistema di misura,magari loro si pongono solo il problema di vedere se hai dietro la cartaccia dei 12 E buttati nel water all'anno. E se la radio SEMBRA in regola.

Poi per carità magari ti trovi imboscato tra le pietraie di punta granero il camioncino (magari portato con l'elicottero visto che già un mulo fatica a salire) delle misure radio e allora la pecorizzata è senza lubrificante.

Inoltre c'è il discorso "rispetto" ,come avveniva con i CB avere un mega apparato che faceva slittare grazie al lineare la puleggia di un alternatore da 2.2 KW e azzerava tutto cosa passava di fianco solo per dire a marietta di buttare la pasta mi sembra un pò esagerato.

Oltretutto le pile....si pagano!
 
Ultima modifica:
se qualcuno propone petizioni liberatorie io le firmo volentieri. Ma visto che l'unica petizione che mi è arrivata on line è stata una pagliacciata bestiale su come obbligare al casco integrale anche l'uso dei 50 cc per ora li mando a dare via il gnau
 

Discussioni simili



Alto Basso