Difficile convivenza fra un camminatore (io) e i motociclisti

Il titolo è fuorviante, lo so, visto che non ho nulla contro le moto, ma mi volevo confrontare con voi e con gli eventuali motociclisti riguardo a ciò che è accaduto ieri a me ed alla mia compagna.

Partiamo dall'inizio. Siamo usciti poco prima di pranzo con l'idea di andare a raccogliere erbe ed eventualmente qualche frutto del bosco, nello specifico timo serpillo per preparare un liquore, iperico, fragole ed eventualmente qualche fungo. Visto che prima di avviarci per i boschi dovevamo svolgere qualche commissione abbiamo dovuto bypassare il primo step del giro che avevamo pensato, ovvero da casa (Cels, Fraz. di Exilles, in Piemonte) verso Eclause, giretto molto semplice, tranne il primissimo tratto dal paese fino a Case Armeita e zona ottima per raccogliere fragoline selvatiche.
Partiamo quindi da Pramand, proprio all'arrivo del sentiero da Eclause (a pochi minuti di cammino) e ci avviamo per un tratto verso una vecchia strada militare che sale verso il Seguret. Per un buon tratto, prima di trovare l'imbocco di un sentiero che sale verso Milleures, dobbiamo camminare lungo la detta strada incrociando un paio di biker, qualche fuoristrada e qualche moto. Nessun problema, la strada è comune a tutti e c'è rispetto, quando i mezzi a motore ci incrociano rallentano, ci salutiamo e finisce li. Finalmente appena imboccato il sentiero troviamo del timo molto profumato, lungo la strada avevamo raccolto molto iperico, purtroppo però niente fragole, non è zona, ma ci consoliamo con dei funghi leccini, non particolarmente pregiati ma con i quali si può fare un buon sugo. Saliamo per il sentiero e ci concediamo qualche incursione nel bosco, non posso esagerare perché la mia compagna non è troppo abituata ai fuorivia, ma la giornata scorre piacevole e produttiva, l'ambiente è molto bello (se si eccettua il "panorama" su una devastata Salbertrand) e la fauna varia, lepri e cervi, una faina. Dopo circa sei ore di giretti per i bei prati intorno alle rovine di Milleures alta decidiamo per il rientro. Scendiamo il sentiero e torniamo sulla militare, si sentono in lontananza i colpi di gas di alcuni enduristi. Eccoci al fulcro della storia: arrivati all'altezza di una curva cieca ci troviamo davanti una lepre in piena corsa e spaventatissima, ci vede e scarta, subito dopo tra sassi che schizzano contro guard rail e massicciata esce stretto dalla curva un endurista che senza rallentare minimamente mi sfiora e continua per la sua strada. Il mio primo pensiero è per la lepre, sembra la punti, "se la prende" penso, "gli faccio passare un brutto quarto d'ora". Fortunatamente il centauro pensava solo a dar gas e non alla cena. Non faccio in tempo a dire alla mia compagna di stare attenta che dalla curva escono altri 3 enduristi che mi sfiorano, lei è una ventina di metri più indietro, sul tratto dritto, ma i motociclisti non rallentano minimamente anzi, uno scartando passa veramente vicino a Valentina. Mi spavento, lei sta li ferma. Sento altri motori arrivare, sono imbestialito e ho paura che lei si possa fare male, riesco ad attraversare la strada e pormi in una posizione ben in vista ma, penso, servirà a poco visto lo scarso interesse che i 4 motociclisti appena passati...a mali estremi...mi metto ad agitare come una bandierina, inveendo, l'Esee, i motociclisti mi vedono e rallentano, invero decisamente più educati dei loro predecessori. Il tutto è durato pochi, decisamente pessimi minuti. Non passa più nessuno, arriviamo alla macchina e rientriamo.
Personalmente non ho nulla contro chi fa off road, soprattutto se non si inflila per sentieri, ma in un caso come quello appena descritto, dove la strada è sì adatta a scorrazzare in moto, auto e bici, ma è anche segnata CAI e quindi con la possibilità che sia anche frequentata almeno nel primo tratto, da escursionisti a piedi, ritengo davvero da incoscienti dare piena manetta con il rischio di fare e farsi male. Questa volta è andata bene, ma la prossima?
 
Maduva io ti parlo da Endurista e ti do pienamente ragione.
I primi motociclisti che hai incontrato probabilmente stavano semplicemente facendo un giro tranquillo o stavano tornando da un percorso o una sorta di pista che sicuramente non aveva nulla a che fare con una strada, perché sinceramente ad andare in moto su una strada sterrata dove passano anche fuoristrada e persone non è il massimo del divertimento, è un percorso semplice per una moto e quindi da poca soddisfazione. Senza contare che è pericoloso per te e per gli altri, io non mi sognerei mai di andare veloce su strade simili, e poi si rovina appena il fondo che solitamente è terra o ghiaia sparando pietre ovunque come proiettili.
Quelli che fanno gli sbruffoni dando gas inutilmente su percorsi così ti posso assicurare che sono solo degli esaltati, che avendo paura di farsi male in posti più impegnativi si danno delle arie comodamente sulle strade sterrate.
Ma io dico: se il tuo unico interesse è tirare la moto fatti un giro in pista dove non crei nessun problema alle persone e alle strade.
L'unica cosa che ti posso dire è che non tutti sono così, assolutamente, e mi vergogno per tutti quei poveri stupidi che si comportano così, ma purtroppo si sa che i maleducati e gli incivili ci sono ovunque.
 
S

Speleoalp

Guest
ahah, adesso mi tiro dietro un sacco di insulti e riaccendo eventuali "odi" verso di me,ahahah
Ma fà niente, voglio dire la mia....

Io invece non apprezzo per nulla quel tipo di attività e avrei sicuramente agito per "occhio per occhio... dente per dente"... Appena dopo la curva cieca, qualche bel ramo in posizione tattica.
Sia per la loro arroganza, maleducazione. Sia per il fatto della loro scarsa maturità, non ragionando su eventuali rischi e conseguenze che potrebbero causare e delle persone a piedi. Le due gambe le abbiamo da nascita e di natura e di conseguenza sono quelle che hanno più diritto su ogni altro mezzo di trasporto. Se proprio... proprio.... che si creino dei circuiti appositi. Ma non nella natura (boschi, alture,...) in città si fanno una bella spianata e se la modellano.

Per fortuna (non per me) dove abito io non và per nulla quel tipo di attività.

Che nervoso queste cose... son contento che alla fine però non vi siete fatti nulla ;)))
 
Speleoalp la penso esattamente come te , sarebbero passati i primi due , poi a mente lucida gli altri li avrebbero recuperati nel fosso , mi e' gia capitato , dei motociclisti che avevan preso per abitudine di tagliare in un bosco di proprieta di un amico , dopo un diverbio ( UNO ) abbiam posizionato con una ruspetta un macigno sul sentiero cosi da non farli piu passare ( i pedoni passavano ), loro han pensato bene di fare una traccia fuori sentiero , cosi abbiam messo delle piccole assi sparse qua e la con chiodi , chissa come mai non son piu passati ... bho
 
S

Speleoalp

Guest
Speleoalp la penso esattamente come te , sarebbero passati i primi due , poi a mente lucida gli altri li avrebbero recuperati nel fosso , mi e' gia capitato , dei motociclisti che avevan preso per abitudine di tagliare in un bosco di proprieta di un amico , dopo un diverbio ( UNO ) abbiam posizionato con una ruspetta un macigno sul sentiero cosi da non farli piu passare ( i pedoni passavano ), loro han pensato bene di fare una traccia fuori sentiero , cosi abbiam messo delle piccole assi sparse qua e la con chiodi , chissa come mai non son piu passati ... bho
:rofl: grandi
 
Ragazzi sono d'accordo sul fatto che le proprietà private non vadano violate, che non bisogni andare dove c'è il pericolo di fare del male ad altre persone e che comunque ci voglia un certo rispetto per il posto dove andiamo, sono io il primo ad usare metodi anche poco ortodossi per evitare i maleducati.
Ma comunque bisogna lasciare un po' di posto alle passioni di tutti, io e la mia compagnia passiamo su strade dove ci sono pedoni e animali ma molto piano e comunque poi andiamo in zone isolate dove nessuno si sogna di passarci a piedi.
Ci vuole un po' di tolleranza e di intelligenza da tutte e due le parti
 
S

Speleoalp

Guest
Per quanto mi riguarda non volevo sicuramente "mancare di rispetto" verso le persone (come te) che praticano delle attività come l'enduro.

Infatti quello che ho scritto io, lo penso per ogni attività fatta in ambienti naturali (fuori da città, paesi o comunque zone ormai molto "urbanizzate") ma che vengono eseguite con mezzi e modalità particolari e non "naturali" (gambe, materiali naturale del luogo, ecc).

Le attività come quelle le vedo perfette in luoghi creati appositamente per fare ciò, ma nei dintorni di zone già "fortemente" modificate dall'uomo (città, zone industriali,...)

Ma in tutto questo non voglio mancare di rispetto o essere a favore del "proibizionismo" ,-)))))
 
Questo è quello che si sta facendo in Lombardia, purtroppo io sono Molisano, e qui ancora non ci sono decreti del genere. Fatto sta che ho firmato "virtualmente" la petizione a favore della Regione Lombardia.

https://secure.avaaz.org/it/petition/Consiglio_Regionale_Lombardia_NO_AL_TRAFFICO_MOTORIZZATO_SU_SENTIERI_MULATTIERE_PASCOLI_E_BOSCHI/?pv=20
In Lombardia ormai son tutti parchi , vedi Orobie , Grigne , Curone , S.Genesio , Adda per citare alcuni delle mie parti ... e i mezzi motorizzati son vietati ... cosi dove non ci arrivano le autorità ci si arrangia .
Poi non centra il dar fastidio a pedoni o trekker in generale , la fauna non organizzerà mai cortei di protesta e come per la povera lepre che scappava impaurita , l unica scelta é la fuga , o sperare di trovare uno come me !!
 
Ultima modifica:
io ho una moto da fuoristrada e finchè si poteva giravo tranquillamente e penso che il gas tutto aperto non lo abbia mai visto. Ci tengo ad arrivare intero a casa. E non mi va di vestirmi come un cretino con stivaloni maglietta fucsia da diversamente sessuale,corazze varie e blindature. In montagna salivo,mi facevo un giro e poi tornavo giù.
Purtroppo da un pò di anni a questa parte è tutto vietato. La cosa mi dà parecchio fastidio perchè se è vero che così non passano più i fanatici del gas aperto è altrettanto vero che le strade tagliafuoco non vengono più percorse e tenute pulite e al primo incendio si pappa mezza montagna. E in paese suonano la sirena nella speranza che la popolazione gli vada a dare una mano ....ma manco per il piffero! Sono contento di avere un seeburg in tavernetta (sebbene autocostruito) che copre il suono della sirena.
Non firmerò mai quella petizione perchè la ritengo schifo come non ho firmato quella per il casco integrale obbligatorio. A me i divieti non vanno giù.
A capodanno tiro petardi e me ne strafrego,ma lo faccio con la testa e non sul cane del vicino. Anche se quest'anno i botti virtuali fanno la stessa funzione ,non inquinano,non puzzano e infastidiscono il prossimo molto meno.
Per quanto riguarda chi mette i massi sul privato,io quando vedo un cartello privato passo da un altra parte,chisse..... le assi con i chiodi,se il privato è segnalato e recintato o comunque in qualche modo indicato chisse di nuovo...e il giorno che poi si mette il filo spinato ad altezza uomo e si uccide qualcuno? E' già successo...A quel punto è omicidio. Volevo solo ricordare questo.
A me gli eco eco stanno sui maroni perchè è già successo che mi venissero a importunare mentre mangiavo uno spiedino regolarmente comprato e pagato al mercato su una panchina. E perchè comunque "solo loro sono la luce".
Preferisco stare al buio,il black metal si sente e suona meglio!
Per quanto riguarda leprotti e selvaticume vario mi era capitato di stirarne uno quando tornavo da sestriere con un 370 pieno di sciatori all'inizio del mio precedente lavoro,se qualcuno riesce a fermare in due metri quel popò di tonnellate e a farlo ripartire sempre in due metri senza fare volare passeggeri e bagagli in giro salviamo pure i leprotti ma la fisica mi dice che non si può
 
Ultima modifica:
Il bosco non è cintato ma se la legge dice che non si possono usare mezzi a motore , non si usano ! ... vedersi i boschi con solchi alti mezzo metro dove passan le moto è indecente ...
Non si arriva a mettere filo spinato , ci mancherebbe . Ma si trovano anche altre soluzioni per scoraggiarli ...
 
S

Speleoalp

Guest
Senza contare che la parola "legge" e quello che decide l'essere umano non è una regola universale assolutamente giusta e corretta.
Per come la vedo io c'è un semplice sistema per calcolare quali sono le cose "normali" - "naturali". Guardare come veniamo al mondo, senza ali, senza motori, senza ruote o senza branchie... ma gambe e braccia.

Di conseguenza,..... e soprattutto se amo e ho la passione per la natura.
Almeno tutte quelle volte che ne ho la possibilità (nel mio tempo libero e in ambienti fuori dall'urbanizzazione) in cui la società non mi impone, praticamente, di vivere seguendo certi schemi.

Poi ovvio.... ognuno fa come e quello che vuole ;))
Ma se vado in un bosco o in zone in cui l'uomo non ha ancora preso il sopravvento è ovvio e normale che si incontrano alberi, animali, sassi.....

Un bel centro fatto "tip-top" e modellato a piacere.... no ?

Anche per la selvaggina e la natura vegetale stessa.... abbiamo questa "grande intelligenza" (ahah) di essere in grado di costruire un sacco di cose e bisogna andare a rovinare la casa altrui quando si potrebbe fare altrimenti... soprattutto se non si và in natura per vivere solo lei....
 
... vedersi i boschi con solchi alti mezzo metro dove passan le moto è indecente ...

Non si arriva a mettere filo spinato , ci mancherebbe . Ma si trovano anche altre soluzioni per scoraggiarli ...
Allora...facciamo due considerazioni. Sarà indecente vedere i boschi fresati? bè bello non lo è di sicuro,un solco profondo mezzo metro impedirebbe a qualunque moto di proseguire. Facciamo che i solchi sono profondi al massimo 25 cm perchè se no la moto tocca sotto e le ruote girano a vuoto.
E in ogni caso se hanno scavato un solco del genere è perchè sono smanettoni,gli stessi che infestano i colli nei fine settimana facendoti rischiare la vita. Anche se hanno altre cavalcature,plasticume con carene e 170 CV....quelli per me sono i veri motociclisti indecenti.
Io comunque trovo più indecente trovare piatti di plastica e schifezze dei merenderos,oppure i soliti cocci di vetro del diversamente intelligente che "rompe bottilia e ammazza familia".
Anche perchè la plastica se proprio non ti va la puoi appiccare (ma puzza) o al porta via il primo incendio boschivo ...col vetro ti tagli e resta lì per migliaia di anni. Non ho mai portato giù il rifiuto di un altro (e non intendo farlo,non sono uno spazzino ) ma non ne ho neanche mai abbandonato uno dei miei (tranne cosa è "organico" ) e la coscienza mia è a posto. Se cominciassimo tutti a non abbandonare più nulla ,tra incendi boschivi e innondazioni penso che in 100 anni la natura si ripulisce da se.

Per quanto riguarda i "dissuasori" ,voglio solo che tu pensi un attimo al fatto che magari un giorno ,invece dello sconsiderato passa qualcuno che sta portando soccorso a qualcun altro. Magari sta venendo a soccorrere proprio te e si squarcia il copertone "per grazia ricevuta". Magari ti sta portando il siero antivipera o qualcosa altro di importante.

Poi per carità i pedoni sono sempre santi...anche quando te li trovi alle 2alps sulle piste da downhill segnalate e con tanto di cartelli. Un giorno ho trovato pure una mamma col passeggino :rofl: pensa un pò. E ho santificato chi sulle bici ha inventato i freni a disco!
 
Quando tempo fa avevo sollevato il problema, unito ad altri, mi erano piombate addosso critiche. Si dice che mal comune è mezzo gaudio ma vorrei tanto trovare più rispetto ed educazione in montagna.
 
Non amo le moto, soprattutto nella natura.
Ma tu (maduva) possibile che non hai sentito il rombo dei motori che si avvicinavano?!?! Mi sembra strano! In un bosco si sente tutto!
Io sinceramente sono per il vivere e lascia vivere (se c'è buonsenso) e mi da tremendamente fastidio leggere di gente che si comporta come una "casta": loro possono stare nel bosco, ma gli altri no.

Vorrei vedere quanta gente che va a piedi nei boschi, lascia in giro immondizia o distrugge alberi solo per provare un coltello. Avete capito bene, AMMAZZANO un albero solo per provare l'ESEE di turno e lì nessuno dice nulla.
I vetri poi??? Sono ovunque!! Sapete quante volte si è tagliato i cuscinetti il mio cane? Pensate agli animali selvatici!!! Fuochi accesi e spenti male. Quando si spegne in fuoco (ammesso che si possa accendere) va ricoperto il terreno e lasciato il tutto (ma tutto) com'era se non più pulito di prima! Lattine??? lasciamo stare... Poi trovano un buchino nella strada e parte la petizione.

Neanche io amo i motori nel bosco, ma è l'esagerazione (con le fette di salame sugli occhi) che non amo!
Bisogna farsi un esame di coscenza ed essere obiettivi.

ahah, adesso mi tiro dietro un sacco di insulti e riaccendo eventuali "odi" verso di me,ahahah Ma fà niente, voglio dire la mia.... Io invece non apprezzo per nulla quel tipo di attività e avrei sicuramente agito per "occhio per occhio... dente per dente"... Appena dopo la curva cieca, qualche bel ramo in posizione tattica. Sia per la loro arroganza, maleducazione. Sia per il fatto della loro scarsa maturità, non ragionando su eventuali rischi e conseguenze che potrebbero causare e delle persone a piedi. Le due gambe le abbiamo da nascita e di natura e di conseguenza sono quelle che hanno più diritto su ogni altro mezzo di trasporto. Se proprio... proprio.... che si creino dei circuiti appositi. Ma non nella natura (boschi, alture,...) in città si fanno una bella spianata e se la modellano. Per fortuna (non per me) dove abito io non và per nulla quel tipo di attività. Che nervoso queste cose... son contento che alla fine però non vi siete fatti nulla ))
Tu credi che abbattendo un albero, o intasando la strada con un albero già abbattuto, saresti stato meglio dei motociclisti?


Speleoalp la penso esattamente come te , sarebbero passati i primi due , poi a mente lucida gli altri li avrebbero recuperati nel fosso , mi e' gia capitato , dei motociclisti che avevan preso per abitudine di tagliare in un bosco di proprieta di un amico , dopo un diverbio ( UNO ) abbiam posizionato con una ruspetta un macigno sul sentiero cosi da non farli piu passare ( i pedoni passavano ), loro han pensato bene di fare una traccia fuori sentiero , cosi abbiam messo delle piccole assi sparse qua e la con chiodi , chissa come mai non son piu passati ... bho
Cerco di contenermi in quello che sto per dirti, solo perchè siamo in un forum. Ma se ti avessi visto, avrei reagito male. Prima cosa, avresti fatto bene a chiamare le forze dell'ordine ed hai fatto male, anzi malissimo, a volerti comportare come paladino della legge (legge giusta poi? boh...).
Seconda cosa: sai quanti danni puoi aver fatto alla fauna con i tuoi chiodi?? Ma cosa vi dice il cervello????? Oltre ad aver rischiato una denuncia per cacciagione di frodo!

METTETEVELO NELLA ZUCCA: SOPRATTUTTO IN UN BOSCO, SIAMO TUTTI OSPITI!!!!
 
ora dico la mia:
Io non ho una moto da enduro mono, leggera, agile e snella da infilarsi per mulattiere, ma un pesante bicilindrico, quindi mi trovo spesso per sterrate "poco divertenti" per i veri enduristi.
Rallento sempre quando incontro qualcuno in bici o a piedi, anche se le mie velocità son sempre relativamente basse.
Però puo' capitare che NON conoscendo il percorso, ci si trovi in una situazione in cui rallentare improvvisamente può essere pericoloso,questo per esprimere un parere tecnico. A volte quando qualcuno non rallenta è per questo, anche se alcuni "fenomeni" esistono eccome, e di solito vengono poi cazziati successivamente.
Ma pregate che non trovi mai uno che mette assi con chiodi, fili, massi per far "cadere nel burrone" e cose varie, perchè vi giuro che passerà il più brutto quarto d'ora della sua vita anche solo per averlo pensato.
Si rischia di far ammazzare qualcuno o di fargli fare male sul serio, e questo non è ammissibile, mai.
 
S

Speleoalp

Guest
Quello che dici è sicuramente maturo, corretto....

Io non mi rimangio quello che ho scritto riguardo a tronchi e sassi... ma sicuro sarebbe un comportamento mio estremo.... in casi estremi.

Ma come spieghi bene anche te, su alcuni terreni e in alcune situazioni non è possibile rallentare in maniera rapida senza rischiare di cadere e magari prendere i pedoni che altrimenti non sarebbero stati toccati.

Ma per quanto mi riguarda si parte appunto da lì .... ci si adatta al manto stradale, alle diverse situazioni e soprattutto se come dici te "non si conosce la zona"... si procedere lentamente in maniera da poter far fronte ad eventuali imprevisti senza troppi problemi.

Uno vuole andare "veloce" ?? Ne ha tutto il diritto, ma in qualche pista.
Perché se è vero che piazzare del materiale è "brutto" e "cattivo", allora cerco di farmi prendere il meno possibile direttamente io e almeno dove abito io, vorrebbe dire che la patente se la sogna a vita. Per far capire che ogni azione ha una sua conseguenza, soprattutto per quelle persone che non capiscono che non siamo nati con ruote e motori e quindi non siamo fatti per sopportare degli scontri con dei mezzi di un certo peso e con una certa velocità.
 
Io non mi rimangio quello che ho scritto riguardo a tronchi e sassi... ma sicuro sarebbe un comportamento mio estremo.... in casi estremi.
E' un comportamente umano e in quanto tale fondamentalmente errato. Basterebbe avvisare l'autorità ed evitare di invischiarsi in queste situazioni, dove magari, poi il motociclista a cui hai squarciato la gomma, te mena... Anche se come ho detto in precedenza, questo è l'ultimo dei mali. Il mio pensiero principale va alla flora e alla fauna.
 
Commento una sola cosa.
Chi fa enduro in modo illegale è giusto che sia sanzionato. Non dalle persone, ma dalle forze dell'ordine.

Il mio amico ha perso la milza e fatto un mese di coma grazie a chi ha messo un tronco in mezzo ad un sentiero che non c'era 10minuti prima (ps: il bosco in montagna era di sua propietà...come l'intero lato di montagna) e io ho fatto una brutta caduta che mi ha costretto a 3 settimane di fermo lavorativo (sono libero professionista) e un polso lussato più una costola...

capisco tutto l'odio che avete per chi di endurista e rispetto altrui non ha nulla, ma evitate gesti estremi...dormire la notte con la coscenza sporca non è bello...

PS: Oltre alla coscienza vi troverete se beccati una bella denuncia per tentato omicidio...(ciò che si sono trovati sul gobbo i signori responsabili)
 
Ultima modifica:
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
olasvadas Riflessioni 38

Discussioni simili



Alto Basso