dilemma

Salve a tutti, sono nuovo di questo forum e questo è il mio primo messaggio.
Amo molto camminare e macino senza problemi (di solito) km e dislivello.
I primi di maggio volevo fare un trekking in totale autonomia di 10 giorni più o meno, lunghe distanze ne ho già fatte e questo non mi preoccupa, ma ho sempre potuto sfruttare il supporto di rifugi etc...
Quindi mi manca proprio il materiale e devo acquistare:
- zaino
- tenda
- sacco a pelo
- tappetino
Sulla tenda e sacco a pelo ho le idee abbastanza sicure, sono ancora un po' indeciso sul tappetino, ma quello potrò risolvere in futuro.
Lo zaino... questo "sconosciuto" di solito mi piace viaggiare leggero anche a costo di partire senza qualcosa, ho fatto un trekking di 18 giorni, ma con la possibilità di mangiare e dormire nei ristori non ho avuto problemi di materiale. Lo zaino me l'ero fatto prestare e il peso del tutto era sui 13 chili con l'acqua.
Considerando che amo la leggerezza e non ho bisogno di portarmi dietro una miriade di cose cosa consigliate? (tenda e sacco a pelo li avrei scelti abbastanza leggeri e poco ingombranti, tenendo conto del prezzo ovvio :p )
Io avevo adocchiato uno zaino da 75L che pesa 2kg con il pannello rigido (1,5 senza ma questo non lo considero) dite che 75L siano troppi? cioè se ad esempio un giorno volessi fare un altro trekking in cui non mi serve tenda e sacco a pelo potrei usare questo anche se mezzo vuoto?
Scusate se ho fatto domande che possono sembrarvi sciocche, ma proprio non so che pesci pigliare

Grazie a tutti
 
Ciao paz
Secondo me, 75 lt sono tanti. Se dai un'occhiata nel sito, utilizzando la funzione cerca in alto a dx, troverai discussioni tipo questa che ti possono dare un'idea dei come si comportano gli "altri". Secondo me sono tanti perché lo spazio extra in genere invoglia a portare materiale n eccesso, tanto spazio ce ne è. Al limite io prenderei un 65+10, in modo da avere uno zaino normalmente più piccolo, ma che alla bisogna può essere anche caricato di più.

Secondo me 10 gg in movimento, con una autonomia completa ma con acqua a disposizione, sono una cosa non da tutti. Considera che il solo peso delle vettovaglie inizia ad essere considerevole, se poi ci metti anche 1,5 kg di zaino, 2,5 kg di tenda, 1,200 gr di sacco a pelo e 500 gr di materassino non so se sarai in grado di fare quello che ti sei prefissato.
Certo che se al contrario tu stessi 10 gg fermo, o se tu avessi la possibilità di effettuare dei rifornimenti qui e la allora la cosa sarebbe decisamente diversa.

Nel dettaglio, per lo zaino ti invito a leggere questo articolo interessante, poi per la marca, basta rimanere nel conosciuto e di problemi difficilmente ne usciranno fuori.

Per la tenda ti invito a leggere questo altro post orientativo.

Per il materassino io mi permetto di consigliarti due soluzioni molto leggere, il classico CCF della decathlon (quello pesante ed alluminato) e questa. Entrambe soluzioni a peso minimo.

Per il sacco a pelo invece ti invito a leggere questo.

Se hai domande più specifiche non esitare.
 
grazie per le dritte, anche se sono ancora incerto, ma probabilmente mi orienterò verso una dimensione minore.
Per quanto riguarda il trekking non ci sono problemi, vengo da sport di fatica e anche per mangiare poco non ho problemi, ma credo comunque che forse a metà dovremmo poter fare un rifornimento chissà :D
 
grazie per le dritte, anche se sono ancora incerto, ma probabilmente mi orienterò verso una dimensione minore.
Per quanto riguarda il trekking non ci sono problemi, vengo da sport di fatica e anche per mangiare poco non ho problemi, ma credo comunque che forse a metà dovremmo poter fare un rifornimento chissà :D
Sono contento che abbia capito il senso di quello che dico. Io non ti conosco, non ho idea se tu sia un atleta olimpico o se tu sia un gitante della domenica che da 3o anni va in montagna con la macchina a farsi una grigliata a bordo strada. Io parlo sempre per opinione personale e non conoscendo il mio interlocutore.
Se tu sei un tipo allenato alla fatica questo non fa mai male, a prescindere dallo "sport" che tu ti accingi a fare.

Per farti un'idea del volume che ti serve puoi utilizzare questo semplice sistema. Prepari tutte le tue cose che dovresti mettere nel tuo zaino e le metti sul tavolo della tua cucina, cercando di metterle nello stesso modo in cui le riporresti nello zaino.
Ad esempio il sacco a pelo lo devi mettere bello pressato e non aperto e buttato li.
In questo modo avrai un'immagine approssimativa ma molto vicina al reale di quelli che sono gli ingombri, e di conseguenza i volumi, di cui tu hai bisogno. Nell'osservare gli ingombri valuta anche che le cose all'interno dello zaino saranno decisamente più pressate di come le avrai messe tu, quindi regolati prendendo un volume più piccolo rispetto a quello che visualizzi.
 
S

Speleoalp

Guest
Ciao, anche secondo me 75 L sono tantissimi, però premetto che i miei ragionamenti possono risultare "strani" e "senza senso",ahah

Forse mi è sfuggito, ma un'informazione più o meno importante...
- che quote affronterai... previste per i pernotti ?

Come sempre arriva la mia botta di consigli "anti-conformità", ahahahah
Non ti verrebbe più comodo, leggero o almeno con la possibilità di portare altre cose più importanti e difficili da replicare in natura se invece della tenda di porti un semplice telo (Tarp) ?
Ti direi anche senza sacco a pelo e materassino, sostituendoli con al massimo un copri-sacco a pelo (sacco da bivacco),....

Importante aggiungendo un fornellino a legna... tipo (Swiss voltano stove, Bushcraft essential, ecc...) in quanto funzionano con pochissima e piccolissima legna e puoi cucinare e avere una fonte di calore dinamica ;)
So della legge sui fuochi all'aria aperta sul terreno che avete, mi sono informato e ho ricevuto una risposta un po' vaga... ma segno di cavilli. Se il fuoco non è direttamente sul terreno.... è paragonabile ad un fornello a gas (chiaramente non un falò,ah).

Per il cibo andrei cibi disidratati e magari anche divisi per i giorni e per i pasti, nel senso.... mangiare esageratamene non ha alcun senso nemmeno a casa... per esempio quei pacchi di pasta disidratati da 4 porzioni, le dividi in quattro sacchettini e così per tutto. Poi magari dei salamini che sono più "sfiziosi" e duraturi, carne secca e formaggio a scaglie per le notti in cui sentirai freddo....
 
grazie per le dritte, pensavo anche io una cosa simile per quanto riguarda il riempire lo zaino.
Quindi pensavo che dovrebbe bastarmi un 60+10 (il più 10... significa che se non ho bisogno si può staccare e lasciarlo a casa, lasciandomi così uno zaino da 60?)
ero indeciso tra questi 2:

salewa cammino 60+10
ferrino overland 60+10

Le marche credo che siano buone... il salewa costa una 40ina di euro in meno mi pare.
Quale credete sia meglio?
 
No! Il più 10 non significa che stacchi qualcosa e lo lasci a casa, ma che allenti qualche cinghia o che apri una cerniera e che estendi quindi il contenitore.
 
Come cibo ti consiglio anche di includere un po' di zuccheri, tipo tavolette di cioccolata, e un sacchetto di frutta secca mista (nocciole, noci, fichi secchi, albicocche, anacardi...).
alla fine ho trovato sia molto piu' comoda rispetto alle barrette monoporzione, per un miglior rapporto ingombri-peso, e anche per una questione di rifiuti (no cartine appiccicose extra da conservare nello zaino). Se conti mezzo chilo di frutta secca, ne hai almeno 50 g al giorno, che e' una discreta riserva calorica.
Come colazione puoi anche preparare dei sacchettini con un po' di muesli e latte in polvere, se ti piace: basta aggiungere l'acqua e sei a posto. Le bustine di te'-tisane sono il must, specialmente col fresco, e non pesano affatto.
Poi anche il riso e' pratico e nutriente, specialmente se usi il fornello a legna e non sei troppo vincolato col combustibile o con l'acqua.
Un'altra discreta risorsa sono i bannock (pane) o i pancakes. Puoi portare direttamente un sacchetto contenente la quantita' giusta di farina, latte in polvere, zucchero ecc a cui aggiungere acqua e un goccio d'olio quando ti serve. Pancakes al burro d'arachidi.... mmmmmm.......


Dimenticavo, anche la pure' istantanea, che e' superveloce e anti-sbatta da fare. Anche qui le bustine non pesano nulla, e se hai dietro un salamino o un po' di formaggio, come diceva Speleoalp, hai un pasto completo.
 
Ultima modifica:
grazie mille per le dritte.
Per quanto riguarda il cibo non è un grosso problema, conosco bene il mio corpo... ho affrontato trekking di molti giorni (15) in grave deficit calorico, quello non mi ha mai pesato, per fortuna il mio fisico non è delicato e si adatta subito a tutto.
Il dubbio più grande che ho è solo lo zaino...
Adesso stavo pensando ad un litraggio anche inferiore, tipo 50 oppure 40+5 o 40+10.
Considerando che ho affrontato un trekking di 20 giorni (però potendo dormire in rifugi e portando con me solo il cibo per la giornata) ho usato uno zaino da 25 L e mi era sufficiente.
Considerate che come dicevo, per il cibo non ho grandi pretese, non sento il bisogno di mangiare cose calde, o di portare molto cibo con me.
Non soffro il freddo, anzi il contrario, ho bisogno di guanti e berretto solo quando le temperature scendono sotto i -15 e tira vento, per farvi capire
Che dite? ho molti dubbi... boooo
 
salewa e ferrino come si comportano? ho visto che la prima costa un pochino in meno, ma come qualità si equivalgono?
oppure altre marche che mi consigliate?
purtroppo non posso provarli siccome sono all'estero per lavoro e quando tornerò a casa ho soltanto 1 giorno prima di partire :(
come litraggio sui 50 o qualcosa meno dovrebbe andare bene viste le premesse?
 
S

Speleoalp

Guest
Dal lato cibo e freddo penso e sembra che siamo molto simili.
Io non sono stato mai abituato a calcolare e mangiare calorie in base a quello che "ufficialmente" il mio corpo brucia e di conseguenza non mi fa differenza e non sento se ho mangiato abbastanza oppure no. Chiaramente se non mangio per 3 giorni...... inizio a sentire la fame, ahahah

Per il freddo idem...

Non ricordo se si era già parlato di questo... se non soffri il freddo e non vuoi esagerare con il materiale, puoi sempre portare un fornelletto a legna di quelli piccoli, come fonte di calore.
 
Ciao paz,
io volevo prendere la questione da un punto diverso: da ciò che hai scritto, sembra tu sia uno che cammina bene e tanto.
Camminare con lo zaino è molto diverso, inoltre per tutti quei giorni mi sembra tantino se non lo hai mai fatto.
Mi spiego: ho avuto la fortuna di fare corsi all'estero e in italia nonché attività che prevedevano come prova finale attività di pattuglia anche di dieci giorni con equipaggiamento pesante e in condizioni climatiche ignobili.
Sono arrivato alla fine sempre distrutto, questo perché ovviamente l'obiettivo era diverso dal divertimento e relax.
Lo zaino dopo qualche giorno, per quanto possa essere costoso tecnologico e buono, diventa sempre più pesante e fastidioso, quindi poi ogni mattina si tende a svuotarlo e ricondizionarlo pensando di fare bene ed invece si peggiora sempre di più la situazione.
Un primo suggerimento che mi sento di darti è lo stesso che davano a me gli istruttori, il medio e lungo raggio impone abitudine, e avere conoscenza dei propri difetti tendenze.
Inizierei con un percorso più breve innanzitutto.
Ripeto le mie condizioni erano diverse, ma poi ho applicato le stesse regole anche per le attività di piacere che sono diventate ancora più piacevoli.
Per capire infine cosa portarti dietro concordo pienamente con chi ha suggerito di mettere tutto sulla tavola e avere così già un idea visiva di ciò che avresti dovuto caricare.
Quando inizierai a mettere la roba dentro lo zaino ricorda anche di provare ad effettuare il caricamento mettendo prima tutta la roba che conti di usare meno, in modo da permettere allo zaino stesso, mentre cammini, di assestarsi meglio ed evitarti così di ripartire sempre da capo con l'assestamento.
 
sinceramente non so, ma non penso di andare oltre i 15 kg, almeno spero.
quando ho fatto il trekking con lo zaino da 13 kg non lo sentivo a fine giornata, speriamo bene
 
S

Speleoalp

Guest
Chiaramente dipende tutto anche dalle abitudini e molto dal proprio fisico ;))
Fino ai 18 anni gli zaini mi davano quasi fastidio, sia per l'ingombro che per il peso e non erano quasi mai "veramente pesanti"....
Poi ho fatto il servizio militare, in cui dovevamo portare zaini tra i 25-30kg, tutto il giorno, tutti i giorni.
Facendo delle grandi marce, dislivelli, percorsi scomodi, impervi, ecc.... con giberna, fucile, casco, ecc....

Finito il servizio militare... non ho più avuto problemi con gli zaini, nemmeno pesanti... poi ovviamente dipende da cosa intende uno per "pesante"... per me 25-30 kg sono un bel peso da portarsi appresso.

Penso che comunque dovresti fare "mente locale" su quelle cose a cui non vuoi assolutamente fare a meno e che non te la senti di tralasciare.
Che sia il discorso del materiale per dormire che per proteggersi, che sia per i ricambi o per il cibo...

Io personalmente non avrei molti ricambi, in quanto non m'interessa di essere fresco, profumato e bello in natura... anzi. Pulito si, ma tutti qui,... Quindi sarei già leggero,...

Il cibo idem, piccole porzioni di disidratati, due volte al giorno e poi qualche "snack"....
 
sinceramente non so, ma non penso di andare oltre i 15 kg, almeno spero.
quando ho fatto il trekking con lo zaino da 13 kg non lo sentivo a fine giornata, speriamo bene
Tienimi aggiornato, le esperienze degli altri danno sempre spunti interessanti per provare nuove soluzioni e, concordo con l'ipotesi dei 15 kg massimo.
 
si, anche 13, incluso cibo e acqua. E' difficilissimo stare su questi pesi con 10 giorni in autonomia, ma se per esempio porti sempre 1 l d'acqua e la fai di volta in volta risparmi già qualcosa.... poi, fornello a legna, così risparmi il combustibile... ho alcune dritte risparmio peso ma adesso son un po' di fretta, se riesco più avanti le indico.
 
Qualche hints per ridurre i pesi, che ho scoperto di volta in volta (magari sai già tutto però o hai a tua volta altri trucchi - da condividere :D!).
Ci son tanti modi di risparmiare etti, che messi insieme fanno il loro bel peso.
Tante cose possono essere tolte senza sacrificare il comfort....

- Procurati una bilancia elettronica da cucina e pesa tutto. Annota tutto quanto, senza prendere scorciatoie. Chiede tempo ma si scoprono cose molto interessanti.

- Elimina quanto più possibile gli "stuffsack" (con l'eccezione del sacco a pelo, personalmente lo proteggo di più, a volte uso una sacca stagna anzichè la sacca originale). Messi insieme fanno etti.
- Elimina mazzi di chiavi e portafogli. Porta solo la chiave che ti serve, attaccata ad un cordino o un anello. Le carte o le banconote necessarie possono essere riposte in un sacchettino impermeabile che pesa poco.
- Elimina quanto più possibile dal kit igiene, che non dovrebbe pesare più di un etto-un etto e mezzo. Il dentifricio l'ho eliminato (lo spazzolino è più che sufficiente). In uno ziplock tengo solo spazzolino da denti, fazzoletti di carta, un poco di carta igienica, un piccolo asciugamano in microfibra e un pezzettino di sapone di marsiglia naturale (che può essere usato anche per lavare i piatti e i vestiti e non inquina). Ci sono anche saponi tuttofare non inquinanti nei negozi outdoor, concentrati, ma è sempre meglio re-impacchettarli in contenitori più piccoli.
- Cucina: visto che sei solo e non pianifichi cibi particolari, tienilo al minimo. Una buona combinazione, poco costosa ma molto leggera (io sperimento sempre in fatto di pentolame), che ho trovato, è la pentola esterna da 1 litro del trangia 27 (80 grammi) + la pinza del trangia mini (20 grammi). Come coperchio puoi utilizzare della carta stagnola o un ritaglio di una vaschetta d'alluminio. Altrimenti, se ti serve una padella, valuta il tegame del trangia mini (è antiederente è pesa all'incirca lo stesso della pentola). Come coperchio va bene, ma per riporla non puoi chiuderlo sull'imboccatura della pentola a mo' di scatola, ma va posizionato sotto. Evita il trangia mini perchè la pentola è proprio piccola!!! Come posate, ci sono quelle di plastica della decathlon (15 grammi, forchetta e cucchiaio). Per la tazza puoi farne anche a meno e usare la pentola... altrimenti qualcosa di piccolo in plastica. Se vuoi un "hobo stove" a legna aggiungi un portaposate ikea (150 g). Altrimenti i classici fornelletti ad alcool + supporto e paravento in carta stagnola (30-60 g a seconda di come li costruisci)
- Pronto soccorso: elimina le buste rosse con la croce (belle e comode ma pesano e si riempiono di cose che non servono) e sostituisci con uno ziplock. Non serve di più che qualche cerotto, benda, disinfettante, steri-strip, materiale per rimuovere le spine e le zecche e curare le vesciche. Come medicine, porta quelle che ti servono, ma includi sempre antidolorifici e antiinfiammatori. Il mio pesa 120 g.
- Repair-kit: anche qua, generalmente basta un po' di duct tape (riparazioni alla tenda, materassino, materiale vario...), ago e filo, cordino. Se sai che ti serve, filo di ferro e fili più spessi.

- Cambi: se hai calze e magliette sintetiche, non ti servirà più di 1 cambio. Quella del giorno stesso basta darle una sciacquata, stenderla sullo zaino, e normalmente asciuga in fretta. Se fa fresco, io porto sempre un paio di calze di lana per dormire.

- Cose multi-uso, se possibile. Per esempio, se la stagione è di mezzo, anzichè portarmi la cuffia (che fa comodo la notte per dormire al caldo) e una sciarpa, mi porto solo un paracollo in pile. A seconda dell'esigenza fa sia da sciarpa sia da cuffia.

Io ho notato che solo con queste variazioni, senza costi extra, ho salvato chili !!!
 
Visto che abbiamo preso l'argomento del peso, che di per se apre infiniti percorsi informativi tutti validissimi, anche li, cerca uno zaino leggero ma non troppo, deve essere anche resistente, in base alla struttura del basto e al tipo di materiale dello zaino stesso, il peso puo' variare tantissimo.
Per deformazione professionale ho solo zaini di progettazione militare come Nerg o Tasmanian Tiger, buon rapporto qualita' prezzo e indistruttibili, ma pesantissimi a vuoto. Ogni uno e' artefice del suo destino ed io non riesco a staccarmi da questo tipo di base .
:)
D'altro canto solitamente hanno una cura maggiore proprio nella progettazione e nella distribuzione dei pesi dovendo sopportare attivita' lunghissime, certo dipende da quanto vuoi spendere.
ci aggiorniamo.
Buona notte a tutti.
 
cosa dite?
salewa ascent 42 oppure osprey talon 44?
Ho controllato e il litraggio mi basta, quindi quale tra questi 2?
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
felix1961 Zaini e contenitori 31

Discussioni simili


Alto Basso