Diventare agricoltore (serio)

Concordo con stanley, le stime fatte sono esatte. Pensa che un mio amcio con una quindicina di ettari a soia riesce a mala pena a coprire le spese... ma lo fa come passatempo!

Ho dei ricordi mooolto annebbiati del corso di diritto agrario... posso solo darti alcune dritte:

-informati se sul terreno gravano servitù prediali
-per quanto riguarda il tipo di coltivazione, stai attento che non ci siano vincoli di destinazione colturale
-per quanto riguarda l'impianto di un vigneto, dovrebbero esserci di mezzo le "quote comunitarie" che dovresti acquistare (a meno che non sia per "uso personale", ma in quel caso potresti coltivare una superficie molto ridotta). tieni conto anche che ci vuole qualche anno prima che il vigneto diventi produttivo (stesso discorso vale anche per gli alberi da frutta)
-potresti pensare di piantare pioppi... in 10 anni sono pronti al taglio e diventeranno cellulosa.

Buona fortuna!
 
Bel colpo!

We Fede questa si che sembra un a bella idea! Dal mio piccolo orto colmo di soddisfazioni e parassiti guardo ai campi come al forse next step... Senti ma fare su una cooperativa agricola cui dare in gestione la terra? Parlo da estremo profano ma credo ci siano aiuti comunitari e sgravi statali. Poi per certe colture ci sono degli altri incentivi... Credo si possa vivere di questo, dalle mie parti sono numerose le coop agricole e quindi sono convinto che debbano per forza prendere dei soldi in qualche modo, e non sono realtà enormi. Buona fortuna!
 
Fede parlo per esperienza diretta,la mia e' una famiglia di agricoltori,se vuoi vivere di agricoltura e vivere bene almeno devi coltivare una cinquantina di ettari di ortaggi,se vuoi buttarti sul grano e cereali in genere metti in conto minimo minimo 500 ettari,vigna,devi saperlo fare e per il livello attuale italiano minimo minimo una laurea in agronomia e un'esperienza decennale di cantina,la via piu' redditizia sarebbe il bestiame,ma sei disposto a non avere neanche un giorno libero all'anno? comunque,un mio amico ne alleva come secondo lavoro 5/6 all'anno di vitelli e considera che diciamo che ci tira fuori un mezzo stipendio,purtroppo nell'agricoltura gli intermediari sono come vampiri ma,se riesci a vendere direttamente fede diventeresti un uomo piacevolmente benestante e soprattutto felice,quindi se sei disposto a far fruttare al meglio la tua terra tra bestiame ,ortaggi,e alberi da frutto in bocca al lupo,sappi che e' una via dura,ed e' anche il sogno mio e di mio fratello!
Se servono un paio di braccia famki sapere e'!
 
mio nonno gestisce una azienda agricola molto grande e mi dice sempre che lui tira avanti solo con i contributi...... quando fa molto caldo ad esempio non bagnano nemmeno il mais perchè gli costerebbe troppo.....

io punterei sull'agricoltura biologica, ma ho l'impressione, che i vampiri diventino tutte le aziende certificatrici.

c'è una cosa molto bella che si sta sviluppando cioè esistono delle associazione che ti offrono una cassetta di verdura biologico a 10/20 euro.... in questo modo saresti tu direttamente il distributore! secondo me è un'idea interessante!

che dite?
 
dico che e' solo un'inizio!

ci vorrebbero leggi serie sull'agricoltura invece sembra che ogni governo si accorga degli agricoltori solo quando scioperano,oggi il grano veniva venduto a 419€ alla tonnellata(bologna),un prezzo giusto per gli agricoltori,solo che in mezzo si mettono i vampiri che lo pagano solo 200/250€ e lo rivendono a quel prezzo,fortunatamente mio nonno vende la sua modesta quantita' da solo e le verdure che non servono alle nostre famiglie le vende direttamente alle persone,oppure in anni particolarmente abbondanti(tipo le pesche l'anno scorso) un euro al chilo ma le devi raccogliere da solo,cosi' anche i bambini capiscono che la frutta e la verdura non nascono nei supermercati e che spendere una due ore alla settimana per andare in campagna respirare aria buona e fare la spesa in modo intelligente e' un investimento!
;)
 
nemo3m ha scritto:
,oppure in anni particolarmente abbondanti(tipo le pesche l'anno scorso) un euro al chilo ma le devi raccogliere da solo,cosi' anche i bambini capiscono che la frutta e la verdura non nascono nei supermercati e che spendere una due ore alla settimana per andare in campagna respirare aria buona e fare la spesa in modo intelligente e' un investimento!
;)
Messa cosi sembra uno di quegli agriturismi dove paghi per andare a lavorare in campagna
:rofl:
 
paghi solo il prodotto,se ti va' di rimboccarti le maniche, altrimenti a 1,50 le porti via nel tuo bel cestino!
Siamo gente seria!
 
Un consiglio da studente in scienze forestali??

Visto che non si parla di un investimento di poco conto contatta un agronomo!
Si fa un profilo del suolo, si vede davanti a che tipo di suolo ci troviamo e le potenziali colture che si potrebbero impiantare...nei post precedenti si è parlato dalla coltura a frutteto, alle piante officinali fino ad arrivare alla pioppicoltura...tutte colture totalmente diverse tra loro!

Se hai un buon capitale di anticipazione ci sono i contributi della 2080 per ogni ettaro in cui si effettua conversione a coltura arborea per utilizzazione forestale. Attualmente dall'ortofoto mi sembra di vedere che l'area è tutta a seminativo.
Come consigliato da qualcun altro fai una visura catastale per assicurarti che i confini siano affettivamente quelli (non si sa mai in futuro...) e per vedere eventuali vincoli cui è sottoposta l'area.

Ciao,
Ivan
 
hunter1086 ha scritto:
Un consiglio da studente in scienze forestali??

Visto che non si parla di un investimento di poco conto contatta un agronomo!
Si fa un profilo del suolo, si vede davanti a che tipo di suolo ci troviamo e le potenziali colture che si potrebbero impiantare...nei post precedenti si è parlato dalla coltura a frutteto, alle piante officinali fino ad arrivare alla pioppicoltura...tutte colture totalmente diverse tra loro!

Se hai un buon capitale di anticipazione ci sono i contributi della 2080 per ogni ettaro in cui si effettua conversione a coltura arborea per utilizzazione forestale. Attualmente dall'ortofoto mi sembra di vedere che l'area è tutta a seminativo.
Come consigliato da qualcun altro fai una visura catastale per assicurarti che i confini siano affettivamente quelli (non si sa mai in futuro...) e per vedere eventuali vincoli cui è sottoposta l'area.

Ciao,
Ivan

Ciao Ivan, in effetti il tuo ragionamento non fa una piega, nel frattempo il terreno è cambiato, per quell'appezzamento hanno alzato il prezzo a 4 € al metro quadro...qualcosa di assimilabile ad un furto, perlomeno dalle mie parti.
ho trovato e contattato il proprietario di questo terreno.
http://maps.google.it/maps/ms?ie=UTF8&hl=it&msa=0&ll=42.900993,12.73869&spn=0.006555,0.014591&t=h&z=16&msid=101945221253505879266.00044e725d56b833134cf
sono 7 ettari di terreno...
il lotto piu piccolo ha dei vincoli cimiteriali...ma per un terreno agricolo non dovrei avere problemi.
in effetti dovrei trovare un perito agronomo per capire qual'è la destinazione d'uso migliore...mhhhh vediamo un pò chi riesco a trovare....
 
Contattare un agronomo o un perito è la cosa migliore per non fare danni. Senza essere sul campo e senza conoscere l'area è un po' difficile da valutare.
Tieni conto inoltre che per impiantare delle colture agrarie ti servono anche i macchinari per effettuare lavori di preparazione, semina e raccolta; mentre nel caso di colture forestali essendo le lavorazioni necessarie ogni 10 anni circa puoi anche noleggiarle.

C'è da dire anche che a mio avviso 7ha sono un po' pochi per mettere su una coltura forestale, o meglio...non è impossibile da realizzare ma i guadagni ti arriverebbero solo ogni 5 anni in quanto, su 7ha io, facendo un piano di utilizzazione, creerei due particelle da 3,5ha che cadrebbero al taglio a turno in modo tale da avere degli introiti ogni 5 anni. Questo è un motivo per cui ti sconsiglierei la pioppicoltura o un aventuale ceduo di castagno.
Su un terreno più grande invece potresti affettuare delle utilizzazioni annuali (per es. 10 particelle quindi una particella all'anno cadrebbe al taglio)...partire da zero è difficile...ma non impossibile!!!

Ciao,
Ivan
 
hunter1086 ha scritto:
Si fa un profilo del suolo, si vede davanti a che tipo di suolo ci troviamo e le potenziali colture che si potrebbero impiantare...nei post precedenti si è parlato dalla coltura a frutteto, alle piante officinali fino ad arrivare alla pioppicoltura...tutte colture totalmente diverse tra loro!

Se hai un buon capitale di anticipazione ci sono i contributi della 2080 per ogni ettaro in cui si effettua conversione a coltura arborea per utilizzazione forestale.

Beh, i suoli possono essere sempre corretti... e un buon seminativo è certamente in grado di accogliere gran parte delle colture citate... ;)

Concordo comunque nel richiedere una perizia ad un agronomo.



Per la conversione a coltura arborea (così come l'impianto di un frutteto, a meno che non si considerino i piccoli frutti) i tempi in cui si può trarre del guadagno dall'investimento sono piuttosto lunghi (circa 10 anni), non trovi?
 
stanley ha scritto:
hunter1086 ha scritto:
Si fa un profilo del suolo, si vede davanti a che tipo di suolo ci troviamo e le potenziali colture che si potrebbero impiantare...nei post precedenti si è parlato dalla coltura a frutteto, alle piante officinali fino ad arrivare alla pioppicoltura...tutte colture totalmente diverse tra loro!

Se hai un buon capitale di anticipazione ci sono i contributi della 2080 per ogni ettaro in cui si effettua conversione a coltura arborea per utilizzazione forestale.

Beh, i suoli possono essere sempre corretti... e un buon seminativo è certamente in grado di accogliere gran parte delle colture citate... ;)

Concordo comunque nel richiedere una perizia ad un agronomo.



Per la conversione a coltura arborea (così come l'impianto di un frutteto, a meno che non si considerino i piccoli frutti) i tempi in cui si può trarre del guadagno dall'investimento sono piuttosto lunghi (circa 10 anni), non trovi?
Esatto Stanley ;)
L'ho scritto anche nel mio secondo post con due particelle (che comunque sono sempre piccole) riceverebbe guadagni ogni 5 anni, quindi con un'unica particella 10 anni!....riguardo al suolo in linea di massima è vero, però è sempre meglio un'analisi.
Il suolo potrebbe essere soggetto a salinizzazione (ad esempio per l'uso di acque irrigue di "scarsa qualità"), così come potrebbe presentare un orizzonte di profondità calcificato che renderebbe impossibile l'impianto di colture arboree (anche da frutto...) oppure potrebbe essere soggetto a fenomeni di lisciviazione spinta (allontanamento degli elementi minerali).
Queste chiaramente sono delle mie supposizioni, magari sto dicendo caxxate... :lol: ...in fin dei conti io ho un impronta più selvicolturale che agronomica

Ciao,
Ivan
 
hunter1086 ha scritto:
Esatto Stanley ;)
L'ho scritto anche nel mio secondo post con due particelle (che comunque sono sempre piccole) riceverebbe guadagni ogni 5 anni, quindi con un'unica particella 10 anni!....riguardo al suolo in linea di massima è vero, però è sempre meglio un'analisi.
Il suolo potrebbe essere soggetto a salinizzazione (ad esempio per l'uso di acque irrigue di "scarsa qualità"), così come potrebbe presentare un orizzonte di profondità calcificato che renderebbe impossibile l'impianto di colture arboree (anche da frutto...) oppure potrebbe essere soggetto a fenomeni di lisciviazione spinta (allontanamento degli elementi minerali).
Queste chiaramente sono delle mie supposizioni, magari sto dicendo caxxate... :lol: ...in fin dei conti io ho un impronta più selvicolturale che agronomica

Ciao,
Ivan
No, no... sono tutte osservazioni estremamente giuste (non avevo letto il tuo secondo post perchè stavo scrivendo il mio).

Il tuo consiglio di rivolgersi ad un agronomo è stato il consiglio più azzeccato! :D
 
a parte gli scherzi...
si, mi rendo conto che 7 ettari sono pochi, purtroppo però la terra costa troppo in italia!!!

se pensiamo alle quotazioni di terreni irrigui in Argentina non può esserci confronto!!

guardate con 200.000 DOLLARI COSA VI COMPRATE
 
mi sto muovendo anche in tal senso....
informarsi non costa niente! :si:

che dici Stanley: ci mettiamo in società in Argentina? ;)
 

Contenuti correlati

Alto