dolore al tendine d'achille!!!

ciao a tutti, due anni fa comprai un paio di scarpe dolomite pecisamente le condor cross gtx per andare in norvegia a fare trekking, e mi diedero parecchio fastidio al tallone d'achille a tal punto da prendere degli antodolorifici. Forse al colpa fu mia perchè le usai subito senza farle ammorbidire un pò. Quest'anno invece le ho usate in Valmalenco e mi hanno fatto di nuovo male, non come in Norvegia ma sempre male, anche perchè il trekking in confronto era più tranquillo. Parlai anche con un negoziante del posto che mi ha consigliato delle mc kinlei, che ho provato per un giorno e ho trovato veramente scomode. Cosa mi consigliate? cambiare marca? cambaire scarpa dolomite?
 
Non so delle tue scarpe in particolare, ma io avevo comprato un paio di scarponi quechua senza pretese che durante le prima uscite mi davano molto fastidio alla caviglia, specie in discesa. Dopo qualche uscita non ho avuto più alcun problema, forse si erano ammorbidite, non saprei.
 
Qui i fattori possono essere tanti.Allora potrebbe essere la scarpa che magari non rispecchia l'anatomia del tuo piede.Può essere che magari è troppo rigida e quindi nella rullata del piede il movimento venga limitato e forzato.Questo problema magari è solo momentaneo,da come hai detto tu che hai indossato le scarpe senza avere un "rodaggio".In tal caso mettile quando sei in casa per un paio di giorno e poi vedi se ti fa ancora male.Può essere anche un raro difetto di fabbrica.Tieni conto anche di questo.
Magari il problema è ancora più semplice di ciò che pensiamo.Nel senso che magari ti fa male solo perche hai fatto un trekking super impegnativo e che quindi hai osato diciamo cosi un pò più rispetto al normale.In questo caso la miglior terapia è il riposo associato ad una crema ad azione locale antinfiammatoria.
Prova con delle suolette aggiuntive.Molti amici miei che corrono a livello agonistico hanno avuto alcuni stessi tuoi problemi e una volta usati hanno visto un netto miglioramento.Se non ti fa più male una volta che le indossi allora ti consiglio di tenerle.Magari il problema è l'impatto col tallone troppo duro.
ciao :)
 
Ultima modifica:
grazie mille..... allora proverò con delle solette!!! nei trekking di un giorno qui all'elba non mi danno alcun problema, è usandole per più giorni che noto dei fastidi!!! grazie ancora!!!
 
grazie mille..... allora proverò con delle solette!!! nei trekking di un giorno qui all'elba non mi danno alcun problema, è usandole per più giorni che noto dei fastidi!!! grazie ancora!!!
quindi le hai già rodate a lungo, vero? (oltre a quei due utilizzi in cui hai accusato dolore)
 
si si.... all'elba le ho usate parecchio!!! ora la mia paura è che si ripresenti il dolore durante un trek di più giorni!!!
 
Per anni ho sofferto dolori alla pianta del piede e quest'anno son mesi che mi duole il tallone. Sempre d'estate e tutti mi dicono che è colpa di scarpe super basse e ciabatte da mare. Con gli scarponi mai problemi se non affaticamento alle caviglie.....
 
Dipende se ti fa male dopo trekking impegnativi o di più giorni oppure sempre. Il dolore può essere dovuto ad uno scorretto appoggio plantare, e te lo dico perché ci sono passato anche io, ho una tendinite più o meno acuta al tendine di achille, dovuta ad uno sforzo eccessivo e ripetuto per più giorni con semplici scarpe da ginnastica (per 2 mesi ho fatto circa 10 km al giorno, a volte di più).
Dopo un esame (baropodometrico, mi sembra) in effetti è venuto fuori che il peso del corpo lo scarico completamente sul tallone e sulle punte, senza nemmeno andare a toccare il centro del piede. Di conseguenza, mi sono fatto fare dei plantari a diverse densità.
La prima cosa da provare è l'utilizzo di solette, ho sentito parlare molto bene di quelle interamente in gel della foot looker, poi puoi trovarti benissimo anche con altre, dipende da te.
 

Discussioni simili



Alto Basso