domanda fibra vulcanizzata

Ciao vorrei provi una domanda, specialmente a chi è appassionato nel costruirsi i coltelli:
la fibra vulcanizzata di vari colori, che solitamente viene usata per fare sottili spaziatori che dividono i vari materiali che compongono il manico di un coltello, che proprietà ha?
è un materiale molto duro ed indeformabile oppure ha una sua leggera morbidezza ed elasticità?
Io avevo supposto che in parte fungesse da cuscinetto tra i vari materiali per livellare eventuali microimperfezioni nelle superfici di contatto tra materiali differenti, in modo da evitare infinitesimali gap e fessure.
Ditemi la vostra, ed eventualmente quali potrebbero essere le alternative più facilmente reperibili alla fibra vulcanizzata ?
Ciao
 
C'é un paginone su wikipedia americana, ma anche sull'italica treccani online.

Credo che le proprietà complessive di un materiale multistrato vadano considerate un tutt'uno come (per fare un esempio) le proprietà del cemento armato in edilizia.


Su wikipedia inizia più o meno così:

La fibra vulcanizzata è un laminato composto solo di cellulosa. Il materiale è duro, resistente (nell'originale: resiliente), simile al corno, più leggero dell'alluminio, più duro di cuoio, e più rigido rispetto alla maggior parte termoplastici. Uno strato di laminazione di fibra vulcanizzata viene utilizzato per rafforzare i lamierini di legno utilizzati in sci, skateboard, travi di sostegno e come un sub-laminato in impiallacciature di legno sottili.

In origine:

Vulcanized fibre is a laminated plastic composed of only cellulose. The material is a tough, resilient, hornlike material that is lighter than aluminium, tougher than leather, and stiffer than most thermoplastics. The newer wood-laminating grade of vulcanized fibre is used to strengthen wood laminations used in skis, skateboards, support beams and as a sub-laminate under thin wood veneers.
 
hmm interessante un po conferma la mia supposizione, mi piacerebbe sentire un costruttore di coltelli che già la usa ed eventualmente capire se si può usare qualcos'altro in alternativa di più semplice
 
Spiegazione specifica per i manici dei coltelli:

"Il materiale usuale è fibra vulcanizzata di qualche tipo. Essa non si comprime molto, la colla vi aderisce bene, si lucida (carteggia?), ha stabilità dimensionale, non si crepa o divide o riduce, è compatibile con tutti le operazioni di taglio e rettifica che facciamo su manici di coltello, non si rompe sotto la luce UV o livelli ragionevoli di calore, non reagisce alla chimica che non danneggiare un manico del coltello, è resistente all'acqua completamente, ed è disponibile in vari colori.... Dubito che tutto questo valga per un distanziatore di materiale plastico."


http://www.knifenetwork.com/forum/showpost.php?p=445552&postcount=2


In effetti su un altro forum qulacuno riferisce di avere provato con plastica proveniente da stoviglie e con il coperchio di un contenitore tipo tupperware. Suppongo che dipenda pure da come (quanto) vuoi stressare il coltello.
 
Il fimo lo conosco bene ma mi sa che e' troppo fragile sotto sforzo col rischio che il pezzetto si spezzi durante la fase di incollaggio e pressaggio. L'idea del cartoncino inpregnato non e' malvagia grazie
 
Io la uso spesso. Soprattutto per isolare l'acciaio dal legno. Come dice Andrea si possono usare uno o piu fogli tipo bristol (a seconda dello spessore) impregnati di resina.
:)
 
Cioe' prendi il cartoncino del colore che vuoi poi lo spennelli abbondantemente di resina. Lo metti tra due celophan e poi in pressa giusto?
Resina epox o poliestere?
 
Dunque...invece del celophan meglio usare la carta forno, fai uno strato di resina e gli appoggi il cartoncino, poi gli distribuisci sopra la resina impregnandola bene usando i guanti di lattice (ti suggerisco di metterne almeno due in modo che quando hai finito con la resina ti togli il primo guanto e sotto hai gia quello pulito) ripeti l'operazione per lo spessore necessario poi chiudi con lo strato di resina e carta forno. Metti tra due tavolette di legno ( avvolgi prima il tutto con la carta forno in modo che la resina cola solo dalle estremità) e serra bene con dei morsetti. Se metti tanti fogli hai fatto una placchetta di micarta. Io uso l'epox, ma può andar bene anche la poliestere...
ciao
 
Ultima modifica:
..... e la resina non passa attraverso la carta forno ?..... avrei giurato che si usasse delle lastre di acciaio con superficie lappata per fare il sandwich.

Ciao :si:, Gianluca
 
Grazie Elba62 mi hai tolto i dubbi .
A questo punto quasi quasi me li faccio io e risparmio. Soprattutto la spedizione
 
Grazie Elba62 mi hai tolto i dubbi .
A questo punto quasi quasi me li faccio io e risparmio. Soprattutto la spedizione
Okkio che un foglio di fibra costa circa 3 euro... e la resina molto di più...fatti bene i conti. Se ti serve comunque qualcosa fammi sapere che magari posso aiutarti..ciao
 
Si alla fine ho ordinato un po di fibra tanto avevo poco tempo, comunque la resina epossidica non mi mancava ne ho una latta quasi piena
 

Discussioni simili



Alto Basso